E' l'effetto della globalizzazione e del web. Il mondo è diventato un condominio dove si deve per forza far si capire e per questo si utilizza un solo idioma: l'inglese. Quale poi siano stati i motivi per cui l'inglese è diventata la lingua internazionale credo lo si sappia tutti.


 12/12/2015 15:20:35
roberto962

roberto96237066

"è difficile restare arrabbiati..."

magnulli, più che saperlo lo si può immaginare, tante concause? colonialismo, il primato economico degli USA? la grande produzione di cinema - musica eccetera da parte dei paesi anglofoni? 

 12/12/2015 15:36:25
Lyla17_90

Lyla17_903031

studentessa in cerca di sé stessa..

magnulli, nessuno mette in discussione l'importanza dell'inglese. L'unica cosa che non capisco è perché in un discorso tra parlanti ITALIANI si debbano usare così tanti anglicismi

 12/12/2015 16:13:06
in risposta a ↑

Lyla17_90, un po' per moda e un po' perchè di tali termini siamo bombardati nei media, tv, giornali, web

 12/12/2015 20:49:27
Lyla17_90

Lyla17_903031

studentessa in cerca di sé stessa..

in risposta a ↑

magnulli, il punto è che spesso non si conosce neanche il significato di questi termini 

 13/12/2015 11:37:51

Bisognerebbe capire l'origine del contagio che prima di essere culturale è economica, o meglio lo scopo è quello di colonizzare sempre di più


 12/12/2015 18:19:15

Salvare l'italiano è facile: è sufficiente parlarlo. Bene intendo. 

 13/12/2015 10:19:42
Lyla17_90

Lyla17_903031

studentessa in cerca di sé stessa..

professorissimo, hai detto niente! 

 13/12/2015 11:43:51
in risposta a ↑

Lyla17_90,   beh, per me è facile.   

 13/12/2015 18:33:24

Ok, sono d'accordo con you. Buon week end.   


 13/12/2015 10:44:05
Greis

Greis16258

User Experience Designer

L'inglese è una lingua chiara, veloce ed efficace. Il linguaggio è pensiero e c'è chi dice che è grazie all'inglese che i due ultimi imperi, quello britannico e quello americano, hanno potuto costruirsi, organizzarsi, dotarsi di tecnologie più avanzate... E infine soggiogare gli altri popoli.


La contaminazione linguistica è una necessità storica. Io per puro "snobismo" (altro inglesismo che però non so tradurre in italiano) cerco di evitarla. Ma a volte mi chiedo, perché farlo? Perché non abbracciare termini e fraseologie che sono obiettivamente più chiari e veloci da usare?

 13/12/2015 14:45:54
roberto962

roberto96237066

"è difficile restare arrabbiati..."

Greis, Non che soggiogare gli altri popoli sia qualcosa di cui andare fieri… però in parte condivido la tua posizione, anziché dire: “la quota d’interessi che tu paghi ma non è dovuta ai tassi in vigore, si tratta di un’aliquota aggiuntiva che va alla banca come onorario” ti basta dire “spread”. Semplice, una volta acquisito.

 13/12/2015 15:30:16
MonicaSpiccianiArt

MonicaSpiccianiArt3876

Pittrice, ASMR artist, Tarologa

Greis, per salvare la bellezza e la diversità, non sempre veloce è sinonimo di bello.

 13/12/2015 17:25:50

Greis, l'inglese è una lingua chiara?!!??!   Probabilmente smetterò di ridere col nuovo anno!!

 13/12/2015 18:32:05
Greis

Greis16258

User Experience Designer

in risposta a ↑

professorissimo, la mia esperienza, nel caso di presentazioni, documenti strategici e altre amenità simili, è che quando devo farle in inglese ci metto metà del tempo e metà delle battute. E alla fine chi le legge capisce meglio ciò che voglio dire.

 14/12/2015 14:56:08
in risposta a ↑

Greis, obietto. Non so che lavoro tu faccia, né con chi hai a che fare, pertanto non ho motivo di dubitare quanto affermi circa il tuo ambito lavorativo. Ma basarsi solo su quello per pretendere che "l'inglese sia una lingua chiara veloce ed efficace..." torno a ridere.

L'inglese è divenuta la lingua internazionale solo ed esclusivamente per motivi di conquiste e commerci storici. Prova a leggere word, world, warm, worm, warmth, war, o anche heat, eat, it, heal. Ti accorgerai subito che la chiarezza e la semplicità non fanno parte dell'inglese. 

 15/12/2015 08:53:46
Greis

Greis16258

User Experience Designer

in risposta a ↑

professorissimo, sul suono in effetti l'inglese porta diverse ambiguità. Ma per conquistare il mondo ci vuole comunque un linguaggio efficace. Su questo punto rimango convinto. Perché il linguaggio è pensiero, il pensiero è organizzazione, organizzazione è potere, potere è conquista...

 16/12/2015 08:29:59 (modificato)
in risposta a ↑

Greis, scusa, ma non lo capisco nemmeno in italiano   A mio modo di vedere l'inglese proprio non è efficace come dici tu: si è diffuso per diversi motivi storici e questo lo rende "familiare" a più persone rispetto ad altre lingue. Ma una lingua che dà adito alle più diverse interpretazioni sia di pronuncia che di significato non è né semplice né immediata. Poi ognuno può mantenere la propria idea, visto che nessuno ci paga per promuovere uno specifico idioma.

 16/12/2015 20:28:32

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader