Dahlia

Dahlia1436

Studentessa

Quanti amanti del giappone e della sua cultura qui?

Ditemi tutto ciò che apprezzate e non del Giappone le vostre esperienze personali e tanto altro!

 26/09/2015 12:30:41
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
69 commenti
Hakushon

Hakushon4506

Continuum Esistenziale cercasi

Da sempre è una risposta? :')

Come in tanti, ho iniziato dai primi cartoni animati trasmessi in varie emittenti, prima private e poi nazionali. Nel tempo in me è sorto il desiderio di approfondire questa cultura tanto diversa dalla nostra, e ho iniziato a leggermi delle guide turistiche giusto per un'infarinatura di base. 

Dopodichè sono passato ai libri, ai romanzi, saggi ed eccomi qui, sto soltanto aspettando di avere una "solidità" economica per intraprendere un viaggetto alla volta del Sol Levante :)

 26/09/2015 13:18:38

Hakushon, come ti capisco! un viaggio in Giappone richiede una lunga preparazione economica, anch'io sto lavorandoci

 02/10/2015 05:26:40
Hakushon

Hakushon4506

Continuum Esistenziale cercasi

in risposta a ↑

Maseeri, Direi, per fare le cose fatte bene, almeno 2 settimane sono d'obbligo secondo me. C'è tanto troppo da vedere, e io non sono tipo da lasciarmi sfuggire dettagli, anche i più insignificanti. :')

 02/10/2015 11:10:23

La mia risposta é un attimo diversa,  nel senso che non sono un'amante del Giappone, non mi dice  più di tanto. .. sono innamorata dell'Inghilterra,  quindi proprio l'opposto! Ahah

Tuttavia, ho studiato 2 settimane a Londra in agosto e nella mia scuola ho conosciuto un ragazzo giapponese con cui ho legato molto, forse perché era estroverso come me (invece gli altri studenti giapponesi erano molto più chiusi e riservati! ) . Mi ha raccontato tanto del suo paese e della cultura giapponese,  é quasi un altro mondo rispetto alla nostra! Di sicuro se mai dovessi visitare il Giappone ci andrei con occhi diversi e con una consapevolezza maggiore! 

Penso all'Italia non farebbe male imparare il rispetto insito nella cultura giapponese,  così come la loro serietà e correttezza , soprattutto in ambito lavorativo. Da quel che ho capito forse loro a volte sono anche troppo ligi al dovere, troppo rispettosi, ecc ma ovviamente ogni popolo ha i propri pregi e i propri difetti! :) 

 26/09/2015 18:51:50
Spiff

Spiff5551

Studente

Mi hanno descritto il Giappone come un universo parallelo al nostro. 

Quindi, secondo me, è qualcosa che andrebbe scoperto in prima persona per poter essere amato, come se ogni cosa non si potesse allontanare dal suo contesto. 

Per ora, al massimo, posso dire che mi affascina e mi interessa molto, senza però sapere cosa in particolare.

Spero di andarci il prima possibile per capire cosa amo davvero di quel posto. 

 27/09/2015 06:44:55
Gladiator_of_stories1

Gladiator_of_stories155021

Writer / Game Designer / Thinker / Digital Paint

Darei un braccio pur di andare in Giappone. Preferisco di gran lunga i giapponesi riguardo il mondo dell'intrattenimento; che sia un anime, un videogame od un manga poco importa, sono opere originali, profonde ed ingegnose! Infatti spesso le mie storie hanno quel leggero tratto nipponico.  Quindi sicuramente la cosa che più amo del Giappone è la fiction.


La seconda cosa è indubbiamente il paesaggio: autunni con alberi di diverso colore, i fiori di ciliegio che scondinzolano nell'aria primaverile, i templi di Kyoto, la bellezza urbana di Tokyo.


La terza indubbiamente è la loro cortesia e codice d'onore, specialmente nel lavoro. Incarnano tutt'oggi il valore della Bushidō. E' incredibile come ci si rispetta tra colleghi, raro che si litiga in ufficio, ancora più rara la corruzione, che qui in Italia ormai è diffusa come l'ossigeno. Certo, la paura di ferire il prossimo può portare al problema di non essere mai onesti. Secondo me è per questo che spesso alcune software house hanno problemi di management.


La quarta cosa è la lingua! Watashi wa Sutori no Guradieta desu!



Alcune cose che mi danno fastidio del Giappone:


Lavorano troppe ore ed in modo forzato: In realtà è molto controproducente per la produttività. Per via della mole di lavoro vengono escluse altre sfere importanti della vita, tra cui famiglia, relazioni e hobbies. Ma ironicamente spesso sono queste sfere a dare un boost alla creatività e produttività. Il karōshi(morte per eccesso di lavoro) è un bel problema. Ho notato anche che vari mangaka si ammalano spesso proprio per via del loro eccesso di lavoro, fino a 20 ore al giorno.


Alla fine dei conti, il mio amore per il Giappone strasupera gli aspetti negativi.



 27/09/2015 06:49:03
Dahlia

Dahlia1436

Studentessa

Gladiator_of_stories1, verissimo il fatto del lavoro! Ne ho sentito parlare anche io e in fondo i giapponesi hanno uno spirito Abbastanza stakanovista.


 27/09/2015 18:19:42
Gladiator_of_stories1

Gladiator_of_stories155021

Writer / Game Designer / Thinker / Digital Paint

in risposta a ↑

Dahlia, Eccome se lo hanno questo spirito! I giapponesi hanno sviluppato una grande tolleranza per la competizione, probabilmente dovuto dal fatto che ci si rispetta a vicenda. Però tutte queste aspettative portano alcuni giovani a diventare hikikomori, che magari vogliono uno spirito più libero rispetto ai loro coetanei.


Anche i giovani della Corea del Sud hanno un problema analogo riguardo alla competizione, ma di più centrato sull'immagine. Stanno tentando di formare nella capitale Seul una sorta di nuova Hollywood; molte giovani vedono la chirurgia plastica come un semplice ritocco estetico ed una fuga dall'autenticità che loro non accettano perché magari non sono simili alle star.

 27/09/2015 18:53:26

Ekkime....sto cambiando nel possibile casamia cercando di darle un tocco japan, con tappeti di bambù e scritte japan sui muri, piante di bambù, incensi, mniente scarpe...

 27/09/2015 19:59:05

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader