Il solo pensiero della morte dei miei animali è orribile, ho avuto tanti animali, è una sensazione che ho provato ormai tante volte ma fa sempre malissimo, l'ultimo che ho perso l'ho visto andarsene nei peggiori dei modi, un gattino di nemmeno due mesi che avevo in stallo, si era ammalato di gastroenterite, sono stati giorni difficili, mi sono svegliata di notte perchè l'ho sentito lamentarsi, quando l'ho preso in mano mi sono sentita terribilmente impotente, anche portarlo di corsa dal veterinario, che si trovava ben lontano, non sarebbe servito, infatti si è spento poco dopo, e il giorno seguente l'ho restituito alla terra.

Una cosa che trovo orribile è quella di buttare via gli animali, come se fossero oggetti, io quelli che ho perso li ho seppelliti tutti, è un po' come resituirli alla terra, e l'unica consolazione è sempre "adesso non può soffrire più".
Ho superato la situazione perchè avevo altri due piccoli da cercare di salvare, anche loro a rischio, essendo stati a contatto con il virus e con il fratello, ai primi segnali gli ho consegnati al veterinario e glieli ho lasciati(per il primo mi avevano consegnato un antibiotico da somministrargli, ma era più piccolo e più debole), non me la sentivo di riaffrontare una situazione come quella passata, così ho pensato che sarebbero stati più al sicuro in mani esperte, dopo due settimane passate a sperare, mi è arrivata la notizia che un'altra di loro si era spenta, ma l'ultima ce l'aveva fatta, quando l'ho portata a casa era depressa, non avevo mai visto un animale così triste, io ne avevo sofferto la perdita ma quel gattino aveva sofferto ancora di più, avevo paura che non si riprendesse, ma pian piano ce l'ha fatta, è tornata a giocare ed è stato bellissimo, rivederla in forze e piena di grinta.
Poi è arrivato il momento dell'addio, ed è stato abbastanza triste, ma oggi mi riempe di gioia sapere che quella piccolina ce l'ha fatta e che oggi ha una famiglia che le vuole bene.
Il punto è che soffriremo sempre la loro perdita, ma averli con noi può portare una tale gioia che forse ne vale la pena di correre il rischio e fare tutto quello che possiamo per farli star bene fino al momento di doversi dire addio.. <3

 06/01/2016 16:39:26
Random1

Random17186

Elucubratrice compulsiva

Ho perso molti amici animali nella vita: in effetti ne ho sempre avuti e sono stati con me fino alla fine.

Il dolore più grande l'ho vissuto per la mia Teresa, una femmina d'alano bellissima, intelligentissima, simpaticissima e tutto quanto si possa esprimere con un superlativo assoluto.
Un'anima davvero bella questa cagnolona che mi ha lasciata tanto precocemente.

A quel tempo ne ho fatto una malattia: sono dimagrita molti chili e ho pianto per giorni interi, settimane, forse mesi, non ricordo perché ciò che emerge di quel periodo, non è il tempo, ma il dolore.

Tra l'altro questo lutto si è "incastrato" in una situazione molto difficile, sia per me, che per la mia famiglia, a causa di altri lutti che, nel medesimo periodo, si sono verificati.

Come ho fatto a sopravvivere a tutto questo?

Accettando il dolore: non c'è altro da fare. Accettando la separazione, per quanto male lo strappo possa fare.

Per me non c'è un altro modo.

 07/01/2016 19:11:12
Dianissima

Dianissima77541

Artista e poetessa

Random1, l'ho presa male anch'io la morte di Klaus dopo 16 anni in simbiosi a capirci con uno sguardo. Ho altri 4 cani cui sono molto affezionata, ma Klaus resta il compagno perfetto, un fratello perduto che non riavrò più.

 07/01/2016 21:06:03
Dianissima

Dianissima77541

Artista e poetessa

Di solito ho 4/5 cani e altrettanti gatti. E la fortuna che muoiano finora parecchio anziani. Ma quando succede, pur essendo molto addolorata, cerco subito di dare opportunità ad altri cani e gatti in difficoltà. Non lo considero affatto un rimpiazzo ma una modalità positiva di adattamento alla caducità della vita. Non posso fare miracoli ma posso evitare di piangermi addosso per le morti contro cui non posso nulla e posso dare una famiglia ad altri animali in memoria e onore del grande amore da loro ricevuto.


 07/01/2016 20:55:31

io ho un cane di 12 anni..meticcio di quasi 8 kg...piccolino dolce....simpatico...le manca solo la parola...il piu' delle volte dato l'eta' che avanza...mi chiedo ma...quando non ci sara' piu' lui come faro'?   Semplice ne cerchero' uno identico in canile    

 09/01/2016 13:24:50
R0SSANA

R0SSANA16006

Imboscatrice di tartufi

crea41, Io un consiglio che ti darei è di affiancare già un altro cane all'altro prima della sua morte. La sofferenza sarà grande comunque ma dovrai preoccuparti comunque del nuovo cane e la sofferenza sarà leggermente più sostenibile. Sai già che ne prenderai un altro quindi non è un rimpiazzo del precedente.

 31/01/2016 10:57:23
pennepazze10

pennepazze1063881

ESTETA

in risposta a ↑

R0SSANA, Io l' ho fatto....

 24/07/2016 05:55:55
pennepazze10

pennepazze1063881

ESTETA

crea41, Uno IDENTICO sara' difficilissimo tu lo troverai....Ogni cane e' UNICO

 24/07/2016 05:56:59
mavia

mavia58651

Fino ad oggi ho avuto 5 gatti e tutti e 5 erano abituati a stare in casa. 

Il primo, che aveva pochi mesi, è arrivato quando avevo 7 anni e fu dato via perchè come tutti i bambini mi lamentavo dei "graffi".

Abbiamo trovato a chi darlo, non l'abbiamo abbandonato.

Un'altra, che è la mamma di una micia che ho ora, è stata con me per 14 anni e un giorno ha trovato la porta aperta ed è uscita. Lei che stava sempre in casa. Non se ne è saputo più niente, l'abbiamo cercata ma non abbiamo trovato tracce di nessun tipo.

Una di pochi mesi che avevamo anni fa l'ha trovata mio padre investita sotto casa ed era addirittura incinta. Doppio dolore.

Altri 2 sono quelli che ho ancora, maschio e femmina.

La femmina, figlia della gatta scomparsa nel nulla è molto affezionata a me perchè a differenza del maschio è nata in casa e me la sono vissuta di più ma non nego che ultimamente ho pensato che se ne sarebbe andata perchè la vedevo mogia, ma per fortuna l'abbiamo portata dal veterinario in tempo e non era niente di grave.

Rimane il fatto che ha 14 anni e mi chiedo quanto potrà vivere ancora e so già che soffrirò molto perchè sono attaccata a lei.

Per scacciare questo brutto pensiero mi dico che entrambi stanno ricevendo ed hanno ricevuto tutto l'affetto possibile, specialmente il maschio che l'abbiamo preso dalla strada e che ha un passato triste.

Quando sarà il momento per uno di loro non credo che avrò subito la forza di prenderne un altro, seppur la ritenga una buona azione. Se devo essere sincera mi sono chiesta se non fosse un atto di egoismo  prenderne subito un altro. Egoismo nel senso che così ci si impedisce di soffrire invece credo che per superare il dolore ci si debba far trafiggere dallo stesso altrimenti il dolore si può ripresentare, magari sotto forma di senso di colpa verso il nuovo animale, anche se nessuno sostituisce nessuno.

Conoscendomi penso che mi consolerò dedicandomi a quello ancora vivo sperando di lenire un po' il dolore.

 22/01/2016 21:34:04
Endeavour

Endeavour37336

Indefinibile

mavia, 

Ho avuto una trentina di gatti durante tutta la mia vita, alcuni stavano sia fuori che dentro, altri, come quelli che ho ora, solo in casa.

Il dolore per la loro perdita è sempre immenso, giovani o vecchi che siano, e nessuno di loro viene mai "sostituito" dagli altri.

Il mio ultimo micione è morto a 19 anni, ma la mia veterinaria ne aveva uno che è morto a 21 anni.

I gatti non di razza vivono normalmente più  lungo.


Ora io ho 55 anni, se mai prenderò altri gatti non prenderò più cuccioli perchè potrebbero sopravvivermi, piuttosto potrei farmene affidare qualcuno dal gattile, con l'impegno che se ne occupino se dovesse sopravvivermi, e con una lauta donazione per il mantenimento (non avevndo figli nel mio attuale testamento la mia casa andrà a chi si occuperà dei miei gatti :-)  ).

 22/01/2016 21:52:33
mavia

mavia58651

in risposta a ↑

Endeavour, 

nessuno dei miei era o è di razza, anzi non sapevo nemmeno questa cosa.

In teoria allora ho buone speranze.

La tua è una buonissima e nobilissima azione.

Come non essere d'accordo?   

Anche mia madre dice che quando muore lascerà tutto ai gatti.

Fa bene, altro che!

 22/01/2016 22:14:47
Endeavour

Endeavour37336

Indefinibile

in risposta a ↑

mavia,

dì a tua madre che non può lasciare tutto ai gatti, non in Italia.

Si può lasciare tutto, escluse le legittime (che vanno ad discendenti ed ascendenti) a persone, o fondazioni, con l'obbligo che si occupino dei gatti.

 24/01/2016 00:32:19
mavia

mavia58651

in risposta a ↑

Endeavour, mia madre lo dice per scherzare   

Era una battuta la mia   

 24/01/2016 09:12:14
Endeavour

Endeavour37336

Indefinibile

in risposta a ↑

mavia, 

ma la mia no :-D

 25/01/2016 16:43:07

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader