utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
36 commenti
alleaffar

alleaffar11

appassionata cucito

Preferisco il "piuttosto che", linguisticamente mi sembra più corretto.

 14/01/2016 21:26:51

alleaffar, non è corretto anzi  e' profondamente sbagliato. A proposito ne ha parlato anche l'Accademia della Crusca

http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana/consulenza-linguistica/domande-risposte/uso-piuttosto-valore-disgiuntivo

 14/01/2016 21:31:28

alleaffar, se si usa al posto di "oppure" è scorretto linguisticamente, e può creare ambiguità rispetto al vero significato della frase, come spiegato anche in questo video:

http://www.ilvinoeleviole.it/piuttosto-che-usarlo-impropriamente-io-mi-suicido/

a me quest'uso dà fastidio, non so perchè

 14/01/2016 21:37:25
donatella

donatella209433

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

evermoren, ti dà fastidio perché è sbagliato.   

 14/01/2016 21:47:54

Cos'ha di male? È un'espressione che mi capita spesso di usare.

 14/01/2016 21:30:44
 14/01/2016 21:34:58
in risposta a ↑

magnulli, grazie!! Non lo sapevo.

 14/01/2016 21:45:07
Endeavour

Endeavour37326

Indefinibile

Chiarenji,

carissimissima, mi trovo sempre d'accordo con te, ma stavolta no

Per come viene bistrattata la nostra bella lingua, pur amando molto l'inglese che conosco comunque poco, ritengo sia giusto e apprezzabile dare il giusto peso anche alle sfumature di particelle pronominali e interiezioni che danno alla "Lingua Madre" quei "toni" di colore che solo un oratore madrelingua può permettersi di richiamare.


Ovvero, piuttosto, o, sicché, invero, sennonché, ovviamente... non possono essere "termini abusati" o il fraseggio apparirebbe forzato e innaturale, ma il piacere estremo di ascoltare una persona usare ogni parte del discorso nel contesto e nell'accezione più corretti, è pari al piacere che dà l'ascolto di una bella sinfonia: l'accordo delle parole è simile all'accordo delle note, usane una stonata e ti si rovina l'insieme.


Ma anche se tu usi spesso "piuttosto" al posto di "o" ti perdono, anche se tu usassi "a me mi" in una lettera ti perdonerei, sarebbe imperdonabile, ma ti perdonerei lo stesso :-D


 15/01/2016 18:40:27
in risposta a ↑

Endeavour, "a me mi" mi fa sanguinare le orecchie!! Comunque ho smesso di usare "piuttosto che" al posto di "o", ci tengo a parlare un italiano corretto.   Purtroppo lo sento dire spesso, oggi la prof. che mi ha interrogata all'esame ha usato "piuttosto che" come disgiuntivo in una domanda che mi ha fatto.

 15/01/2016 19:41:11
Endeavour

Endeavour37326

Indefinibile

in risposta a ↑

Chiarenji,

vedi che faccio bene a trovarmi sempre d'accordo con te e a perdonarti?

Infatti, ribadisco, sono assolutamente d'accordo con te   

 15/01/2016 22:35:23
in risposta a ↑

Endeavour, ti ringrazio   

 15/01/2016 22:35:58

È odioso, mi viene l'orticaria ogni volta che lo sento

 14/01/2016 21:32:39
Pollyanna0

Pollyanna013256

Studentessa

È una tragedia. 

 14/01/2016 21:41:50

Pollyanna0, ^_^


 14/01/2016 21:45:55
Endeavour

Endeavour37326

Indefinibile

Pollyanna0,

tanto tempo che non ti leggo: quanta saggezza nelle tue parole   

 15/01/2016 18:41:12
donatella

donatella209433

ex traghettatrice di Quaggers

Detesto il "piuttosto che" usato in maniera errata, con valore disgiuntivo. E' una moda che si è diffusa da tanto tempo ormai, pare dagli anni '80. Ne abbiamo parlato parecchio in un post di qualche tempo fa, proprio dedicato all' utilizzo del "piuttosto che".


 14/01/2016 21:46:52
Endeavour

Endeavour37326

Indefinibile

donatella,

la moda che si è diffusa è quella di usare le parole a casaccio, forse perchè se ne conoscono poche o forse per mostrare di conoscerne più di quelle che effettivamente si conoscono.

Intorno al 2001 ho conosciuto una persona che usava come termini Invero ed eziandio, lui aveva 82 anni e il suo eloquio era talmente piacevole da lasciarti frastornata: ti sembrava di sentir parlare il padre di Enrico, protagonista del libro cuore, ma con una tale naturalezza che cercavi di non interromperlo per avere il piacere di ascoltarlo.


Al contrario parole del genere, o altre parole, usate a sproposito, suonano come le unghie sulla lavagna...


Inoltre, laddove un "a me mi" buttato nel discorso concitato si perdona facilmente, quando lo vedi scritto, anche solo in una e-mail "a me mi viene voglia di strangolare"   

 15/01/2016 18:46:44
donatella

donatella209433

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

Endeavour, anche io mi incanto ad ascoltare le persone che utilizzano un certo linguaggio "antico", ma lo trovo inadeguato quando diventa una forzata esibizione di parole in disuso. A quel punto, molto meglio "parlare come si mangia", no? Per quanto riguarda i vari "a me mi, a te ti, ma però", chiaro che nel linguaggio parlato vivacizzano la conversazione e sono accettabili, vederli scritti mi fa un po' male alle orecchie e anche a me mi viene una strana voglia...   

 16/01/2016 11:09:58

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader