Olar

Olar461

Studente

Preferite possedere film,libri e musica materialmente o state digitalizzando la vostra collezione?

Ormai il mondo di internet e della tecnologia in generale sta rendendo disponibile molte forme d'arte acquistabili sottoforma di file leggibili dai nostri computer e ormai anche dai nostri telefonini,spesso a costi più bassi e minor ingombro di spazio rispetto a interi angolo della casa occupati da vinili,DVD,libri ecc.
Quindi vorrei sapere se voi Quaggers preferite rimanere più legati materialmente alla vostra libreria/discoteca/videoteca o non avete nessun problema a liberarvi della copia fisica interessandovi solo al contenuto?

 19/09/2013 19:52:23 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
27 commenti
Questo utente si è disattivato

Io prediligo assolutamente la copia materiale rispetto a quella digitale. Possedere il disco di un gioco, un cd musicale o un libro per me è tutta un'altra storia. Non lo so è una strana sensazione, anche se la copia digitale rappresenta un costo minore e praticamente nessun spreco di materiale per produrlo.il futuro è questo quindi è meglio cominciare ad abituarsi!

 19/09/2013 20:12:14
Olar

Olar461

Studente

Per i videogiochi è un eccezione perchè da un po' di anni c'è la brutta abitudine di lasciare al posto del libretto di istruzioni un pezzo di carta con su scritto il link per la pagina web,quindi non lascia un'esperienza tanto diversa dall'acquisto digitale.

 20/09/2013 11:05:16

Libri, film, musica su vari supporti fisici accumulati nel tempo hanno una loro storia. Per me  ci sono momenti legati alla lettura di un libro, la scoperta di un cantautore o l'attesa di un nuovo film che sembrano essere un tutt'uno con l'elemento materiale che rappresentano: contenuti e contenitori si fondono. Mica è facile separarsene ... e infatti tutto resta sugli scaffali o riposto dentro scatole. 
Cambiando abitudini, da un certo punto in poi, ho iniziato a tralasciare il contenitore, rivolgendo l'attenzione ai contenuti che sono diventati soprattutto digitali. Per ora c'è una discreta "convivenza" di supporti, con notevole miglioramento del cubo d'aria Sorridente 

 19/09/2013 21:52:12
Olar

Olar461

Studente

Molti libri o dischi che possediamo sono in qualche modo un simbolo per noi.

 24/09/2013 14:34:50

Certamente il digitale ha degli aspetti importanti e notevoli, sia per quanto riguarda lo spazio fisico risparmiato, per il costo effettivo del prodotto, per la riduzione, anzi, eliminazione dei materiali generalmente utilizzati nella produzione, quindi, per la speranza che ciò abbia un riscontro ecologico e cioè un maggiore rispetto per l'ambiente. Nonostante i vantaggi possano essere molteplici o effettivamente lo sono, tra cui quelli precedentemente citati, il digitale perde nettamente contro il prodotto fisico. Motivo? Il princiapale motivo, considerando un libro, è l'emozione che da sfogliare le pagine, la sensazione tattile che da lo sfiorare con le dita la superfice della carta, notare le piccole imperfezioni nella carta o del testo stampato, il poter tenere realmente in mano ciò che si sta leggendo, osservare la bellezza della copertina e dei suoi particolari, l'odore del libro... A me fa particolrmente tristezza il pensiero che presto i libri, che da sempre sono carta, inchostro, rilegature, arte nella realizzazione delle copertine, saranno dei tablet/smartphone dove si sfoglia toccando l'anonima superfice di uno schermo touch o cliccando col mouse con un computer, per non parlare della scomparsa repintina di un elemento sfizioso e importante quale il segnalibro, taluni davvero molto belli, piccole opere d'arte o quanto meno manifesto di fantasia e creatività, credo che poi riveli un po' la personalità del lettore essendo ciò un qualcosa che viene scelto a proprio gusto. Pensate alle librerie, luogo di lettura, circondati da libri da sempre, frequentate esclusivamente da persone armate di tablet... E i libri a giacere ignorati sugli scaffali, ammesso che delle librerie non decidano col tempo di sbarazzarsene... Il mio discorso è centrato sul libro, ma può esser fatto per ogni cosa in minaccia di estinsione da parte del nemico digitale con l'indice puntato. Penso anche che in un qualche modo passare del tutto al digitale, tolga in moderata misura del lavoro.

 20/09/2013 02:45:03
Olar

Olar461

Studente

La tecnologia comunque sta togliendo il lavoro già da molto tempo,basti pensare alle industrie e all'agricoltura...

 20/09/2013 11:38:17

Giustissimo. Quello che dici è del tutto vero, io ho parlato di una misura moderata volendo essere appositamente ottimista. Però se ci si guarda intorno lo scenario è quello che hai illustrato tu, cosa molto spiacevole, speriamo che in certi campi questa tendenza freni un po'. Tecnologia sì, ma che non ci sopraffaccia.

 20/09/2013 22:41:25
donatella

donatella209303

ex traghettatrice di Quaggers

Mi sembra un ottimo punto di vista @TH3HourOfTheMOON (te l'ho già detto che hai il nickname più difficile che abbia mai visto???). Anche io trovo sia necessario non dirigersi esclusivamente verso la tecnologia ma conservare un contatto con ciò che siamo stati abituati a conoscere. Non demonizzo la modernità e l'avanzare dell'innovazione, ma mi piace anche guardarmi indietro.
 19/11/2013 18:00:32
CarmenC

CarmenC21898

Laureanda

Inevitabile digitalizzare una parte della propria collezione in musica, libri e dvd ma solo per esigenze di device quali un ebook a portata di mano, un ipod che richiede mp3 e un pc nel quale poter inserire una chiavetta USB per guardare un film. Ci tengo molto ad essere al passo con i tempi e a considerare l'aspetto "moderno" di una collezione, ma assolutamente non rinuncio ai miei vinili, ai miei libri e ai cofanetti delle mie serie TV preferite. Ovviamente essendo i costi del digitale molto ridotti rispetto agli altri cerco di acquistare in copia fisica la mia musica preferita o vinili che appartengono al patrimonio musicale e al quale non bisognerebbe mai rinunciare, per acquistare ebook o album in digitale che in fondo non sono tra i miei preferiti ( e al quale si può dedicare un acquisto più economico). Ultimamente però ho acquistato vinili che contengono il download gratuito dello stesso album, e questa cosa l'ho trovata interessante così posso ascoltarli anche nel mio ipod in versione digitale. 

 20/09/2013 07:23:31
Olar

Olar461

Studente

In effetti comprare un album non eccelso in mp3 non dà molto fastidio. Ma pensare di avere Heroes di David Bowie o Sgt. Pepper dei Beatles solo come degli anonimi quadratini colorati in un angolo di schermo del proprio device mi sembra un po' triste. Diciamo che l'acquisto fisico ormai va fatto solo con cose "che meritano".

 20/09/2013 10:50:04
Aymard

Aymard12773

Come dicevano @TH3HourOfTheM00N e @CarmenC la digitalizzazione di una parte o di tutte le proprie collezioni, è una cosa quasi inevitabile. Il tempo e alcuni innegabili vantaggi ci porranno di fronte alla necessità di adeguarci al nuovo standard. Personalmente, da amante del supporto cartaceo, l'idea di non avere più qualcosa da conservare, ma di possedere solo una serie di bit depositati in qualche server disperso in chissà quale paese del terzo mondo, non mi entusiasma. Ma un vantaggio su tutti è proprio questo: la possibilità di non perdere o veder rovinati i propri supporti. Un libro o un disco potranno sempre rovinarsi o essere persi, mentre con i nuovi sistemi di storage online, sarà praticamente impossibile.

 20/09/2013 08:34:32
Olar

Olar461

Studente

In effetti L'ideale sarebbe quindi un compromesso tra cartaceo e digitale come il bundling per i libri o l'autorip per i cd ( qui una Quag in cui si parla appunto di questohttps://www.quag.com/question/26063/pensate-che-il-bundling-sia-la-giusta-soluzione-tra-ebook-e-libri-cartacei/?qgids=A1pqBwdsBX4QPP8DMTZzbw )

 20/09/2013 11:01:17

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader