Anna

Anna48920

Web Specialist

In Gran Bretagna cresce il numero dei bambini educati a casa. Educhereste i vostri figli in casa o preferite mandarli a scuola?

In Gran Bretagna è in aumento il numero dei bambini educati in casa. L'homeschooling o educazione parentale è consentita anche in Italia: possiamo educare e istruire i nostri figli in casa, in autonomia o affidandoli ad un educatore; i ragazzi sono tenuti solo ad affrontare un esame a fine anno per verificarne il livello di istruzione. L'educazione parentale è poco diffusa in Italia e se avessi figli io non la sceglierei. 

Penso che la scuola come ambiente, il rapporto con le maestre e i compagni costituiscano una parte imprescindibile dell'educazione dei ragazzi e contribuiscano in modo determinante alla loro crescita.

Mi piacerebbe parlarne con voi per valutare pro e contro di una scelta simile. 

 11/01/2016 15:35:19
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
109 commenti

Vedendo l'educazione ricevuta a scuola dalle mie figlie ci ho pensato alcune volte: io sarei sicuramente un insegnante migliore. Tuttavia le nozioni culturali da sole non bastano: il confronto coi coetanei è un elemento imprescindibile nella crescita. Certo vanno tenuti d'occhio sia i figli che i coetanei poiché esistono le brave persone, ma anche le caccole. 

 11/01/2016 17:47:17
Anna

Anna48920

Web Specialist

professorissimo, anche i bimbi sanno essere abbastanza duri tra di loro. Eccezion fatta per i casi gravi (penso al bullismo ad esempio), il confronto fa comunque parte della crescita. Prima o poi dovranno comunque uscire questi ragazzi...

 11/01/2016 18:13:06
loras

loras25521

Sono una qualsiasi.....ma diversamente giovane

Esatto, i bambini devono interagire con altri bambini e altre persone, mi sembra allucinante tenerli in casa.

Una follia 

 11/01/2016 20:19:50
Anna

Anna48920

Web Specialist

loras, io non vedo lati positivi nella scelta di educare i propri figli a casa, tanto più se a occuparsi della loro educazione sono gli stessi genitori. Credo sia importante per un bimbo distinguere tra diversi ambienti e tra diverse figure importanti come i genitori e gli insegnanti.

 12/01/2016 10:51:48
PierGiorgio53

PierGiorgio5358106

in attesa pensione

torniamo indietro? al tempo dei precettori per i nobili? sono contrario. i bambini devono socializzare con i coetanei.

 11/01/2016 22:02:41
Anna

Anna48920

Web Specialist

PierGiorgio53, sembra anche a me un passo indietro enorme. Per fortuna, almeno per ora, in Italia si sceglie la scuola!

 12/01/2016 13:00:49

i bambini devo stare con gli altri bambini per imparare a cavarsela da soli, quindi meglio la scuola e meglio di tutto la scuola pubblica (ma organizzata a dovere)

 11/01/2016 22:35:14
Anna

Anna48920

Web Specialist

magnulli, se non ricordo male vivi a Londra, mi piacerebbe sentire il tuo parere. Secondo te c'è qualcosa che giustifichi una simile tendenza in Gran Bretagna?

 12/01/2016 14:34:29
in risposta a ↑

Anna, la mia risposta precedente si riferiva alla scuola in generale, io resto favorevole sempre alla scuola pubblica. Comunque, in Uk il sistema scolastico differisce dal nostro e la scelta dei genitori di educare i figli a casa (autorizzata dal governo) è multifattoriale :  

- sottrarre i figli al bullismo 

- dare loro una istruzione su misura alle loro caratteristiche e propensioni sottraendoli allo stress da competizione

- in una società multietnica e muliconfessionale è assicurare una continuità con la cultura e la religione di appartenenza


 12/01/2016 21:12:53
Anna

Anna48920

Web Specialist

in risposta a ↑

magnulli, mi sembrano tre punti molto importanti. Discutibili senza dubbio, ma mi sembrano motivazioni che hanno un senso. Mi hai mostrato una prospettiva che ignoravo, ti ringrazio.

 13/01/2016 13:28:36
aloiv

aloiv5926

Educatrice artigiana

No non è giusto: si deve crescere a scuola confrontandosi e divertendosi con gli altri perché poi si vivrà in società.. che poi la scuola a volte non sia il luogo più adatto per imparare e fare esperienze significative e positive è sempre di più un problema, l'insegnamento in casa non è l'alternativa ma sicuranente la scuola dovrebbe adattarsi ad una società che cambia e per ora secondo me è rimasta indietro. 

 11/01/2016 22:53:24
Anna

Anna48920

Web Specialist

aloiv, faccio fatica a capire se il fenomeno dell'educazione in casa stia prendendo piede come conseguenza ad una scuola che i genitori giudicano come inadeguata. Questa valutazione è difficile da fare per me che non conosco il sistema scolastico della Gran Bretagna. Quanto all'Italia, mi trovo d'accordo con te: la nostra scuola deve mettersi al passo con i tempi, ma educare i figli in casa non è la soluzione.

 12/01/2016 16:14:03
aloiv

aloiv5926

Educatrice artigiana

in risposta a ↑

Anna, si penso di sì ma anche io non so valutare perché non conosco il loro sistema. Da noi non credo ci possa essere una tendenza di questo tipo. 

 12/01/2016 17:50:47

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader