cana1976

cana197610101

stagista di me stesso

ìè una questione meramente fisiologica, ovviamente molti riterranno questa caratteristica neuronale magica, religiosa, premonitiva, spirituale ecc ecc, non sapendo da un lato che è un "ragionamento" del cervello e dall'altro vedendo piu' affasvcinante e misteriosa una qualsivoglia forma di intuito che altro non è che intelligenza, sviluppata o meno, e di certo non andranno a cercarsene le radici o il funzioonamento anzi, tenderanno al misticismo....detto cio', ti faccio un esempio facile, l'istinto non esiste, noi gli diamo questo nome perchp non comprendiamo il funzionamento del percorso ragionativo, non vogliamo vederlo o non ce ne interessa anche, ma l'istinto non è altro che un ragionamento talmente veloce che noi ne vediamo solo la parte finale, la conclusione....se io sto per investire un cane che mi attraversa la strada, "d'istinto" sterzo e freno, cioè il cevello ha elaborato il pericolo ha trasmesso gli impulsi ai muscoli della gamba e delle braccia per farli muovere, è proprio un ragionamento vero e proprio, ma noi lo chiamiamo istinto...ora applica questro concetto all'istintività generale, e vedrai che ripercorrendo il percoerso ragionativo a ritroso arriverai a "vedere" il ragionamento in se, quindi anche a capirti meglio a capire perchè di molte tue cose.....stessa cosa va applicata alla ghiandola, di intelligenza nel notare dettagli, collegarli, elaborarli e farne un "intuizione" che infatti non esiste, ma ragionamento neurale di prestare attenzione a molte piu' cose di cui noi possiamo avere percezione......il nostro cervello è molto piu' intelligente di noi, ma a molti piace il misticismo affascinante del presentimento come forma di peculiarità di alcuni o che alcuni pensano di avere......


 11/01/2016 14:04:43

Il terzo occhio non si applica, non è addormentato o risvegliato e il suo sviluppo è principalmente concentrato nel suo equilibrio. Il suo principale scopo è quello di stabilire l'identità personale. Le caratteristiche del 6° chakra sono l'intuizione, l'immaginazione, la visualizzazione, l'introspezione, le visioni e i sogni lucidi.

Ci sono degli avventimenti particolari che ne "bloccano" il funzionamento e che vanno sempre ricercati nell'infanzia e nell'adolescenza dell'individuo e possono essere: eventi in cui ci è stata detta una cosa ma poi la persona agiva diversamente, invalidamento della nostra intuizione e immaginazione, ambiente brutto o spaventoso (zone di guerra, ambiente violento). Invece se il chakra è sviluppato ma si hanno dei problemi temporanei la causa sta quasi sempre nello stress e nel non riuscire a lasciar andare le emozioni e gli eventi (nel rimuginarci sopra).

Le caratteristiche equilibrate sono: intuizione, percezione, immaginazione, buona memoria, lucidità dei sogni e possibilità di agirvi, pensare per simboli e la capicità di visualizzare. Invece in carenza si ha: mancanza di sensibilità, cattiva vista, poca memoria, difficoltà a vedere il futuro e di immaginare alternative (pessimismo), mancanza di immaginazione, difficoltà a visualizzare, non si riesce a ricordare i sogni, la negazione (non si vedono gli eventi che accadono), monopolarizzazione ("esiste un'unica e sola via giusta" un po come ti dicono i vari rappresentanti delle varie religioni). Nel caso di eccessi del 6° chakra abbiamo allucinazioni, illusioni, ossessioni, incubi e difficoltà di concentrazione.

Le tecniche di "cura" possono essere la meditazione, la creazione di arte visiva, la cromoterapia, la stimolazione visiva, le terapie che sfruttano i mandala, lavoro sulla memoria, ipnosi, il lavoro sui sogni, la visualizzazione guidata e la regressione alle vite passate.


 11/01/2016 17:18:59
abc12345

abc1234556616

Probitas

Il terzo occhiio o Sahasrara chakra o chakra della Corona o del Loto dai mille petali si riferisce alla coscienza come consapevolezza pura. È conosciuto anche come: Centro della Coscienza, o il Sublime. Illuminato dal risveglio della kundalini, diventa simile ad un fascio di fiamme dai sette colori che si integrano creando infine una fiamma di colore cristallo chiaro. Il tutto corrisponde alla libertà, alla spiritualità e alla serenità.


Ha nel suo cuore un loto più piccolo a dodici petali in cui è inscritto il triangolo chiamato Kamakala, che simbolicamente raffigura la sede della Shakti Suprema, cioè la "forza cosmica". Nei mille petali del loto sono contenute tutte le lettere dell'alfabeto sanscrito. È di colore violetto ed è orientato verticalmente con il relativo imbuto che punta verso il cielo.


I maestri induisti associano al 7° Chakra il colore violetto, il colore con la lunghezza d'onda più corta; per questo anche la luce viene denominata ultra-violetta. Ho svolto una breve ricerca e ho scoperto delle analogie veramente incredibili. Nella Cromoterapia si usa il violetto quale purificatore ideale e i metalli che irradiano raggi ultravioletti: manganese, bario, alluminio, ferro, rubidio, calcio, cobalto, stronzio, titanio. I fotoni delle luce ultravioletta, che è una luce ad alta frequenza, veicolano una energia incredibilmente elevata.


Nel 1900, considerato l’anno di nascita della meccanica quantistica, Max Planck scoprì che l’energia di un “quanto di luce” aumenta con la frequenza; maggiore è la frequenza, maggiore è l’energia. Quando la luce ultra-violetta colpisce un elettrone, lo fa rimbalzare con una velocità maggiore. È quanto avevano scoperto i maestri induisti migliaia di anni prima; la conferma, come ho scritto sopra, è la scelta del colore violetto per connotare il settimo Chakra, il più elevato, il colore della consapevolezza e della spiritualità; eccolo: http://tinyurl.com/octlwge


Leonardo da Vinci, grande studioso dei colori, sosteneva che la nostra consapevolezza può essere duplicata se sostiamo sotto la luce violetta delle vetrate di una Chiesa medievale: 


Mandala tibetano di color viola o violetto, emblema del settimo Chakra - il sublime: https://www.youtube.com/watch?v=qWCUZdb_PZE


Guarda che meraviglia questo fiore di iris, chiamato il fiore della luce; il termine Iris, deriva dal greco “eiro” che significava: “Dico, parlo, annuncio”. Sembra infatti che ci voglia suggerire qualcosa; sfoggia una livrea che ha dell’incredibile - per non dire del suo profumo che è veramente divino- nemmeno un paesaggista navigato riuscirebbe a dipingerlo:

http://www.onthegreenfarms.com/wp-content/uploads/2011/04/iris-flower.jpg


C’è di che restare allibiti se pensiamo al fatto che i maestri induisti siano riusciti a scoprire tutti quei segreti senza strumenti scientifici a disposizione.

 07/01/2019 16:30:39
Antares_5

Antares_533266

Senpai Mila pronta per la battaglia

L'altro giorno ho fatto il test del post di @Hegea ed è venuto fuori che proprio il terzo occhio è il mio punto che straripa di più. 

Però, rispetto a ciò che c'era scritto in quel sito, diceva che chi ha questa caratteristica ha allucinazioni, e questo non è affatto vero, mai avute allucinazioni in vita mia, tranne a 10 anni ma avevo la febbre oltre i 40°, quindi non vale   

Beh, è sicuro che ho sensazioni e presentimenti al di là della norma, faccio da una vita sogni premonitori, le materie dell'invisibile mi sono chiare come quelle del visibile, ma da dove vengono, non ne ho idea. Ad ogni modo non mi piace avere a che fare con queste cose, non mi metterei mai lì a fare quei gesti strani per equilibrare i chakra, ne penso che bisognerebbe fare qualcosa per sviluppare il terzo occhio, ti assicuro che avere certe sensazioni non è sempre bello e a volte vorresti essere ignaro come tutti gli altri... e soprattutto avere molto meno empatia...

 08/01/2019 07:35:44

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader