Lei


Esco.


Esco per strada.


Sto passeggiandomi addosso per Milano.


...Io ho molti difetti, ma c'è un difetto che ci accomuna tutti quanti. la noia. Ed è molto triste passeggiare annoiati per una città invivibile.


Finché a un certo punto sento un fremito, un palpito. Forse era quello previsto fin dall'inizio, non lo so. Ma sento una ragazza che mi guarda.


Guardo meglio. Non sono sicuro che stia guardando me. Guardo se sta guardando la vetrina della Boutique della carne, dietro di me. No, sta guardando me.


"Dì, giuro!"


Direi giuro, a meno che non stia guardando questo qui col telefono cellulare. No no, sta guardando me!


D'altra parte lo capisco quando una mi guarda, perché quando una mi guarda non guarda mai da giù a su e neppure da giù a giù. Guarda sempre da su a giù. Mi rigiro: è impossibile che stia guardando quello del telefono cellulare, lui è uno stangone di un metro e settanta.


Allora è definitivo: sta guardando davvero me. È simpatica, se non altro per aver scelto me tra il roast beef della Boutique e il pirla col telefonino.

La rivedo due giorni dopo davanti all'Altra faccia dell'insalata. E sta guardando di nuovo me. 

Guardo se per caso c'ha un chihuahua.


Non c'ha chihuahua.


Guardo se sta salendo sulla Volvo.


Non c'ha la Volvo.


Lei viaggia su un archetipo. Una splendente e luminescente R4 rossa.


"Dì giuro!"


Giuro.


Allora mi faccio coraggio, l'avvicino e le dico: 


"Senti, così per curiosità, non è che mi accompagni al mercato, che oggi c'è il mercato... che è venerdì... Anzi, facciamo domani che è sabato... Anzi ci ho ripensato, facciamo oggi che così non ci pensiamo più... Va bene, mi sono autoconvinto che facciamo domani" 


E lei, d'amblé, dice:


"Va bene".


"Dì giuro!"


Giuro.


"Complimenti..."


Anzi, se devo dirla tutta non mi ricordo cosa dice di preciso. Sono troppo occupato a guardarla, a scoprirla piano piano. Ad annusarla... Cazzo, non è solo simpatica. È anche informalmente carina.


E così, mentre sta salendo sull'archetipo vetturale le dico:


"Ehila, domani fatti bella!"


Insomma, a volte esagero.


Si presenta il giorno dopo davanti a Leo il Macellaio: la Boutique della carne, il luogo romantico dove ci eravamo visti la prima volta.


La guardo bene. Oggi è il giorno dopo: il mio giudizio può essere sereno, più distaccato... È qui che casca il dobermann... C'è un solo modo per descrivere quel modo di camminare, quel modo di muoversi, quel modo di portare il maglione, quel modo di salire e scendere dall'archetipo... vedo e non vedo... cioè non vedo ma è più che vedere... C'è solo un modo per descrivere quel modo di porgersi al mondo... lei era davvero...


"Una grandissima figa!"


Non volevo dirlo. Lui è la parte più volgare di me, lui è l'espressione vivente dell'imbarbarimento del lessico contemporaneo... ma forse coglie l'essenza meglio di me. Insomma, diciamo che è più che bella. E allora andiamo al ristorante e andando al ristorante parliamo. Voglio dire: andando al ristorante si parla... le prime volte che si esce. Poi col passare delle volte si mangia di più e si parla di meno.


Intanto si avvicina il cameriere che ci chiede di ordinare. 

"Che cazzo vuoi? Non vedi che sto parlando! Mangeremo quando ci lasceremo!"


E lei parla, parla, fa battute. Oh, ragazzi, questa qui è spiritosa! Si prende in giro... mi prende in giro... è simpatica, è proprio simpatica... È spiritosissima!... Mai conosciuta una così... E ti dirò di più: è anche colta, ma quel colto medio che sa un po' di tutto ma non ti fa sentire a disagio.

Voglio dire - Qui ci troviamo di fronte a una ragazza simpatica, carina, che viaggia su un archetipo, che è quella cosa lì che io non dico, che è spiritosa e che è anche colta. Insomma, finiamo a casa e finendo, per così dire, nel talamo, vuoi che una così abbia anche una predisposizione, una sensibilità, un talento per...


"Ciulare..."


...Per quella che io chiamo molto più decentemente la coniugazione biblica?... L'accoppiamento... Questa predisposizione ce l’ha. 


Ci troviamo di fronte a un caso rarissimo per una città invivibile. Rarissimo ma non impossibile, perché più le città sono invivibili e più è possibile incontrare persone che te le rendono vivibili. Se il cuore non battesse così forte si potrebbe raggiungere il cervello con più velocità... Preso!


Allora adesso per salvarsi bisogna trovarle dei difetti!


Perché non è possibile che una persona così non abbia difetti...


E glieli trovo... Ma cazzo sono i difetti che piacciono a me!

Sai quel modo di dire le bugie che rende tutto più vero, sai quel modo di incazzarsi che rende tutto più plausibile, sai quel modo di bere che non svacca mai, quel modo di ubriacarsi poco che sembra Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany... che, voglio dire, a Milano dove la trovi Audrey Hepburn e dove trovi Tiffany per fare colazione? Al massimo a Milano puoi prendere un cappuccino da Taveggia con Mara Venier!


Allora mi son detto: ragazzo, qui bisogna affrontare le cose più seriamente.


Parliamo seriamente. E lei purtroppo parla... parla benissimo! Inizia un discorso serio... cazzo è intelligente! Dovevo immaginarmelo perché non porta le scarpe coi tacchi...


Qui ci troviamo di fronte a un caso disperato: me stesso!


Noi qui ci troviamo di fronte a una ragazza carina, simpatica, più che carina: diciamo quella cosa lì, che ha una predisposizione per tutto quel che concerne l'amore e le congiunzioni bibliche, ci troviamo di fronte a una ragazza colta senza tacchi, ci troviamo di fronte a una ragazza che ha difetti che potrebbero risolvere molti dei nostri problemi.


Bene. A questo punto allora bisogna prendere il coraggio a due mani, perché sono da solo e non posso averne quattro. Era come se si sospendesse il cuore.


E le faccio: "Senti un po': cosa pensi del matrimonio?"


E lei mi fa un accenno di assenso con la testa.


E allora l'ho guardata. "Ascolta: pur essendo io che te l'ho chiesto, sono lusingato del tuo assenso ma adesso sono io che ho bisogno di una settimana di tempo per rispondermi alla domanda che io stesso ti ho fatto."


Mi son preso una settimana... E il settimo minuto della settima ora del settimo giorno... mi sono deciso.


Mi sono presentato da lei e...


"Questo è Gino. È il mio migliore amico... E molto umilmente, in piena lucidità dei miei mezzi mentali, ti chiedo di sposartelo. Questo è l'unico modo perché io e te possiamo stare insieme tutta la vita."


"Complimenti, sei un bel pirla..."


Da Era meglio morire da piccoli, di Paolo Rossi


 15/06/2019 13:36:25
desi88

desi881486

Yappappeo, Figa, mi è strapiaciuto questo stralcio    

"se il cuore non battesse così forte.." 

Il protagonista sembra me, in versione maschile. 

 24/06/2019 15:02:11
in risposta a ↑

desi88, ...eh, benvenuta nel club   

 24/06/2019 15:13:09
desi88

desi881486

in risposta a ↑

Yappappeo, come lo descriverestii, il tipo? 

 24/06/2019 18:36:08
Hegea

Hegea4651

Mi fa innamorare l' aspetto fisico, certi lineamenti e una certa altezza, il fascino che mi suscita, la simpatia.

 16/06/2019 12:31:24

Escludendo l'aspetto fisico, la dolcezza.

Ma senza attrazione fisica non mi innamoro.

 20/06/2019 22:51:36
DavideAriari

DavideAriari11961

Emozio-nato

Il solo denominatore comune fra tutte le ragazze/donne di cui mi sono innamorato è che me ne sono innamorato...

Le persone non sono un'insieme di caratteristiche, per dire ci sono infiniti modi di essere belli, fra questi modi alcuni sono adatti a me altri no, si tratta di cose istintive.

Se proprio proprio vogliamo trovare un denominatore comune a livello di caratteristiche, ecco posso dire che nessuna fra le ragazze/donne per cui mi sono preso mi avrebbe mai preso in giro sulla natura dei suoi sentimenti per me, nessuna era cattiva, e tutte erano simpatiche.

Ciao :-)

 24/06/2019 03:06:17

DavideAriari, sei stato fortunato,perchè io in tutte le storie che ho avuto finora,tutte si sono approfittate di me,per opportunismo e solo per sesso,nessuna delle sei mi ha amato seriamente e ora all'età di 42 anni mi trovo a cercare ,sempre se esiste ovviamente una donna semplice,seria,carina sia di fisico che di carattere soprattutto che mi sappia amare seriamente senza opportunismo ne materialismo

 02/07/2019 07:05:22
DavideAriari

DavideAriari11961

Emozio-nato

in risposta a ↑

Milanista42, non sono fortunato, sono juventino, questo fa una grande differenza, xD :)))


Boh, a parte le battute, sinceramente non penso si tratti soltanto di una questione di fortuna, penso che sia prima di tutto una questione di scelta istintiva giusta: secondo me l'istinto ci avvisa se c'è qualcosa che non va, poi ci può essere anche una parte di esso che ci spinge verso la persona sbagliata (una sorta di attrazione fatale e un po' malata), però comunque l'istinto in quei casi ci avvisa anche che qualcosa non quadra, almeno il mio mi avvisa: sta a noi seguire la parte del nostro istinto che non ci conduce verso persone fasulle e manipolatrici.

Inoltre, esperienza mia personale, ho notato che esistono molte differenze anche nella rielaborazione-interpretazione di storie terminate. Ti faccio un esempio. La persona con cui a mio avviso sono stato più buono in tutta la mia vita è tuttora convinta che io l'abbia soltanto presa in giro. Questa convinzione l'accompagnava da prima di iniziare a frequentarmi: ogni persona di cui mi raccontava con cui era finita (e non c'era persona con cui non fosse finita) secondo lei l'aveva presa in giro. Il che secondo me non sempre era stato vero. Ad ogni buon conto talmente era convinta che l'avrei prima o poi presa in giro che a forza di mettermi alla prova mi sono onestamente scocciato (dopo anni, sia chiaro, di possibilità al nostro rapporto ne ho date numerose) e ho tagliato. Da lì lei ha tratto una conferma della sua convinzione iniziale. Ma in realtà è stato il suo approccio a far sì che sia finita così, e più in generale a determinare che le sue storie di amore o di amicizia finiscano, ed è la sua rilettura della fine di un rapporto a trasformare quel rapporto in una presa in giro. Per lei quando una storia finiva significava che non era stata vera, ma mica è così: mica le storie finiscono soltanto perché mancano i sentimenti, finiscono anche per molti altri fattori, fattori di cui lei non sapeva tenere conto.

Adesso non sto dicendo che la tua situazione sia la stessa.

Però secondo me l'approccio e anche la capacità di mantenere dentro di sé la presenza del bello che c'è stato fanno tanto.

Ciao :-)

 02/07/2019 12:50:54

Credo che per innamorarsi di una persona, bisogna imparare a conoscere le caratteristiche caratteriali positive di una persona.

Io personalmente guardo la generosità, l altruismo, e l empatia in una persona. Ci devo stare bene con tale persona, ci vuole un rapporto sociale e confidenziale e rispetto.  Peró è anche vero che mettere insieme due personalità, con menti opposte non è semplice.  Un'altra cosa importante è la quantità di dialogo, e studiare come la persona si comporta con chi ha attorno, perché notando anche i difetti si ha più ampia scelta

 25/06/2019 19:19:02

Ghiandaiaimitatrice, sono in disaccordo con ciò che scrivi,perchè una persona da che mondo e mondo oltre ad avere i suoi lati positivi,ha anche i lati negativi,i difetti,purtroppo nessuno in questo mondo ha solo aspetti positivi,siamo esseri umani e chi più e chi meno abbiamo tutti i nostri difetti,per cui quando ci si innamora seriamente però perchè al giorno d'oggi con la mancanza di valori che c'è,col materialismo e il fossilizzarsi sull'aspetto fisico,sui soldi,l'amore verso un uomo o una donna sembra ormai essere sparito,bisogna conoscere l'uomo o la donna in questione cosi com'è,sia con i pregi che con i difetti.Per quanto mi riguarda io in una ragazza considero molto la sua dolcezza,simpatia,solarità,il suo essere intraprendente,la sua voglia di scoprire ciò che di bello ho nel cuore,di conoscermi a fondo.Sono pienamente d'accordo su ciò che dici che con la persona ci devi stare bene,ma a volte non è cosi te lo assicuro,a volte pur di far sparire la nostra solitudine apriamo il nostro cuore al primo o alla prima che capita convinti che ci possa completare e rendere felici,quando poi alla fine o serviamo per crocerossini,o crocerossine perchè hanno crisi esistenziali e problemi che si rivelano essere più grandi di noi e che noi con tutto l'amore che abbiamo non siamo in grado di risolvere,oppure ci trattano solo per opportunismo,perchè vogliono fare la vita facile o solo per scopi puramente sessuali,per poi essere abbandonati come giocattolini,senza alcun rispetto.Mettere due personalità con menti e ideologie differenti è facile secondo me,basta solo che si rispetti il modo di pensare dell'altro,le sue vedute,ideologie....basta solo volerlo seriamente sena andare in cerca di trattare l'uomo o la donna come se fosse solo un passatempo da cui disfarsi quando non ci serve più....Per quanto riguarda lo studio della persona,sia esso uomo o donna,bisogna studiarla quando ce l'hai vicina,non interessa come si comporta con le altre persone,interessa principalmente capire come si comporta con te.


 02/07/2019 07:16:59

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader