birillone

birillone 155941

YouTube a pagamento per non avere più la pubblicità. Secondo voi è un modello di business interessante?

YouTube a pagamento per non avere più la pubblicità. Secondo voi è un modello di business interessante?

Chi tra tutti noi "naviganti del web" non si è mai lamentato della pubblicità che appare sui nostri schermi?


Vi è chi presta attenzione ai siti che naviga o chi configura il proprio browser per esserne immune il più possibile dotandosi di sistemi come AdBlock che può risultare dannoso per il web, come dice lo stesso creatore del servizio e in un post che ci ha mostrato tempo addietro @GuardOfInsanity . 



In occasione dell' "hackeraggio" del sito di repubblica parlai di un servizio lanciato da Google che si chiama Contributor  il cui modello di business si basa sulla corresponsione di una cifra addizionale al costo della connessione per poter navigare sui siti di nostro gradimento rimanendo immuni dalla somministrazione della pubblicità.


Parrebbe che questa strada maestra abbia continuato ad essere percorsa da Big G poichè è notizia recente che entra la fine dell'anno Youtube inaugurerà un servizio dal costo di 10$ al mese che permetterà di : 


  • non essere subissati da pubblicità di ogni genere
  • abilitare il download del video
  • abilitare la visione offline anche su dispositivi mobili


Ciò permetterà ai sottoscrittori di tale abbonamento di giovare di tali indubbi benefici e garantirà così anche ai produttori di contenuti degli introiti fissi.


 Il costo di tale servizio potrà anche essere ridotto in virtù del tipo di servizio a cui ci si volesse abbonare come per esempio si sentiva nell'aria nell'autunno del 2014 ( 7,99 $ per YouTube Music Key )  

Se vi steste chiedendo quanto resterà in tasca, agli YouTuber, di questi 10$ che Google incasserebbe sappiate che il modello di business di Google ha oramai stabilito che il 45% degli introiti pubblicitari vengono da loro trattenuto per rilasciare ai produttori di contenuti il restante 55% per cui fate i conti e saprete cosa paghereste mensilmente :) 


Tutto questo movimento sembrerebbe essere conseguenza di un calo di popolarità/utilizzo del loro servizio di streaming che si vede affiancato da concorrenti di tutto rispetto come : 



Chissà che, grazie a tale servizio, gli youtuber smetteranno di ammorbarci la "vita digitale" pubblicando in ogni dove i link ai loro video pur di raggranellare qualche click per la visualizzazione del medesimo ?


Come ha giustamente detto @rico68,   sino a che esisteranno delle soluzioni gratuite per bloccare ed evitare la pubblicità potrà avere mai successo un servizio di questo genere?


[fonte immagine]

 10/04/2015 08:01:27

Invita un amico a partecipare

Segnala questa pagina ad un tuo contatto su...

utente anonimo
Aggiungi il tuo commento

captcha
83 commenti
Anubi

Anubi 53713

義, Gi 勇, Yu 仁, Jin 礼, Rei 誠, Makoto

Ciao, credo che youtube adesso come adesso abbia un problema grosso come una casa: Non è più la piattaforma non il maggior numero di video mostrati al giorno, lo è diventata facebook:


http://www.ansa.it/sito/notizie/tecnologia/internet_social/2014/10/20/fb-in-usa-supera-youtube-per-video-visti_f4c51dd8-b8c0-494b-976e-398733861a7b.html



 10/04/2015 08:04:09
birillone

birillone 155941

Anubi, quelle statistiche e dati sono completamente falsi ( fonte )  dato che Facebook ha arbitrariamente imposto la visualizzazione automatica dei video nel loro stream ( per fortuna bloccabile ma è necessario sapere come fare - altra fonte ) facendoli aprire in automatico.


YouTube ha calato certamente il numero di visualizzazione ma il raffronto con statistiche false di feisbuk non regge.


È meglio valutare la reale concretezza dei suoi concorrenti piuttosto che rivolgere lo sguardo al cortile dei pettegolezzi di feisbuk che tale è e tale resta e non è certamente un servizio idoneo a competere con la fruizione "utile" di contenuti in streaming.


Ben diverso è il raffronto con i veri e seri fornitori di contenuti in streaming che stanno rosicchiando lentamente la percentuale di visualizzatori che nel secondo semestre del 2014 hanno raggiunto solo il 14% rispetto al 19% del medesimo periodo dell'anno precedente. ( fonte ).


Per tali ragioni si è iniziato a valutare soluzioni come questa ma non certo, almeno a mio avviso, per il social in blu e le loro false ed imposte visualizzazioni di video pubblicati all'interno di quelle 4 mura. 

 10/04/2015 08:19:29
Anubi

Anubi 53713

義, Gi 勇, Yu 仁, Jin 礼, Rei 誠, Makoto

in risposta a ↑

birillone, Ok, l' Ansa diventa pettegolezzo da cortile... :-)

 10/04/2015 08:29:51
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

Anubi, no in realtà sono i video in feisbuk ad essere, per me, pettegolezzo da cortile ( intendendo dire che la qualità dei contenuti pubblicati in quel contenitore è discutibile al contrario di quella di determinati canali YT - naturalmente vi sarà qualche immonda opera in entrambi i servizi ma a rapporto prediligo YT ) 


la notizia dell'Ansa è errata perchè non hanno valutato il fatto che, come ho detto, il numero di visualizzazioni che il social in blu presenta è falso poichè non si tratta di visualizzazioni spontanee ma automatiche a causa dell'impostazione imposta ( bel gioco di parole ) da feisbuk che fa partire in automatico i video.


Abbastanza facile, in questo modo, far salire il numero di visualizzazione dei video nella loro piattaforma che vanta un miliardo di utenti.


Le notizie dell'Ansa sono assolutamente valide e non sono pettegolezzi da cortile ma possono, anche loro, sbagliare ogni tanto.


Tutto qui :)

 10/04/2015 08:35:05
Anubi

Anubi 53713

義, Gi 勇, Yu 仁, Jin 礼, Rei 誠, Makoto

in risposta a ↑

birillone, Ti invito ad ascoltare questo video di @RudyBandiera


http://www.rudybandiera.com/facebook-video-embedded-0409.html


7 milioni di visualizzazioni solo in Italia (per il video di salvini sui campi rom) youtube se le sogna.


Ciau  


 10/04/2015 10:39:42
Questo utente si è disattivato

A me la pubblicità su YouTube non ha mai dato fastidio dato che é grazie ad essa ho il servizio gratuito. Se YouTube diventasse a pagamento non ci andrei piu. 

 10/04/2015 09:57:02
birillone

birillone 155941

PeppeBleach, a me invece da spesso fastidio quando è piazzata indistintamente su qualsiasi cosa in modo anche parecchio invasivo ma concedo la visualizzazione della medesima solo per canale che valuto di qualità, mentre per gli altri la tronco sul nascere inibendone anche la visualizzazione con estremo piacere.


Troppe volte la quantità non corrisponde alla qualità ed ove mi è possibile tendo a non contribuire alla crescita dei profitti derivanti da video che, pur se iper visualizzati, ritengo di scarso valore.


Youtube non diventa a pagamento per tutti ma proporrà la possibilità di poter optare per una soluzione di questo genere.


È atipico però notare come si tenda a dare per scontato ed ovvio che servizi di valore e qualità, come appunto YouTube o Gmail o altri servizi di Big G. debbano essere per forza gratuiti non trovi? 

 10/04/2015 10:09:26
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑

birillone, rimani sempre tu a decidere cosa vedere, quindi su YouTube ognuno di noi carica quello che gli pare, che sia di qualità o meno. I servizi di qualità non devono essere per forza gratuiti ma non devono nemmeno essere per forza a pagamento. Finché non si paga é sempre meglio.

 10/04/2015 10:32:59
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

PeppeBleach, Infatti si potrà continuare ad usare YouTube con la pubblicità annessa senza alcun problema ( magari la aumenteranno un pochino per indurre alla sottoscrizione dell'abbonamento ) .


Il fatto che mi incuriosisce sempre è notare come si dia sempre per scontato, a volte addirittura per dovuto, che determinati servizi di estrema qualità debbano essere per forza gratuiti.


tale riflessione sorge dalla conlusione del tuo primo commento : 


  Se YouTube diventasse a pagamento non ci andrei piu.


Facendo riferimento a questa tua attuale affermazione : 


 I servizi di qualità non devono essere per forza gratuiti ma non devono nemmeno essere per forza a pagamento


mi viene da dire però che è/sarebbe molto più normale e forse giusto che i servizi di qualità siano per forza a pagamento poichè Google ci ha abituati troppo bene fornendoci servizi meravigliosi ed ottimi ma gratuitamente non facendo più percepire il valore di un servizio che diviene scontato e dovuto a prescindere.


So bene che non stiamo pagando con una cifra monetaria ma stiamo pagando con i nostro dati e la nostra privacy che cediamo pezzo per pezzo fruendo di tali servizi ma, almeno da parte mia,. è un prezzo che scelgo con piacere di pagare.

 10/04/2015 10:53:31
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑

birillone, non intendo che sia una cosa dovuta o che abbia diritto a usifruire gratis di determinati servizi; dico solo che se qualcosa me la propongono gratuitamente grazie alla pubblicità, e a me sta bene, io ne usufruisco volentieri! 

 10/04/2015 11:00:02
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

PeppeBleach, assolutamente corretto ed è proprio ciò che faccio anche io usando Google in ogni sua forma ed espressione pagandolo con quello che mi richiede in cambio della concessione di un ottimo servizio di qualità che è pure superiore a quelli a pagamento.

 10/04/2015 11:09:24
Shira

Shira 1096

Dottoressa in Lettere, studentessa Italianistica

Mai dato fastidio la pubblicità di youtube, alla peggio la ignoro facendo altro in attesa che finisca. A volte però, soprattutto quando capitano i trailer di qualche film, può anche essere utile. Non pagherei per poter togliere la pubblicità, ma non uso neanche sistemi gratuiti per farlo. 

 10/04/2015 10:00:46
birillone

birillone 155941

Shira, evidentemente tu sei un utente modello che si sorbisce tutta la pubblicità a prescindere e che ha scelto di non adottare alcuno strumento per minimizzare tale situazione.


A me invece, come ho appena detto @PeppeBleach  , da molto fastidio e probabilmente opterei per un servizio del genere, ma solo se non dovessero più esistere sistemi alternativi e gratuiti per bloccarla. 

 10/04/2015 10:09:37
Shira

Shira 1096

Dottoressa in Lettere, studentessa Italianistica

in risposta a ↑

birillone, Non mi considererei un "utente modello", solo un utente che non si preoccupa per un paio di minuti (neanche) di pubblicità, anche perché con sistemi alternativi al computer me ne sorbirei molta di più, basta vedere quanta ne passa in tv.

Il punto è: per anni abbiamo sopportato (e, in alcuni casi, ancora sopportiamo) la pubblicità della tv (che in alcuni casi si traduce in un minuto di pubblicità ogni due minuti di film), perché adesso sembriamo non più in grado di sopportare una pubblicità così minima come quella di youtube? 

Quando siamo diventati così intolleranti? 

 10/04/2015 10:13:54
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

Shira, lasciati dire che lo sei perchè un utente che si sorbisce tutta la pubblicità e non fa nulla per toglierla è esattamente, almeno per me, tale.


L'intolleranza alla pubblicità sul web deriva dal fatto che rallenta ciò che stai facendo ed a volta frammenta la fruizione delle notizie che stai cercando in rete.


In TV allo stesso modo è possibile evitarla sottoscrivendo abbonamenti a PayTv che ne sono prive o quasi al contrario della nota Tv Commerciale o anche di quella di stato che, nonostante il lauto canone che riceve, si continua a sostentare anche con introiti pubblicitari esterni.


Personalmente sono sempre stato intollerante a tutto ciò che mi interrompe figuriamoci se ciò accade senza che io possa nemmeno detenere il controllo di ciò che accade sul mio pc con la mia connessione internet.


A volte, piuttosto che guardare un programma "in diretta", preferisco registrarlo per poterlo vedere con calma e far scorrere rapidamente le pubblicità che hanno sempre una specifica durata da canale a canale.


Sono diventato oramai un maestro a conteggiare i pochi secondi di pressione del tasto di visualizzazione veloce del dvr per riuscire a tornare alla visualizzazione corretta del programma :). 


Due minuti di pubblicità sul web su di un contenuto che stai cercando e di cui necessiti, magari con urgenza, sono tantissimi ed infastidiscono ( almeno me ) più della pubblicità standard delle trasmissioni televisive.


Hai visto che alla luce di questa mia intolleranza tu risulti essere un super utente modello  ? ;)


 10/04/2015 10:31:04
oldboy54

oldboy54 316

in risposta a ↑

birillone, notizie che probabilmente NON troveresti se non ci fosse un flusso di finanziamenti dovuti alla pubblicita' e che rende possibile la vita di internet.

 05/05/2015 10:47:57
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

oldboy54, a quali notizie fai riferimento?


quelle che dico : 


L'intolleranza alla pubblicità sul web deriva dal fatto che rallenta ciò che stai facendo ed a volta frammenta la fruizione delle notizie che stai cercando in rete.


intendi dire che senza pubblicità quelle notizie non vi sarebbero perchè chi le crea non verrebbe pagato per tale attività?


Posso concordare parzialmente con tale affermazione poichè, a mio avviso, le vere notizie le si trova senza che il marketing subentri nel meccanismo della notizia e della qualità della medesima.


guarda per esempio Usenet :) 


È comunque verissimo che buona parte delle informazioni che circolano in rete siano figlie di questi circoli viziosi di denaro che rendono possibile, in buona parte, la vita di Internet. 

 05/05/2015 10:56:33
pjpass

pjpass 22370

Con la mancanza di soldi che c'è, é proprio il momento adatto per una idea del genere.

Sono sicuro che ci sarebbe un fuggi-fuggi generale da you tube, visto per giunta che sulla rete ci sono altri siti simili


 10/04/2015 10:02:21
birillone

birillone 155941

pjpass, però nessun sito simile è della qualità e del livello di YouTube per cui potranno anche fuggire ma sempre li torneranno :)


Come ho detto @PeppeBleach  non ho capito che il servizio diverrà obbligatoriamente a pagamento ma che vi sarà tale possibilità e proprio in base a tale possibile scelta sto chiedendo se risulti gradita o meno.


La mancanza di soldi c'è sicuramente ma non per questo si può pensare o pretendere che un servizio di qualità debba rimanere per forza gratuito, infatti stanno proponendo la possibilità, a pagamento, di avere un canale preferenziale con dei servizi extra non da poco.


In caso contrario si può continuar a fruire del servizio così come è attualmente senza alcun problema.

 10/04/2015 10:09:47
pjpass

pjpass 22370

in risposta a ↑

birillone, ti chiedo scusa, ma essendo in viaggio (con sballottolamenti compresi) e stando con il telefonino, avevo dato solo una letta superficiale (sono anche senza occhiali ^__^ ).

In questo caso, il discorso cambia. anche se non per me, visto che io, in ogni caso, continueró a non andare oltre alla condivisione di qualche video musicale, saltuariamente.

 10/04/2015 10:26:33
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

pjpass, dopo tutte queste giustificazioni come posso non perdonarti XD ( non erano comunque necessarie )


Quindi, se ho ben capito, la tua attività su YouTube è di condivisione attiva e non di fruizione del contenuto in esso presente?


Pensare che se dovessi produrre dei video ed i tuoi iscritti possano pagare per vederli senza pubblicità non ti farebbe sentire più sicuro e vicino ad una piattaforma che sta lavorando per "garantirti" delle entrate che non derivino solo dalla viralità e visibilità del video?


Come ho detto nel mio post mi auguro che ciò possa servire anche da deterrente per evitare che le solite orde di YouTuber spammino ovunque i loro video alla ricerca di qualche manciata di visualizzazioni.



 10/04/2015 10:31:08
pjpass

pjpass 22370

in risposta a ↑

birillone, ti ringrazio per la magnanimità

 11/04/2015 13:48:22
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

pjpass, figurati :) 


Sono consapevole di essere magnanimo :P  ( a volte sin troppo ) 

 13/04/2015 08:47:48 (modificato)

Penso che la pubblicità su YT sia alquanto fastidiosa, ne farei volentieri a meno, ma per 10€ al mese, bisognerebbe che ci sia del valore aggiunto. Non so bene cosa, ma se tutto rimane uguale, per me sono sprecati. Spotify offre musica, se ti piace la musica spendi i 10€, ma YT è un contenitore troppo generico per giustificare tale cifra, in fondo c'è anche tantissima spazzatura....

 10/04/2015 10:42:01
Anubi

Anubi 53713

義, Gi 勇, Yu 仁, Jin 礼, Rei 誠, Makoto

misanthropic, Concordo al 100%.

 10/04/2015 10:42:40
birillone

birillone 155941

misanthropic, ho indicato nel post il valore aggiunto che viene fornito oltre alla non pubblicità si avrà la possibilità di : 


  • abilitare il download del video
  • abilitare la visione offline anche su dispositivi mobili


Oltre a ciò ne deriva che, probabilmente, i produttori di contenuto si sentiranno maggiormente tutelati di queste "entrate certe" ( il 55% del canone riscosso ) e di conseguenza produrranno un maggior numero di video e la qualità potrebbe, chissà, anche crescere.


La genericità del contenitore YouTube gli permette di poter somministrare differenti servizi senza spezzettarsi in vari servizi alternativi.



La spazzatura esiste ed esisterà ovunque e sempre e, per me, è più presente nel social in blu ma poi ognuno può trovare valore ed utilità ove meglio crede o ove si ritiene più soddisfatto ed appagato.


Se pensi che ci sono persone che usano Windows o un Mac ed hanno iPhone come telefono, pur essendovi alternativamente oggettivamente e tecnicamente migliori, vuole dire che c'è spazio per tutti e che ogni scelta personale diviene indiscutibile per definizione .


Guai se non ci fosse la spazzatura,  ha una sua utilità specifica e cioè quella di farti capire quando sei dinanzi ad un vero prodotto/servizio/contenuto di qualità ed apprezzarlo :) 


 10/04/2015 10:53:33
in risposta a ↑

birillone, giusto. Avevo letto il post iniziale diverse ore fa e ho risposto "a memoria", diciamo...

Comunque io ho sempre amato YT, un po' meno quando è stato integrato con G+ perché mi sembra che questo abbia danneggiato il meccanismo del conteggio delle visualizzazioni. Non sono mai stato un utente di FB, sono diventato "giocoforza" utente di G+, ma il servizio che offre YT continua a rimanere superiore. Purtroppo il servizio ancora non giustifica, a mio modestissimo avviso, la richiesta economica. Per me, allo stato attuale e anche in base al numero di fruitori, 30 o 40 euro annui sarebbero stati sufficienti.....

 10/04/2015 11:32:49
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

misanthropic, il canone di abbonamento proposto non sarà certamente un'obbligatorietà ma solo una possibile opzione che gli utenti potranno liberamente scegliere di seguire o meno.


Non credo che la fruizione di YouTube, nella sua forma attuale, potrà mai essere modificata a livello di richiesta di una corresponsione economica per accedere al servizio.


Almeno sino che non vi sarà una mela morsicata che comparirà da qualche parte e ciò, mi auguro, che sarà impossibile eche piuttosto accada che sia quel frutto a "marcire" .


Cosa intendi con "danneggiamento" del meccanismo delle visualizzazioni in seguito all'integrazione con Google+ ? ( che prediligo anche io a feisbuk ) 

 10/04/2015 11:37:17
in risposta a ↑

birillone, intendo dire che quando qualcuno guarda un mio video da G+ il contatore delle visualizzazioni non si incrementa, come avviene quando il video viene fruito da YT. Se le piattaforme sono in qualche modo integrate, perché questo contatore non aumenta?

 10/04/2015 11:48:42
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

misanthropic, non ho mai fatto caso a questo particolare però è effettivamente un'anomalia abbastanza singolare.


Probabilmente hanno preferito dare spinta all'integrazione dei commenti che alla possibilità di falsare i contatori delle visualizzazione a causa di accidentali visualizzazioni non volute nello stream di Google + ( cosa che invece feisbuk ha cavalcato per "far credere" che il numero delle visualizzazioni dei video sul loro social sia superiore a quello di YouTube XD )


Credo possa essere una questione di educazione e rispetto nei confronti delle regole e della correttezza dei contatori.


Si tratta solo di un pensiero buttato li al volo ma sono curioso di capire qualcosa in più a riguardo per cui spero che qualcuno possa dirimere questo mistero. 

 13/04/2015 07:25:55
in risposta a ↑

birillone, in effetti, se ci pensi, è un danno di non poco conto per uno Youtuber ( non è il mio caso perché non faccio monetizzazione ). La maggior parte delle visualizzazioni, oggi, arriva da G+ e non direttamente da YT per cui puoi immaginare quante visualizzazioni si perdano, sempre che io non abbia preso un abbaglio. Ma ho verificato molte volte sui miei video, ed è sempre così.......

 13/04/2015 08:09:36
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

misanthropic, se la verifica che esegui è con il tuo account direi che è normale e corretto che il contatore non salga anche perchè quando esso sale poi sei immediatamente a rischio di blocco dell'account e/o decurtazione di tute le visualizzazione "irregolari" .


Se le tue visualizzazione sono lecite e corrette potrebbe anche accadere che il contatore non salga immediatamente .



 13/04/2015 08:31:08
in risposta a ↑

birillone, no, no.....

Ho verificato quando persone su G+ avevano sicuramente guardato un mio video, commentandolo e facendo il +1. Anche dopo giorni il contatore non aveva subìto modifiche.

 13/04/2015 09:31:57
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

misanthropic, il mistero si infittisce e mi hai messo curiosità.


Se riesco a trovare delle notizie le pubblico subito qui ma spero che qualche esperto possa dire la sua a riguardo perchè effettivamente è strano che non si conteggino le visualizzazioni nel frame di Google + ( solo per il fatto che sono dello stesso padrone ).


Se fossero servizi diversi lo capirei senza alcun problema e lo riterrei giusto.


Hai provato a visualizzare un video in un frame inserito in un blog esterno?

Anche in quel caso la visualizzazione non sale?

 13/04/2015 10:26:47
in risposta a ↑

birillone, 

Togliere pubblicità e scaricare i video sono cose che già si possono fare anche se non in modo legit. Questo non cambia il fatto che alla gente non frega, alla maggior parte almeno.

Aggiungo che la musica su YT non è di qualità.

 10/01/2017 06:35:57
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

Ennai, 


birillone,
Togliere pubblicità e scaricare i video sono cose che già si possono fare anche se non in modo legit. 


Direi che dopo quetsa affermazione qualunque cosa tu possa dire a seguire non ha più alcun "valore,"


Sarebbe come dire si possono già fare i soldi perché basta andare in una banca con un passamontagna in viso ed una pistola in mano 


 Questo non cambia il fatto che alla gente non frega, alla maggior parte almeno.


che alla gente "non freghi" è irrilevante.. probabilmente dovrà imparare a fregarsene dato che sta commettendo degli illeciti che ahimè non vengono ancora percepiti come tali


Dato che la tua replica non era chiara e volendo essere ottimisti posso anche ipotizzare che  il tuo "non freghi nulla" fosse invece riferito alla presenza di pubblicità su YT, beh in quel caso meglio per loro... potranno continuar a fruire del servizio almeno sino a che YT non incrementerà la dose di pubblicità presente nei video.

 

Aggiungo che la musica su YT non è di qualità.


per fortuna a me la musica fa schifo.

 10/01/2017 06:49:35
in risposta a ↑

birillone, 

Non mi interessa se a te la musica fa schifo, sto dicendo solo che se uno vuole un servizio legale per ascoltare musica non dovrebbe andare con YT.


Comunque quello che ho scritto prima è che alle persone in generale non interessa se scaricare i video e togliere la pubblicità sia illegale, quindi un servizio del genere non sarà di successo, non in Italia, almeno.


PS: A dire il vero bloccare la pubblicità non sembrerebbe illegale, altrimenti lo sarebbe anche scrivere NO PUBBLICITÀ sulla propria posta in strada. Inoltre la pubblicità può essere dannosa, portatrice di virus, ho tutto il diritto di difendermi. Certo, su YT le pubblicità non sono portatrici di virus, ma chi me lo dice? Google? Ma fammi il piacere.

Non mi sembra che esista una legge che ti vieta di modificare localmente i siti (come appunto togliere pubblicità).

 10/01/2017 07:03:07
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

Ennai, 


Non mi interessa se a te la musica fa schifo, sto dicendo solo che se uno vuole un servizio legale per ascoltare musica non dovrebbe andare con YT.


ed io sto dicendo che dell'aspetto musicale di YT non importa nulla nemmeno a me dato che ritengo che su YT non si vada certo per la musica 


Comunque quello che ho scritto prima è che alle persone in generale non interessa se scaricare i video e togliere la pubblicità sia illegale, quindi un servizio del genere non sarà di successo, non in Italia, almeno.


beh allora è gente ignorante e criminale che è giusto e mi auguro venga severamente punita essendo questo, purtroppo, il solo modo di insegnare agli "animali" come comportarsi.


PS: A dire il vero bloccare la pubblicità non sembrerebbe illegale, altrimenti lo sarebbe anche scrivere NO PUBBLICITÀ sulla propria posta in strada. Inoltre la pubblicità può essere dannosa, portatrice di virus, ho tutto il diritto di difendermi. Certo, su YT le pubblicità non sono portatrici di virus, ma chi me lo dice? Google? Ma fammi il piacere.


beh sul farmi il piacere direi che posso dirti la stessa cosa e leggendo la tua esposizione direi che non hai sufficiente conoscenza per comprendere ciò che significa il tutto ( ahimè non hai nemmeno la voglia di comprenderlo per cui evito di insegnarti qualcosa che sarebbe gettato via nel nulla ) 

 10/01/2017 07:11:23
in risposta a ↑

birillone, Se non ci provi non puoi saperlo ma va beh, non ti obbligo.

Se mi vuoi venire a dire che gli youtuber guadagnano con le pubblicità potrei aprire un intero discorso.

 10/01/2017 07:29:50
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

Ennai, 


birillone, Se non ci provi non puoi saperlo ma va beh, non ti obbligo.


cosa dovrei provare? 


se non quoti il testo a cui fai riferimento non posso leggerti nel cervello.


Ti consiglio di leggere come usare Quag

 

Se mi vuoi venire a dire che gli youtuber guadagnano con le pubblicità potrei aprire un intero discorso.


beh se vuoi puoi aprire tutti i post che vuoi basta cliccare sulla matita in alto sulla barra ed iniziare a pubblicare un post tutto tuo XD 

 10/01/2017 07:34:19
in risposta a ↑

birillone, Speravo capissi perché era l'ultima cosa che avevi scritto. Semplicemente mi sono stufata di starti dietro.

 10/01/2017 07:36:40
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

Ennai, basta non replicare e/o commentare ed otterrai il tuo risultato desdierato

 10/01/2017 07:39:11

Ha senso, ma dieci $ al mese sono troppi: Netflix e HBO producono serie e film, e questo giustifica l'abbonamento, mentre Google lo fa raramente, limitandosi a ospitare i video altrui.

Sarei disposto a pagare meno (1-2 $ al mese) per qualche contenuto originale, non certo per tizio che copia il video da caio che lo ha preso da suo cugino...  

 10/04/2015 13:06:55
birillone

birillone 155941

rico68, i tizi che copincollano ahimè ci saranno sempre ma quelli rimarranno relegati in quegli angolini sporchi che poco hanno da essere "promozionati" e che quindi non riceveranno nemmeno mai degli introiti pubblicitari.


Non avevo pensato alla differenza del pacchetto abbonamento proposto ed in effetti i due che hai citato propongono indubbiamente dei contenuti più specifici però è anche vero che YouTube ha dalla sua una moltitudine di utenza e di potenziale creatività che va ben oltre alle classiche produzioni cinematografiche ( da me graditissime ).



 13/04/2015 09:20:28
birillone

birillone 155941

rico68, dato che hai detto, giustamente, che i concorrenti di YouTube nel campo dello streaming e del servizio con canone producono delle loro serie sappi che anche Youtube, grazie ai continui ed importanti investimenti nei confronti della loro comunità di utenti, ha appena annunciato  cinque nuove importanti partnership, tra le quali una dedicata allo scopo di produrre film già entro quest’anno. 


I film saranno ideati da alcune delle più popolari stelle di YouTube e sviluppati da Brian Robbins CEO di AwesomenessTV ).


Questi film saranno presentati immediatamente in anteprima ed esclusiva su YouTube in tutto il mondo per poi essere poi resi disponibili su altre piattaforme provando acosì a creare un nuovo modello di distribuzione.


Oltre al contratto con Awesomenesstv, verranno sostenute anche delle nuove serie originali disponibili per quattro canali affermati come : 


  • The Fine Brothers, 
  • Pranks vs. Prank, 
  • Joey Graceffa 
  • Smosh.


Pare quind che YouTube,oltre a crescere ed investire, abbia scelto di provare a mantenere i creatori di video sulla propria piattaforma per ingolosirli maggiormente rispetti ai concorrenti sempre più agguerriti

 04/05/2015 07:23:26
isisnofret

isisnofret 12237

youtube a pagamento x evitare pubblicità????? no guarda lasciamo proprio perdere 

 10/04/2015 21:48:26
birillone

birillone 155941

isisnofret, non ho ben compreso il senso del tuo commento dato che nel post e nei vari commenti è ben spiegato che non si tratta di un'evoluzione obbligatoria ed imposta ma solo di una possibile alternativa di cui ho chiesto il parere a chi fosse interessato all'argomento.


Convengo comunque con te che sia meglio lasciar perdere :)  ( non YouTube )


 13/04/2015 08:31:13
isisnofret

isisnofret 12237

in risposta a ↑

birillone, vuol dire che preferisco lasciar perdere ed evitare di usare youtube, non ho intenzione di pagare, ho vissuto i primi 40 anni della mia vita senza youtube e sicuramente potrò continuare a farlo   

 26/04/2015 18:51:43
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

isisnofret, capisco ma allora ti consiglio di leggere meglio il mio post perchè no dice che sarà obbligatorio pagare YouTube ma solo che vi sarà tale possibilità grazie alla quale, chi aderirà a tale servizio, avrà delle facilitazioni.


Naturalmente anche tu, come @rever96 potrete scegliere di non usare più un servizio che mi pare riteniate utile e di valore, solo perchè diviene a pagamento.


La trovo una scelta su cui ci si potrebbe confrontare a lungo cercando di comprendere per quale motivo si debba per forza avere la qualità " a gratis "ma naturalmente ognuno è libero di agire sulla base delle proprie necessità ed utilità personali che, proprio perchè tali, sono indiscutibili per definzione.  

 27/04/2015 10:28:43
isisnofret

isisnofret 12237

in risposta a ↑

birillone, ho letto è solo per non avere publicità, tra l'altro la pubblicità c'è già io la trovo, l'unica nota positiva di cio è che ameno x ora dopo 5 secondi si puo saltare la pubblicità, x cui non val la pena pagare

 27/04/2015 20:54:53
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

isisnofret, non è "solo" per non avere la pubblicità ( il che di fatto lo renderebbe già un motivo abbastanza valido ) ma sarà possibile anche :  


  • abilitare il download del video,
  • abilitare la visione offline anche su dispositivi mobili.


A me quei 5 secondi invece danno spesso molto fastidio per cui, la possibilità di poterli eliminare, dando il doveroso supporto agli YouTuber, la trovo una soluzione potenzialmente accettabile ed interessante,


Certamente sarà dura combattere contro coloro che invece ritengono "corretto" usare servizi come AdBlock per inibire a prescindere qualunque forma di pubblicità.


Pensandoci bene, credo che la pubblicità che potrebbe essere eliminata non si rivolga solo a quella che parte prima della visualizzazione del video ma anche a quella di contorno come per esempio banner sul canale o video suggeriti etc etc ( questa è solo una mia personale idea di cui non ho trovato fonti ad avallo o meno ma, come dici tu stesso, penso che il fastidio di soli 5 secondi di pubblicità possano essere sopportabili da chiunque pur di risparmiare 120$ all'anno ) 



 28/04/2015 09:11:30

Se la pubblicità non è invasiva non ho niente in contrario all'utilizzo. E quella di Youtube non mi ha mai dato fastidio. 

 13/04/2015 07:52:10
birillone

birillone 155941

Hostinger-Italia, a me invece arreca parecchio fastidio specie quando abbinata a vidoe demenziali ed inutili sui quali viene apposta solo in virtù della "triste" viralità che hanno avuto.


Nulla in contrario alla pubblicità necessaria al sostentamento della qualità e delle produzioni video di "artisti" ma dissento nei confronti della proliferazione di determinate attività che, grazie a questa pubblicità, rischiano di avere vita ancora più lunga di quella che, secondo me, dovrebbero avere.


Si tratta ovviamente di un mio parere e di un mio indice di gradimento che esprimo dinanzi a certi video sui quali utilizzo con piacere i sistemi di blocco della pubblicità, mentre su altri la disattivo e me la sorbisco "con piacere". 

 13/04/2015 08:31:15
Koukypa

Koukypa 3326

libero disoccupato

bastano due app per firefox e non c'è più pubblicità! Altro che pagamento!


 13/04/2015 10:39:22
birillone

birillone 155941

Koukypa, e quindi? ne basta anche una sola per non avere più pubblicità ma non è questo l'oggetto del post ;)


Sto chiedendo cosa si pensa di questo nuovo modello di business che si sta apprestando ad attivare il colosso di YouTube.



 13/04/2015 10:54:22
Koukypa

Koukypa 3326

libero disoccupato

in risposta a ↑

birillone, penso che la risposta che tu chiedi ci sia. Io ritengo che dato gli escamotage che già esistono sia un modello di business che non avrà campo fuori dagli Stati Uniti 

 13/04/2015 10:58:10
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

Koukypa, quidni a tuo parere, sino a che esisteranno soluzioni come AdBlock, non si sarà interessati a sottoscrivere degli abbonamenti? 


Come mai allora fai eccezione per gli Stati Uniti ?


Anche loro potrebbero fruire dei medesimi strumenti giusto? 

 13/04/2015 11:11:29
Koukypa

Koukypa 3326

libero disoccupato

in risposta a ↑

birillone, negli Stati Uniti secondo un studio internazionale sul crimine informatico legato a software e musica pirata solo il 13% della popolazione ne fa uso, contro punte del 95 % in Italia ed in altri paesi europei e asiatici. Li poi i browser più utilizzati sono ie e Chrome e le politiche nazionali vietano il download e l'uso di script come greasemonkey (dati confutazione dai download di applicazioni simili in quelle zone del mondo), lessi quanto ti ho scritto su riviste informatiche e siti specializzati. 

 13/04/2015 11:17:19
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

Koukypa, solo il 95% in Italia? ( credevo peggio XD ) 


In quanto al riferimento ai browser più utilizzati quale è il nesso tra un browser e la pirateria? ( se vi è ovviamente ).


Anche per quanto riguarda questa notizie presumo che sia stata letta sulle medesime riviste informatiche e siti specializzati per cui, se ti è possibile, ti chiedo se hai dei link a supporto di ciò che stai dicendo in modo di poterli leggere e valutare anche io.

 14/04/2015 07:18:01
Koukypa

Koukypa 3326

libero disoccupato

in risposta a ↑

birillone, certo appena li trovo i link te li passo. Il legame fra browser e pirateria esiste per il fatto che firefox e chrome permettono di installare componenti aggiuntivi mirati per questa attività.

 14/04/2015 08:45:17
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

Koukypa, ho immaginato che potesse trattarsi di una cosa del genere però te l'ho chiesto lo stesso poichè hai pubblicato Chrome come browser utilizzato e non ne capivo il senso dato che appunto permette di installare degli script e sistemi che possano "facilitare" la pirateria.


Hai anche detto che negli USA vi sono delle politiche aziendali che inibiscono tale installazione ma gli americani, per quanto laboriosi possano essere, no vivono solo in azienda :P 

 14/04/2015 09:00:19
rever96

rever96 116

Studente IT

mi tengo la pubblicità piuttosto che pagare, quando youtube diverrà a pagamento nasceranno altre società come youtube free

 26/04/2015 14:50:31
birillone

birillone 155941

rever96, come ho già detto e scritto nel post non si tratta di un'opzione obbligatoria ed imposta ma di una possibile scelta che ogni utente sarà libero di fare nel caso la ritenesse utile.


Personalmente non credo proprio possano nascere altre società come YouTube ed oltretutto gratis.


Chissà perchè diamo per scontato che la qualità debbe essere "gratuita" e se dovesse accadere che determinati servizi divenissero a pagamento ( e così non è per questa specifica situazione ) si reagisce esattamente come hai appena scritto tu nel tuo commento?


 

 27/04/2015 10:05:25
oldboy54

oldboy54 316

La pubblicita', per quanto possa essere sgradita, e' la fonte di sostentamento di quasi tutto cio' che passa per internet.

Spesso c'e' la possibilita ' di non ascoltarla dopo pochi secondi.

Dov'e' il problema ?




 05/05/2015 10:44:03
birillone

birillone 155941

oldboy54, a me infastidisce per cui, se possibile la elimino alla fonte ad eccezione di contenitori in cui il servizio che viene fornito è di qualità e merita che gli conceda il mio tempo.


per tale ragione, a mio avviso, un sistema come quello che metterà in atto Google a breve, potrebbe essere interessante ed utile ( almeno verso coloro che, come me, non la amano ).


Non tutti sono uguali e se per te non è un problema, per altri potrebbe invece esserlo e per fortna esisterà la possibilità di non doversela più sorbire :) 

 05/05/2015 10:56:36

Qualche anno fa ho visto Ustream, mi sembrava un bel servizio, anche gratuito, ma non se ne parla molto


 07/05/2015 09:52:10
birillone

birillone 155941

Barbaz, non so come mai ho perso la notifica del tuo commento.


Conosco, parzialmente, il servizio che citi poichè lo uso solo per ricevere notifiche nel momento in cui viene trasmesso in tempo reale la visuale dalla ISS.


Per tale ragione non sono in grado di esprimere un parere più approfondito anche perchè non mi ha fatto nascere la voglia o curiosità di conoscerlo meglio esattamente come accade anche per servizi alternativi come streamago di Tiscali e similari che sono, a mio avviso, solo una brutta copia dell'inimitabile ed irraggiungibile YouTube ed oltretutto, nel caso del servizio italiano di Tiscali, pure a pagamento.


Questi sono, a mio avviso, i motivi per cui non se ne parla molto oltre al fatto che competere con certi servizi è sempre una sfida impossibile in cui, se ci si tuffa, lo si deve fare colo per creare un servizio particolare e di nicchia che soddisfi eventuali mancanze del più noto.


 18/05/2015 08:43:39
birillone

birillone 155941

Una ultima notizia riguardante il servizio a pagamento di YouTube rivela che sarà possibile, per i sottoscrittori di tale servizio, scaricare la musica presente nei video.


Secondo alcune stringhe presenti nell’apk Google potrebbe introdurre presto la possibilità di scaricare non i video ma solo le tracce audio, per chi usa YouTube a pagamento o YouTube Music Key.


Se siete degli utilizzatori di tale servizio potete provare il nuovo apk scaricandolo da ApkMirror e poter verificare con i vostri occhi le differenze con l'attuale versione che mostro a seguire


Prima


Dopo


[fonte notizia]

 18/05/2015 08:53:05
birillone

birillone 155941

Ulteriori aggiornamenti relativi alla trasformazione di Youtube in un servizio a pagamento giungono da The verge che asserisce che vi siano, entro la fine dell'anno 2015, due servizi in abbonamento pronti ad essere lanciati 


  • uno sulla base del modello di YouTube Music Key che è stato lanciato a Novembre 2014,
  • l'altro, al momento senza nome, che farà pagare gli utenti per alcuni contenuti.


 "In questo modo YouTube sarebbe un mix di contenuti gratis, supportati da annunci e anche a pagamento con un abbonamento".



YouTube vuole monetizzare la sua popolarità cercando di combattere contro Facebook che è di fatto diventato un concorrente anche grazie al recente "falso sorpasso": di visualizzazione ottenuto grazie al trucchetto della visualizzazione in automatico.


 01/09/2015 11:06:17
birillone

birillone 155941

Il servizio YouTube Music Key, di cui ho parlato nei dettagli del post, cambia nome 


 e diventa YouTube RED come si evince dal testo delle mail inviate ad alcuni utenti : 



«Come avrete letto in alcune e-mail precedenti, vogliamo assicurare ai nostri utenti, che scelgono di pagare per un'esperienza senza annunci, la possibilità di guardare tutti i video già disponibili sulla piattaforma supportata dalla pubblicità. È per questo che vi stiamo chiedendo di aggiornare ed accettare i nuovi termini per il servizio YouTube senza annunci. Per accettare, è sufficiente accedere a YouTube.com come "pakafka", da un computer desktop o laptop e seguire le istruzioni entro il 22 ottobre.
"Se entro quella data non avrete accettato il nuovo contratto, i video non saranno più disponibili per la visualizzazione pubblica negli Stati Uniti. [...] E, naturalmente, in qualsiasi momento, è possibile accettare i termini aggiornati che renderanno i vostri video di nuovo pubblici e monetizzabili. "


[fonte notizia]


P.s. naturalmente pakafca è il nickname utente che ha pubblicato la notizia 

 28/09/2015 10:53:15
birillone

birillone 155941

le voci di corridoio proseguono imperterrite ma forse il 21 Ottobre 2015 si potrà sapere qualcosa in più dato che a Los Angeles si terrà un evento incentrato proprio su YouTube.


Sempre secondo indiscrezioni si potrebbe trattare di una presentazione per alcune delle nuove caratteristiche che YouTube presenterà nel 2016, che sarebbe ancora incompleto e che potrebbe vedere la luce nel 2016.


[fonte notizia]

 19/10/2015 07:21:33
birillone

birillone 155941

Il 21 Ottobre 2015 è trascorso e le notizie legate al servizio di YouTube Red sono che verrà lanciato il  28 Ottobre 2015 negli Stati uniti e che, come Netflix ( appena arrivato in Italia ) disporrà di un unico abbonamento che includerà una serie di contenuti e vantaggi per gli utenti che lo sottoscriveranno :  


  • Addio alla pubblicità sia da pc che smartphone, 
  • possibilità di salvare i video per la visione offline, 
  • ascoltare l’audio in background mentre si naviga in rete 
  • accedere a google Play Music


il tutto per 10 $ al mese


Nel 2016 verranno aggiunti anche dei contenuti video originali a cui potranno avere accesso solo gli utenti paganti come per esempio 


  • serie tv, 
  • film 
  • documentari.


Anche la piattaforma video di YouTube si sta tramutando in una media company a 360 gradi in grado di soddisfare, o almeno è il suo obbiettivo, i suoi utenti ed i loro interessi.


Pensate che se riuscissero a far abbonare anche "solo" il 5% dei loro iscritti incasserebbero un miliardo di dollari

  

 22/10/2015 08:22:16
birillone

birillone 155941

Il nome scelto per questo servizio ha una sua storia ben precisa dato che il richiamo ai servizi per adulti è sin troppo evidente.


Google risponde subito dicendo che 


“Scegliere il nome giusto per un prodotto è sempre un’impresa ardua, ma parlando con i nostri utenti abbiamo capito che il termine red (rosso) è frequentemente associato a YouTube. Ha una vasta gamma di significati, tra cui amore e red carpet (tappeto rosso)”.


Il primo ostacolo che viene in mente ai "comuni mortali" è che il rischio di associare Tube e Red in una ricerca web porteranno ad un noto servizio per adulti ma google non appartiene alla categoria dei "comuni mortali"  per cui sarà perfettamente in grado di ottimizzare i risultati delle ricerche. 


P.S. una piccola chicca legata ad una maggiorazione del canone mensile di YouTube Red pari a ben 3$ è limitato ai soli fruitori di dispositivi iOS è causata da una maggiorazione del 30% che Apple applica sui sui servizi premium per cui è un ulteriore motivo per abbandonare la mela morsicata in virtù del robottino verde XD 

 23/10/2015 08:12:11
Alan

Alan 11012

Psiconauta

Se youtube a pagamento mi offrisse dei contenuti ufficiali di qualità come Netflix allora ci potrei anche pensare, ma così direi proprio di no. 

Alla fine la pubblicità si può anche togliere, e in confronto alla TV è comunque molto ridotta.

 29/10/2015 11:56:57
birillone

birillone 155941

Alan, 


Se youtube a pagamento mi offrisse dei contenuti ufficiali di qualità come Netflix allora ci potrei anche pensare, ma così direi proprio di no. 


la prospettiva sembrerebbe essere proprio quella grazie alle recenti acquisizioni per produrre direttamente materiale autonomamente.


Alla fine la pubblicità si può anche togliere, e in confronto alla TV è comunque molto ridotta.


cosa intendi quando dici che la pubblicità si può anche togliere? 





 29/10/2015 12:06:46
Alan

Alan 11012

Psiconauta

in risposta a ↑

birillone, intendevo premendo il tasto "salta annuncio", quindi non la si deve guardare completamente obbligatoriamente

 29/10/2015 12:12:55
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

Alan, ah si verissimo ed infatti a me non ha mai dato alcuna noia la pubblicità su YouTube e non sono un sostenitore di AdBlock ne nella versione addon che browser

 29/10/2015 12:16:06
birillone

birillone 155941

Quando si legge " YouTube a pagamento" i più inorridiscono ma, vista nell'ottica di una tv streaming in abbonamento, potrebbe assumere un differente valore dato che servizi come Netflix ( da poco arrivato in Italia )   


Questa è proprio la novità di YouTube che dovrebbe lanciare Unplugged, entro il 2017 battendo così sul tempo anche Apple che non è riuscita a stringere accordi definitivi con le società emittenti.



Youtube è invece già in contatto con : 


  • NBC Universal, 
  • Viacom, 
  • Twenty-First Century Fox
  • CBS


Il Ceo di Google Sundar Pinchai, im una lettera agli azionista di Alphabet, ha scritto :  


"Il nostro obiettivo è quello di offrire una scelta più ampia ai nostri utenti" 


"Abbiamo cominciato questo viaggio dal basso, con applicazioni specifiche per YouTube per bambini e con YouTube RED", 


Dovrebbero esservi delle opzioni che offrono :   


  • lo streaming di quattro emittenti USA e un paio di canali via cavo tra i più popolari;
  • una serie di canali per temi specifici, includendo ad esempio tre o quattro canali che concentrano i contenuti su film e serie TV. 


Il tutto ad un costo fisso previsto di 35$ al mese più degli extra per ogni servizio aggiuntivo 


[fonte]

 05/05/2016 11:20:39
Alan

Alan 11012

Psiconauta

birillone, mi sembra estremamente caro se confrontato con Netflix

 06/05/2016 08:13:45
birillone

birillone 155941

in risposta a ↑

Alan, infatti è carissimo ma non mi voglio esprimere in confronti sino a che non ci capisco qualcosa di più rispetto alla reale conformazione del pacchetto offerto.


Certo è che non penso che possano permettersi di presentarsi con una proposta fuori mercato e per tale ragione la cifra richiesta "potrebbe" avere delle motivazioni a noi comuni mortali ancora non note.


Detto ciò, persevero nella preferenza di Netflix nei confronti di qualsiasi altro servizio di streaming attualmente a disposizione. 

 06/05/2016 08:25:27
birillone

birillone 155941

A supporto del nuovo servizio Unpluggeed di YouTube vi sono notizie confortanti per il colosso americano dei video.

 

YouTube supera, negli USA, in termini di audience i primi 10 spettacoli TV combinati in onda durante la prima serata. 


Lo ha dichiarato Susan Wojcicki, ( CEO di YouTube ) , durante l'incontro annuale con i loro inserzionisti pubblicitari.


“Oggi, sono felice di annunciare che solo da cellulare YouTube ora raggiunge più persone fra 18-49 anni di età rispetto a qualsiasi rete. Etere o via cavo, infatti, raggiunge più persone fra 18-49 anni di età in prima serata che la somma dei 10 primi spettacoli televisivi combinati. In un momento in cui le reti televisive stanno perdendo il pubblico, YouTube sta crescendo in ogni regione e attraverso ogni schermo.” [fonte]


Lo studio è stato commissionato da Google per cui prendete i dati con la dovuta attenzione ma Nielsen non è esattamente l'ultimo venuto per cui bisogna confidare in una certa professionalità nella redazione di tali studi


Alla luce di ciò e nonostante l'incertezza che lo studio sia veritiero o meno accade che la Interpublic Group, ( una delle più grandi società di pubblicità di tutto il mondo ) abbia previsto, per il 2017, di dirottare ben 250.000.000 $ dalle reti televisive tradizionali a YouTube..


pare proprio che le mosse di Google che ha trovato il modo di coinvolgere i creatori di contenuti ( elemento importantissimo per il web acuito anche dalla funzionalità Instant Content in fase beta ) che sono alla base del successo di YouTube nei confronti della vecchia ad ansimante Tv.

 09/05/2016 08:42:02
birillone

birillone 155941

YouTube Red è già attivo da tempo negli USA ma il 2017 potrebbe essere l'anno in cui verrà esteso anche all'Europa


Telegraph dichiara che Google ha intenzione di proporre il servizio YouTube Red anche all'Europa e per fortuna vi è anche l'Italia.


Tale mossa dovrebbe avere lo scopo di ridurre l'enorme divario che vi è con con i principali rivali come 



Non si conosce ancora la data in cui verrà lanciato e non si conosce nemmeno l'importo del canone mensile da esborsare.


 09/01/2017 10:56:13

Post correlati