donatella

donatella206218

ex traghettatrice di Quaggers

"La mafia come organizzazione illegale o la mafia come semplice modo di essere": cosa pensate di questa frase di Giovanni Falcone? Siamo tutti mafiosi?

Per lungo tempo si sono confuse la mafia e la mentalità mafiosa, la mafia come organizzazione illegale e la mafia come semplice modo di essere. Quale errore! Si può benissimo avere una mentalità mafiosa senza essere un criminale.

Giovanni Falcone

18 maggio 1939 - 23 maggio 1992


Leggendo questa frase mi è venuto in mente che forse il concetto di MAFIA è davvero dentro tutti noi, quando guardiamo le brutture senza indignarci, quando non ci schieriamo in favore di chi è più debole, quando accettiamo comportamenti irregolari e modi di essere sporchi della vita di ogni giorno senza reagire, ma considerandoli normali e parte della vita che viviamo. "Sì, non mi piace, ma ormai è così", questa è la frase laconica che spesso si sente dire, indicando, proprio come scrive Falcone che "la mafia non è un'organizzazione illegale ma un semplice modo di essere".  Voi cosa ne pensate?


 23/05/2015 06:22:38 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
91 commenti
Pemba75

Pemba75436

lanciatore di coriandoli

Senz'altro è una tendenza italica. Chiedere di non farsi fare la fattura per pagare meno, e il professionista accetta, è allo streguo. La mafia certo che è un modo di essere e fare, mica ti fai la tessera come al club di topolino   

 23/05/2015 07:04:24
donatella

donatella206108

ex traghettatrice di Quaggers

Pemba75, quindi, secondo te, chi più, chi meno, siamo tutti mafiosi? E allora, se così è, non abbiamo il diritti di indignarci, se ci adattiamo alle norme non scritte del non farsi fare la fattura o cose simili. Eh sì, perché è colpevole il professionista che non emette la fattura, ma sono colpevole anche io cliente che accetto di pagare una prestazione senza che venga fatturata, per avere uno "sconto" (che non è uno sconto). Qualcuno di noi può dire di essere completamente "pulito" in questo senso?

 23/05/2015 11:51:33
Anubi

Anubi54138

義, Gi 勇, Yu 仁, Jin 礼, Rei 誠, Makoto

in risposta a ↑

donatella, Si, è esattamente questo il punto.

 24/05/2015 09:59:29
SilviaSD

SilviaSD25156

PERSONA

É il mio quotidiano predicare, chi mi é accanto lo sa bene......immobilità ipocrita che segue all'indignazione che dura giusto il tempo di un caffé tra amici, adeguamento per paura, pigrizia o vantaggio personale a pratiche non corrette e poste in essere da qualche furbacchione, silenzio, silenzio, silenzio e ancora silenzio...non vedo, non sento, non parlo...molti si sentono _giusti_ solo perché non praticano attività illecite, ma invece _giusti_ non sono...chi lascia fare é complice...o no? Non sono necessarie azioni eclatanti o troppo impegnative, ma spesso bastano gesti semplici perpetrati con coerenza nel proprio quotidiano per dissociarsi e contribuire al cambiamento in meglio. Troppi dibattiti infiniti per capire, ragionare, valutare, ponderare, analizzare, contestualizzare, decontestualizzare, astrarre, concretizzare, ..., che usiamo come scudo per temporeggiare e posticipare il nostro utile, seppur minimo, cambiamento...non é così per tutti, ovviamente...ma ho la percezione che sia impostazione di molti, questa Immobilità _vantaggiosa_. Mancherà mica il coraggio? ...eppure di coraggio ne vedo un sacco in giro (bravate su strada, bullismo, ...) ...sarà mica solo spavalderia? ;-) Esistono persone disperate, ovviamente, ma esistono anche tanti parac..i che coltivano il proprio orticello e basta...magari in giacca e cravatta...

 23/05/2015 07:14:36 (modificato)
donatella

donatella206108

ex traghettatrice di Quaggers

SilviaSD, ti adoro, amen.   

 23/05/2015 12:21:44
SilviaSD

SilviaSD25156

PERSONA

in risposta a ↑

donatella, :-)!

 23/05/2015 13:08:50
forbest

forbest15321

scrittore incompreso

E' un dovere ricordare...è anche un dovere ricordare che oltre ai vari Riina, Provenzano etc a gestire i soldi della mafia c'era anche compiacenti capitani di industria del nord..Borsellino e Falcone stavano infatti spostando le loro indagini su questo versane..come fa un boss mezzo analfabeta a gestire miliardi e miliardi di lire/euro?

 23/05/2015 07:27:33
donatella

donatella206108

ex traghettatrice di Quaggers

forbest, infatti, hai ragione, non è credibile che mancassero contatti con grossi nomi dell'industria, dell' economia, della finanza, oltre che, naturalmente, del mondo della politica.

 23/05/2015 17:47:31
Anubi

Anubi54138

義, Gi 勇, Yu 仁, Jin 礼, Rei 誠, Makoto

forbest, Veramente i soldi di chi hai menzionato li gestiva lo IOR.

 24/05/2015 09:59:54

la mafia è un modo di essere? concordo! Quel modo di pensare di operare di relazionarci appartiene alla nostra cultura: da qui la legge del più forte, l'arte di arrangiarsi, la propensione al non rispetto delle regole,  la tendeza a privilegiare il sistema delle raccomandazioni anzichè quello del merito ecc ecc..insomma quegli stili di vita credenze e visione del mondo che contraddistinguono, purtroppo ancora, una parte della nostra cultura.


 23/05/2015 10:19:51

1_indi_vidualista,  ah dimenticavo : quel modo furbino di interagire   

 23/05/2015 10:20:51
SilviaSD

SilviaSD25156

PERSONA

in risposta a ↑

1_indi_vidualista, mi fai un esempio di modo furbino di interagire? 

 23/05/2015 10:22:11
donatella

donatella206108

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

1_indi_vidualista, anche io sono incuriosita dal "modo furbino di interagire", ce lo spieghi meglio?

 23/05/2015 17:48:37
in risposta a ↑

SilviaSD,

mi riferisco a quel comportamento che cerca di fregare il prossimo mi riferisco a quella tendenza a non rispettare le regole: questo paese ha il più alto numero di leggi tra i paesi europei ma allo stesso tempo  è quello che meno le rispetta! Non è un caso che da noi si dica: fatta la legge trovato l'inganno. 

 29/05/2015 18:35:09
in risposta a ↑

donatella, spero di averlo spiegato rispondendo a silvia

 29/05/2015 18:36:49
donatella

donatella206108

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

1_indi_vidualista, sì, adesso è chiaro, grazie.

 29/05/2015 21:42:49
Questo utente si è disattivato

Tutti mafiosi certamente no, non avrebbe alcun senso. L'essere mafioso si traduce in un vantaggio ingiusto esercitato nei confronti di chi non lo è, quindi è una violenza, un sopruso che ha bisogno di una parte debole per esistere.

A livello di organizzazione utilizza metodi criminali, a livello di mentalità le azioni sono altrettanto incisive, ma spesso non comportano il reato vero e proprio, quindi sono a rischio zero.

E' il muro di gomma, l'amico che ti volta le spalle, il datore di lavoro che ti licenzia, l'avvocato che non ti difende, il vuoto intorno.

Affermare che tutti sono mafiosi fa di queste persone delle vittime ingiuste una volta di più di quanto non faccia già la mafia, comunque la si intenda.

 23/05/2015 10:28:28
SilviaSD

SilviaSD25156

PERSONA

rrrrr127, credo anche io che ci siano le eccezioni, ma credo che _troppi_ (non tutti) non agiscano, anche solo nel loro quotidiano, per ipocrisia o perché non sanno comprendere il valore di gesti e scelte anche piccole che anche loro possono fare. É errato credere che solo grandi imprese possono cambiare il corso degli eventi. Siamo tutti immersi in realtà contaminate e non possiamo non vedere...facciamoci coraggio e apportiamo il nostro contributo, anche minimo ma mettiamolo nel mucchio, possiamo...

 23/05/2015 10:39:16
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑

SilviaSD, credo poco negli atteggiamenti dettati dall'ipocrisia e dalla scarsa consapevolezza. Invece credo molto nella giusta consapevolezza che alcune realtà del Sud sono ancora regolate dalla mentalità mafiosa cui alludeva Falcone. Quando le battaglie non le fai a debita distanza e  ti fanno capire in maniera molto efficace che è il caso di abbassare le penne per il tuo bene e quello dei tuoi cari, o hai la scorta e le garanzie che lo stato offre solo ad alcune categorie oppure fai buon viso a cattivo gioco.  


 23/05/2015 11:08:47
SilviaSD

SilviaSD25156

PERSONA

in risposta a ↑

rrrrr127, ho capito. Ci sono contesti pericolosi e contesti dove le cose invece sono meno esplicite. Ogni persona é poi diversa in obiettivi e coraggio. E in paura. Non esistono solo minacce dirette, ma ci sono tantissime modalità di implementazione di pratiche illecite o pericolose. Non penso di poter cambiare il mondo da sola, ovviamente...ma non ho voglia di stare a guardare e, per come posso, cerco di evitare di _predicare bene e razzolare male_. Faccio quello che riesco e soffrirei di più a stare immobile.

 23/05/2015 11:19:24
Questo utente si è disattivato

rrrrr127, 

sono siciliana e posso affermare che invece la mafia sta in ognuno di noi.

La mafia nasce dal giudicare gli atti di un amico in modo diverso da quelli di un estraneo o di un nemico.


E' mafia "votare" per quella persona perchè è un amico, un parente o un cugino, e non per i meriti che ha o per la sua rettitudine.


E' mafia pretendere le difese di tuo figlio solo perchè è tuo figlio.

Mafia è coprire il tuo collega che si comporta male, solo perchè siate in buoni rapporti.

Mafia è chiudere un occhio, o entrambi, sulle azioni della tua famiglia, solo perchè è un componente della tua famiglia a farle.


La mafia nasce e cresce come un fuoco, da singole scintille.

E nessuna delle scintille può dire non sono stato io.


Mafia è difendere i propri diritti senza prestare altrettanta cura ai propri doveri.

Mafia è non scandalizzarsi per le battute sui gay del tuo amico, solo perchè a dirle è il tuo amico, e "lui è così";

La coperta della mafia è l'omertà e la sua pastura atti fatti "nel nome dell'amicizia..."

 23/05/2015 12:01:37
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑

salix, 

ovviamente parlo a titolo personale, non ho la pretesa di affermare delle considerazioni estensibili, non si sa bene su quale basi, a tutti.

Io sono calabrese, io e la mia famiglia abbiamo subito delle serie conseguenze a causa della mentalità mafiosa, ma non mi riconosco affatto nelle caratteristiche che hai elencato, e non vi riconosco nemmeno i componenti della mia famiglia, i miei amici e molte altre persone che ho frequentato e stimato.

Ma forse quando affermavi che invece la mafia sta in ognuno di noi intendevi in ognuno di voi siciliani ?

Oppure che chiunque, a qualsiasi latitudine, adotti quei comportamenti che hai citato è mafioso ?

In entrambi i casi non sono d'accordo. Per la prima ipotesi basta accendere un televisore per avere la testimonianza di tanti giovani siciliani che affrontano un rischio reale nel manifestare la loro opposizione alla mafia.

Per la seconda si trascura la caratteristica fondamentale della mafia, e cioè il suo carattere fortemente associativo che è la vera carta vincente nel rapporto di forze con chi non è mafioso.  


 23/05/2015 12:47:05 (modificato)
MARCOnista

MARCOnista54731

rustico

in risposta a ↑

rrrrr127, sono  d'accordo con @salix basta semplicemente sostituire  la parola mafia con mentalità mafiosa  per essere in pace con le tue idee e rispettare il pensiero di Falcone che bisogna leggere e  non corrisponde per nulla al titolo del post:

Per lungo tempo si sono confuse la mafia e la mentalità mafiosa, la mafia come organizzazione illegale e la mafia come semplice modo di essere. Quale errore! Si può benissimo avere una mentalità mafiosa senza essere un criminale.

La mentalità mafiosa è ormai parte dell'Italia  la mentalità mafiosa ha conquistato e battuto lo stato di dirittto e questa è una triste (per me) realtà !

Le battaglie piccole che possiamo fare come quelle di @SilviaSD sono ininfluenti e servono solo alla personale coscienza Aihmè!

 23/05/2015 15:03:35
SilviaSD

SilviaSD25156

PERSONA

in risposta a ↑

MARCOnista, la tentazione di arrendermi e adeguarmi a volte è forte. Non sono autolesionista e sono consapevole che sono un nulla rispetto al mucchio...non sono ipocrita ne esaltata. E' anche vero che a essere coerente con la mia morale mi sento a posto. Io parlo per me anche se ho una certa speranza che anche altri agiscano in ambito di legalità e correttezza...non posso dire altro perchè siamo liberi...tutti (a volte purtroppo). Ciao! SilviaSD   

 23/05/2015 15:33:14
MARCOnista

MARCOnista54731

rustico

in risposta a ↑

SilviaSD, sono più disilluso o realista (dipende dai punti di vista)

Alla storia della goccia nell'oceano credo come a quella di babbo natale o del vissero felici e contenti   

 23/05/2015 15:50:27
SilviaSD

SilviaSD25156

PERSONA

in risposta a ↑

MARCOnista, però sono sicura che anche tu sei una persona corretta...e siamo in due...   

 23/05/2015 16:00:12
MARCOnista

MARCOnista54731

rustico

in risposta a ↑

SilviaSD, si..... lo confesso... sono anche  ipocrita    

 23/05/2015 16:02:22
SilviaSD

SilviaSD25156

PERSONA

in risposta a ↑

MARCOnista, e anche molto simpatico (e parlo seriamente) NB incasso la frecciata...ciao   

 23/05/2015 16:09:11
MARCOnista

MARCOnista54731

rustico

in risposta a ↑

SilviaSD, grazie... io incasso il complimento!

 23/05/2015 16:10:48
SilviaSD

SilviaSD25156

PERSONA

in risposta a ↑

MARCOnista, 1 - 1 ...e ora palla al centro.   

 23/05/2015 16:15:07
MARCOnista

MARCOnista54731

rustico

in risposta a ↑

SilviaSD, ok va bene, pari.

Inizia una rivincita.

 23/05/2015 16:19:10
SilviaSD

SilviaSD25156

PERSONA

in risposta a ↑

MARCOnista, ok ;)

 23/05/2015 16:25:16
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑

MARCOnista, 

penso che siamo stati condizionati ad essere ipocriti, il fatto di porsi il problema significa che almeno stiamo provando a vedere il  problema.


Le persone corrette ci sono, ma rischiano di restare sole:

Non posso che rendere il solito omaggio a Giorgio Ambrosoli e Libero Grassi, nel nome di tutti gli altri, un milanese e un siciliano che è un piacere chiamare conterranei.

 23/05/2015 17:14:27
donatella

donatella206108

ex traghettatrice di Quaggers

rrrrr127, non credo che si possa dire che siamo tutti mafiosi, ma credo anche che la mentalità mafiosa abbia radici profonde, non solo in termini di azioni criminali, ma soprattutto di accettazione delle cose. Chiamiamola rassegnazione, abitudine, chiamiamola anche paura (da non sottovalutare), però temo che alcuni atteggiamenti (mazzette, favoritismi, raccomandazioni, voti di scambio etc) siano ben radicati nel nostro paese, e non parlo solo del sud, sia chiaro.

 23/05/2015 17:55:41
donatella

donatella206108

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

MARCOnista, scusa, non ho capito in che senso il pensiero di Falcone " non corrisponde per nulla al titolo del post". Non potevo riportare la frase per intero a causa del limite di caratteri, ma la stessa che tu citi la scrivo in apertura del post, quindi credo di essere stata chiara. Sono pronta a modificare il titolo. se tu o qualcun altro pensate che sia mal scritto e ambiguo. Dimmi.   

 23/05/2015 17:59:11 (modificato)
MARCOnista

MARCOnista54731

rustico

in risposta a ↑

donatella, a leggere la frase Falcone intende l'esatto contrario del titolo, infatti dice che è un enorme errore confondere la mafia con un modo di essere e comportarsi che è l'atteggiamento mafioso. Avrà avuto i suoi motivi (magari chissà mostrare la pericolosità e la disumanitá nella mafia)  per sottolineare e far pesare questa differenza.  Infatti come ha fatto osservare @duranduran  il senso di questa frase isolata dal contesto può essere fraintesa. Ciao

 24/05/2015 08:45:04
in risposta a ↑

MARCOnista, grazie quello volevo dire

 24/05/2015 08:48:45
donatella

donatella206108

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

MARCOnista, veramente io la leggo in maniera opposta. Mi pare che dica che la mafia esiste, questo sicuramente, ma che la mentalità mafiosa è ciò che la rende forte e difficile da debellare. Infatti dice: "Si può benissimo avere una mentalità mafiosa senza essere un criminale". A mio parere in questo modo si intende che anche chi non fa parte di una organizzazione criminale, può in qualche modo farla crescere con un atteggiamento omertoso e accondiscendente, ed è in questo senso che io ho letto la frase. Poi, chiaro, è tutto interpretabile.


Naturalmente questa è una mia interpretazione e non una pretesa di verità, ci mancherebbe. Quel "cosa ne pensate?" indica chiaramente la mia intenzione di dire: "Parliamone, siamo qui per questo".


 24/05/2015 09:24:07
donatella

donatella206108

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

MARCOnista, comunque ho modificato il titolo, spero che in questo modo sia più chiaro il senso e meno soggetto al filtro della mia interpretazione. Boh.

 24/05/2015 09:53:12

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader