Bella domanda, me la sono fatta anche io mille volte!
 21/01/2014 19:56:02
donatella

donatella211533

ex traghettatrice di Quaggers

Ciao @MarcoB, sarebbe interessante leggere le tue comclusioni (se ne hai raggiunto qualcuna) o comunque il tuo punto di vista. E' un peccato aver sprecato la sola risposta disponibile per non dare una risposta. Comunque, se vuoi puoi premere sulla rotellina in alto a destra e modificarla. A me, e penso a tutti i partecipanti a questa interessante domanda, farebbe piacere leggere cosa ne pensi di questo argomento. ;-)
 22/01/2014 08:41:38
Nella mia risposta intendevo dire che tutto depone a favore di una rivolta violenta in qualche parte del paese e il fatto che non sia ancora avvenuto è totalmente incomprensibile. E' la famosa domanda da 1 milione di dollari.
 22/01/2014 08:47:43
donatella

donatella211533

ex traghettatrice di Quaggers

@MarcoB, hai ragione, è veramente una domanda da un milione di dollari, anzi, da un miliardo! Adesso hai spiegato qualcosa in più, ma da quanto hai scritto prima non si capiva molto bene cosa intendessi. Tu credi che sia rriverà a forme di protesta radicali e violente, oppure resisterà l'atteggiamento del "vediamo come va a finire"?
 22/01/2014 08:51:53
Le rivolte violente dovrebbero in teoria avvenire perché la gente ha fame e non ha lavoro. Quindi in alcune aree del paese questo potrebbe accadere. Nel 2014 la disoccupazione è prevista in crescita, anche se l'economia sta dando qualche piccolo segnale di ripresa. Quindi penso che, in particolari aree del paese con alta disoccupazione, potrebbero verificarsi delle manifestazioni violente.
 22/01/2014 08:56:56
donatella

donatella211533

ex traghettatrice di Quaggers

Sì, per certi versi è quanto scrivo anche io nella mia risposta. Quello che secondo me depone a sfavore della "rivoluzione" è la mancanza di un idale politico a cui aggrapparsi, vista la sfiducia generale rispetto a chi ci rappresenta. Una vera rivoluzione, senza solide basi teoriche, senza una guida, a mio parere non avrebbe valore, sarebbe una pura (e giustificata) manifestazione di rabbia, ma non sono certa che porterebb a un effettivo cambiamento. Porto come esempio il Movimento dei Forconi, che pare svanito nel nulla...
 22/01/2014 09:07:00
Questo utente si è disattivato
In Italia non scoppia la rivoluzione perché siamo troppo pigri per partorire un'idea e portarla avanti fino alla fine difendendola ad ogni costo. Mi rendo conto di elevare tanti luoghi comuni, ma purtroppo è così: l'italiano medio si lascia condizionare tutti i giorni dal flusso di informazioni che lo circonda e che cerca di allontanarlo dalla sua propria opinione della realtà e degli avvenimenti in generale. L'italiano è stato sempre troppo pigro per avviare qualcosa, figuriamoci fare la rivoluzione. Il bamboccione non è altro che lo specchio dell'italiano medio, e nonostante io non sia una di queste persone e non mi sento assolutamente in grado di portare il peso di questa definizione che non ha nulla di buono, riconosco che il parere generale non si sbaglia quando si riferisce a noi come un popolo che non ha mai combattuto per ottenere qualcosa. Sono fortemente disillusa, non scoppierà mai la rivoluzione, ma cerchiamo di migliorarci. 
 22/01/2014 09:10:37
utente anonimo

Anonimo

Tutte le persone che discutono su questo forum sanno gia qual e' la cosa da fare. Non c'e' bisogno di capire se e' giusto o no fare la rivoluzione. Si puo avere paura di combattere di perdere quello che si ha questo e' umano, ma non c'e' liberta' ne giustizia quando la propria coscienza e in discussione. quindi organiziamoci partendo da qui  mettiamo in campo tutto quello che possiamo fare per dare una direzione nuova a questa societa'. mettiamoci in contatto piu siamo meglio e' e ora di fare qualche cosa e basta, non c sono piu scuse 
 06/08/2014 08:19:03
_Giovanni_

_Giovanni_1572

Amante della realtà

Anonimo, ok io ci sto...iniziamo ad uscire dall'anonimato e a conoscersi un po' meglio. L'ideale politico può non essere importante ma tu riusciresti a trovare un qualcosa che faccia scoccare la scintilla a una grande massa di persone capaci di iniziare a rovesciare le cose?

 31/08/2014 22:48:51
utente anonimo

Anonimo

in risposta a ↑

Se parti dalla tua coscienza hai gia tutto quello che t serve se hai bisogno di formulare una strategia puo essere che dovrai adottare strategie diverse ogni momento ma non credo che quello che serve veramente manchi. Il solo fatto che siamo qui a discuterne io e te dimostra che entrambi c siamo accorti che c e qualche cosa che non va. Tutte le persone d questo forum avvertono le stesse cose e cosi migliaia d persone. Se veramente vuoi cominciare a fare qualcosa allora comincia. Comunque scrivimi che possiamo continuare il discorso

 01/09/2014 19:47:06

Bisogna anche chiedersi perche bisogna aspettare di avere fame per far scoppiare una rivoluzione, e non pensiamo mai a quanto c facciamo male quando lasciamo in silenzio le coscienze

 15/09/2014 11:10:41
utente anonimo

Anonimo

in risposta a ↑ Anonimo, simpatico: "iniziamo ad uscire dall'anonimato"  scritto da uno che non ha il coraggio di postare il suo nome. AHAHAH
 05/10/2014 08:28:59
vitopetrone

vitopetrone86

Grafico

perchè tutti abbiamo bisogno della raccomandazione (che è sinonimo di politico) ... dunque non si finirà mai!


 06/08/2014 09:21:21

 per due motivi:

1. perchè l'italiano medio è individualista e non riconoscendosi nella comunità (che non sia la famiglia,  il luogo di nascita o la squadra di calcio) non è capace di aggregarsi

2. perché nonostante la crisi sia grave la maggioranza degli  italiani sta ancora bene o addirittura  benissimo

 31/08/2014 22:54:09

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader