birillone

birillone156756

Siete contenti del tentativo di pulizia di Internet da parte dell'Europol?

Siete contenti del tentativo di pulizia di Internet da parte dell'Europol?

Concordate con l'affermazione del post oppure ritenete che l'imminente arriva di un'unità dell'Europol, previsto per Luglio 2015, il cui compito sarà quello di scovare eliminare e bloccare tutti i  siti che contengono materiale estremista in grado di reclutare o addestrare potenziali terroristi. possa essere un'ennesimo punto su cui iniziare a lanciare critiche nei confronti di una fantomatica libertà del web?


Il ministro Spagnolo dell'Interno ( Jorge_Fernandez Diaz)  ha dichiarato che l'unità,  "lavorerà in modo importante per evitare la radicalizzazione, l'addestramento passivo e il fenomeno molto pericoloso dei terroristi solitari" e che diverrà un punto di riferimento mondiale alla lotta contro il terrorismo


[fonte)

[fonte immagine]


 13/03/2015 06:55:51
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
62 commenti

Una pallida, tardiva e burocratica imitazione di ciò che ha fatto (e continua a fare) il collettivo Anonymous: http://www.repubblica.it/tecnologia/2015/02/08/news/anonymous_abbiamo_violato_la_rete_jihadista-106820821/?ref=HREA-1


 13/03/2015 08:02:45
birillone

birillone156756

rico68, anonymous ha sempre fatto questo genere di azioni ma ti ringrazio per avermelo fatto ricordare perchè non avevo pensato al fatto che potesse essere vista come un'imitazione di tale azione?


Non pensi però che in realtà si stia solo volendo "legalizzare" un'attività che da sempre viene eseguita di nascosto e che ora forse, a causa degli eventi attuali, è giunta al punto da poter essere accettata e non attaccata come un violazione della privacy etc etc ? 


Indubbiamente, i gestori dei siti, dovranno stare molto attenti al contenuto che viene creato al loro interno dato che pur essendo sempre responsabile l'utente finale vi saranno sempre dei problemi per il sito che li ospita. 

 13/03/2015 09:08:28
in risposta a ↑

birillone, per questo sono ancora su Quag: le segnalazioni vengono valutate dai gestori e ,se necessario, i contenuti rimossi.

Non si può e non si deve chiedere una censura preventiva, ma quando ci vuole, ci vuole.

 13/03/2015 09:25:49
birillone

birillone156756

in risposta a ↑

rico68, si tratta infatti di analisi dei contenuto sensibili che verranno analizzati con una certa attenzione ma mi chiedo cosa accadrà quando troveranno un gruppo di aspiranti terroristi che chattano tra di loro e si consigliano su come costruire la bomba da piazzare nell'asilo di quella data città?


Saranno ovviamente responsabili dei loro scritti ma il sito che li ospita e che ha permesso loro di eseguire quella specifica attività come ne esce da questa situazione? e se ci si organizza per affondare un determinato servizio web pubblicando contenuti falsi da fonti irrintracciabili? Ci sono numerosi aspetti da valutare che mi incuriosiscono moltissimo e che spero di leggere presto dato che Luglio 2015 è abbastanza vicino :)


 

 13/03/2015 09:43:23
in risposta a ↑

birillone, le fonti sono irrintracciabili per me, non per gli amministratori di un sito: qui su Quag mi sono iscritto con una mail che corrisponde al mio nome e cognome.

Da qui all' indirizzo il passo è breve...



 13/03/2015 09:54:58
birillone

birillone156756

in risposta a ↑

rico68, che ti ti sia iscritto con nome e cognome implica semplicemente che non hai problemi a farti eventualmente rintracciare e che sei pienamente consapevole che ciò che scrivi è tua responsabilità e non hai intenzioni negative o criminali.


Chi ha determinate intenzioni non farà mai le operazioni che esegui o che hai eeguito tu e nemmeno gli amministratori di un sito possono risalire a determinate fonti essendo possibile adottare misure di occultamento di svariati tipi per "mascherare" veramente la propria identità o ancor peggio accollarla a terzi ignari.


Per tali ragioni sono curioso di capire e vedere come si evolve questo gruppo specializzato ed ancor più di comprendere come ed in che modo verranno trattati i contenitori di tali attività.

 13/03/2015 10:16:18
rico68,  NO NO NO intendiamoci, ciò che fa anonymous non ha niente a che vedere con ciò che fa l'europol, anonymous sostiene la lotta notav, tanto per dirne una, l'europol per forza di cose considererà i siti notav come "potenzialmente terroristi"
 13/03/2015 15:43:35
lordmax

lordmax40386

T&P; DBA, Tech coach per scrittori, game designer

Solita fuffa politica.


Creeranno un pool tecnico con a capo i soliti politici incompetenti (anche in polizia i gradi più alti sono politici e non meritocratici) che alla fine faranno un po di pubblicità  a se stessi per ottenere delle promozioni e poi il tutto cadrà nel dimenticatoio come sempre.


Le vere azioni antiterroristiche ci sono ma non sono di certo pubblicizzate.


 13/03/2015 08:03:41
birillone

birillone156756

lordmax, io spero di no e che stavolta possa essere qualcosa di più serio e professionale.


I tempi sono abbastanza maturi e le conoscenze tecniche, come dimostrato da anonymous stesso che @rico68 ha ricordato , esistono così come gli strumenti.


Sono curioso di seguire l'evolversi delle azioni di  questo gruppo e voglio provare ad essere ottmsta a riguardo.  

 13/03/2015 09:08:30

Controllo, non controllo, libertà... di chi? A favore di cosa?


Un milione e mezzo di anni fa, quando non c'era ancora l'ADSL, per scaricare velocemente dati utilizzavo una connessione ibrida terrestre/satellite. Vista la semplicità del sistema ho iniziato a sniffare i satelliti:  nel corso di questa attività, non proprio lecita, mi sono imbattuto in un giro di pedopornografia (anche italiana) che viaggiava su sistemi di posta elettronica francesi. Segnalata alle autorità competenti (all'epoca, escopost), per poco non sono finito nei guai io per aver intercettato e nulla di fatto verso i colpevoli dei misfatti.


Questo preambolo solo per dire: se si vuole fare qualcosa di concreto e non solo fanfaluccare a vuoto, è tanto meglio se le cose avvengono alla luce del sole, dove possono essere tracciate e controllate. Oscurare un sito porta soltanto quel sito sul deep web, dove poi sarà più difficile legare nomi e facce ad azioni reali.


I canali attraverso cui si diffonde maggiormente il terrorismo sono ancora quelli televisivi, come Al Jazeera, che solo accidentalmente è di proprietà della CIA. Oscuriamo anche questi, od ammettiamo semplicemente che incitare al terrorismo fa comodo a qualcunto?

 13/03/2015 15:35:11
birillone

birillone156756

Anticoguardiano, un milione e mezzo di anni fa io usavo, ed ancora uso, Usenet ( ne sto parlando qui ) ma non mi è, purtroppo, mai capitato di sniffare nulla del genere.


Decisamente tragicomico, ma immaginabile, l'epilogo della tua esperienza che è accomunabile a ciò che accade quando si segnalano delle anomalie o dei malfunzionamenti a coloro che dovrebbero porvi rimedio ma che in realtà sono "infastiditi" da tale azione e ti si ritorce tutto contro in men che no si dica :(


Mi piace la visione del far le cose in chiaro ed ancor più che tali "cose" siano perfettamente identificabili ed associabili ad una singola identità per cui mi pare che anche tu concordi con me con la certificazione dell'identità che ritengo essere decisamente importante ed alla base  della gestione di una mole di dati sempre crescente.


Non sapevo che al jazeera fosse della Cia qui immagino che @guardofinsanity abbia qualcosa da dire a riguardo :)

 16/03/2015 12:09:25
in risposta a ↑

birillone, usenet sono prevalentemente newsgrup, giusto? Io vedevo e decriptavo (beh, in realtà erano quasi in chiaro...) proprio email tra privati... ;)


In teoria credo che si possa ancora oggi, molte schede sat sono sempre basate su b2c2...


Riguardo a quel che dicevo, ben venga che i terroristi si incontrino su siti noti e quindi controllabili e tracciabili. La certificazione d'identità va bene in certi ambiti, dubito fortemente che un terrorista od un pedofilo firmino con la loro firma digitale o lascino une pec come contatto, ma già il fatto che passino attraverso canali non troppo sicuri è già un bene.



 16/03/2015 14:06:26
in risposta a ↑

birillone, 


Non lo sapevo assolutamente, ed anzi, ringrazio @Anticoguardiano per la info!

*Inizia le ricerche*

 16/03/2015 16:35:17
birillone

birillone156756

in risposta a ↑

GuardOfInsanity, non avevo mai sentito nemmeno io nulla a riguardo.


Sono curioso di leggere gli esiti del tuo lavoro.


Non è che per caso utilizzi Usenet per le tue ricerche?

 17/03/2015 08:34:08
in risposta a ↑

birillone, 


No, e devo ammettere che fino a pochi (pochissimi) giorni fa, non sapevo nemmeno che cosa fosse :}

 17/03/2015 17:18:12
birillone

birillone156756

in risposta a ↑

GuardOfInsanity, se per pochi pochissimi intendi che la data del mio post  coincide con il momento in cui sei venuto a conoscenza di Usenet allora va bene e mi fa piacere che lo abbia scoperto in questo modo.


Se risale a giorni prima, mi piacerebbe sapere come e dove lo hai conosciuto, magari partecipando a quel post e non qui che saremmo un pò fuori tema.


Grazie mille ed attendo gli esisti della tua ricerca :)

 18/03/2015 09:12:43
in risposta a ↑

birillone, 


L'ho scoperto col tuo post, sì sì :)


Fa piacere il tuo interesse per la vicenda, se io, nelle mie ricerche, dovessi trovare news rilevanti le trascriverò qui sicuramente!

Basta scrivere due parole su Google e già si trovano informazioni che io cercherò di verificare...

 19/03/2015 07:52:38
birillone

birillone156756

in risposta a ↑

GuardOfInsanity, si si sto leggedo qualcosa anche io ma sai che tu oramai sei il mio spacciatore di fiducia per cui mi rivolgo subito a te,


A proposito di ricerche  sai bene che Google non è solo un motore di ricerca ma ha anche molte altre funzioni.


Chissa che il mio post  non ti dia qualche spunto o che provi anche a cercare notizie nei gruppi di Usenet :)

 19/03/2015 10:42:20
in risposta a ↑

birillone, 


Eh, my thanks!


Yep, sapevo alcune di queste funzionalità "nascoste" di Google.


Per quanto riguarda Usenet, ho provato solo ieri ad accedervi, ma mi ha subito fatto storcere il naso il fatto che, dopo il tempo di prova, inizi a pagarlo automaticamente, per non pagarlo bisogna disdire. Non mi dà fastidio il dover pagare il servizio, anzi, è giusto così, ma questo metodo di "ti devi ricordare di disdire" non mi garba molto :/

Non ho dubbi che, in un futuro non troppo lontano, io mi ci metta d'impegno ed inizi ad usarlo attivamente.

 20/03/2015 07:01:34
birillone

birillone156756

in risposta a ↑

GuardOfInsanity, in realtà non è così poichè se usi dei un news server come xsusenet hai l'accesso gratuito, con molte limitazioni, per sempre oppure esistono dei gruppi a cui puoi accedere ugualmente come dice anche  @iw1gfv anche se non danno ovviamente una visione completa ed esaustiva degli oltre 100.000 gruppi di discussione a cui si avrebbe accesso grazie ad un abbonamento che non mi risulta venga addebitato in automatico ma forse hai scelto un server un po particolare XD.


Comunque siamo andati un pochino fuori tema ma se vuoi scriverne ancora ci leggiamodi li :)

 20/03/2015 08:01:00
ma mi sa che l'europol ha preso questi gruppi di terroristi per deficienti ! ma secondo loro  chi è quel'idiota che va a reclutare platealmente su fb un terrorista? nessuno! stiamo pur certi che sta gente usa dei messaggi in codice, non dirà certo andiamo a far saltare un treno o una piazza o arruoliamoci nella jihad, se sono islamici verranno invitati alla moschea o ancora meglio ad una moschea precisa con un imam preciso, poi da li se interessati alla cosa verranno invitati a qualche riunione o ritrovo segreto e non ne parleranno nemmeno su fb o altri social network ! pensano davvero di scovare terroristi filtrando e spiando le chat di fb ? mi viene da ridere ! poi cosa faranno? dal 1 luglio non vedremo piu post o immagini o commenti relativi a jihad, terrorismo in genere, guerre perche potrebbero invogliare qualcuno ad arruolarsi nelle loro fila? a me sembra un bel tentativo di limitare la libertà sul web e controllare ancora di piu le persone! 
 13/03/2015 15:47:36
isisnofret, in qualche modo devono pur conversare.
 13/03/2015 17:54:26
birillone

birillone156756

isisnofret, guarda che per fortuna Internet non è Facebook :)


Da quello che scrivi pare che tutto il mondo delle comunicazioni sia basato sul social in blu e non è affatto così.


L'attività di questo gruppo non sarà certo andare su Facebook :) ( per loro fortuna )  

 16/03/2015 10:50:57
in risposta a ↑ birillone, no no social network ne esistono a centinaia e chiunque puo usarne uno qualsiasi o comunicare solo tramite  e mail senza social network
 16/03/2015 21:46:40
birillone

birillone156756

in risposta a ↑

isisnofret, quindi il tuo commento, tutto incentrato sull'inutilità di un tale gruppo perchè i terroristi non andrebbero certo su feisbuk ad incontrarsi, quale senso assume alla luce del fatto che, anche tu, convieni con il fatto che esistono tanti social network  e che si possa comunicare anche solo tramite mail?


Ti garantisco inoltre che si può comunicare anche senza mail e senza social network :)

 17/03/2015 07:30:29

Entro il prossimo luglio Europol, l'ufficio di polizia europeo, darà vita a un'unità operativa con l'obiettivo di eliminare da internet ogni contenuto estremista in grado di reclutare o addestrare potenziali terroristi.


Sono d'accordo sempre se serve all'antiterrorismo , pero' dovremmo farlo con gli USA anche.

 16/03/2015 16:43:18
birillone

birillone156756

giovannibattistagalimberti, grazie per il tuo commento.


 17/03/2015 07:31:33

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader