VerdeMatematico

VerdeMatematico23401

(c)Reo confesso

A chi fare i funerali di Stato?

Questa notizia è vecchia, scusatemi. Continuo a dar sfogo alla mia vena provocatoria, mi sopportate ancora un po'? Lungi da me il polemizzare sulla morte della povera Valeria Solesin; solo che mi chiedo perché. Perché lei merita l'onore dei funerali di Stato, mentre Andy non se lo meritava? Lasciamo perdere il fatto che la famiglia non li avrebbe mai voluti, quello è un altro discorso; privato, personale. Concedetemi la sincerità: Valeria era a Parigi col suo ragazzo, si stava divertendo. Andy era in Ucraina, tra il fuoco governativo e quello indipendentista, con la sua macchina fotografica, stava cercando di essere i nostri occhi. I morti sono tutti uguali, ma solo nei nostri cuori. Che ne dite?

 24/11/2015 02:45:09
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
15 commenti
VerdeMatematico

VerdeMatematico23401

(c)Reo confesso

Spero che le mie parole siano lette con l'intenzione che le ha scritte. O perlomeno con un minimo di clemenza . ;-)

 24/11/2015 03:47:42

Sono pienamente d'accordo con te. Purtroppo la faccenda Ucraina è una faccenda di politica internazionale sporca. Tutti i media pare si siano coalizzati per un sano lavaggio del cervello a favore dei soliti noti. Andy meritava la stessa risonanza, come la guerra in Ucraina merita la stessa attenzione dei bombardamenti all'isis. Detto questo volevo solo precisare senza polemizzare con te con cui mi trovo d'accordo, che Andy svolgeva il suo lavoro perchè amato (uno dei pochi fortunati) e che era in Ucraina per sua libera scelta e per amore del racconto per immagini. L'unica cosa che lo differenzia da Valeria, è che Andy era consapevole del pericolo. Ma entrambi svolgevano qualcosa a cui provavano piacere. 

VerdeMatematico

VerdeMatematico23401

(c)Reo confesso

marco11, concordo con tutto ciò che hai scritto.

 24/11/2015 19:57:23
donatella

donatella209423

ex traghettatrice di Quaggers

Il problema è che noi continuiamo a porci un problema morale, chiedendoci perché in alcuni casi si agisca in un modo e in altri casi il trattamento sia diverso. Ma la questione non ha a che fare con ciò che è morale o immorale, giusto o sbagliato, su chi abbia diritto ai riconoscimenti ufficiali o meno. Tutto questo non ha niente a che vedere con il concetto di giustizia, carità, moralità. Si tratta solo di esposizione mediatica: se un morto "serve", allora è importante e se ne parla, se non è utile, allora meglio non parlarne. E ciò di cui non si parla in televisione, non esiste.


 24/11/2015 07:55:20

donatella, 

Subiamo moltissimo la presunta informazione televisiva e, nelle varie piattaforme sociali, ne vediamo i pessimi risultati: incapacità di andare a fondo del problema, mancanza di apertura mentale e di spirito critico. " Lo ha detto la televisione" vale ancora.

 24/11/2015 08:11:04

donatella, ecco.... Professorè, m'hai tolto le "parole" di bocca.... 

Non è 'importante' ciò che è importante, ma ciò decidono sia importante per noi   

 24/11/2015 10:24:00
donatella

donatella209423

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

AntonioAtzeni, eh sì, proprio così. Mia nonna diceva "l'ana natu in sa televisione" e questo significava che non c'erano dubbi: la notizia era vera. Adesso la mole di informazione/disinformazione a cui siamo sottoposti è diventata praticamente impossibile da gestire. Da una parte, non sempre abbiamo la possibilità di capire se le notizie siano vere, dall'altra non abbiamo il tempo materiale di leggerle e verificarle tutte. Ci stiamo riducendo ad una informazione fatta solo di titoli e questo nasconde un altro tranello, tipico dei nostri tempi: a volte il titolo serve solo ad acchiappare l'attenzione, ma poi il contenuto dell'articolo si distanzia molto da quanto il titolo riporta. Di questo abbiamo continui esempi proprio nei social networks, dove, molto spesso, qualità e velocità finiscono per sacrificare qualità e approfondimento. L'ansia di essere informati su tutto sta portando a un abbassamento drammatico nella validità delle informazioni che riceviamo e che possiamo "contenere". Anche perché, diciamocelo, non è che possiamo stare sempre appiccicati al computer a verificare tutto ciò che leggiamo, abbiamo tutti mille altre cose da fare. Io, in questo periodo, ho fatto la mia piccola scelta, disattivando il mio account Facebook (non so se temporaneamente o per sempre) e devo dire che non mi manca per niente la raffica incontrollata di notizie che ricevevo.

 24/11/2015 14:29:55 (modificato)
donatella

donatella209423

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

_Boh_, bravo! Hai sintetizzato il mio concetto in una frase. Promosso!   

 24/11/2015 14:31:25
in risposta a ↑

donatella, OOOOHHHHHH ho preso "bravo"   

era facile in questo caso, visto che era anche il mio punto di vista   

 24/11/2015 14:45:54

Dico che hai ragione. Vorrei dire molto altro, ma a me pare esaustivo, pur sintetico, quanto hai detto.

 24/11/2015 18:40:42
VerdeMatematico

VerdeMatematico23401

(c)Reo confesso

Mondogatta, grazie per il tuo intervento.

 24/11/2015 19:55:29
carriewild

carriewild12456

in cerca di lavoro

il tuo post solleva un quesito interessante. Vorrei sapere anche io se esistono dei criteri per scegliere quali morti omaggiare con il funerale di stato o se è rimesso alla discrezione dei soliti

 24/11/2015 18:52:33
VerdeMatematico

VerdeMatematico23401

(c)Reo confesso

carriewild, dovremmo scoprirlo... ;-)

 24/11/2015 19:56:04

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader