MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

Corso per disintossicarsi dai sentimenti

Ci sono associazioni per disintossicarsi dall'alcool, dalla droga, dal gioco patologico, dal tabacco e così via...ma cosa c'è di più pericoloso per la salute umana oggi che provare dei sentimenti sinceri? Come si può iniziare a smettere,  per non incorrere in gravi rischi per la propria salute e per la propria vita, conoscete rimedi, associazioni, medicine ...?                                                                                                    

               

Astenersi buonistiperditempo solo soluzioni concrete e realizzabili    

 18/09/2015 15:30:39 (modificato)

Invita un amico a partecipare

Segnala questa pagina ad un tuo contatto su...

utente anonimo
Aggiungi il tuo commento

captcha
146 commenti

Seguire pedissequamente tutti i vizi da te elencati aiuta alla causa

 18/09/2015 15:36:16
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

dev89, fantastico!   

 18/09/2015 15:37:16
_Boh_

_Boh_ 52771

Rido de me stesso figuramose de voi

Non lo so, sono affetto da menefreghismo patologgico ormai da anni   

 18/09/2015 15:36:51
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

_Boh_, come sei arrivato a così alte vette di maturità ?   

 18/09/2015 15:37:59
_Boh_

_Boh_ 52771

Rido de me stesso figuramose de voi

in risposta a ↑

MARCOnista, a forza de prende calci sulle gengive

 18/09/2015 15:52:27
in risposta a ↑

_Boh_, io avrei usato una espressione più volgare ma il senso è lo stesso...   

 18/09/2015 16:04:24
_Boh_

_Boh_ 52771

Rido de me stesso figuramose de voi

in risposta a ↑

Aurora_Blance, mi sono limitato....di getto avrei scritto diversamente, ma già ho un account bloccato..... Non ho voglia di farne un terzo

 18/09/2015 16:19:19
in risposta a ↑

_Boh_, infatti non l'ho scritto, anche se il concetto sarebbe arrivato molto più violentemente.

 18/09/2015 16:23:23
_Boh_

_Boh_ 52771

Rido de me stesso figuramose de voi

in risposta a ↑

Aurora_Blance,.....se lo scrivevo io.... Avrebbero detto che il porno è arrivato su quag

 18/09/2015 16:24:52
cintia

cintia 3306

Impiegata

_Boh_, beato te...spiegaci come ci sei arrivato

 19/09/2015 11:45:44
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

CONTINUATE COSI'  CON L'AMORE  CONTINUATE PURE!


 18/09/2015 16:19:00

MARCOnista, 

.........

 18/09/2015 16:20:49
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

in risposta a ↑

dev89, che vor di' ?

 18/09/2015 16:33:17
in risposta a ↑

MARCOnista, la mia faccia vedendo il sito

 18/09/2015 16:34:24
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

in risposta a ↑

dev89, e che vor di'?   

 18/09/2015 16:35:29
in risposta a ↑

MARCOnista, "ma te guarda che azzate me tocca leggere"   

 18/09/2015 16:36:46
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

in risposta a ↑

dev89, mejo che sta' lì a senti' però   

 18/09/2015 16:38:46

Sono d'accordo con @_Boh_ , il segreto è fregarsene! viversela senza preoccuparsi del poi. Ti innamori o provi sincero affetto per qualcuno che poi ti ferisce? ti struggi, ti strappi i capelli, ti rotoli a terra piangendo e disperandoti?  Pazienza, So it goes diceva Vonnegut. Ok, un po' di autoprotezionismo non deve mai mancare e mettere la propria felicità in mano altrui non è mai salutare. Ma nemmeno vivere e riempirsi di rimpianti lo è. La soluzione è semplice, riuscirsi un po' meno. Ma imparare a farsi scivolare addosso il dolore il più in fretta possibile è cosa buona e giusta. Sono finita off topic? boh   


 18/09/2015 16:40:29
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

Sibel, ok mi piace, ma il corso lo tieni tu?

 18/09/2015 16:45:03
in risposta a ↑

MARCOnista, certo! all'avvio del corso fornisco un vademecum per riconoscere all'istante mascalzoni/e di turno e un kit con unguenti vari (non pensare male .. ti vedo eh)

 18/09/2015 16:48:06
deafollia

deafollia 1841

Maestra pagliaccio

Sibel, se organizzi un corso su come farsi scivolare addosso il dolore chiamami che sarò in prima fila ad ascoltarti   

 14/12/2016 17:33:25
ticonzero

ticonzero 46998

Fantasma [ tra non molto ]

se vuoi continuare ad essere 'umano' questo è il fio che si paga, per fare diversamente bisogna 'disumanizzarsi'... Scegli tu....   

 18/09/2015 16:53:59
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

ticonzero, azz, questa non è propriamente una soluzione  

 18/09/2015 16:55:42
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost 174176

Figlio di Putin

C'è sempre una soluzione.


 18/09/2015 16:58:06
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

Harry_Vandenpost, un po' drastico, preferirei le idee delle ragazze   

 18/09/2015 17:05:34
Karrie7

Karrie7 19736

paladina della legge e streghetta nel tempo libero

Harry_Vandenpost, mito!

 18/09/2015 17:51:39
Alerage

Alerage 22219

musicista fallito e programmatore svogliato

Harry_Vandenpost, io ne vedo tante di soluzioni. (per esempio questa o anche questa questa)

 18/09/2015 22:38:23
cintia

cintia 3306

Impiegata

in risposta a ↑

Alerage, azz....

 22/09/2015 20:45:29

Non smetterò mai di ripeterlo, lavaggio del cervello con vodka liscia.

 18/09/2015 17:01:43
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

Chiarenji, credo sia lecito scegliere il superalcolico a piacere, no ?   

Poi però bisogna ripetere il trattamento su base giornaliera. mmmh!

 18/09/2015 17:03:58
in risposta a ↑

MARCOnista, sì, certo va bene qualunque superalcolico. ATTENZIONE: può indurre sonnolenza, dipendenza e cirrosi epatica. Leggere attentamente il foglietto illustrativo…

A parte gli scherzi, io sono una specialista in materia di reset emotivo. Per dimenticare qualcuno a cui tengo, che sia un'amicizia o un amore non corrisposto, cerco sempre di autoconvincermi di non aver bisogno di quella persona. Mi dico che quella persona non si merita nulla da me. Per difenderti dalle delusioni non crearti aspettative e non affezionarti subito alle persone. Purtroppo il metodo non funziona per le conoscenze di lunga data, ad un certo punto le difese calano e inevitabilmente ci si fida del prossimo ed è giusto che sia così, altrimenti non saremmo umani.

 18/09/2015 17:11:22
MrDarcy

MrDarcy 12811

in risposta a ↑

Chiarenji, "reset emotivo" mi ricorda un po' questo film:

http://youtu.be/Vrb8Y-iVQ-Q

 18/09/2015 19:15:54
in risposta a ↑

MrDarcy, ahahah!! Meno male mi hai messo il link, non avevo mai visto quel film...   

 18/09/2015 19:35:24
MrDarcy

MrDarcy 12811

in risposta a ↑

Chiarenji, il film è "Palombella rossa"; pare che la Bayer abbia fatto causa al suo produttore per concorrenza sleale al Darkene   

 18/09/2015 19:46:04
in risposta a ↑

MrDarcy, urka!!!   

 18/09/2015 19:50:46
Emiloren

Emiloren 23956

profiler a tempo perso

Chiarenji, perché dovrei farmi del male ( non mi piacciono i superalcoolici ) per "dimenticare" una delusione? Appena sveglia avrò in regalo un mal di testa, una giornata da buttare e il ricordo cocente del perché mi sono data all' alcool   

Adotterei ( come ho adottato in passato ) una soluzione più razionale atta a evitare di cadere nello stesso errore. Analizzerei il mio comportamento seriale nel cadere nel tritacarne e passerei ad un altro modus operandi.

In fin dei conti le delusioni derivano TUTTE dalla necessità di "abbandonarci" ad un altro essere umano. Niente di più errato. Bisogna alzare le difese immunitarie e porre le barriere necessarie finché non abbiamo compreso appieno il meccanismo di reiterazione dell' errore sulla scelta della persona errata.


 20/09/2015 18:56:15
in risposta a ↑

Emiloren, era solo una battuta, nel commento successivo ho dato la risposta seria.   

 20/09/2015 18:57:53
Emiloren

Emiloren 23956

profiler a tempo perso

in risposta a ↑

Chiarenji, non avevo dubbi che non mi avresti deluso   

 20/09/2015 19:01:09
in risposta a ↑

Emiloren, *____* 

 20/09/2015 19:04:16
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

in risposta a ↑

Emiloren, In fin dei conti le delusioni derivano TUTTE dalla necessità di "abbandonarci"  TROPPO PRESTO  ad un altro essere umano.

Tralascio la stupida prima parte dove sei troppo razionale:  bere non risolverà i tuoi problemi, ma neanche non bere risolverà i tuoi problemi. Dunque opto per la prima scelta.   

 20/09/2015 20:08:28
Emiloren

Emiloren 23956

profiler a tempo perso

in risposta a ↑

MARCOnista, troppo razionale per te. Se a me non piace bere, non lo faccio   

Per la tua prima parte, mi pare sia lapalissiano e banale sottolinearlo.

 20/09/2015 20:19:52
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

Comunque qui si sta a buttare troppo tutto in caos.  Colpa mia. Che cazzeggio.

E' UN PROBLEMA SERIO E CI RIGUARDA TUTTI PER CUI AGUZZARE L'INGEGNO


Ecco guardate sopra la risposta di una ragazza seria. Così vi voglio!


 18/09/2015 17:13:01
uomo_di_mondo

uomo_di_mondo 15596

Consulente

Chiunque si definisce vittima dei sentimenti, secondo me, non è altro che una vittima di se stesso e dell'incapacità di manifestare come vorrebbe il proprio narcisismo.

 18/09/2015 17:52:36
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

uomo_di_mondo, rispose così, non sapendo nulla di ciò di cui si parla.

Oppure ha già fatto la cura .

 18/09/2015 22:21:45
Karrie7

Karrie7 19736

paladina della legge e streghetta nel tempo libero

^^ astenendomi da indicare cure definitive tipo soppressione o violenza fisica, mi ritrovo molto in quello che dice @Chiarenji

Dimenticare qualcuno a cui si è legati - sopratutto da affetto sincero - è molto complesso e l'unica medicina è il tempo (al tempo deve associarsi una terapia a base di auto-persuasione...della serie: non mi merita, se non sta più insieme a me non riuscivo a dargli quello di cui aveva bisogno, etc.). 

Quanto alle delusioni...beh tocca accettare il rischio: ti può andar male e andar bene, mica si può sapere in anticipo. Magari è più opportuno essere cauti e attendere prima di "investire" troppo sull'altra persona. E poi la regola d'oro è quella di non essere mai sinceri fino in fondo: non mentire attenzione! Intendo dire che mostrarsi vulnerabili è di per sè insidioso: è nell'indole umana colpire i punti deboli dell'altro per avere la meglio (ove subentri ad esempio del risentimento a seguito di una delusione) e per questo non è opportuno mostrarli o quanto meno mostrarli sin da subito.



 18/09/2015 18:01:39

Karrie7, . E poi la regola d'oro è quella di non essere mai sinceri fino in fondo: non mentire attenzione! Intendo dire che mostrarsi vulnerabili è di per sè insidioso

Veramente, non so di cosa ti occupi, ma io devo iniziare al più presto un percorso di psicoterapia e più ti leggo e più vorrei essere tua paziente

 18/09/2015 18:23:23

Karrie7, esatto! Mai scoprirsi del tutto, mai mostrare le proprie vulnerabilità, perché tutto ciò che dici potrebbe essere usato contro di te.

 18/09/2015 18:33:01
Karrie7

Karrie7 19736

paladina della legge e streghetta nel tempo libero

in risposta a ↑

QuoVadis, ahahah ma io non sono mica una psicologa (anzi...)! Ho lavorato tanto su di me e ho imparato - a mie spese - dalla vita, sarà per questo che ti ritrovi in quello che dico!   

 18/09/2015 18:36:19
Karrie7

Karrie7 19736

paladina della legge e streghetta nel tempo libero

in risposta a ↑

Chiarenji, è una frase da tribunale però credo sia assolutamente vero!


 18/09/2015 18:37:19
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

in risposta a ↑

Karrie7, e però che sensazione quando l'altro può ferirti e non lo fa...

 18/09/2015 23:20:01
Trillian

Trillian 4086

Esploratrice degli anelli di Saturno

Dove ci si iscrive?!

 18/09/2015 18:28:31
serfista

serfista 14751

nulla è impossibile

una corsa,una doccia,una birra...passato tutto...no stress... e poi alla mia età me ne fotto...pensate ciò che volete



 18/09/2015 18:39:13
ellesolo

ellesolo 3181

happiness is not a destination but way of life

serfista, Sei il mio mito!

 18/09/2015 19:38:58
serfista

serfista 14751

nulla è impossibile

in risposta a ↑

ellesolo, grazie per la stima...ma sei esagerata  

 18/09/2015 19:40:37
ellesolo

ellesolo 3181

happiness is not a destination but way of life

in risposta a ↑

serfista, Son presa da una fase di riconoscimenti verso gli esseri umani 

 19/09/2015 08:36:04
serfista

serfista 14751

nulla è impossibile

in risposta a ↑

ellesolo, bene allora sono rientrato...mi ero perso...

 19/09/2015 10:42:27
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

serfista, è per l'accettazione. Non si può evitare di cadere, solo ripartire prima. Il corso non è fornisce la cura ma solo la tecnica di riabilitazione.   

 19/09/2015 15:29:23
serfista

serfista 14751

nulla è impossibile

in risposta a ↑

MARCOnista, si è vero caddi molto tempo fà, mi fu di molto aiuto e rimase sempre limpida la sensazione ...quindi un esempio da far si che non si ripetesse...ma sono autodidatta e i risultati devo dire ottimi... se hai bisogno volentieri...

 20/09/2015 13:42:24
deafollia

deafollia 1841

Maestra pagliaccio

in risposta a ↑

MARCOnista, un corso di riabilitazione dove una grande delusione ci starebbe proprio bene, però anche disumanizzarsi non sarebbe acciaio come idea

 14/12/2016 17:35:44
Gladiator_of_stories1

Gladiator_of_stories1 48921

Writer / Game Designer / Thinker / Digital Paint

Diventa un eremita.

 18/09/2015 19:18:09
Annmary

Annmary 14381

Ragioniera

Se trovate la soluzione per favore ditemelo ...   

 18/09/2015 19:29:02
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

Annmary, io sono fermo alla prima risposta

 18/09/2015 22:16:01
Annmary

Annmary 14381

Ragioniera

Annmary, Sai quello che mi sta veramente terrorizzando è che più passa il tempo e più quello che mi dovrebbe far male mi lascia indifferente ... un senso di apatia. Forse non volendo il mio corpo sta trovando la soluzione da se   

 19/09/2015 13:20:12
RaffynoLmx

RaffynoLmx 2466

Guardia del Corpo e dell' Anima

Annmary, piú esperienze si hanno, (negative) e più si diventa forti!

 19/09/2015 13:20:15
Annmary

Annmary 14381

Ragioniera

in risposta a ↑

RaffynoLmx, non condivido non si diventa forti si perde una parte di se 

 19/09/2015 13:21:29
RaffynoLmx

RaffynoLmx 2466

Guardia del Corpo e dell' Anima

in risposta a ↑

Annmary, dipende da persona a persona!

 19/09/2015 13:22:52
RaffynoLmx

RaffynoLmx 2466

Guardia del Corpo e dell' Anima

in risposta a ↑

Annmary, l'importante é non portarsi dietro il rancore per troppo tempo e dare agli altri una possibilità

 19/09/2015 13:24:08
Annmary

Annmary 14381

Ragioniera

in risposta a ↑

RaffynoLmx, non porto rancore mi spengo


 19/09/2015 20:02:47

I sentimenti più puri uccidono, portano all'ossessione e all'inappagamento perenne, sono una vera e propria forma di intossicazione che conduce ad un malessere diffuso. Provare per credere, anche se probabilmente in molti non potranno saperlo mai

 18/09/2015 21:14:40
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

AceSaijou, mi piace. Sarà così   

 18/09/2015 22:14:42
Sylvie2610

Sylvie2610 16326

Problematica studiosa di se stessa

AceSaijou, meravigliosa e veritiera descrizione. Purtroppo ( o per fortuna) ne so qualcosa..

 20/09/2015 14:05:37
cintia

cintia 3306

Impiegata

Ho letto tutte le porzioni di verità che ognuno di voi ha detto...ma alla fine se uno volesse farsi aiutare da un corso?????

 19/09/2015 11:55:00

cintia, un corso per imparare a non farsi distruggere dalle persone? Per capire come bastare a sé stessi e non mettere la propria felicità in mano altrui? Sì, sì chiama "corso per la scoperta dell'amor proprio e della vita"

 19/09/2015 11:59:16

cintia, la cosa buffa è che organizzare corsi è davvero il mio lavoro   

 19/09/2015 12:00:26
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

cintia, lo inventeranno, lo inventeranno. E non servirà a niente.

 19/09/2015 15:23:08
cintia

cintia 3306

Impiegata

in risposta a ↑

Sibel, dai allora...sei la persona giusta

 20/09/2015 17:53:39
Emiloren

Emiloren 23956

profiler a tempo perso

Il corso esiste: dura qualche anno, giusto il tempo di diventare maturi e capire in modo più dettagliato come distinguere le persone meritevoli del nostro affetto e imparare a non ostinarsi sugli stessi errori, allungando lo sguardo oltre la cortina di fumo che si cela dietro il mito dell' Amore. Con questo corso si impara a reagire nel caso di errore: si adotta il metodo di @serfista che a quanto pare ha completato con ottimi risultati questo corso di sopravvivenza.

Stavo dimenticando il nome del corso: Disincanto.


 19/09/2015 12:44:16
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

Emiloren, Disincanto   

 19/09/2015 15:23:58
serfista

serfista 14751

nulla è impossibile

Emiloren, non vorrei dare l impressione di essere un pò rude e cinico...ma gli ingredienti che cerco non sono così facilmente applicabili,ci vorrebbe del tempo ma con ragione perchè siamo rimasti un pò tutti abbrustoliti uso un termine gentile dalle varie visissitudini della vita...e quindi bisogna non ostinarsi a perpetrare lo stesso errore,ma bensì vivere serenamente...ne và del benessere,vero...   

 20/09/2015 14:10:16
Emiloren

Emiloren 23956

profiler a tempo perso

in risposta a ↑

serfista, tra l'altro ho notato come dopo il Disincanto, sia più agevole dribblare tra la spazzatura sentimentale quotidiana e conferire il reale valore al rapporto con ogni persona. Paradossalmente si diventa più attrattivi. Ci hai fatto caso anche tu o é solo una mia impressione?

 20/09/2015 18:46:04
serfista

serfista 14751

nulla è impossibile

in risposta a ↑

Emiloren, è vero,si evita anche lo slalom tra i vampiri ,perdite di tempo...direi più sicuri,decisi,un non sò che...magari si può dare una vaga impressione di essere presuntuosi  ma di certo si è molto più rispettati e presi in considerazione,e guardati con la giusta attenzione...

 20/09/2015 19:04:55
perdutamente

perdutamente 71129

Non serve il corso ma un po di esperienza fatta sulla propria pelle (e mi pare che tu abbia gia' dato). Cosi' imparerai ad evitare finalmente chi ti causa dolore e sofferenza con il suo comportamento.!! E un po di diffidenza non fa mai male..!

 19/09/2015 13:20:40
claude48

claude48 12476

Pensionato

E' stato pubblicato ieri un post sulla possibilità o meno della distruzione delle emozioni. Oggi sulla distruzione dei sentimenti. Dando per scontata la libertà che ognuno ha di proporre ciò che gli pare, andando avanti in questo modo lo sapete certamente che vi rimangono solo i calzini colorati da eliminare. Certo si può  sempre svicolare per la terapia di gruppo. Come vi chiamereste in questo caso?

 


 19/09/2015 14:16:54
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

claude48, i disincantati.

 19/09/2015 15:25:04

Esiste, non è un  corso, sono gruppi di autoaiuto e funzionano molto bene. 

 19/09/2015 22:01:02
cintia

cintia 3306

Impiegata

Mondogatta, hai qualche informazione su questi gruppi? Dove o come è possibile trovarli?

 20/09/2015 17:55:29
in risposta a ↑

cintia, Dovresti digitare "gruppo di autoaiuto a...." con il nome della tua città. Ci sono per i separati, per certe malattie, insomma ci si incontra, si parla con l'aiuto di un esperto.

 20/09/2015 19:18:16
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

in risposta a ↑

Mondogatta, non capisco: ma l' autoaiuto non me lo posso dare senza far parte di un gruppo?   

 20/09/2015 20:13:29
in risposta a ↑

MARCOnista, si, certo, ma allora non credo tu ne abbia bisogno.

 20/09/2015 20:15:08
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

in risposta a ↑

Mondogatta, sono curioso di vedere però se ce ne sono dalle mie parti   

 20/09/2015 20:19:07
in risposta a ↑

MARCOnista, Informati. Ce ne sono ovunque ormai. cerca con Google.

 20/09/2015 20:23:43
cintia

cintia 3306

Impiegata

in risposta a ↑

Mondogatta, si zona Milano e Monza . Trovati! Mi sono iscritta alla newsletter per vedere che fanni

 22/09/2015 08:15:57
Prewius

Prewius 256

Terapeuta in terapie bioenergetiche

L'Amore non ferisce mai, sono tutti gli impulsi che derivano dal ns istinto animale a far soffrire, in primis l'attaccamento ecc...ecc...

Rinunciare all'Amore significa rinnegare noi stessi, dell'Essenza di cui siamo stati Creati...vedete un pò voi !!


 20/09/2015 10:39:20
Lux999

Lux999 2681

Divinatore

"I sentimenti sono la cacca del cervello" citando me stesso nei miei giorni più cinici!   

Scherzi (si fa per dire) a parte, preferisco provare sentimenti sinceri e sbatterci il grugno che negare una parte di me stesso, sarebbe come amputarsi una gamba e poi arrancare verso non si sa dove.

I sentimenti però vanno un minimo compresi e dominati e in fondo il meccanismo è simile a quello dei muscoli: con fatica, sudore e dolore, il muscolo diventa più resistente, può sopportare più sforzo ed è più saldo e sicuro, tanto nella presa quanto nel mantenimento.

   



 20/09/2015 16:48:39

I sentimenti sono la ragione per la quale l'uomo può sentirsi vivo, abolirli sarebbe l'equivalente di diventare un'ameba.

 20/09/2015 22:12:22
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

whatthehelliamdoinghere, e chi te l'ha raccontato questo?

 21/09/2015 10:25:46
in risposta a ↑

MARCOnista, non mi è stato raccontato ma è una riflessione che ho maturato nel corso del tempo

 21/09/2015 10:27:47
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

in risposta a ↑

whatthehelliamdoinghere, dunque sei sufficientemente maturo, 70 anni credo, e studi ancora, Vorrei approfondire, credi che uno scoiattolo provi sentimenti o sensazioni?

 21/09/2015 10:30:15
in risposta a ↑

MARCOnista, non ho mai detto di esser matura bensì di aver maturato questo mio punto di vista nel corso del tempo. È un pensiero soggettivo che non ho esteso al mondo animale 


 21/09/2015 10:33:39
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

in risposta a ↑

whatthehelliamdoinghere, ok, te lo concedo   , ma capisci che è un tema non banale e maturare una convinzione da giovani su un tema non banale forse può essere precipitoso.

Non potrebbe essere che i sentimenti nascano dalla condizione sociale del vivere e non dall'intrinseca natura dell'uomo? Se tu hai maturato... e io ancora no... mi spieghi come hai scartato questa ipotesi e perché ?

 21/09/2015 10:40:33
in risposta a ↑

MARCOnista, Lei ha ragione non è un tema banale e si, potrebbero nascere sia dalla condizione sociale che dalla nostra natura intrinseca ma credo che questo sia un altro discorso nonché un tema molto interessante di discussione. Ho scartato questa ipotesi perché secondo me i sensi e i sentimenti sono la causa del nostro sentirci vivi , non riuscirei a trovare un esempio che non li includa. A questo punto vorrei chiedere la sua, di visione al riguardo così da poter capire il suo punto di vista

 21/09/2015 10:51:05
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

in risposta a ↑

whatthehelliamdoinghere, io so di non sapere.



 21/09/2015 11:13:34
lele89

lele89 41

occupatissima

non c'è alcun rimedio da quello che ho visto.. l'unica cosa che si può fare è vivere ogni cosa giorno per giorno senza metterci troppo di noi!!!! se le cose vanno bene tanto di cappello, in caso contrario pazienza, la vita continua!!!!


 21/09/2015 11:29:17
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

lele89,

se non ci metti te stessa non te la godi mai appieno,

se ci metti troppo te stessa ti schianti con un treno

 21/09/2015 12:29:13
deafollia

deafollia 1841

Maestra pagliaccio

in risposta a ↑

MARCOnista, grande dilemma esistenziale direi

 14/12/2016 17:37:59
deafollia

deafollia 1841

Maestra pagliaccio

lele89, a dirlo è facile e semplicistico, il problema è metterlo in pratica nella quotidianità di ogni giorno

 14/12/2016 17:38:48
lauribor

lauribor 1186

Dopo Vodka e gin tonic io sono passata a tappezzare divani e suonare il pianoforte..

La "cura" più efficace x me è passata sempre da una serie di attività che fossero un po' fisiche e un po' mentali ma insieme .... ..

Stancarmi e obbligarmi a distogliere il pensiero con piccoli progetti per raggiungere un piccolo obiettivo .. per me è l'unica strada..

Io personalmente non riuscivo a colmare il vuoto lasciato dalla condivisione di interessi, sensazioni e quotidianità arricchite da un sentimento..



 22/09/2015 09:42:55
rosie

rosie 446

infermiere

Vivere come ci piace più vivere. Per quanto possa far male, è sempre meglio "perdersi che non esserci mai conosciuti" (in linea generale...tralasciamo ovviamente i sopprusi). Ma se il fatto di starci male ci inaridisce, per tanto tempo, dei sentimenti che ci fanno invece star bene, che senso ha vivere?? Credo sia normale preferire di essere inattaccabili dal male (anche il male in realtà ..serve..:a livello fisiologico!), menefregarsersene, e dire che ci scivoli via... Ma poi siamo davvero felici con noi stessi? Credo che alcune situazioni ci debbano insegnare cosa vogliamo e chi siamo...poi dovremmo fare il passo in avanti ed accettarlo. Quando soffriamo, sentiamo solo il nostro mondo e vorremmo chiuderci li dentro per controllare che nessuno ci entri ancora per rovinarci ...peccato che siamo noi stessi che, quando pronti, daremo la possibilità a noi stessi di accettare il rischio a star meglio di prima. (ovviamente si può star bene anche senza relazioni sentimentali ... )

 22/09/2015 11:07:15
ciocco

ciocco 286

Studentessa

Consiglio la visione di Inside Out, film della Disney ora al cinema 

 22/09/2015 13:02:14

Ti dico solo. A me serve.

 11/12/2016 11:17:12
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

Mariacatena5, E a me no???   

 11/12/2016 12:14:32
Vampire

Vampire 34571

apprendista della vita

è passato un anno, hai trovato una soluzione?

 11/12/2016 14:29:24
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

Vampire, niente, corso non attivato   

 11/12/2016 20:33:58

A me piacerebbe, almeno una volta nella vita, intossicarmi di sentimenti.   


Vuoi un consiglio? Cerca di razionalizzare qualsiasi sentimento, privalo di tutta la parte emotiva e poi impara a fregartene. Detto, fatto.

 11/12/2016 14:43:22
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

Chion, tipo la amo da impazzire lo trasformo in... me la da, la uso al massimo finché posso?   

 11/12/2016 20:33:08
in risposta a ↑

MARCOnista, se è il tuo modo di razionalizzare...   Di sicuro funziona!

 11/12/2016 20:50:19
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

in risposta a ↑

Chion, vorrei, ma per ora prendevo per in giro te e il tuo commento!   

 11/12/2016 20:54:30
in risposta a ↑

MARCOnista, il mio commento è stupendo come al solito, cosa ne vuoi sapere tu. U_U

 11/12/2016 22:14:32
gnommywave

gnommywave 3761

Sound Designer

Penso che reprimere totalmente i nostri sentimenti sia la cosa peggiore che possiamo fare a noi stessi.


 11/12/2016 21:34:12

Cosa difficilissima per chi è buono di natura ma arrivi ad un certo punto che conosci l'apatia e il bisogno di stare bene con te stesso piuttosto che stare bene grazie all'altro/a..

 11/12/2016 22:41:48
Marco90

Marco90 5516

Do your best

Io sono un sentimentaloide nato, soffro spesso e mi prendo sempre tanto tempo per riflettere e ascoltarmi dentro.

Mi apro spesso con le persone a volte anche troppo, perché credo che non farlo significhi precludersi la possibilità di vivere una situazione al 100 percento e infatti nonostante io abbia subito danni dal mio atteggiamento, questo non é mai sfociato in una chiusura o nell'allontanamento dalla vita, anzi.. un forte orgoglio mi ha sempre spinto a lavorare per essere piú forte di prima, il fatto di sapere di meritare di piú e di dover superare me stesso, il mio modo di pensare mi porta sempre a credere di avere ancora qualcosa da aggiungere, da cambiare e da migliorare; ma non tutti sono cosí.. chi non ha forza si chiude, sfiorisce, per carità, non fatelo, se perdete la sincerità, la voglia di amare le persone, la vita.. allora quello é l'inizio della fine.

 11/12/2016 22:59:01
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

Marco90, bello, tutto molto bello... ma, vero? 

Per quale motivo cambiare atteggiamento in seguito dall'aver sperimentato la realtà sarebbe chiudersi e non un aprirsi al mondo. Non si dice sempre che crescere è cambiare e cambiare è sinonimo di intelligenza? Oppure qui c'è un pregiudizio nascosto, una fede, un dogma, quello della sincerità della bontà che vince sul male, e tante belle storielle da bambini... Perdere la sincerità incondizionata, la trasparenza e l'innocenza è come dici te l'inizio della fine, magari l'inizio della fine dei sogni, e l'inizio della vita.

 12/12/2016 12:25:27
Marco90

Marco90 5516

Do your best

in risposta a ↑

MARCOnista, non parliamo di estremi, puntare alla mancanza totale di sensibilità per non soffrire o cercare stratagemmi per non subire delusioni, seppur continuando a desiderare una vita fatta in un certo modo é da ipocriti.. ci si autoconvince che una cosa non fa per noi, che non la vogliamo.. solo perché abbiamo paura di soffrire.. questo é un atteggiamento intelligente invece? Chi non desidera calore, amore e tutto quello di cui gli esseri umani necessitano? Le delusioni fanno parte del gioco, si trova dentro la forza di superarle e come sprono per fare meglio la prossima volta.. l'apatia e l'insensibilità non portano a nulla di buono, per come la vedo io, puoi considerarmi un sognatore, non mi aspetto che quello che penso debba per forza essere condiviso, tu hai fatto una domanda e io nel bene o nel male ti dico sinceramente quello che penso, tutto qui..

 12/12/2016 13:03:20
shar-dana

shar-dana 1126

Lobotomia transorbitale.


 16/12/2016 23:54:37

Un corso intensivo di Cinismo tenuto dal dottor House, dal dottor Cox e dal dottor Kelso!


 09/01/2017 18:55:51
Eirene

Eirene 75251

Impertinente. Non interessata a flirt e relazioni.

Irene-Irisdoc, che meraviglia! Se esistesse davvero, sarei la prima studentessa!!!   

 09/01/2017 18:58:02
in risposta a ↑

Eirene, posso darti qualche lezione privata gratis anche se ancora devo completare il corso!  

Ci sono quasi e diventerò sensibile come un sasso! ahahahaha   

 09/01/2017 19:24:33
Eirene

Eirene 75251

Impertinente. Non interessata a flirt e relazioni.

in risposta a ↑

Irene-Irisdoc, affare fatto!   

 09/01/2017 20:16:25
Shiver

Shiver 72491

È come chiedere in giro se esiste un corso per imparare a vivere senza respirare.. impossibile!

A meno che tu non decida di andare a vivere sul cucuzzolo della montagna circondato solo da pecore..


Provare sentimenti sinceri non è una malattia da curare o dalla quale bisogna tenersi lontani, anzi.. guai se si anestetizzassero le emozioni pure, si correrebbe il rischio di diventare l'equivalente di un posacenere grigio e triste ed i tuoi problemi anziché risolversi si moltiplicherebbero.


In definitiva? Vivi ogni tipo di emozione, da quella felice a quella dolorosa, perché disintossicarsi dai sentimenti significa condannarsi a morte certa 

 09/01/2017 19:48:51

Io volto le spalle. Su Quag leggo di persone naufraghe a conclusione di lunga relazione: io, relazione durata 19 anni, il giorno dopo ero un altro; Relache? Mai avuta.

 10/01/2017 12:54:56
abc12345

abc12345 18631

Probitas

Conosco un Movimento che aiuta (gratuitamente) a riprendere in mano la propria vita; ci sono dei responsabili o trainer che organizzano delle Conferenze durante le quali spiegano come rapportarsi con le difficoltà che incontriamo, e come riportare in equilibrio la propria esistenza. Utilizzano alcune discipline orientali come lo Yoga e la Meditazione; vi sono Centri diffusi in tutte le Regioni italiane; ecco il sito: http://www.iricostruttori.org/

 10/01/2017 13:25:45
Fedilele

Fedilele 426

In evoluzione

He he ... 

Dai sentimenti sani non si deve guarire ; )

Se ti senti "esposto" basta che miri ad un percorso di rafforzamento interiore...

Chi ha amore da senza farsi male o senza aspettative, la tua felicita' dipende da te mica dagli altri !

 11/01/2017 07:21:19
Joonenee

Joonenee 9214

≤ΞЖФЖΞ≥ ‡ΛпΩпΛ‡ ĦώИΨΝώĦ ШΪЏΪШ

Credo anche io che i sentimenti, anche se classificati fra i sani, anche se classificati fra i più nobili,  se e solo se, superano una certa soglia, se e solo se, occupano totalmente la nostra vita, ottenebrano la mente fino ad essere autodistruttivi, così come il non provarli completamente porta allo stesso risultato.

Allora la soluzione è lasciarsi andare ma essere naturalmente consapevoli, vigili, attenti ed accorgersi quando non siamo più padroni di noi stessi assaporarlo ma gestirlo per poter trovare la strada di ritorno. 

Come si fa? Non idealizzando nessuno, nemmeno te stesso.


 11/01/2017 23:10:21
ilmiozio

ilmiozio 126986

anarchico-insurrezionalista paleolitico

Nè associazioni, né rimedi, né medicine. Basta il solito antico metodo del chiodo scaccia chiodo.

L'importante ovviamente è avere un chiodo a disposizione. Consiglio a tal proposito di portarsene sempre uno di riserva nella tasca posteriore. Converrà avvolgerlo in un po' di carta per non bucarsi il culo prima del tempo.


 11/01/2017 23:42:44
Giupy

Giupy 1111

Idealista sognatrice

Ma dai esagerato!!!Una vita senza emozioni sai che palle, la sofferenza fortifica ti rende più consapevole e poi non è detto che devi soffrire per sempre, pensa positivo è una questione mentale!!!

PS ti consiglio di vedere il film equilibriume poi ne riparliamo se è bello vivere in un mondo senza emozioni


 16/01/2017 13:44:15
Alerage

Alerage 22219

musicista fallito e programmatore svogliato

Giupy, "non è detto che devi soffrire per sempre", ed è qui la bugia, dal primo momento in cui prendiamo la prima boccata d'aria fino all'ultimo respiro, la vità è sofferenza, la felicità solo temporanea, il resto è noia.
se per vivere senza sofferenze, bisogna rinunciare a tutte le emozioni, che ben venga, la felicità è tale solo perchè esiste la sofferenza, da sola è inutile, senza significato o deleteria.

 16/01/2017 15:11:03
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

in risposta a ↑

Alerage, più esattamente la sofferenza è una realtà inevitabile come il benessere, è il tuo stato fisico a discriminare, la tristezza è vera al pari della felicità, sta alla tua mente cercare di propendere per una o l'altra...

 16/01/2017 15:33:30
Giupy

Giupy 1111

Idealista sognatrice

in risposta a ↑

Alerage, dipende da come vivi la vita, se pensi che che "la vita è sofferenza,felicità temporanea e tutto il resto è noia" c'è un problema di approccio triste alla vita e qui nessuno ti può dare una mano fuorchè te stesso...una persona che abbraccia la tristezza come base della vita può incontrare anche una persona splendida con cui condividere la vita farsi una famiglia e avere un bel lavoro ma di base sarà sempre insoddisfatto perchè vede sempre il bicchiere mezzo vuoto

 16/01/2017 15:34:40
valentina_1984

valentina_1984 176

segretaria

Concordo pienamente, se esiste un modo fatemi sapere...

 16/01/2017 15:16:16
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

valentina_1984, iniziare a scegliere meglio le persone con cui relazionarsi...   

 16/01/2017 15:34:13
ilmiozio

ilmiozio 126986

anarchico-insurrezionalista paleolitico

"Per guarir da tal pazzia,

ché è pazzia l'amor costante,

dêi seguir l'usanza mia,

ogni dì cambiar d'amante.

Come chiodo scaccia chiodo,

così amor discaccia amor.

In tal guisa io rido e godo,

in tal guisa ho sciolto il cor."

                                                        Adina, L'elisir d'amore, atto primo


 16/01/2017 17:00:50
Ehman

Ehman 11031

Ho fatto il militare a cuneo

ilmiozio, che saggezza.. 


 16/01/2017 18:51:04
ilmiozio

ilmiozio 126986

anarchico-insurrezionalista paleolitico

in risposta a ↑

Ehman, Tra Adina e quel piagnone di Nemorino ho sempre tifato per Adina. Fino a qualche anno, per la donna era certamente molto più facile.

Ma oggi che l'offerta supera la domanda (in termini assai poco poetici si potrebbe dire "te la tirano appresso") anche l'uomo può facilmente attuare la strategia di Adina.

 16/01/2017 22:28:39
Rayon

Rayon 1606

Se riapre la neuro a me danno il privè

Un bel soggiorno presso un monastero buddhista, tisane depurative, corsi di campana tibetana, meditazioni varie, giocare alle slot, alcolismo, un ball'uso massiccio di droga, insomma, di cose da fare ce ne sono. 

 27/01/2017 09:50:55
MARCOnista

MARCOnista 42416

scettico

Rayon, andiamo diretti al punto:

La terapia è giocare alle slot... in un monastero buddista       

 27/01/2017 11:51:44
Rayon

Rayon 1606

Se riapre la neuro a me danno il privè

in risposta a ↑

MARCOnista, ahahah beh se nel monastero ci sono, unisci la meditazione con l'azzardo   

 27/01/2017 11:59:59

Post correlati