AndreaColleoni

AndreaColleoni8286

Qurioso

Sacramenti, battesimo e coscienza

Leggo qui:

http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2015/12-marzo-2015/parroco-nega-comuinione-ragazzo-autistico-non-capisce-2301100080692.shtml


Che un sacramento è negato perché chi dovrebbe riceverlo non capisce. Ma perché questo concetto non si applica anche al battesimo?

Come si pone la chiesa rispetto a questo tema?

 12/03/2015 13:44:41
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
14 commenti

Non lo so. La chiesa avrà le sue regole e chi vi aderisce implicitamente le accetta, anche se non le capisce, altrimenti non è obbligato ad aderire. Mi da più fastidio che io debba contribuire come cittadino italiano al sostentamento di questa organizzazione religiosa e politica.

 12/03/2015 13:50:22
AndreaColleoni

AndreaColleoni8286

Qurioso

robertoazzara9, 

chi vi aderisce implicitamente le accetta


Nel caso del battesimo, è costretto.

 12/03/2015 13:53:35
in risposta a ↑

AndreaColleoni, lo so bene, sono genitori che aderiscono e "costringono" il neonato ad aderirvi. Ma queste considerazioni le facciamo noi adulti. Tutti i riti che ci hanno fatto fare da bambini sono solo folklore perché non eravamoin grado di prendere decisioni autonomamente. Nel caso del bambino autistico, è lui che ha deciso di prendere il sacramento o i genitori?

 12/03/2015 14:14:46

Sempre il caro vecchio bipensiero.


 Sul tema propongo anche il racconto di Calvino

http://it.wikipedia.org/wiki/La_giornata_d%27uno_scrutatore

"racconta la giornata che Amerigo Ormea, intellettuale comunista, passa come scrutatore durante le elezioni del 1953 allaPiccola Casa della Divina Provvidenza "Cottolengo" di Torino, un istituto religioso dove sono ricoverati migliaia di minorati fisici e mentali. Lo scopo di Amerigo è quello di impedire che persone incapaci di intendere e di volere siano indotte dai religiosi a votare per la DC"


Certo che sto prete il marketing non l'ha studiato neanche per sbaglio, chettifrega se il tuo cliente compra qualcosa che non gli serve, o di cui non capisce l'uso? intanto i soldi te li ha dati. Ma poi il regno dei cieli non era "dei poveri di spirito" ?

 12/03/2015 19:02:08

Il fatto:

Ha frequentato con i suoi coetanei le lezioni di catechismo, ma a poche settimane dalla cerimonia della comunione un ragazzino autistico è stato ritenuto dal parroco non idoneo a ricevere il sacramento. Secondo il sacerdote il bambino non sarebbe in grado di capirne il significato.

La madre del ragazzino, sconcertata, si è rivolta ad un’altra parrocchia vicina, e qui il sacerdote ha acconsentito a dare il sacramento al ragazzo.


Mie considerazione

Mi sembra fuori di testa il parroco , infatti un'altro parroco lo ha accettato.

 12/03/2015 19:14:05

giovannibattistagalimberti, ma poi, dico io, gli fa schifo un "tesserato" in più? la chiesa non dovrebbe essere accogliente per definizione?


mi vengono in mente due cose 

http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/foto-e-video/2013/07/07/fotogalleria/mendicanti-davanti-alla-chiesa-il-prete-ingaggia-le-guardie-1.7382331#1


Prete ingaggia buttafuori contro i mendicanti...

...

...

alla facciazza della carità cristiana


http://2.bp.blogspot.com/_euRMcCefUzA/TL5DVpHXLGI/AAAAAAAAANU/AWhwoXADZYE/s1600/god-prefers-atheists.jpg



 12/03/2015 19:26:48
in risposta a ↑ caro amico @smanagramderossi, il problema è il parroco , NON la chiesa.
 12/03/2015 19:36:57
in risposta a ↑

giovannibattistagalimberti, purtroppo su questo non siamo d'accordo, a mio parere una frase del genere è come dire "il problema non è la mafia, sono i mafiosi". ma la gerarchia della chiesa è composta da parroci, qualcuno di montagna, qualcuno di intere nazioni. la chiesa non è un'istituzione che possa essere riformata, perchè poggia su concetti falsi. Se mai esiste un Dio, ed è mio Padre, mi ha dato la Vita, ed è in me, perchè mai dovrei aver bisogno di """""uno zio""""" che faccia da tramite tra me e Lui? dovrei percepirLo in ogni momento, rivolgermi a Lui quando voglio, senza tante cerimonie. dovrebbe bastare il mio sincero amore, altro che rituali codificati ed immutabili. Se mio Padre mi ha creato unico, con Lui avrò un rapporto unico, personale; fare la fila per mangiare un pezzetto di mio Padre, mi sembrerebbe ancora più assurdo di quanto mi sembra adesso, se fossi credente. 

Confessare le mie colpe ad un uomo come me? ma perchè mai? ne parlo direttamente con mio Padre, no?


Ciao giovannibattistagalimberti

 12/03/2015 19:47:49
in risposta a ↑

certo caro amico @smanagramderossi, però il problema è quel parroco , infatti la mamma è andata in un altra parrocchia ed ha risolto il problema.

In ogni struttura c'è qualcuno un po pirla , anche nella chiesa , anche fra i medici , i giudici.

 12/03/2015 19:57:21 (modificato)
in risposta a ↑

giovannibattistagalimberti, la cosa triste è che in un certo senso questo parroco che rifiuta di comunicare una persona incapace di intendere (sempre che lo sia per davvero) ha più ragione degli altri preti, che non disdegnano di considerare "fedeli" anche persone incapaci di intendere. Una cosa che spesso i cristiani dimenticano è che "bisognerebbe accettare Cristo dentro sè stessi, profondamente", ma se non sono capace di non farmi la pipì addosso, posso essere capace di pentirmi dei miei peccati? comprendo seriamente che Cristo è morto per i miei peccati e risorto per la mia salvezza? o sono solo un numero in più nei registri parrocchiali, una casellina da barrare?


L'altro parroco, quello che ha accettato di comunicare il ragazzo, viene considerato "la faccia buona" della chiesa, e stiamo parlando di "contratti" religiosi. ma se un notaio rifiuta di far firmare un testamento a una persona con l'alzheimer, perchè non è in pieno possesso delle sue facoltà mentali, ed invece un altro notaio non si fa problemi ad autenticare il documento, in questo caso chi sarebbe il cattivo e chi il giusto? meditiamo


ciao giovannibattistagalimberti

 12/03/2015 20:04:08
in risposta a ↑

Caro amico @smanagramderossi, la comunione è un sacramento, non un contratto.

Chi stipula un contratto deve essere garantito di comprendere pienamente il suo significato, perché potrebbe prendere una fregatura, cosa che non accade con un sacramento.

 15/03/2015 19:31:38
in risposta a ↑ giovannibattistagalimberti, la comunione, come gli altri sacramenti, è un contratto: "accetto il corpo di cristo dentro di me, entro a far parte della chiesa, sono un peccatore, riconosco che gesù cristo è la terza persona della trinità e lo accetto come mio salvatore". se la comunione fosse semplicemente "mangio un pezzo di pane non lievitato", allora sì che lo si potrebbe considerare qualcosa di diverso da un contratto.
 15/03/2015 23:45:36
Questo utente si è disattivato

La presa di posizione, decisamente incommentabile, di un solo prete non vuol dire che sia la posizione della Chiesa. Per fortuna  che un’altra parrocchia ha dato il suo benestare e, a fine aprile, il bambino autistico riceverà il sacramento.

http://www.papaboys.org/parroco-rifiuta-la-comunione-a-bimbo-autistico-ma-gesu-va-bene-solo-per-i-perfetti/

 12/03/2015 19:53:55
la chiesa è in ritardo. troppo in ritardo
 18/03/2015 21:06:46

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader