Come si sopravvive all'assenza della persona amata alla fine di un rapporto?

Come si sopravvive all'assenza della persona amata alla fine di un rapporto?

Come affrontate il pugno allo stomaco che quotidianamente vi arriva al solo pensiero; a non saperla più nella vostra vita? Nel sapere che sarà felice con un altra persona?

E' una condizione che potrebbe durare anche molti anni... Un mio amico parlandomi della sua esperienza mi ha portato a riflettere.

 14/10/2015 18:50:20
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
106 commenti

Non dura molti anni se te ne fai una ragione e diventi consapevole del fatto che la tua vita può andare avanti benissimo senza quella persona. All'inizio è dura, l'amore è come una droga e senza la persona amata si va in crisi d'astinenza, nel cervello si instaurano gli stessi meccanismi. Ci si sente vuoti, tutto sembra inutile senza quella persona e si vorrebbe tornare indietro, ma non si può. Prima te ne fai una ragione e meglio è per te! Ricostruisci la tua vita pensando a te stesso, frequenta gli amici, distraiti, coltiva i tuoi hobby, dedicati del tempo solo tuo. Ti fa star male pensare che lei sarà felice con un'altra persona? Beh anche tu sarai più felice con un'altra persona, magari sarai ancora più felice di quando stavi con lei.

 14/10/2015 19:08:03

Chiarenji, Nonostante quello che tu affermi la sensazione rimane, provato sulla mia pelle. Secondo te non dura per molti anni? Il mio amico ci ha quasi rimesso le penne... :/ Di certo avrà un carattere molto fragile, ma è stato male davvero.

La cosa brutta è che sensazioni come queste non si spengono facilmente. Tu l'hai mai provata?

 14/10/2015 20:01:30
in risposta a ↑

Plenoptik, L'ho provata e ci ho messo 8 mesi ad uscirne. L'intensità con cui vivi il tuo dolore dipende da molti fattori, lunghezza della storia, modo in cui è finita, forza del sentimento verso l'altra persona. Forse il tuo amico è molto fragile, io ad esempio non ho mai pensato di farla finita perché il mio ragazzo mi aveva lasciata, l'avevo pensato per altri motivi, ma questa è un'altra storia. Il tempo necessario alla tua ripresa dipende da te, da quanto potente sarà il lavaggio del cervello che ti farai per convincerti che la storia è finita e che la vita va avanti.

 14/10/2015 20:09:01
fabs_fabs

fabs_fabs9723

I have a Dream

Sopravvivi tranquillo.

Io non mi sono mai innamrato perso ma capisco quanto l'attaccamento possa far perdere l'equilibrio mentale di una persona.

Quando (purtoppo) perderai qualcuno di caro, vedrai che il meccanismo dell'attaccamento si allenterà.


 14/10/2015 20:43:49
ilariagiga

ilariagiga2226

studentessa

io ho vissuto la fine di un mio fidanzamento importante come un lutto.Una persona che vedevo tutti i giorni,per quasi sei anni...15 giorni di pausa poi battenti chiusi. Se perdi completamente i contatti,se non sai che fa,come sta..se non ci puoi parlare...sì,sembra quasi un lutto.

 14/10/2015 20:51:25

ilariagiga, concordo: è come un lutto è lo stesso dolore

 17/10/2015 00:59:26

Premetto che ero consapevole che lui non fosse l'amore della mia vita o comunque la persona giusta, ma ero spaventatissima dall'idea di restare da sola, quindi la rottura definitiva è stata pesante. 

Ad ogni modo mi ha aiutato molto l'uscire dal mio egoismo personale. 

è inevitabile concentrarsi su se stessi e sul proprio dolore in queste situazioni, non si vede altro. Aiutando gli altri, per esempio con volontariato o attività simili, usciamo dalla visione autoreferenziale del momento. Io sono stata fortunata perché quando l'anno scorso ci siamo lasciati ho cominciato subito il tirocinio in ospedale, perciò concentrarmi sul prossimo e far bene il mio lavoro mi hanno "salvata" dai pensieri perenni sul mio malessere e sulla fine della storia in sè, che comunque c'erano, ma avevo anche altro a cui pensare, diciamo. 

Con questo non voglio dire che il dolore non vada metabolizzato, ma che spostare l'oggetto della nostra attenzione sui problemi o dolori di un altro è una strategia praticabile per andare avanti e superare la cosa, almeno, con me ha funzionato :) 

 14/10/2015 21:00:32

Hever, quando parli di egoismo personale ti riferisci anche ad una sorta di orgoglio? Secondo me, la paura di rimanere da soli è molto dettata dall'orgoglio personale. Sbaglio?

 14/10/2015 21:11:38
in risposta a ↑

Plenoptik, no non credo! Penso che sia Il contrario ! Non possiamo ammettere che la relazione sia finita e non avremo più a che fare con quella persona, perché magari manca una certa dose di autostima di fondo. Senza quella si pensa di non poter andare avanti senza l'altro, ma prima o poi quando si affronta il momento sul serio e si fanno i conti con se stessi, ci si rende conto di essere in grado di gestire la vita, così come facevamo prima di quella relazione del resto :) l'orgoglio ferito ovviamente c'é, ma anche se capisco non sia facile, andrebbe sfruttato come sorta di motivazione per voltare pagina. infatti il problema di chi non riesce a farlo, spesso consiste proprio nell'incapacità di mettere al primo posto la dignità personale e l'orgoglio/amor proprio (sempre secondo la mia opinione, poi posso sbagliare!) :) 

 14/10/2015 21:54:50
raffaeledicostanzo

raffaeledicostanzo5046

Docente/Fotografo/Giornalista freelance

Tecnicamente non va via poiché, l'uomo essendo masochista per natura tende sempre a pensare al sua/sua ex partner, e inizia a pensare spesso ai momenti di intimità con l'ex partner e se pensa che quello che faceva con il suo/sua ex partner, ora la persona in oggetto la sta facendo con un altro/a è normale che gli arrivi un pugno allo stomaco... Tuttavia io credo che il miglior modo per non avere di queste sofferenze sia quello di non legarsi MAI a nessuno, in nessuna circostanza, per due buoni motivi 1 L'amore non esiste, è solo una questione di attrazione fisica correlata al sesso, dopo un po ci si stufa.. 2 Le persone sono solo di passaggio vanno e vengono e spesso ci deludono per cui.. in ambito sentimentale è meglio vivere alla giornata, se va va se no ok.. chi se ne frega! Ma farsi il sangue amaro, deprimersi, fino a stare male per una persona questo MAI, nessuno al mondo vale le nostre sofferenze, nessuno.


 14/10/2015 21:33:32
co2cv

co2cv16941

Eterna pensante

raffaeledicostanzo, Bisogna esserne capaci. Io che mi affeziono anche al comodino, vedo impossibile un modo di pensare come il tuo. 

 16/10/2015 09:56:09
raffaeledicostanzo

raffaeledicostanzo5046

Docente/Fotografo/Giornalista freelance

in risposta a ↑

co2cv, è questo il bello, io sono io!!   

 16/10/2015 11:19:17

raffaeledicostanzo, poter controllare le sensazioni che si provano nei momenti di malinconia o nostalgia sarebbe da super eroi. Purtroppo, in base alla sensibilità di ognuno, non sempre è possibile spegnere con un interruttore "la sofferenza" di alcuni tipi di mancanze.

 16/10/2015 19:07:24
raffaeledicostanzo

raffaeledicostanzo5046

Docente/Fotografo/Giornalista freelance

in risposta a ↑

Plenoptik, ci vogliono anni di meditazione, youga, training autogeno, e poi vedi come è facile mettere l'interruttore dei sentimenti sulla posizione"OFF", il mio adesso è nella posizione "Stand by" ma credo che nel giro di un anno riuscirò e fermarlo definitivamente nella posizione "OFF", è tutta questione di volontà... l'indifferenza ssoluta può essere un ottima arma difensiva...

 17/10/2015 17:53:25

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader