birillone

birillone156471

Sogno o son desto? Una vera sfida tra robottoni è vicinissima.

Sogno o son desto? Una vera sfida tra robottoni è vicinissima.

non mi sono ancora ripreso dallo stupore e soddisfazione nell'aver trovato risposta ad una delle mie più frequenti domande adolescenziali ( Quanti soldi aveva Paperon De Paperoni ) ed ecco che oggi si presenta dinanzi a me, quasi come un'allucinazione, un'altra notizia ancora più affascinante della precedente.


Parafrasando la mitica frase dell'uccellino più famoso del mondo, forse battuto oramai solo da Larry



esclamo :



" Oh Oh mi è sembrato di vedere un robot "


( in realtà sono due e sono addirittura dei robottoni o meglio definiti, come accade in occidente, Mecha. )


I robot si chiamano Mark II e Kuratas e rappresentano rispettivamento gli USA ed il Giappone e sono prodotti dalle società Megabots e Suidobashi che sono due aziende rispettivamente americana e giapponese.


Mark II è un robot bipede da sei tonnellate e alto 4 metri, armato con un cannone che lancia grosse palle piene di vernice alla velocità di 180km/h.


La sua armatura è pensata per cedere gradualmente sotto i colpi ricevuti da un altro Mark II, fino a perdere pezzi e lasciar cadere a terra il robot sconfitto.


Kuratas pesa 4 tonnellate e mezzo e si muove su quattro gambe ruotate.


È alto 3,8 metri e monta due mitragliatori "finti" gatling comandati da un sistema di acquisizione automatica del bersaglio davvero spettacolare.


Che cosa poteva accadere in uno scenario di questo genere ?


Megabots ha lanciato il guanto della sfida verso suidobashi dicendo chiaramente, attraverso un video :


"Suidobashi! Noi abbiamo un robottone, voi avete un robottone: sapete cosa DEVE accadere!"


I Giapponesi non tardano a ribattere alla sfida e dopo "soli 3 giorni" rispondono con il loro video di accettazione ed anche scherzosa provocazione nei loro confronti invitandoli a scendere ad un piano di battaglia "fisica" tra i due robottoni




I due protagonisti della epica battaglia, che si vedrà tra circa un anno, sono nettamente differenti a livello di costruzione ed allestimento e dopo aver osservato le loro foto ( ve ne mostro un paio al termine del post ) non sono riuscito a resistere e ricercare e ricordare i vari robot che hanno contribuito a far nascere in me il sogno di poter vedere una reale battaglia tra robot :


Chissà se li riconoscete tutti :



Dopo tutte queste immagini che rappresentano la fantasia ed i sogni vi mostro la "realtà" ?


Ecco a voi Kuratas :

e Mark II :


Pronti a sfidarsi



Che ne pensate?


Sembra, anche a voi, un sogno?


Ho la fortissima sensazione che a brevissimo vedremo arene e stadi, gremiti da tifosi, in cui i Robot si sfideranno all'ultimo bullone. 

 08/07/2015 06:54:28 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
71 commenti
That_guy

That_guy1381

Cialtrone Professionista

Da fan di Robot Wars (che fondamentalmente erano delle scatole telecomandate con le ruote) e appassionato di Mech, non vedo l'ora di vedere la sfida!


(chissà se questa è l'alba dei Metal Gear)

 08/07/2015 09:05:58
birillone

birillone156471

That_guy, considerando l'esoscheletro, per ora grezzo ed enorme, che permette tali opere direi che siamo proprio sulla strada buona.


Guardavo anche io robot wars 




ma in questo caso si tratta di esseri umani all'interno del robot e non all'esterno con un telecomando.


pensa che provai anche a costruirne uno pur se senza grande successo.


Oggi, se avessi ancora tempo e denaro mi tufferei al volo su Arduino con mBot : 




 08/07/2015 09:21:33

La tua domanda adolescenziale riguardava i soldi di paperone, io, in giovane età, mi sono spesso interrogato proprio riguardo ai mega robot giapponesi:

perché mai una macchina da guerra dovrebbe essere antropomorfa?

Insomma, parliamoci chiaro: la figura umana è estremamente inefficace in acqua, non ne parliamo neppure in volo e, rispetto a molti veicoli dotati di ruote o cingoli, limitata pure negli spostamenti su terreni accidentati. Ed allora perché questi robottoni che volano, nuotano, camminano? E soprattutto, perché devono brandire una spada od una pistola?


Ovviamente non esiste alcun motivo pratico. Solo simbolico. Una simbologia tutta giapponese, non a caso molti megarobot richiamavano in maniera marcata, nel loro design, le armature dei samurai.

Cultura giapponese, i robottoni appartengono alla cultura giapponese.


Gli americani non possono vincere!


 08/07/2015 16:07:42

Anticoguardiano, mi sono posto spesso la domanda. La risposta che mi sono dato è che un robot umanoide (o antropomorfo) non eccelle in nulla ma è in grado di fare un pò di tutto: cammina più lento, ma cammina. Vola con difficoltà. ma vola. Nuota peggio di Federica Pellegrini, però nuota. E va pure nello spazio, dove l'aerodinamica non conta più.

 08/07/2015 17:44:09

Anticoguardiano, forse il il robot interpreta il ruolo che altrove è del "supereroe". Anche Superman ha forma umana, ma con quella riesce comunque a fare tutto. Il Robot ed il Supereroe sono prima di tutto "persone" (il robot non è una persona, ma chi lo guida si, e fondamentalmente è lui il protagonista). Se un robot avesse la forma di un carro armato o di un sottomarino, verrebbe visto esclusivamente come un oggetto. Senz'anima insomma.

 08/07/2015 19:31:21
in risposta a ↑

Tigerman_jr, @rico68  interessanti prospettive. Faccio però notare un particolare che è affine alla differenza tra robot e supereroe: il primo è uno strumento, un oggetto del potere, mentre l'ultimo è esso stesso il potere. Nella mitologia orientale, spesso, l'uomo è solo un uomo finché non ottiene un oggetto (una spada, un bastone, una lancia... etc.) intrinsecamente potente. Nella mitologia occidentale, invece, non sono rari uomini dotati di poteri straordinari (come i semidei).


La forma antropomorfa può avere si una qualche valenza in quanto adattabile a diverse circostanze, ma il suo valore in quella che dovrebbe essere un'imbattibile macchina da guerra è del tutto secondaria. Anche l'umanizzazione attraverso la forma è un particolare trascurabile, in quanto il protagonista della storia è in realtà il pilota e non il robot, che non perde davvero mai la sua valenza di strumento, di oggetto.

 08/07/2015 22:45:07
birillone

birillone156471

Anticoguardiano, 


Anche tu come@robertoazzara9 sei più intelligente di me poichè le ue domande risultano molto più sensate delle mie :( 


Ceedo che si sia scelta la forma antropomorfa per una semplice maggiore riconoscibilità ed imitazione durante i giochi dei bambini ( e non solo dato che il fenomeno del cosplay è assai vivo e non sono certo i bambini ad abbracciarlo XD ) 


Anche per me gli americani non hanno possibilità di vittoria ed infatti tifo spudoratamente per i giapponesi :P 

 09/07/2015 08:39:16
in risposta a ↑

birillone, rimango dell'ipotesi che il robot sia solo la versione moderna dell'armatura. Riguardo alle dimensioni ho ancora qualche perplessità, ma credo sia naturale fare un parallelo grosso = potente.


Sugli anime con grandi robot, ci sarebbe altro da dire: ad esempio in nessuno si sente il frastuono che emetterebbe una gamba lunga 15 o 20 metri impiegata in una corsa a 200 Km/h, né si vede la distruzione provocata dal moto dell'aria che sposterebbe... :P 


Riguardo alla sfida, il robot americano è più grosso e pesante, quello giapponese più elegante ed apparentemente meno grezzo. Riguardo agli armamenti, presumo che quello del robot giapponese sia solo scenografico, ma nel video parlavano di melee, quindi corpo a corpo... l'americano pesa quasi una tonnellata in più e grazie ai cingoli sembra meglio piazzato al suolo: nulla di proibitivo se gli attuatori del giapponese sono adeguati allo sforzo.


Spero che per la sfida adottino la bandiera della marina militare:


 09/07/2015 09:16:50
birillone

birillone156471

in risposta a ↑

Anticoguardiano, 


Sugli anime con grandi robot, ci sarebbe altro da dire: ad esempio in nessuno si sente il frastuono che emetterebbe una gamba lunga 15 o 20 metri impiegata in una corsa a 200 Km/h, né si vede la distruzione provocata dal moto dell'aria che sposterebbe... :P 


queste sono le conseguenze del ragionamento e della logica che sovrastano la  fantasia :(((


Gli armamenti di kuratas sono assolutamente scenografici però ha un sistema di controllo gestito da un guanto che dovrebbe renderlo ancora più agile di ciò che la maggiore leggerezza già gli dona.


in un combattimento corpo a corpo la pesantezza è importante però, essendo stati proprio loro ad alzare il livello della sfida credo che abbiano in serbo qualcosa di interessante 


Se non adottano quella bandera non la guardo nemmeno :)  

 09/07/2015 09:21:34
AStro88

AStro8823606

Una decisione va presa nell'arco di 7 respiri.

Anticoguardiano, in realtà le macchine da guerra migliori mai partorite dalla mente umana hanno le sembianze dei Leviathans.. Per chi sa cosa intendo   

 19/01/2017 09:48:44
Alerage

Alerage24279

musicista fallito e programmatore svogliato

in verità girava già da qualche anno un video riguardante un mecha con 4 gambe (a mo' di ragno per intenderci), non ricordo come si chiamasse, ma il risultato era in un certo senso migliore anche perchè la cabina di pilotaggio era impostata alla "gordian"(non so se sono l'unico a ricordare questo cartone).


Ad ogni modo, questi veicoli (o bisognerebbe coniare un nuovo termine? antropoicoli) non avrannò mai un reale utilizzo in guerra, infatti il sistema di locomozione (a gambe) li rende troppo "fragili", l'unico mecha fattibile sarebbe il Guntank 

Ma anche in questo caso, sarebbero troppi i contro e a conti fatti conviene più un semplice carro armato e a proposito di conti, leganerd.com (se non sbaglio) qualche anno fa aveva fatto uno speciale riguardante i costi di manutenzione di un mecha e le tattiche di battaglia usate negli anime, l'articolo era interessantissimo, mi pare fosse questo QUI.


P.S. complimenti per la sfilza di Mecha che hai postato, ma nei miei sogni c'è sempre il mazinkaiser SKL


 08/07/2015 18:35:43
birillone

birillone156471

Alerage, Non ricordo questo tio di mecha di cui parli : 


un mecha con 4 gambe (a mo' di ragno per intenderci), 


però ricordo molto bene Gordian perchè avevo i vari pupazzi a cui si staccavano braccia gambe testa corpo poichè erano giunti da una sfera metallica calamitata 

[fonte]


e si inserivano all'interno di una struttura più grande 

[fonte


Grazie per la visione di quella versione di Mazinga ma io sono sempre rimasto affascinato maggiormente da Jeeg .


  


mi ero comprato con i risparmi faticosamente messi da parte anche la catenina da mettere al collo 


[fonte]


e mi coloravo le nocche delle mani sognando di potermi trasformare ma purtroppo non ha mai funzionato :( 

 09/07/2015 08:39:11
birillone

birillone156471

La storia continua ed il 18 Agosto 2015 verrà lanciata una campagna su Kickstarter per rendere possibile il miglioramento del robottone della Megabots.


Sono curioso di vedere che cosa renderanno disponibile in seguito alla eventuale partecipazione al progetto.

 14/08/2015 07:16:10
birillone

birillone156471

Come annunciato ecco che la campagna di Kickstarter ha avuto inizio : 




 19/08/2015 08:44:01

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.

Loader