utente anonimo

Anonimo

Vi risulta che in ognuno ci sia una parte gay?

Onestamente a me suona come una gran stupidaggine, magari detta da qualche finto psicologo. Mi viene da penare onestamente a qualcosa come la medicina altenativa o l'omeopatia, cose non accettate dalla comunità scientifica e basate su concetti che neanche gli esperti di medicina alternativa, spesso, comprendono bene.  Oppure alla professoressa che si vede in Donnie Darko.
Però mi posso sempre sbagliare e questa mia impressione è, difatti, pregiudizio in tutto e per tutto. Alla fine, ho sempre difficoltà a prendere una posizione senza prima capirne qualcosa.
Quindi vi chiedevo cosa ne sapete di ciò e se vi risultano cose del genere. Insomma, è come dire che nel complesso siamo tutti bisessuali...
La domanda è indirizzata soprattutto agli psicologi, perché a quanto pare questa cosa dovrebbe essere tra le cose più scontate e basilari...a quanto mi hanno detto.  Vi chiedo anche, se potete, di mettere un collegamento a qualche approfondimento che sia una dimostrazione di ciò. 
Insomma, si tratta di qualcosa detta da un signor nessuno, poco credibile, o accettata da una certa comunità di psicologi? perché?

 08/09/2013 02:22:23 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
37 commenti
Giovanni

Giovanni28656

Aziendalista

francamente mi pare un argomento privo di senso. La sessualità di ognuno non è una "statistica", esistono i gay, esistono i bisex, esistono gli etero. Punto. Se poi qualcuno vuole cavalcare quella che sembra essere una sorta di pensiero dominante, o quanto meno di moda, facesse pure. Tra un po' sentiremo dire che in ognuno di noi esiste la parte latente di un serial-killer, di un alieno e chissà cos'altro.

 09/09/2013 11:09:31
Giovanni, tu paragoni "lo stato omosessuale" a "l'essere un serial-killer?" :/
 20/08/2014 13:36:55
Aspie96

Aspie961282

Studente

in risposta a ↑

@TheCollapso, Il paragone regge.

Sono cose ben diverse, ma questo non significa che non possano essere paragonate.


Si tratta in entrambi i casi di comportamenti (in un caso di un comportamento neutrale, nell'altro di uno sbagliato, ovviamente) i cui istinti o desideri corrispondenti vengono cercati nella mente di chi non li assume affatto.


Se dicessi che in ognuno di noi esiste la parte da volontario (anche in chi non fa volontariato), la mia frase rientrerebbe comunque nell'esempio.

 28/08/2014 07:37:40
Giovanni

Giovanni28656

Aziendalista

in risposta a ↑ TheCollapso, ti chiedo la cortesia di non trarre deduzioni (sbagliate, peraltro) dalla mia affermazione. Io non paragono niente a nessuno. Semplicemente diffido di chi cerca di dare regole certe a tutto quanto concerne i gusti, le preferenze, le inclinazioni umane.
 28/08/2014 09:29:58
Giovanni

Giovanni28656

Aziendalista

in risposta a ↑ Aspie96, ben detto. Quoto
 28/08/2014 09:30:32
Aspie96

Aspie961282

Studente

in risposta a ↑

@Giovanni, Grazie.


In verità io non sono d'accordo con la tua tesi, ma ciò non toglie che il paragone regge.

 17/03/2015 19:23:53
Giovanni

Giovanni28656

Aziendalista

in risposta a ↑ Aspie96, ciao. la tua tesi qual è?
 18/03/2015 14:46:35
Aspie96

Aspie961282

Studente

in risposta a ↑

@Giovanni, come te non credo che sia corretto dire che in ognuno di noi esista un parte omosessuale (così come non lo sarebbe dire che esiste una parte eterosessuale).


Allo stesso tempo, però, credo che sia sbagliato considerare esistenti solamente tre orientamenti sessuali (eterosessuale, omosessuale e bisessuale: i tre più famosi, dal più comune al meno).


Ci sono molte più possibilità di queste tre, ma ciò non toglie che il tuo orientamento sessuale non possa essere rigorosamente eterosessuale (oppure omosessuale), senza sfumature.

 18/03/2015 14:52:05

La sessualità è un complesso insieme di fattori biologici, psicologici, e naturalmente culturali. Per questo motivo, secondo me, non è possibile, se non in tono generico e scherzoso, dire "siamo tutti un po' gay". D'altro canto mi pare innegabile che nella sua genericità ci sia anche del vero, nell'affermazione, perlomeno nel senso che sia in termini di persona fisica che di personalità siamo un complesso di fattori maschili e femminili che trovano, nella nostra esistenza, un equilibrio di genere sempre soggettivo, mai univoco e fortemente influenzato da fattori culturali e sociali. Ciò non significa necessariamente provare attrazione fisica per persone dello stesso sesso e o farci sesso. Significa, più semplicemente, che i confini di genere e di identità sessuale non corrispondono in tutto e per tutto alle definizioni che ne danno la comunità scientifica da un lato o le tradizioni morali e religiose dall'altro. Meno paura e maggior tolleranza verso le parti più indefinibili di noi stessi e degli altri, credo, gioverebbe a tutti per una società più aperta e meno contraddittoria.

 09/09/2013 12:27:08 (modificato)
Anubi

Anubi54293

義, Gi 勇, Yu 仁, Jin 礼, Rei 誠, Makoto

Distinguiamo i due piani: Una cosa è avere una parte "femminile" per i maschi, essere attratti ad esempio dall' arte, dall' estetica, dalla cura del proprio corpo. Ci sono maschi che sono così, e non sono meno maschi di chi come me non è particolarmente interessato a tematiche di quel tipo.

Una altra cosa è avere dei desideri sessuali per il sesso di appartenenza, è proprio un altro film, se hai quel tipo di desideri o di impulsi sei gay, end of games.

La nota di chiusura di @Dino Calvanelli mi piace molto e la sposo in pieno.



 09/09/2013 14:28:37
utente anonimo

Anonimo

Credo che quello di omosessualità sia un concetto strettamente legato alla nostra epoca. Per quanto mi riguarda non dovrebbero proprio esistere etichette del genere. Insomma perchè dobbiamo per forza definirci gay, lesbiche o bisex? Si può provare piacere con una persona del nostro stesso sesso così come con un'altra del sesso opposto, è questione di intesa che si viene a creare, solamente che, causa ideali appartenenti alla società in cui viviamo, se sentiamo una forte intesa con una persona del nostro stesso sesso, è più difficile abbandonarsi ad effusioni per quest'ansia di doverci etichettare. Esiste il sentimento. Impariamo a guardare solo ed esclusivamente a questo. Nell'antica Grecia rapporti sessuali tra individui di egual sesso erano diffusissimi , eppure nessuno di loro si definiva omosessuale. Vivevano le emozioni che provavano, soddisfacevano le voglie che avevano. Liberiamoci dalle catene che questa società ci impone e iniziamo a sentirci più leggeri. Per quanto il mondo sia pieno di maschi che disprezzerebbero a priori rapporti di natura omosessuale, non  è curioso che il punto di massimo godimento maschile si trovi proprio nelle strette vicinanze della zona anale? Magari potrebbe piacervi, perchè disprezzare a priori ? 
 20/06/2014 00:07:49 (modificato)
La teoria di Kinsey, la trovo molto interessante. http://it.wikipedia.org/wiki/Scala_Kinsey
 20/08/2014 13:32:00

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader