birillone

birillone155786

Facebook, con Instant Articles, consente agli editori di pubblicare i loro articoli, direttamente sul social in blu, da qualsiasi CMS.

Facebook, con Instant Articles, consente agli editori di pubblicare i loro articoli, direttamente sul social in blu, da qualsiasi CMS.

Facebook prosegue inesorabilmente la sua strada rivolta alla sempre più ampia e facile acquisizione  di contenuti sul web.


Ha di recente sviluppato una funzionalità che permette a tutti di pubblicare il contenuto che creano sul loro CMS direttamente sul social in blu senza che sa più necessario alcun plug in o alcuno specifico cms che prevede la presenza di tali componenti aggiuntivi. ( wordpress per esempio )


È stata rilasciata la documentazione relativa a tale funzione da cui si evince che si basa, come prevedibile, su HTML5 ( elemento che oramai non può/deve mancare in qualsiasi servizio web ) 


Dalla documentazione si comprende anche vi sarà un maggiore controllo come per esempio la gestione autonoma della funzionalità di autoplay o la possibile aggiunta di mappe interattiva all'interno dell'articolo stesso e così via 


Verranno così migliorate anche le performance di utilizzo da parte dei creatori di contenuti che in precedenza dovevano attendere "ben 8 secondi" per vedere il loro contenuto pubblicato generando così una esperienza d'uso migliore che, in teoria, dovebbe invogliare ancora più ad utilizzare Facebook


Instant Articles è fondamentalmente un RSS grabber (  un servizio che raccoglie informazioni in rete sulla base di determinati filtri e link che l'utente configura e personalizza ).


Che ne pensate di questa nuova funzionalità che renderà tale servizio ancora più una vetrina "duplicata" di ciò che già esiste in rete con la "sola" facilitazione di trovarlo in un solo posto un pò come accade in un centro commerciale a dispetto delle singole attività? 


Se vi interessa legger qualcosa in più potete raggiungere la fonte ufficiale da cui ho recuperato la notizia


[fonte immagine]


 23/09/2015 06:54:12 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
10 commenti

Grandissima news, ma è un'ammazza-blog micidiale.

Piuttosto che entrare nel blog la gente si limiterà a guardare il post da facebook e questo è un male per quelli che hanno banner pubblicitari all'interno del blog.


Vuoi vedere che facebook si inventa la pubblicità nel feed?

 23/09/2015 20:25:02

I_Deny, credo che ormai la fonte di guadagno tramite pubblicità stia cambiando con il corso del tempo. 


Già con l'avvento degli ad-blocker i publisher si vedono tagliati gli introiti. L'informazione sembra in qualche modo indirizzata a quale forma di centralizzazione. 


Per cui oggi qual è il modo per guadagnare ? Per un blogger il guadagno deriva dall'attività svolta. Sei un developer ? Sei un oratore spiccato ? Sei un designer ? Ti apri un blog, cerchi di acquisire una follow base e questa follow base ti offre maggiori possibilità di essere visto da altre aziende pronte per essere assunto. 


Vuoi vedere che facebook si inventa la pubblicità nel feed?

Vuoi vedere che per far leggere l'articolo istant alla maggior parte dell'utenza bisogna pagare bei soldini ? 

 24/09/2015 06:57:09
birillone

birillone155786

I_Deny, per quale motivo è un ammazza blog? 


io userei quella definizione più adesso che in una ipotetica visione futura dell'applicazione di tale strumento.


Adesso ci si limita a "rubare" il contenuto da qualsiasi blog e si genera attività e produce contenuto su Facebook lasciando a bocca asciutta le piattaforme originali, in seguito tale implementazione potrebbe permettere di far si che la stretta correlazione tra i due componenti dia un reciproco giovamento dato che è evidente che senza il blog non esisterebbe la notizia da mettere sul social in blu.


il news feed di facebook è già stato manipolato da pare loro  ed oltretutto sta subendo delle profonde modifiche come nel caso della "novità" riguardante i guardoni su Facebook per cui credo che non abbia bisogno di esporsi con ulteriore pubblicità anche se, a mio avviso, nel caso in cui la dovesse mettere non ci si accorgerebbe nemmeno dell'azione esattamente come è accaduto nel caso dell'hackeraggio del sito di Repubblica che è talmente sommerso dalla pubblicità che quando ha subito un attacco non me ne sono nemmeno reso conto

 24/09/2015 07:15:29

In un primo momento pensavo fosse la nuova versione di Notes, ma poi ho capito e mi si è accesa una lampadina. 


Beh che dire, è una mossa azzeccata secondo il loro punto di vista, più le attività si svolgono sulla loro piattaforma più il suo valore aumenta. 


Che tristezza però magari vedere un giorno che svariati contenuti di qualità vengano presentati con la stessa interfaccia e grafica, un po' come succede con Medium (che comunque reputo valido per lo scopo che ha) 

 24/09/2015 06:52:24
birillone

birillone155786

Hostinger-Italia, ancor più azzeccata è dare agli editori un ulteriore strumento come SIgnal .


Che tristezza però magari vedere un giorno che svariati contenuti di qualità vengano presentati con la stessa interfaccia e grafica, un po' come succede con Medium (che comunque reputo valido per lo scopo che ha) 


trovo anche io molto triste e svilente questo tipo di percorso che si sta seguendo ma mi viene da pensare che potrebbero anche optare per una personalizzazione molto più spinta delle pagine degli editori per ovviare a tale evidente problema che, sia per gli editori più attenti che per il ettori più esigent, può essere decisamente fastidioso.

 24/09/2015 07:15:32
birillone

birillone155786

Hostinger-Italia, Proprio perchè hai citato notes vi è da dire che il giorno dopo il tuo commento e la mia replica ( 25-09-2015 ) facebook ha annunciato l'aggiornamento di quella funzione che, secondo il social in blu, dovrebbe spingere i suoi utenti a pubblicare più contenuti.


La nuova veste grafica è più minimale ed; è possibile inserire un’immagine di copertina sin dal principio dell’articolo per dare così un maggiore impatto visivo alla notizia .


Vi è anche una avanzata formattazione del testo fruibile all'interno della pagina in cui si creano le note ed il template è personalizzabile e si adatta alla visualizzazione si dispositivi mobili.


Sembrerebbe quasi di avere un Blog tra le mani ed invece siamo ancora all'interno delle mura di Facebook che sempre più rinchiude gli utenti/utoniti al suo interno.


Io vi intravedo notevoli scopiazzatura da Medium ma non voglio dilungarmi ulteriormente XD 

 28/09/2015 06:23:09
in risposta a ↑

birillone, sarebbe bello se lo attivassero per il mondo, ancora non lo vedo attivo sulla pagina face il nuovo notes xD

 29/09/2015 11:45:16
birillone

birillone155786

in risposta a ↑

Hostinger-Italia, cosa ci trovi di bello in tale funzione? 

 30/09/2015 08:39:59
birillone

birillone155786

Instant Articles è da ieri, 12 Aprile 2016, accessibile agli editori di tutto il mondo che avranno così la possibilità di rendere i propri articoli più facili e veloci da visualizzare da mobile. [fonte]



 13/04/2016 07:18:07
birillone

birillone155786

La funzionalità di Instant Articles approda anche su Messenger ( già oggetto di inserimento di pubblicità )  


Gli ‘articoli istantanei, dopo aver invaso le bacheche,  approdano quinid anche sulla chat del social in blu  anche sulla chat proprietaria del social più famoso e utilizzato al mondo.



La velocità di apertura garantita dagli Instant Articles è dieci volte superiore a quella dei normali link per cui è chiaro come Facebook intenda migliorare l'esperienza utente per invogliarlo sempre più a cliccare su questi "nuovi" contenuti di cui è, da tempo, a caccia in maniera spasmodica a causa del crescente calo di interazioni che sta colpendo la piattaforma


Sulle piattaforme Android il servizio è già disponibile mentre gli utenti della ‘mela morsicata’ dovranno attendere qualche giorno. 

 19/07/2016 07:40:17

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader