SilviaSD

SilviaSD25191

PERSONA

Chi mi aiuta a conoscere le "nuvole"? (conoscere le diverse tipologie, relative modalità di formazione, eventi meteo correlati...)

 11/09/2013 14:17:02 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
29 commenti

1 - CIRRI: In meteorologia, il cirro (abbreviazione Ci) è una nube del livello superiore della troposfera (altitudine 8 000 − 12 000 m) che si presenta sotto forma di filamenti bianchi, isolati e sottili, formati da cristalli di ghiaccio.

I cirri sono trasparenti a causa della grande dispersione di questi cristalli; pertanto la luce del Sole attraversa i cirri quasi senza alcuna attenuazione. I cirri assumono una colorazione rosa o rosso immediatamente dopo il tramonto del sole, quando essi risultano ancora irradiati ma gli strati inferiori dell'atmosfera ormai non vengono più raggiunti dai raggi solari.


La comparsa di cirri in gran numero, disposti a bande in un cielo blu, annuncia generalmente l'arrivo di un fronte caldo entro 15 ore, accompagnato da precipitazioni spesso persistenti, oppure la fine di un'attività temporalesca (in questo caso sono detti anche "falsi cirri"). Al contrario i cirri di bel tempo si distinguono perché poco estesi, di struttura irregolare e molto lenti nei movimenti; queste nubi compaiono spesso in situazioni di stabilità atmosferica.

2 - CIRROCUMULI: Il cirrocumulo (cirrocumulus) è una nube piccola simile all'altocumulo, ma di dimensioni inferiori e senza ombra propria, la cui forma ricorda una pecorella. Queste nubi sono principalmente costituite da cristalli di ghiaccio, ma possono anche contenere acqua se le temperature sono abbastanza elevate; sono inoltre poco spesse.



I cirrocumuli fanno parte delle nubi alte (6 − 7000 m d'altezza) e di solito compaiono in banchi. La loro presenza può indicare aria fredda e instabile in quota e, in determinati casi, è un segnale dell'arrivo imminente di un fronte caldo accompagnato da possibili temporali o rovesci[1], da cui il detto popolare cielo a pecorelle, acqua a catinelle.

3 - CIRROSTRATI: Un cirrostrato (cirrostratus) è una nube della stessa natura del cirro ma formato da un velo continuo traslucido che copre totalmente o parzialmente il cielo.

Il suo spessore è molto limitato e il suo colore è normalmente biancastro lattiginoso, lasciando talvolta intravedere una trama fibrosa. Nel caso in cui lo spessore sia ridotto ad un velo e la copertura si estenda a tutto il cielo visibile il cirrostrato risulta veramente difficile da discernere, attenuando solamente il colore azzurro del cielo di giorno o rendendo lattiginoso il cielo di notte. In questo caso si può anche parlare di velo. Il cirrostrato si colora di tinte cangianti che variano dal giallo al rosso, sia durante ed immediatamente prima dell'alba sia durante ed immediatamente dopo il tramonto.


Il cirrostrato è formato da cristalli di ghiaccio ad un'altitudine compresa tra 6 000 e 12 000 m. È spesso accompagnato da altre nubi stratiformi quali gli altostrati a medie altitudini ed inembostrati e gli strati a basse altitudini.


La formazione di un cirrostrato può avvenire per condensazione e successiva cristallizzazione di vapore proveniente dagli strati più bassi dell'atmosfera oppure dalla progressiva estensione di cirri quali il Cirrus Fibratus; in questo caso la formazione del cirrostrato è dovuta all'avanzamento di un fronte. Nessun tipo di precipitazione è associato al cirrostrato.


4 - ALTOCUMULI: L'altocumulo (altocumulus) è una nube media che si presenta sotto forma di fiocchi globulari compatti che si estendono su vaste estensioni planari situate ad una altitudine che può variare tra i 2 000 ed i 6 000 m.[1] L'ampiezza di questo fenomeno nuvoloso può estendersi a tutto il cielo visibile oppure a grandi settori di questo, ben delineate e marcate rispetto ad un cielo sereno; in altri casi gli altocumuli si alternano ad altostrati, oppure a fenomeni nuvolosi di altitudine più elevata, quali cirrostrati o veli. Frequentemente l'altocumulo si presenta come una serie parallela di cilindri compatti, oppure di strisce di fiocchi allineati in ranghi di conformazione ondosa. Lo spessore dello strato nuvoloso è molto ridotto e regolare.Gli elementi individuali (fiocchi) che compongono gli altocumuli sono più grandi e scuri di quelli dei cirrocumuli, al contrario di questi ultimi, hanno in genere ombra propria, ma sono più piccoli di quelli degli stratocumuli. La colorazione e la luminosità subiscono l'effetto delle ombre portate e quindi possono variare dal bianco al grigio durante il giorno, fino ad assumere le colorazioni più spettacolari durante l'alba o il tramonto, quando sono illuminate da sotto dalla luce radente del Sole. L'altocumulo è composto da piccole gocce d'acqua o da cristalli di ghiaccio, formati da un'ascensione di una consistente massa calda e umida il cui vapore si condensa in un'atmosfera instabile a circa −25 °C. La presenza di altocumuli può indicare l'approssimarsi di un fronte e di un cambiamento del tempo, anticipando l'arrivo di forti temporali. Gli altocumuli possono provocare delle concrezioni di ghiaccio sulle superfici degli aeroplani.



5 - ALTOSTRATI: L'altostrato (altostratus) è una nube media, posta ad un'altitudine di circa 2 000 – 6 000 m d'altezza,[1] di colore bianco opaco o traslucido, talvolta tendente all'azzurrognolo. Queste nubi possono essere anche molto spesse, arrivando ad uno sviluppo verticale di 5 000 m. Essa si forma quando una massa di aria calda ai livelli medi dell'atmosfera si scontra con una massa di aria fredda, molto spesso è un precursore di un fronte caldo in avvicinamento, ed indica che la parte centrale della perturbazione è molto vicina. L'altostrato tende a coprire uniformemente la volta celeste (6-8/8) e può dare origine a pioviggine, o anche trasformarsi in nembostrato e dare origine a pioggia o a neve se le condizioni lo permettono. Occasionalmente l'altostrato è messaggero di temporali in avvicinamento.

6 - STRATOCUMULI: Lo stratocumulo è una nube bassa e scura, simile ad uno strato, ma caratterizzata da irregolarità nello spessore. Si presenta come un ammasso tondeggiante, di colore grigio nella parte inferiore. Essa è una nube da fronte caldo che precede le schiarite del settore caldo, provocata dal sollevamento della più leggera aria calda; quando avviene la condensazione dell'aria calda, può verificarsi una moderata instabilità a livello della nube, per via degli alti tassi di umidità venutisi a creare[2]. Comunque in genere gli stratocumuli non producono precipitazioni, nei rari casi in cui sono forieri di piogge queste sono molto leggere e di breve durata.

7 - STRATI: Lo stratus o strato è una nube molto bassa e uniforme a sviluppo orizzontale di colore variabile dal grigio scuro al quasi bianco. Per "giornata nuvolosa" generalmente si intende un cielo pieno di nuvole stratiformi che oscurano il Sole. Quando questo tipo di nube riesce a raggiungere il suolo dà origine alla formazione della nebbia. La nebbia è presente soprattutto d'inverno e lungo le coste.


Lo strato è una nube da fronte caldo e può dare origine a piogge deboli. Esistono due tipologie di strato: lo Stratus nebulosus e lo Stratus fractus.

8 - NEMBOSTRATI: Il nembostrato è una nube a grande sviluppo orizzontale, di colore grigiastro - nero, la classica nube da maltempo di solito non temporalesco. Di solito i nembostrati portano precipitazioni di intensità moderata o abbondante, seppur non ai livelli di quelle portate dai cumulonembi, le quali sono appunto molto spesso foriere di manifestazioni temporalesche. Il nembostrato è simile allo strato ma il primo di questi è più spesso e origina precipitazioni e venti più forti.


Segnala l'arrivo di fronti perturbati di matrice caldo-umida e di precipitazioni persistenti, che possono anche durare per più giorni, prima dell'arrivo delle schiarite.


Talvolta, sotto la base del nembostrato, a causa dei forti venti ad alta quota e dei tassi elevati di umidità, si possono formare delle nubi piccole e sfrangiate, i cumulus fractus, che rappresentano residui di nembostrati separati dalla nube principale ad opera delle intense correnti in quota.

9 - CUMULI: Il cumulus o cumulo è una nube a piccolo o medio sviluppo verticale, che si presenta come una piccola torre o cavolfiore; essa ha base piatta o convessa a seconda dello sviluppo verticale.


I cumuli si formano a causa delle correnti convettive create dalla radiazione solare e in genere sono indice, se poco sviluppate, di tempo stabile. Però alcune volte queste nubi si sviluppano molto in verticale formando i cumuli congesti che possono provocare rovesci anche forti e che sono lo stadio del cumulo prima della trasformazione a cumulonembo. Se le correnti ascensionali sono molto intense, alla sommità del cumulo congesto si può scorgere un piccolo cappuccio, denominato "pileus", indicatore di estrema instabilità atmosfericae precursore di intensi temporali.


I cumuli, come tutte le nubi a sviluppo verticale, sono indice di aria instabile.

10 - CUMULONEMBI: Il cumulonembo (abbreviazione Cb), al plurale cumulinembi, è una nube a sviluppo verticale che si sviluppa in condizioni di instabilità atmosferica; è la più spettacolare e imponente tra le nubi.

 11/09/2013 21:55:25
SilviaSD

SilviaSD25191

PERSONA

... @Andrew81, grazie per il tuo utilissimo sostegno :) ...sai, ho sempre guardato le nuvole con vivo interesse, ma per tanti motivi non ho mai approfondito adeguatamente l'argomento "nuvole"...fino a ieri...quando mi sono accidentalmente imbattuta in una strepitosa/spaventosa foto di "shelf cloud"...e così, paffete!, ho deciso che "Basta! Adesso voglio sapere..." ...quale posto migliore di Quag per condividere la mia curiosità? Grazie ancora e, se percaso avessi ancora qualcosa da aggiungere...beh, io son qui pronta ad "ascoltarti"! Grazie! :) SilviaSD

 12/09/2013 15:15:57

Figurati, grazie a Quag le nostre conoscenze si amplificano....il mondo dovrebbe essere proprio così....tutti a collaborare per un bene comune....il sapere, ciao SilviaSD :)

 12/09/2013 15:27:09
donatella

donatella209993

ex traghettatrice di Quaggers

Ciao @SilviaSD,
non posso farti conoscere tutte le nuvole, ma condivido con te una nuvola che ho fotografato tempo fa e che mi ha lasciato senza fiato in quanto a bellezza.
Eccola qui, spero la apprezzi.Fico
      
(foto scattata a Berchida, costa orientale della Sardegna)

 12/09/2013 19:19:59

bellissima sembra un'astronave cammuffata che vola nel cielo in incognito e si muove elegantemente nel cielo nel sottostante mare verde!!!

 12/09/2013 20:07:51
donatella

donatella209993

ex traghettatrice di Quaggers

Grazie @stellamaris18. Sei molto gentile, in effetti mi aspettavo che da un momento all'altro si aprisse una porticina, venisse calata una scala e iniziassero a scendere strani omini colorati. Era davvero bellissima!

 12/09/2013 20:23:28

ci sono anche le scie di fumo che si condensano!! un'altra cosa che non ho messo nella mia risposta e' CERCA IL MESSAGGIO NELLE NUVOLE!!! c'e sempre una risposta per te

 12/09/2013 20:47:11
SilviaSD

SilviaSD25191

PERSONA

@donatella.........bellissima foto!!!!!! (grazie per averla condivisa con noi)...le nuvole sono così: sorprendenti e birichine! ;) ...chissà come si chiama questa formazione? ;)

 13/09/2013 08:55:35

fantastica, credo che la battezzerò Nuvola UFO XD

 20/09/2013 17:22:58
donatella

donatella209993

ex traghettatrice di Quaggers

impressionante, no? :D

 20/09/2013 18:05:15

donatella, spettacolare nuvola lenticolare! ^_^


Meglio starci lontani con un aeromobile... qualche anno fa, durante una competizione tra veleggiatori, un pilota ha cercato di sfruttare le ascensionali che si formano sotto di esse: dopo pochi minuti di salita ha perso i sensi e si è ripreso ad oltre 9000 metri, giusto in tempo per attaccarsi alla bombola d'ossigeno e scendere senza riportare danni...

 15/07/2014 01:43:35
donatella

donatella209993

ex traghettatrice di Quaggers

@Anticoguardiano, aspetta un attimino... spiegami bene questa storia??
 15/07/2014 06:10:49

donatella, al di sotto di ogni nube si formano correnti ascensionali più o meno forti.


Non è un caso che i cumulonembi riescano a creare grandine i cui chicchi possono raggiungere i svariati grammi di peso (in casi estremi, superiori all'etto...): sono le correnti ascensionali che trascinano di nuovo in quota delle minuscole schegge di ghiaccio, dove si rivestono di altro ghiaccio e ricominciano a precipitare. Ed il ciclo si ripete più volte, finché il peso del ghiaccio non supera la forza della corrente ascendente e quindi precipita definitivamente al suolo.


Tra le nubi, però, sono le lenticolari a generare le correnti più forti: la loro stessa forma è scolpita dall'aria che sale, che si deflette contro uno strato di densità differente, conferendo alla stessa la forma di scudo o lente.


Chi vola in aliante deve ben conoscere questi fenomeni. Ad esempio, è buono sapere che un cumulonembo può causare correnti turbolente fino ad una cinquantina di chilometri di distanza.


Ora, il caso che ho citato prima è avvenuto durante una gara di distanza non in circuito. Il pilota si credeva furbo ed ha ben pensato di farsi dare un tirone verso l'alto (più quota=più distanza), ma ha sottovalutato la potenza della corrente che, giunto ad una certa quota, l'ha portato a perdere i sensi per ipossia. Fortuna sua, in questo tipo di gare è consuetudine portarsi dietro una  bombola di ossigeno, giusto nell'eventualità si riesca a fare quote importanti. Così, quando ha ripreso i sensi, forse per il freddo, ha potuto attaccarsi al respiratore e salvare la pellaccia... ^_^

 15/07/2014 13:01:42
donatella

donatella209993

ex traghettatrice di Quaggers

Anticoguardiano, caspita, che storia, quella del velista intendo. Pazzesca! Grazie per le informazioni :-)
 15/07/2014 13:50:33
donatella, di nulla! è sempre un piacere poter dar sfogo alla mia logorrea... beh, in questo caso grafomania... :P
 15/07/2014 14:01:25
donatella

donatella209993

ex traghettatrice di Quaggers

Anticoguardiano, parli con me di logorrea? A me dovrebbero legare le mani dietro la schiena per farmi smettere di scrivere!! Mi sa tanto che ce ne andiamo insieme a braccetto!! :D
 15/07/2014 14:05:07
Eheheheh... poteva andarci peggio: con tutti i vizi che esistono, ce n'è capitato uno abbastanza perdonabile... ^_^
 15/07/2014 14:09:32

ringrazio tantissimo  Andrew81    che ha riportato una dettagliata informazione sulle nuvole, che e' sempre qualcosa di interessante da conoscere ed approfondire  e come sempre sempre in ogni cosa attraverso la natura si puo' vedere delle risposte alle nostre domande. Antiche culture leggevano le nuvole e interpretavano con grande intuizione la risposta per la persona che voleva dare certezze alla propria domanda.  Nelle nuvole ci sono i sogni, ci sono le speranze, si guarda sempre le nuvole per cercare un qualcosa, e infatti si dice hai la testa fra le nuvole, proprio per indicare che la persona sta sognando ad occhi aperti.  Nelle nuvole ci sono i desideri,  e le nuvole creano tramonti bellissimi unici, indimenticabili, e questo come si suol dire al di la' delle nuvole c'e' sempre il sole, e cosi anche questo fa comprendere che se c'e' sempre sereno alla fine non c'e' un tramonto spettacolare, ma se c'e' magari un po' di brutto tempo alla fine nella sera si quieta e lascia il giorno con la bellezza spettacolae di colori, immagini da togliere certe volte il fiato e restare estasiati dalla meraviglia. Sono una cacciatrice di albe e tramonti, sono uno spettacolo unico della natura!!!

 12/09/2013 20:24:58
SilviaSD

SilviaSD25191

PERSONA

Grazie @stellamaris18 per il meraviglioso contributo! :) ...hai ragione..."Nelle nuvole ci sono i sogni, ci sono le speranze..." e ancora "Nelle nuvole ci sono i desideri, e le nuvole creano tramonti bellissimi unici, indimenticabili..." ...quanta verità! ;)

 13/09/2013 08:58:06
SilviaSD

SilviaSD25191

PERSONA

@stellamaris18, @donatella e @Andrew81...al paragrafo "nuvole e poesia" aggiungo http://www.youtube.com/watch?v=q_hded5ZirQ .........bellissimo.... :)

 17/09/2013 15:41:17
donatella

donatella209993

ex traghettatrice di Quaggers

Grazie cara @SilviaSD, un pensiero graditissimo!

 17/09/2013 16:14:27
ticonzero

ticonzero49408

Fantasma [ tra non molto ]

SilviaSD, Una altra Nuvola......Immensa !


https://www.youtube.com/watch?v=1KMxt-5f-H0


 14/07/2014 23:25:44
Andrea_

Andrea_17457

area manager

Ciao silviasd, guardando il cielo si possono vedere altre nuvole come ad esempio queste, le cosidette chemtrails o scie chimiche



Non rientrano tra quelle descritte da andrew81 ma sono una costante nei nostri cieli.

Su cosa siano e a cosa servano c'e' un ampio dibattito in corso

L'immagine e' di frankad.

 20/11/2013 19:04:31
ticonzero

ticonzero49408

Fantasma [ tra non molto ]

Anche quelle che ti mando sono nuvole,

nuvole di genere diverso.......


https://www.youtube.com/watch?v=h8YUKAr3KJE


https://www.youtube.com/watch?v=TEVlDb43v-4


https://www.youtube.com/watch?v=dJqUZFunBsk


...E questa ultima nuvola è davvero struggente


https://www.youtube.com/watch?v=RyFhsG8Ip4E 



 14/07/2014 23:21:17 (modificato)
SilviaSD

SilviaSD25191

PERSONA

ticonzero, le nuvole sono e contemporaneamente non sono...hanno contorni visibili e forme precise (anche se per un tempo limitato),  ma vengono percepite dai singoli in molti modi diversi (guarda...sembra un albero...davvero? A me invece ricorda un gatto...a me, invece, sembra un'onda.....)...le nuvole permettono di sognare, di fantasticare, catturano lo sguardo e ti mettono in moto le idee che distrattamente si associano per formare un cammino mentale speciale, unico, interessante...è questo il filo comune che unisce le nuvole con i "pezzi" che proponi? Sbaglio? E se non è come dico, allora dimmi...attendo.
 15/07/2014 17:21:31
ticonzero

ticonzero49408

Fantasma [ tra non molto ]

SilviaSD, Ma certo !

le nuvole sono in generale ciò che è 'oltre' la nuvola stessa.


Per la ragione le nuvole sono solo microscopiche goccioline di acqua

goccioline di acqua che il Vento trasforma continuamente....

[ la nebbia al suolo è una nuvola depressa....

è una nuvola che .... ha toccato terra ]


Un poco come il [ vento] del Tempo  trasforma

la nostra apparenza ed in parte la nostra 'sostanza'


Nelle nuvole i Sogni, le cose diverse, la musica, l'Arte e poi....

nelle nuvole, quello che più conta

è quello che ognuno ci vede


[ Le nuvole siamo ... noi stessi]

 

Il filo rosso in comune è quello che hai detto......


 


 15/07/2014 17:39:09
SilviaSD

SilviaSD25191

PERSONA

ticonzero, altra mia grande passione é il VENTO, voce suadente della natura, capace di sussurrare inimmaginabili segreti all'orecchio di colui che decide di ascoltare..ma questa é un'altra Quag... ;-)

 15/07/2014 21:15:38
ticonzero

ticonzero49408

Fantasma [ tra non molto ]

SilviaSD, quanto vorrei un vento di tempesta,

fortissimo

che mi rapisse

.. e mi portasse

da Te............

 15/07/2014 21:28:02

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader