piperina

piperina15326

Interrogativa impertinente

Un insegnamento magistrale

"El Profesor" - Detachment - 2011

https://www.youtube.com/watch?v=G7ivaybfGI0&feature=youtu.be

Henry Barthes (Adrien Brody) is a substitute teacher who shuns emotional connections, and never stays long enough in one district to bond with his students or colleagues. Troubled and lost, Henry lands at a public school where an apathetic student body and ...

Ho trovato questo video e mi sono resa conto di quanto spesso manchi nella nostra istruzione scolastica quel seme che apre davvero la mente, che porta a ragionare fuori dagli schemi e a porre dei sani dubbi esistenziali. 

A voi è capitata la fortuna di incontrare insegnanti o persone che avevano altri ruoli ma vi hanno trasmesso la curiosità e lo spirito critico?

 23/09/2015 09:34:31
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
12 commenti

Si chiama Giancarlo Movia, professore (oggi in pensione) di Storia della filosofia antica a Cagliari. 

https://it.wikipedia.org/wiki/Giancarlo_Movia

Lui è stato il mio Maestro

 23/09/2015 10:15:39
piperina

piperina15326

Interrogativa impertinente

QuoVadis, interessante. Ti ha trasmesso anche una "filosofia" di vita immagino?

Anche io ho avuto un ottimo insegnante di filosofia, che seguo ancora sui social ed è tuttora fonte di ispirazione con le riflessioni su temi di attualità che pubblica. 

 24/09/2015 09:54:38
in risposta a ↑

piperina, Affatto, avevamo "visioni del mondo" molto distanti. L'unico vero insegnamento che mi ha trasmesso è quello di pensare e ragionare con la mia testa. Sai in che modo? Ponendo ogni sorta di quesito a lezione. Io e gli altri studenti eravamo "filosofi" alle prime armi e pensavamo che la risposta alle sue domande, trattandosi di filosofia, dovessero essere complicatissime. In realtà erano molto semplici, quasi banali, una volta che ci arrivavi. E quindi ha fatto la prima cosa che secondo me un insegnante dovrebbe fare: liberare le menti dai pregiudizi

 24/09/2015 10:08:33
piperina

piperina15326

Interrogativa impertinente

in risposta a ↑

QuoVadis, liberare la mente dai pregiudizi è certamente un merito notevole, che rende speciale un insegnante in ogni epoca e in ogni luogo X

 24/09/2015 10:17:54
in risposta a ↑

piperina, aveva anche altre qualità. Per esempio le sue più che lezioni sembravano intrattenimento, tanto sapeva trasmettere il suo sapere in modo interessante e stimolante

P.S. non ho dimenticato il discorso di prima, aspetto solo la serenità mentale (turbata non da te, ma da circostanze del mondo reale) per riprenderla

 24/09/2015 10:21:23
quoirez

quoirez2156

Studentessa

Non ho un professore che sia per me un punto di riferimento. Ho avuto un professore al liceo che stimavo moltissimo, ma poi ho scoperto che non era la persona adatta a ergersi a guida morale come invece voleva far credere. Ho cercato di imparare ciò che potevo da ogni insegnante che ho incontrato, ma sto attenta a non confondere la persona e il maestro. Di alcuni di loro mi ha colpito la passione per ciò che insegnano, e ho apprezzato la capacità di farmi appassionare a materie che all'inizio non mi interessavano. Ma penso che se Socrate fosse nato nel XX secolo si sarebbe suicidato molto prima di ottenere una cattedra.


(e poi Detachment è bellissimo, ti consiglio di guardarlo, parla proprio della difficoltà di ricoprire il ruolo di guida per i ragazzi quando non si è altro che una pedina come tutti)


 23/09/2015 10:50:55
piperina

piperina15326

Interrogativa impertinente

quoirez, sicuramente appena ho occasione lo guarderò intero, per ora ne ho viste alcune scene su YouTube, e mi ricorda un po' il carisma del professore di Dead Poets'Society (L'attimo fuggente).... 

Bè in effetti è indispensabile distinguere maestro e persona, solo raramente sono entrambi degni di ammirazione. Ma d'altra parte conoscere la persona nei suoi lati più imperfetti ci aiuta a ricordarci che siamo tutti esseri umani, fallaci per definizione. 

  Si sicuramente Socrate sarebbe impallidito di fronte alle nostre complicazioni per arrivare a una cattedra. O forse sarebbe stato rivoluzionario anche in questo, o ancora avrebbe fondato una sua scuola privata parificata   ? Chissà...

 24/09/2015 09:59:05
quoirez

quoirez2156

Studentessa

in risposta a ↑

piperina, in realtà mi sembra che i film vogliano evidenziare due aspetti opposti della professione di insegnante, comunque li ho visti entrambi moltissimo tempo fa e potrei sbagliarmi. Detachment è un film molto cupo e pessimista, l'attimo fuggente me lo ricordo un po' diverso   

 24/09/2015 15:04:56
piperina

piperina15326

Interrogativa impertinente

in risposta a ↑

quoirez, ah ok, non avendolo ancora visto in effetti non posso farmi un'idea completa. Bè sì, sicuramente l'attimo fuggente di certo non è cupo, anche se il finale è molto amaro. Ma il messaggio è certamente positivo. E tira in ballo anche le responsabilità genitoriali...

 24/09/2015 15:09:56

Trovare persone cosi al giorno d'oggi è un lusso...io stessa a 23 anni, con 20di scuola e una media di 7professori nuovi l'anno posso dire di non averne mai conosciuto uno di questo tipo...

 24/09/2015 10:02:41
piperina

piperina15326

Interrogativa impertinente

Tanya9160, già, ti capisco.... E senza parlare di quelli universitari........

 24/09/2015 10:04:23
in risposta a ↑

Neanche a parlarne...cioe io ho sempre pensato che il professore sia una specie di educatore, ed è realmente cosi. Passiamo piu ore con loro che a casa e oltre ad una materia(della quale dovrebbero destare interesse) dovrebbero insegnare a vivere(non ovviamente sostituendosi ai genitori). Io ho conosciuto solo insegnanti che alimentavano le differenze, che sceglievano, che imponevano un pensiero ecc.... beh, è la vita, ma hanno sbagliato lavoro :)

 24/09/2015 10:09:32

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader