donatella

donatella209993

ex traghettatrice di Quaggers

Saremmo più efficienti con la settimana lavorativa corta... o forse no, che cosa ne pensate?

Come spiega l'articolo, alcune aziende del ramo tecnologico stanno sperimentando settimane lavorative di quattro giorni. Così, invece di rimanere al lavoro fingendo di fare qualcosa, il lavoratore ha tutto il venerdì libero. L'aspetto interessante è che lavorare meno giorni, oltre a giovare alle relazioni sociali, migliorerebbe anche la produttività e la qualità del lavoro stesso.


Cosa ne pensate? Credete che concentrare il lavoro in meno giornate vi renderebbe più produttivi? Avere più tempo libero è sempre un vantaggio oppure avreste difficoltà a "riempire" le vostre giornate, se queste non fossero occupate dal lavoro?

 05/08/2015 12:30:01
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
57 commenti
Hiroshy

Hiroshy196

"Astronauta"

Applicare gli orari lavorativi spagnoli. Risolveremmo tantissimo. 

 05/08/2015 12:31:31
donatella

donatella209993

ex traghettatrice di Quaggers

Hiroshy, quali sono questi orari e per quale ragione li ritieni così validi? Dimmi di più.   

 05/08/2015 12:34:49
V1JE2

V1JE210386

Narcotrafficante di roba legale

Sì, meglio lavorare un solo giorno l'anno perché in quel giorno ci metti tutto te stesso-a.

Qui in Italia cambierebbe poco e troverei comunque più utile un giorno in mezzo alla settimana per staccare e ricominciare ricaricati invece di 3 consecutivi.

 05/08/2015 12:35:59
donatella

donatella209993

ex traghettatrice di Quaggers

V1JE2, un solo giorno l'anno??   

 05/08/2015 13:50:13

in un  periodo della mia vita avevo una settimana lavorativa di 7 giorni , non smettevo mai di lavorare.


 05/08/2015 12:37:22
donatella

donatella209993

ex traghettatrice di Quaggers

ottofilgio, questa è stata la tua esperienza, ma non rispondi alla domanda.

 05/08/2015 13:51:07
in risposta a ↑

donatella, vedi , non sempre si risponde precisamente alle domande , mica dobbiamo fare gli esami.

Una domanda puo' suscitare in una mente vecchia e contorta come al mia un nugolo di considerazioni e ricordi , che poi magari sono interrotti da eventi esterni.

Pero se desideri che io risponda alla domanda , può sicuramente dire

"dipende dal tipo di lavoro che uno fa e da cosa fa nei restanti 3 giorni liberi"


Forse il problema lo vedrei da un'altro punto di vista , forse se lavorassimo solo 4 giorni alla settimana ci sarebbe lavoro per tutti , o magari 3 giorni e mezzo , per darci i turni sugli impianti.

Se abbiamo fatto le macchine che fanno il lavoro per noi , perché dovremmo sempre lavorare la medesima quantità.


Le macchine aumentano la produttivita' dell'operaio , per cui non dovrebbe essere necessario il medesimo lavoro , la dove c'erano due persone , ora potrebbero esserci sempre due , ma a turni alterni.


Invece qui si sta parlando di lavoro impiegatizio " fingendo di fare qualcosa" , un po alla Fantozzi , dove si passa il Venerdì' a pensare al week end.


Io sinceramente mi sono sempre dedicato al lavoro , non ho avuto questo tip[o di esperienza , per cui , ahimè mi sa che non posso esserti utile. 

 05/08/2015 16:07:11
Hiroshy

Hiroshy196

"Astronauta"

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00-9:30 fino alle 13:30-14:00  e nelle ore pomeridiane 17:00 fino alle 21:00; è chiaro che gli esercizi commerciali hanno anche il sabato e la domenica con relative turnazioni del personale.

 05/08/2015 12:39:57
V1JE2

V1JE210386

Narcotrafficante di roba legale

Hiroshy, mi sembrano gli stessi dell'Italia, con l'unica differenza che qui si stacca alle 18 o alle 20.

 05/08/2015 12:42:07
Hiroshy

Hiroshy196

"Astronauta"

in risposta a ↑

V1JE2,, in qualsiasi ufficio devi essere alle 8 del mattino.

 05/08/2015 12:58:40
V1JE2

V1JE210386

Narcotrafficante di roba legale

in risposta a ↑

Hiroshy, nella città dove vivo io no... ci sono orari molto free. Di solito lo standard è 10.

 05/08/2015 13:01:09
Hiroshy

Hiroshy196

"Astronauta"

in risposta a ↑

V1JE2, allora stai benissimo. Ottimo per te !!!

 05/08/2015 13:04:01
V1JE2

V1JE210386

Narcotrafficante di roba legale

in risposta a ↑

Hiroshy, no io non faccio parte di questi privilegiati.

 05/08/2015 13:06:19
donatella

donatella209993

ex traghettatrice di Quaggers

Hiroshy, ma in tutta la Spagna applicano questi orari? Non consideriamo la fascia delle attività commerciali, dove gli orari sono variabili a seconda della località e della stagione. Pensando a un ufficio, un orario spezzato con una pausa così lunga secondo te sarebbe positivo? Forse ha senso se una persona riesce a rientrare a casa, ma in una grande città o se si tratta di lavoratori che viaggiano per raggiungere il posto di lavoro, allora diventa complicato.

 05/08/2015 14:06:47
Giovanni

Giovanni28656

Aziendalista

Ciao. Come puntualizzato all'interno dell'articolo, non credo che esista una ricetta universale. Ci sono troppe variabili di cui tenere conto, e su tutte quella più determinante, per sancire la validità o mneo di un simile approccio, è legata al profilo personale del lavoratore. Ci sono persone con cui è possibile intraprenedere con reciproca soddisfazione un discorso legato ad una maggiroe flessibilità nella gestione delle ore lavorative, altre persone sono meno predisposte. Dipende poi dal ruolo rivestito: se devi gestire altre risorse umane e/o progetti complessi, dubito che in questi casi sia percorribile questa csleta di flessibilità. Dipende dalla fase di vita in cui si trova l'impresa/progetto: se è un progetto maturo e ben avviato, con una redditiività a regime e uno scenario di medio termine favorevole, allora è forse possibile attuare scelte come quelle descritte. Se, al contrario, il progetto o l'impresa sono in fase di start-up dubito, per i profili chiave,m si possa prescindere da una settimana lavorativa 24H 7 giorni su 7. E possiamo continuare. Esistono soluzioni valide se pensate e applicate correttamente, le stesse soluzioni possono rivelarsi fallaci se il contesto specifico in cui vengono applicate non è stato adeguatamente valutato. Se poi vogliamo ampliare il discorso oltre la singola azienda e fare un discorso di presunta maggiore valenza di una redistribuzione della massa di ore lavorate tra più soggetti per ridurre il livello di disocccupazione e/o inattività delle persone, anche qui i dati statistici sono contradditori. In conclusione: valutare caso per caso.


 05/08/2015 12:46:34

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader