Come disponete i libri nella vostra biblioteca?

A caso? per dimensione? ordine alfabetico? tema? autore?

Io sto faticosamente passando da una situazione random a una situazione più ragionata mista autore/tema/corrente; i russi tutti insieme - saggi scientifici da una parte, storici e/o politici dall'altra, psicologici da un'altra ancora - illuministi francesi a fianco degli esistenzialisti francesi e italiani novecenteschi - roba "pulp" come Bukowski Burroughs Palahniuk sullo stesso ripiano - Poe e Lovecraft a braccetto - libri di foto - religione/mitologia - ispanofoni tutti insieme - le distopie fanno genere a sè :D


è una lavoraccio ma mi dà qualche soddisfazione
a voi la parola

 04/03/2015 22:47:19
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
892 commenti
Tutti in ordine alfabetico per autore, e per ogni autore l'ordine alfabetico dei titoli! Anche se mi piace cambiare, mi rilassa rimetterla a posto :)
 04/03/2015 22:50:05
Questo utente si è disattivato

Antuella, 

idem: ordine alfabetico per autore, ma divisi in:

Narrativa (Italiana e straniera)

Fantascienza

Fantasy


tutti gli altri random (enciclopedie, saggi, biografie, ecc).

 30/05/2015 17:59:23
in risposta a ↑

, idem stesso  metodo

 25/01/2016 08:10:10

Io li dispongo in ordine di altezza, sono fissata su sta cosa e metto vicini libri dello stesso autore. Inoltre tengo sempre a portata di mano i libri di autori che amo e che vorrei rileggere o soltanto sfogliare.

 04/03/2015 22:57:21

Chiarenji, "Io li dispongo in ordine di altezza, sono fissata su sta cosa"

 cioè li metti dal più alto al più basso, anche se non c'entrano niente l'uno con l'altro?

io non ci riuscirei a fare così, cerco di distribuirli in modo che libri più spessi non nascondano alla vista libri più sottili, ma basandomi solo sull'altezza non saprei proprio come fare


ah, aggiungo che libri particolarmente piccini (che appunto verrebbero "oscurati" dai libri più alti e spessi) li metto tutti insieme in delle custodie (ricavate da vecchi diari di scuola e chiuse con gli elastici) oppure in scatole dei dizionari

 04/03/2015 23:09:23
in risposta a ↑

smanagramderossi, sì dal più alto al più basso.

 04/03/2015 23:11:52

Chiarenji, Uguale  a me ! Inoltre ho uno scaffale dove tengo gli ADORABILI ahahah ciao cara

 19/06/2015 08:23:31

Prima li disponevo rigorosamente per nazionalità e poi per autore. Ma negli anni tendo a cambiare la disposizione. Ultimamente li dispongo per genere (poesia, romanzo, saggio, ecc.) e poi per autore.

Ho praticamente eliminato l'opzione dell'ordine alfabetico avendo intuizione e buona memoria riesco sempre facilmente a trovare ciò che mi serve.

 04/03/2015 23:08:26

Premetto che col crescere della famiglia e per motivi di spazio le mie librerie si sono ridotte notevolmente. C'è anche da considerare che ero anche un collezionista di fumetti e ne o a centinaia anche di quelli. La mia libreria più capiente è quella virtuale di Calibre, dove tengo tutti gli ebook (più di 2000 titoli, ovviamente non letti tutti) e mi diverto a catalogarli in sottocategorie e aggiungendo tag per facilitarne la ricerca.

Una volta ero più fissato con la disposizione dei libri cartacei nella libreria, oggi ho perso molte delle  manie del controllo che avevo e anche sulla disposizione dei libri sono diventato più "tollerante". In genere li dispongo per dimensioni ed argomento, quando posso. Non mi dispiace neanche che stiano di traverso, cerco di tenere quelli dello stesso autore vicino.

 04/03/2015 23:11:55

robertoazzara9, "Premetto che col crescere della famiglia e per motivi di spazio le mie librerie si sono ridotte notevolmente. "


nooo, e che fine hanno fatto? li hai buttati?

 04/03/2015 23:19:08
in risposta a ↑

smanagramderossi, no, buttati no. alcuni sono finiti in scatola, come i fumetti. Poi ho valutato quelli che proprio non mi interessavano o non mi erano piaciuti e sono finiti su ebay.

Altri sono finiti ad associazioni e biblioteche. Di molti ho tenuto gli ebook. comunque sono ancora un bel numero. Come scrissi su un post che parlava del rapporto che avevo con i libri, a me piacciono anche i cartacei, sono belli, mi piace l'odore, mi piace vedere le librerie piene, ma alla fine quello che mi interessa veramente è il contenuto. 

Anche molti dei miei amati fumetti sono andati ad arricchire la casa di qualche collezionista.

 04/03/2015 23:25:48

Purtroppo casa mia è abbastanza piccola, e abbiamo una quantità di libri stimata tra 6000-7000 volumi. Quindi ci sono libri praticamente in ogni stanza (abbiamo risparmiato solo il bagno e la cucina), senza considerare le nostre colonie di libri a casa di parenti (sì. siamo arrivati anche questo!).

L'ultima volta che li abbiamo riordinati erano nettamente di meno, ma è passato molto tempo (andavo alle scuole elementari) e quindi col tempo c'è stato un rimescolamento che ha sostanzialmente portato ad una situazione drammatica, in cui cercare un libro è un incubo. Non abbiamo il coraggio di iniziare una nuova operazione di classificazione e ricollocazione. 

Non ricordo di preciso come era stata eseguita la prima volta, ma da quello che ancora di ordinato rimane mi sembra di riconoscere una suddivisione tra saggistica e narrativa, con sotto-gruppi prevalentemente per casa editrice (ordinati per autore).  

 04/03/2015 23:52:01
Unorso, 6-7mila?! ammazza! quanti siete in famiglia?
 04/03/2015 23:54:08
Unorso, ok mi arrendo, sei il mio mito...
 04/03/2015 23:57:58
in risposta a ↑

smanagramderossi, siamo in tre (quattro considerando mio fratello che da poco è andato a vivere altrove). Abbiamo fatto (o meglio, io sto facendo) studi diversi e questo sicuramente non ha giovato alla situazione! :-)
Il grosso dei libri sono stati acquistati da mia madre nel corso degli anni (e devo dire che almeno il 90% dei libri che possiede li ha letti), ma negli ultimi anni ho iniziato una mia personale raccolta, dacché i miei gusti/interessi si sono in parte allontanati da quello che la nostra biblioteca offriva!

 04/03/2015 23:59:46
in risposta a ↑ robertoazzara9, ahahah dovresti dirlo a mammaorso, è lei la vera accumulatrice! :-)
 05/03/2015 00:00:51
in risposta a ↑ Unorso, eh guarda, io condivido gli spazi librari con mia madre, va bene che ognuno c'ha i suoi gusti, ma ci sono ripiani interi SOLO di storie di donne musulmane sfregiate con l'acido... dopo un po' basta, dai!
 05/03/2015 00:02:02
in risposta a ↑ smanagramderossi, ah ah ah, si avevo un'amica che accumulava libri del genere :)
 05/03/2015 00:04:51
in risposta a ↑

smanagramderossi, ahahah, effettivamente per quanto possa essere interessante/importante, dopo un po' può venire a noia!

Qui fondamentalmente letteratura, dalla letteratura classica greca e romana alle ultime uscite, e saggistica di campo storico-letterario-artistico e filosofico. (Ben nascosti poi ci sono gli innumerevoli gialli con cui riempie le sue colpevoli giornate estive)

Poi c'è il mio contributo che riguarda prevalentemente i buchi lasciati da mia mamma: fantascienza (quella dopo gli anni '40, almeno) e graphic novel. 

Mio papà possiede una piccola raccolta di saggistica scientifica, ma non esistono prove che abbia letto veramente qualcosa di quello che possiede! :-)

 05/03/2015 00:08:54
in risposta a ↑

Unorso, c'è da dire che mia madre li dispone su due file, a me scoccia dover spostare dei libri per vedere cosa c'è dietro, preferisco che siano subito visibili (quindi fila singola).
Di recente sono capitato per caso a un chioschetto di libri usati, che vende riviste erotiche vintage, urania, gialli-thriller, ma soprattutto... l'opera completa di marx-engels, l'opera completa di mao, l'opera completa di lenin e forse pure quella di stalin. se non fosse che ognuna di queste costa una fucilata, sarebbero già mie. forse se vendo un rene dovrei cavarmela!

 05/03/2015 00:17:12
in risposta a ↑

smanagramderossi, qui esiste solo una libreria con una fila sola, le altre sono tutte a due file. Ma se sei un libro in casa nostra sei fortunato a non essere posizionato in scatole sotto i letti o in qualunque altro pertugio.

Lo shopping compulsivo librario è un'emozione fortissima, vero? Soprattutto quando trovi cose che davi per perdute nei meandri dell'editoria!

 05/03/2015 00:31:12
in risposta a ↑

Unorso, . "Ma se sei un libro in casa nostra sei fortunato a non essere posizionato in scatole sotto i letti o in qualunque altro pertugio."


XDD



a parte birre caffè sigarette e cibo, i libri sono praticamente l'unica cosa che compro. uso ancora magliette di quando avevo 15 anni, e spesso, con tre euro in tasca, ho scelto di entrare in un mercatino dell'usato piuttosto che dal kebabbaro. I mercatini dell'usato sono delle vere e proprie miniere d'oro, dove altro lo trovo un libro a 19 centesimi (DICIANNOVE CENTESIMI) ? ma soprattutto, da feltrinelli o simili trovo solo le ultime uscite, le ristampe, i best seller, spazzatura come i libri di cucina; sulle bancarelle posso trovare libri di alta qualità, introvabili, a prezzi ridicoli. MEGLIO DI COSì!

 05/03/2015 00:50:23
in risposta a ↑

smanagramderossi, se si escludono i dischi e qualche film (ma sono più uno da cinema), pure le mie finanze sono investite prevalente in libri, caffè e cibo (non fumo e bevo raramente, ma gli ultimi due elementi della lista credo suppliscano abbondantemente alle carenze!). E come te sono abbastanza stufo delle grandi catene di librerie, fondamentalmente perché, almeno qui, stanno letteralmente soffocando le piccole librerie (un paio di anni fa ha chiuso pure la libreria in cui passavo i pomeriggi del sabato quando ero piccino!).  
Delle bancarelle ho molti ricordi legati soprattutto all'adolescenza, ma devo dire che negli ultimi anni non mi ci sono quasi mai imbattuto... Tu riesci a trovare bancarelle dalle tue parti?

 05/03/2015 00:59:34
in risposta a ↑

Unorso, anche qui da me (Torino) parecchie librerie, anche "storiche", stanno chiudendo, e ti dirò, per quanto mi dispiaccia (perchè di sicuro non parteggio per i megastore), la cosa non mi stupisce, i libri nuovi hanno prezzi proibitivi, mi viene il nervoso e non lo dico per modo di dire. Comunque i canali "alternativi" ci sono e mi trovo bene nell'usarli, mi sono segnato alcuni bar che fanno bookcrossing (ottimi affari, mi disfo di libri che non mi interessano, ma che possono interessare ad altri, e me ne procuro di più consoni ai miei gusti), ci sono diverse bancarelle/chioschi, specialmente in centro (si trovano parecchie cose interessanti, i prezzi sono ovviamente inferiori al nuovo, ma non sempre così bassi, specie se sono particolarmente vecchi/fuori commercio) ma la corona va ai mercatini dell'usato: libri INTONSI (immagino regali sbagliati! :D ) a meno di tre euro, a volte a meno di UN euro!

L'ultimo colpaccio è stato "Lettere agli zar" di Tolstoj, un paio di euro (ad un mercatino).

Su amazon, 22.50 euro, usato...

 05/03/2015 01:11:48
in risposta a ↑

smanagramderossi, quello che mi manca è principalmente il rapporto con il libraio. Anche se ammetto che in qualche occasione ho avuto degli ottimi consigli anche da "commessi" di megastore, in generale non abbiamo più rivissuto, proprio come famiglia, quel rapporto che si era creato con la nostra "libreria di fiducia", dove, come ti accennavo prima, passavamo anche delle ore semplicemente per parlare con il proprietario. In ogni caso, lungi da me fare generalizzazioni spicciole, probabilmente se fossi meno pigro avrei già trovato un valido sostituto... 

Ricordo che a delle bancarelle di libri usati ho trovato pure libri ancora incartati. Sarebbe davvero ora di rimettersi alla ricerca!

 05/03/2015 09:11:10

Unorso, quando in casa abitava mio padre avevamo 10.000 libri, è andato via portandoseli con sè.  ma anche lui come te non aveva assolutamente nè la voglia nè il coraggio di iniziare l'avventura hihihi. ora sono rimasti i miei, e quella carissima madre, li mette in sala come se fossero i suoi. ladra di libri u.u giusto in corridoio dove c'è quest'altro mobile tengo altri miei bimbi preziosi. e in cameretta nascondo quelli a me più cari.

 17/06/2015 09:52:48
Messkuntz

Messkuntz13482

Star Rover

Unorso, sarei davvero curiosa di visitare una casa come la tua! Dev'essere meravigliosa!   

 29/12/2015 23:30:32

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader