dott_ssa_Valentina_Nappo

dott_ssa_Valentina_Nappo5026

Psicologa clinica e Psicoterapeuta

La "patologia del perdono": che cos'è?

La più grande dimostrazione di forza è data dalla capacità di perdonare...

ma di perdonare veramente, non solo a parole!


L'incapacità di perdonare, o PATOLOGIA DEL PERDONO, è propria delle personalità narcisistiche, persone fin troppo "salde" e permalose che leggono ogni sbaglio altrui come uno spietato attacco al sentimento più intenso che conoscano: l'amore di sè.

L'eccessivo amore verso se stesso, proprio del narcisista, è in realtà legato alla necessità di compensare le proprie fragilità e la bassa autostima, che lo rendono particolarmente vulnerabile all'ammirazione, ma anche alle critiche, agli sgarbi e ai tradimenti dell'altro.


E' per questo motivo che i narcisisti sono le persone meno adatte alle relazioni amorose: la coppia "reale", a differenza di quella dei sogni, non è fatta solo di attenzioni e premure, ma anche di momenti no, momenti di mancanze, di assenze, di egoismi...momenti che passano se si ha la capacità di comprendere, di capire il significato profondo delle re-azioni e dei comportamenti dell'altro, di farsi carico delle proprie responsabilità...

 14/10/2015 13:29:22
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
12 commenti

Che bell'argometo   

 14/10/2015 13:40:36
silvia12

silvia12366

FUNZIONARIA IN UN UFFICIO PUBBLICO

è davvero un argomento molto interessante...una volta lessi una frase "è necessario perdonare, non perché chi ti ha fatto del male merita il perdono, ma perché TU meriti la PACE"....non c'è nulla di più velenoso del rancore per chi lo prova, incatena a vecchie ferite e impedisce di progredire nella vita. Tuttavia penso che il Perdono sia un percorso, non una cosa che si può decidere con un semplice atto di buona volontà.

 15/10/2015 09:33:54
dott_ssa_Valentina_Nappo

dott_ssa_Valentina_Nappo5026

Psicologa clinica e Psicoterapeuta

silvia12, Sono perfettamente d'accordo con lei, ha scritto delle cose bellissime e verissime. Il perdono è un percorso...e un dono, che si fa prima di tutto a se stessi.   

 26/10/2015 15:00:48
EwaMaria

EwaMaria134886

Hiraeth. Davidia Involucrata.

il narcisista è vulnerabilissimo anche alle parole di encomio destinate ad altra persona, non a lui, in quei momenti gli scatta una gelosia sproporzionata, abnorme quasi grottesca. In quei istanti è lampante la fragilità del narcisista e la sua totale mancanza dell'autostima.

L'aspetto  dominante è, secondo me, il carico di rabbia che non si esaurisce mai e poi mai.

Una tragedia aver sposato un narcisista.

 15/10/2015 11:28:02

Trovo il post certamente interessante e in gran parte condivisibile però mi chiedo: "Per quale ragione le persone che fanno sgarbi e tradiscono (nelle varie forme) andrebbero giustificate?" Voglio dire, costoro sono i primi a errare, a mancare di rispetto, quindi perché puntare il dito su chi non perdona? Puntiamo il dito su costoro... prima di tutto!

Personalmente, sono propensa al perdono ma nei tempi che mi sono necessari e poi, previe scuse! Troppo comodo calpestare gli altri e pretendere il perdono immediato ed incondizionato!!!


 15/10/2015 11:51:12
dott_ssa_Valentina_Nappo

dott_ssa_Valentina_Nappo5026

Psicologa clinica e Psicoterapeuta

dandelion, Gentilissima,


sono d'accordo con lei, le persone abituate a tradire e a ferire non andrebbero giustificate, ma lasciate al proprio triste destino. Il post non si riferiva a questo, ma alla capacità di accogliere il partner "reale", con le sue imperfezioni, le sue mancanze, le sue disattenzioni, oltre le inverosimili idealizzazioni dei tempi iniziali. Significa poter crescere insieme a lui/lei e non smettere di vedersi come parte "attiva" (e responsabile) della relazione...

 26/10/2015 15:05:28
in risposta a ↑

dott_ssa_Valentina_Nappo, capisco... bisogna vedere quanta elevata sia la discrepanza dall'inizio della relazione, al proseguo: se è troppo evidente, non è perdonabile perché o si è bluffato all'inizio o si è perso interesse, quindi nessuno dei due casi è facilmente accettabile.

 26/10/2015 19:59:32

Non sono daccordo. Dipende da troppi fattori. Una persona può perdonare più volte ma bisogna metetre dei limiti e bisognas avere amore di sè. Io ragione così: ti perdona una-due-forse anche tre ma forse. Poi stop.


 15/10/2015 13:46:17

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader