Tzuin

Tzuin19741

cacciatrice di agglomerati alla frutta nel muesli

restare sola. e si sta realizzando   

 18/02/2018 20:55:23

Tzuin, sei in ottima compagnia   

 18/02/2018 20:56:36
Marvel

Marvel-460

Tzuin,  ehi non disperare..

 18/02/2018 20:57:40
Tzuin

Tzuin19741

cacciatrice di agglomerati alla frutta nel muesli

in risposta a ↑

Marvel, non dispero. ma si sta realizzando. 

 18/02/2018 20:58:29
Marvel

Marvel-460

in risposta a ↑

Tzuin, le chiamano profezie autorealizzanti se cominci a pensare fisso che non va, alla fine non va davvero, credo abbia a che fare con la legge di attrazione 

 18/02/2018 21:03:05
Tzuin

Tzuin19741

cacciatrice di agglomerati alla frutta nel muesli

in risposta a ↑

Marvel, ma veramente ultimamente ho notato che le cose stanno andando proprio così. anzi, da martedì. era un po’ che non ci pensavo. la legge di attrazione?. con tutti i film che mi faccio dovrei essere regista a hollywood. hihi 

 18/02/2018 21:11:27
Marvel

Marvel-460

 18/02/2018 21:13:29
Aifwa

Aifwa4191

Calma

Aracnofobia, essere abbandonata

 18/02/2018 22:28:54
sun61

sun612161

La vecchiaia che porta malattia e solitudine   

 19/02/2018 09:44:10
ciro_andreotti

ciro_andreotti32766

Lavoro un po'ovunque.... Basta che mi paghino

sun61, La vecchiaia è la sola Malattia Per La quale non v'è cura ....

 19/02/2018 14:05:13
Rivoluzione

Rivoluzione16591

Business agent for solid waste recycling plants

Non arrivare da nessuna parte.
Mi sembra di essere sempre in mezzo al guado e mi sento, spesso e volentieri, fuori posto, inadeguato. E' qualcosa di davvero fastidioso e svalutante...

 19/02/2018 13:26:50
Dianissima

Dianissima80146

Artista e poetessa

Rivoluzione, secondo me, la sincerità,  l'acutezza di analisi e la severità verso se stessi non sono doti da inadeguato o "fuori posto", sono le qualità di chi pretende sempre molto da se stesso e, a volte, dovrebbe trattarsi meno duramente e darsi tregua. Lo dico da persona molto severa con se stessa, con molte pretese e pochissime concessioni di tregua. 

 19/02/2018 13:37:34
Rivoluzione

Rivoluzione16591

Business agent for solid waste recycling plants

in risposta a ↑

Dianissima, grazie per le belle parole ma devo spiegarti, nello specifico, la mia situazione.
Purtroppo sono sempre stato poco portato per la matematica, la fisica e la chimica, ragione per cui ho fatto una fatica tremenda a terminare il liceo.

Per la stessa ragione, quando si è trattato di scegliere l'università, sono fuggito a gambe levate da tutto ciò che è l'ambito scientifico. Ero perfettamente consapevole del fatto che questo offre molte più garanzie e certezza ma, dall'altro lato, sapevo benissimo che non sarei mai riuscito a laurearmi in quell'ambito.
Dall'altro lato non sono mai nemmeno stato bravo nella grammatica. Anzi, c'ho sempre capito molto poco (Recentemente ho capito di essere disortografico, problema non rilevato dalle mie insegnanti delle scuole elementari che mi hanno sempre accusato di scarsa concentrazione... Non so se questo incide). Pertanto, ho scartato tutto l'ambito umanistico.
Non rimaneva molto. Mi sono iscritto a Scienze Politiche e, pur con delle difficoltà, mi sono laureato e debbo dire che la facoltà mi è anche piaciuta. Siccome volevo crearmi un profilo più spendibile sul mercato del lavoro, sono andato in Erasmus in Danimarca ed ho vissuto là per sei mesi. Lì ho notevolmente migliorato la mia conoscenza della lingua inglese. E' stata una esperienza bellissima che rifarai tutta la vita!
Mentre scrivevo la tesi triennale, ho preso parte ad una Summer School organizzata dalla LSE (Una delle migliori università di Londra), sempre per la stessa ragione.
Finita la triennale ho lavorato per 4 mesi come commesso in un Brico ed ho odiato quel lavoro. Non vedevo l'ora di tornare in università. Odiavo quell'ambiente basso e gretto anche se, con l'andare del tempo, sono riuscito a diventare amico di qualche collega. (La cosa bella è che quando questi mi incontrano mi salutano sempre con grandissimo affetto e rispetto. Pare siano rimasti impressionati dal fatto che un laureato facesse un simile lavoro...).
Sono quindi ripartito e sono andato a studiare in Danimarca. Ho preso una laurea magistrale interamente in lingua inglese (Master of Art) in Storia globale ed internazionale. Ho fatto lo stage presso l'archivio di Stato di Firenze dove ho lavorato per 5 mesi.
Sono tornato in Danimarca ed ho scritto la tesi e mi sono laureato.
Insomma, credo di essermi fatto un discreto mazzo, soprattutto per creare un profilo internazionale ma i risultati sono stati zero.
Le mie lauree, come temevo, sono considerate inutili dal mercato. Nemmeno nei call-center mi assumevano...
Alla fine mi ha assunto il principale di mio padre e mi ha messo a fare manuale ed occuparmi di sicurezza, cosa della quale non sapevo nulla.
Ora sono tre anni che lo faccio e un po' ho imparato a conoscere il mestiere ma non sono un ingegnere e questo pesa tantissimo. Ho ricevuto qualche proposta di lavoro ma quando la gente scopre che non sono un ingegnere e, di conseguenza, mi mancano alcune competenze, anche perché qui nessuno mi aiuto perché nessuno ha mai svolto questo lavoro, le dette opportunità si dileguano.
Vado a fare i corsi organizzati dalla nostra associazione industriale e mi trovo in mezzo ad ingegneri che hanno il classico atteggiamento degli ingegneri (Insomma, loro sono le uniche persone utili al mondo, la roba quantitativa è l'unica cosa che conta e, di tanto in tanto, non lesinano commenti circa l'inutilità della gente laureata in ambito umanistico... ed io mi sento un pesce fuor d'acqua anzi, l'indiziato principale, anche se questi, ovviamente, non sanno chi sono io. Penso che diano per scontato che anch'io sia un ingegnere...) e io mi sento immensamente a disagio.
Quindi mi ritrovo a trent'anni con laurea triennale e magistrale che non servono a niente e l'unica cosa che potrebbe farmi uscire da questo cul-de-sac sarebbe prendere un'altra laura ma, questa volta, in ingegneria.
Sto valutando la possibilità di iscrivermi in ingegneria della sicurezza. Il problema è che se ero scarso prima ora sono messo anche peggio. Non ricordo più nulla di matematica, fisica e chimica!
Per altro, in molti, mi dicono che sia impossibile laureasi, non frequentando, in un corsa ingegneristico.
La mia paura è di non farcela e ritrovarmi a quarant'anni senza il titolo di studio necessario a svolgere questo lavoro, bruciato da tutti i vari ingegneri e a rischio di rimanere a piedi...
Ed io che vorrei un lavoro in cui sentirmi utile, in cui poter fare la differenza, sentirmi bravo e, a fronte di questo, farmi pagare lautamente! Anzi, se imparassi a fare bene sto lavoro, non disdegnerei l'idea di fare il consulente, il libero professionista.
Ecco questa è la paura che mi soffoca in questi ultimi mesi!

 19/02/2018 15:28:59
Dianissima

Dianissima80146

Artista e poetessa

in risposta a ↑

Rivoluzione, hai tutte le ragioni di essere "smaronato" e di non sentirti realizzato, ti sei fatto davvero un "gran mazzo" e non si può dire che non ti sia "dato una mossa". Sono ignorante in situazioni di studio attuali, e non voglio dire cavolate, ma mi viene da pensare che, se ti sei trovato bene all'estero e hai una laurea conseguita in lingua inglese, che non credo sia "roba da tutti", forse ci sono più prospettive fuori Italia per specializzazioni come la tua, magari ci sono stati europei dove la cultura ha più importanza e la tua preparazione è più spendibile. Lo spero molto perché mi fa incazzare un paese che non offra prospettive a giovani preparati e con voglia di lavorare. Scusa se ho fatto ipotesi magari ingenue, ma tieni botta che hai una bella testa pensante. 

 19/02/2018 18:15:24
Rivoluzione

Rivoluzione16591

Business agent for solid waste recycling plants

in risposta a ↑

Dianissima, ma no, figurati, non hai nulla di cui doverti scusare. Non so se in Danimarca avrei avuto opportunità. Non sapevo il danese e questo è un grande limite. Certo, avendo preso un titolo di studio lì, avrei avuto diritto all'assegno di disoccupazione per un anno interno una volta laureato. Ma mi sembrava sbagliato, oltre che dannoso per me stesso, vivere a spese dei contribuenti danesi per un anno interno.
Sono tornato anche per ragioni di cuore. La mia ragazza era qui in Italia e non ce la faceva più a gestire la distanza. Per cui sono tornato mettendomi tutta la mia famiglia contro. Ho passato un paio di anni terribile tra insoddisfazioni personali, la famiglia che mi remava contro e la ragazza stanca di trovarsi la mia famiglia che le faceva guerra...
Piano piano le cose si sono sistemate (Più o meno... con mia madre credo che non si sistemeranno mai) e mi sono abituato a tornare a vivere in provincia. Non ti nascondo che è stata dura. L'ho percepito come un passo indietro pesantissimo.
Però ho iniziato a lavorare ed ora, dopo tre anni, inizio ad immedesimarmi di più in questo lavoro. Sarei anche disposto a rimettermi a studiare ma, come dicevo, sono proprio una capre nelle materie scientifiche. Ogni volta mi chiedo perché io sia dovuto nascere con questi limiti. Avrei avuto una vita molto più facile se fossi stato bravo in matematica, fisica e chimica. Mio padre è un perito meccanica e lavora da sempre nell'ambito della plastica. Se io fossi stato un ingegnere non avrei nemmeno dovuto cercarlo il lavoro. Lui ha contatti ovunque e un lavoro l'avrei trovato senza difficoltà (E lui sarebbe stato stracontento perché avrebbe voluto che io facessi ingegneria). Ma, purtroppo, io sono portato per tutt'altro.
Questo autunno proverò ad iscrivermi ma temo, davvero, di fare un buco nell'acqua...

 19/02/2018 18:44:50

avere un medico al ministero dei trasporti, una non laureata in medicina al ministero della salute e una che sbaglia i verbi al ministero dell'educazione... 

 19/02/2018 20:48:45

Marti1980, Praticamente il Parlamento...

 19/02/2018 21:32:38
in risposta a ↑

Anubis07, è da brividi avere le nostre vite nelle mani di persone che non sanno manco fare quello per cui sono pagate

 19/02/2018 21:34:43
in risposta a ↑

Marti1980, me l'hai servita su un piatto d'argento   

 19/02/2018 21:35:24
in risposta a ↑

Anubis07, era voluta... ma sappi che sono seria, dove si è visto... ma te chiami il fornaio a fare il progetto di casa tua? embe! 

 19/02/2018 21:38:23
ciro_andreotti

ciro_andreotti32766

Lavoro un po'ovunque.... Basta che mi paghino

Marti1980, beh anche Dario Franceschini e cultura nella medesima frase non è che si possano proprio proprio sentire


ps per la cronaca, e se non erro, al ministero dell'educazione c'è al momento una persona che non avrebbe nemmeno un diploma quinquennale e che domanda a laureati della penisola dei salti carpiati tripli per andare a vivere da Taranto a Torino (o viceversa) il tutto per essere dei precari....

 20/02/2018 08:59:01
in risposta a ↑

ciro_andreotti, un tripudio di competenze! e dovrei avere paura d'altro??????   

 20/02/2018 09:14:59
ciro_andreotti

ciro_andreotti32766

Lavoro un po'ovunque.... Basta che mi paghino

in risposta a ↑

Marti1980, mah diciamo una cosa .... spesso si dice (se non ricordo male lo diceva Bertolt Brecht):  "una classe politica è l'espressione di chi ll'ha eletta", per quel che riguarda la penisola credo sia differente cioè "tutti noi valiamo nettamente di più di coloro che sono eletti" ... ma è vera una cosa ... loro sono li perchè siamo stati noi a votarli ma sul fatto che noi tutti siamo meglio ne sono certo

 20/02/2018 09:28:41

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader