Ale70

Ale702976

mi indichereste le aziende dove è possibile fingere di lavorare, così invio il curriculum?

 05/08/2015 23:54:47

Ale70, in quella in cui lavoro si finge di lavorare e si gioca , ma non dico quale e' perché' se no tutti ci vengono.

 06/08/2015 09:07:33

Ale70, dove?? Fai domanda negli Enti pubblici 

 07/08/2015 11:51:10
robertoufazzalari

robertoufazzalari2666

Capotecnico TLC in attesa di reintegrazione al lav

     Certamente piu efficienti!         


 06/08/2015 14:19:17
donatella

donatella209988

ex traghettatrice di Quaggers

robertoufazzalari, spiegheresti un po' meglio come mai sei così convinto che sarebbe così?

 06/08/2015 21:38:09
robertoufazzalari

robertoufazzalari2666

Capotecnico TLC in attesa di reintegrazione al lav

in risposta a ↑

donatella, perche' rendimento ed efficienza sono masssimi nelle prime ore, poi stress e stanchezza ne abbassano i valori.

 07/08/2015 11:50:23
donatella

donatella209988

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

robertoufazzalari, in Svezia sembrano essere d'accordo con quanto dici e stanno portando avanti la proposta di diminuire le ore di lavoro a sei, quindi 30 ore settimanali, per salvaguardare la vita privata e migliorare la produttività, con conseguente miglioramento dell'economia generale.

 03/10/2015 20:23:13

Non credo proprio che si diventi più efficienti. E' una questione (per come la vedo io) di cultura.... se uno vuole essere efficiente lo è dal Lunedi' al Venerdì. Ad oggi uno arriva al venerdì ed è meno produttivo non perchè è stanco ma perchè sta già pensando al w.e. e distogliendosi dal lavoro per pensare al sospirato w.e. ..... non per essere bastian contrario!!! ma per l'italiano la cultura del lavoro abbinato a responsabilità fa acqua ( salvo casi rari).

 


 07/08/2015 10:25:50
donatella

donatella209988

ex traghettatrice di Quaggers

AffissioniItalia, ma pensi che questo dipenda da quanto una persona apprezza il proprio lavoro, oppure siamo "tarati" per lavorare quei giorni, quindi l'ultimoè quello in cui utilizziamo le forze residue?

 07/08/2015 20:43:54
uomo_di_mondo

uomo_di_mondo15941

Consulente

L'Italiano medio e impiegato nei ranghi o nelle branche dello stato e zone limitrofe, sarebbe molto più produttivo se a lavorare non ci andasse proprio.

 08/08/2015 08:58:54
donatella

donatella209988

ex traghettatrice di Quaggers

uomo_di_mondo, cioè, efficienza zero in qualsiasi caso?

 08/08/2015 10:25:06
uomo_di_mondo

uomo_di_mondo15941

Consulente

in risposta a ↑

donatella, Ti sbagli, se l'inefficienza non venisse premiata né retribuita esageratamente, e se comunque riconoscessimo un reddito di cittadinanza a questa enorme quantità di improdutti, spesso addirittura frenanti personaggi, risparmieremmo miliardi di euro da adperare nella sana produttività, centrata sulle effettive risorse del nostro paese, non sulle promesse truffaldine di arricchirsi con ciò che non possiamo fare.

 08/08/2015 11:03:06
donatella

donatella209988

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

uomo_di_mondo, detta così non fa una piega. Effettivamente continuare a vedere stipendi elargiti in maniera discutibile fa pensare. Hai intenzione di candidarti e proporre le tue idee?

 10/08/2015 21:31:25
ubietta

ubietta15111

apprendista stregone

Secondo me sarebbe giusto, l'ho già scritto in post precedenti. Credo che non sia necessario lavorare più di 4 ore al giorno eppure il pensiero imposto è che meno di otto ore non sia andare al lavoro. A fine ottocento erano 16….forse per la fine di questo secolo raggiungeremo ciò che è giusto. 

 08/08/2015 18:10:18
V1JE2

V1JE210386

Narcotrafficante di roba legale

ubietta, 4 ore? Che lavoro fai?

 08/08/2015 18:12:21

ubietta, bhe' se sei disponibile a farti dimezzare lo stipendio allora concordo con te!!   in questo modo le altre 4 ore darebbero occupazione a un'altra persona e che magari ha necessità di lavoro e quindi un disoccupato in meno.... in questo modo il costo già alto di per se' della manodopera resterebbe invariato. Nel mentre se intendi 4 ore lavorative e stipendio invariato il costo della manodopera si raddoppierebbe!!! con conseguente aumento del prodotto e tutto quel che ci verrebbe sobbarcato. Ma sinceramente non so' quanti sarebbero disposti a farsi dimezzare lo stipendio 

 08/08/2015 19:37:27
donatella

donatella209988

ex traghettatrice di Quaggers

ubietta, beh, dipende anche da che tipo di attività si parla. Se ci sono scadenze importanti, potrebbero non bastare nemmeno le 8 ore...

 10/08/2015 21:33:23
ubietta

ubietta15111

apprendista stregone

in risposta a ↑

AffissioniItalia, si è già discusso di questo argomento e l'argomento è interessante e molto...politico. Nel senso che oggi un lavoratore in tasse e contributi costa per l'azienda quasi il doppio di quanto percepisce, (E nn credo sia così in tutto il mondo) quindi ci sarebbe il margine per: o guadagnare il doppio o lavorare la metà e occupare più persone, senza inficiare sui costi dell'azienda. Comunque sono scelte politiche, in una Repubblica democratica fondata sul lavoro sono ben altre le scelte da proporre rispetto a quelle attuali...

 10/08/2015 23:28:29
ubietta

ubietta15111

apprendista stregone

in risposta a ↑

donatella, concordo con te ma non si può vivere di scadenze importanti, come nn si può vivere di emergenze. Cioè se mi dici che è l'eccezione posso dirti che si possono lavorare anche 12-16 ore al giorno, ma nn si può fare tutti i giorni dell'anno. Si lavora per vivere, non si vive per lavorare. 

 10/08/2015 23:32:10
in risposta a ↑

ubietta, non confondiamo politica con economia 

 10/08/2015 23:35:46
ubietta

ubietta15111

apprendista stregone

in risposta a ↑

AffissioniItalia, scusa ma non confondo politica ed economia, ma la prima è destinata a fallire senza la seconda. Quindi mi sembra sia tutto a posto...si sta autodistruggendo

 10/08/2015 23:49:27
in risposta a ↑

ubietta, va bhe'! senza uscire dal discorso sei quindi sei disposta per essere pagata per 4 ore o per 8 lavorando x4? anzi e meglio!!! apri un'attività con dipendenti e applica i tuoi principi ..... se riuscirai sarai certamente nominata imprenditrice dell'anno (degli anni) e citata come esempio

 11/08/2015 00:22:01 (modificato)
donatella

donatella209988

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

ubietta, sono d'accordo con te. Per quanto mi riguarda, ed è una mia opinione personale, il lavoro non dovrebbe avere il primo posto nelle nostre vite, ma servire per darci qualche soddisfazione e realizzare altri interessi. Concordo in pieno sul concetto del lavorare per vivere e non vivere per lavorare, ho anche aperto un post dedicato a questo argomento, che ha proprio il titolo Vivere per lavorare o lavorare per vivere? Mentre qui parliamo di tempo e produttività, in quel post si parla di qualità della vita rapportata al tipo di lavoro che si fa. Se ti va, puoi partecipare.   

 11/08/2015 06:04:42

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader