donatella

donatella210783

ex traghettatrice di Quaggers

Quag-nomination: avete voglia di pubblicare l'incipit del libro che state leggendo o di un libro che amate particolarmente?

Ciao.

Vi invito a scrivere l'incipit del libro che state leggendo o di un libro a voi particolarmente caro. Se volete, potete motivare la vostra scelta. In questo commento potete trovare l'elenco (quasi) aggiornato dei testi citati.


Questo è il mio:

"Una buona occasione nella vita si presenta sempre. Il problema è saperla riconoscere e a volte non è facile. La mia, per esempio, aveva tutta l'aria di essere una maledizione. "Attento! Nel 1993 corri un gran rischio di morire. In quell'anno non volare. Non volare mai", mi aveva detto un indovino. Era successo a Hong Kong. Avevo incontrato quel vecchio cinese per caso. Sul momento quelle parole mi avevano ovviamente colpito, ma non me ne ero fatto un gran cruccio. Era la primavera del 1976 e il 1993 pareva ancora lontanissimo. Quella scadenza però non l'avevo dimenticata. Mi era rimasta in mente, un po' come la data di un appuntamento cui non si è ancora deciso se andare o no"

da "Un indovino mi disse" - Tiziano Terzani


Nomino @daniele-anam, @Harry_Vandenpost, @robertoazzara9, @TheGarz@Joemich e vi chiedo di fare la stessa cosa, con altri cinque Quaggers, da nominare al termine della vostra citazione.


E' consentito nominare anche chi è già stato citato e si può partecipare anche se non si è stati nominati, ricordando di menzionare cinque Quaggers.


EDIT 01/02/2015

Considerando la splendida e massiccia partecipazione a questo post, e ringraziando tutti per le bellissime citazioni, inserisco qui il link del commento gestito dal Guardiano Ufficiale del Post @robertoazzara9, che si occuperà di aggiornare l'elenco dei testi citati, in modo da evitare doppie citazioni. Non ci sono tutti tutti... Colgo l'occasione per ringraziarlo ancora per il bel lavoro svolto :-)

 21/01/2015 17:40:44 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
1197 commenti
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209301

Distributore di pillole rosse.

Ti ringrazio per la nomination, nomino a mia volta @albival71@MajinVegeta@Anubi@WillGraham ed @Emiloren


Attualmente sto leggendo "I giorni dell'eternità" di Ken Follett, sono circa a metà quindi non posso dare un giudizio definitivo, ma per ora non mi ha preso come i due capitoli precedenti della Trilogia del Secolo.

Il libro che mi è più caro è 1984 di George Orwell, in quanto ritengo che egli abbia preconizzato in modo molto efficace lo sviluppo della civiltà umana, la distopia che diventa realtà.


Si chiese, come aveva fatto parecchie volte in passato, se per caso non fosse pazzo. Forse, a ben pensarci, un pazzo non era che una minoranza formata da una sola persona. Un tempo era segno di follia credere che la terra girasse intorno al sole, oggi lo era il ritenere che il passato fosse immutabile. Poteva darsi che lui fosse il solo ad avere una simile convinzione, ed essendo il solo doveva per forza di cose essere pazzo. Tuttavia non lo disturbava granché il pensiero di essere pazzo: più orribile ancora era la possibilità che non lo fosse.


Tenerli sotto controllo non era difficile. Perfino quando in mezzo a loro serpeggiava il malcontento (il che, talvolta, pure accadeva), questo scontento non aveva sbocchi perché privi com'erano di una visione generale dei fatti, finivano per convogliarlo su rivendicazioni assolutamente secondarie. Non riuscivano mai ad avere consapevolezza dei problemi più grandi.

 21/01/2015 18:05:44
MajinVegeta

MajinVegeta44222

Otaku a tempo pieno

Harry_Vandenpost, grazie per la nomination. no ho letto orwell, ma trovo la frase molto profonda,credo proprio che recuperò presto 1984
 21/01/2015 18:51:52
donatella

donatella210783

ex traghettatrice di Quaggers

Harry_Vandenpost, grazie a te per aver accettato l'invito. Splendida scelta, approvo, un grandissimo libro, che tutti dovrebbero leggere.


Però mi permetto di dirti che l'incipit di "1984" non è quello che hai pubblicato, eccolo qui:

"Era una fresca limpida giornata d'aprile e gli orologi segnavano l'una. Winston Smith, col mento sprofondato nel bavero del cappotto per non esporlo al rigore del vento, scivolò lento fra i battenti di vetro dell'ingresso agli Appartamenti della Vittoria, ma non tanto lesto da impedire che una folata di polvere e sabbia entrasse con lui. L'ingresso rimandava odore di cavoli bolliti e di vecchi tappeti sfilacciati. Nel fondo, un cartellone a colori, troppo grande per essere affisso all'interno, era stato inchiodato al muro. Rappresentava una faccia enorme, più larga d'un metro: la faccia d'un uomo di circa quarantacinque anni, con grossi baffi neri e lineamenti rudi ma non sgradevoli"... preso direttamente dalla mia vecchissima, ingiallita, straletta e stropicciata copia del libro :-)

 21/01/2015 19:49:54
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209301

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

donatella, hai ragione, non so perché ma nel leggere la domanda ho bypassato la parola incipit.

 21/01/2015 20:10:23

Grazie della nomination @donatella :)

Appena ho letto il tuo post, non so perchè, mi è venuto subito in mente "Chiamatemi Ismaele." e basta, forse uno degli incipit più famosi e fulminanti nel mondo della letteratura! Però mi sembrava un po' poco, allora pubblico tutto l'inizio:

Chiamatemi Ismaele.

Alcuni anni fa – non importa quanti esattamente – avendo pochi o punti denari in tasca e nulla di particolare che m’interessasse a terra, pensai di darmi alla navigazione e vedere la parte acquea del mondo. E’ un modo che ho io di cacciare la malinconia e di regolare la circolazione. Ogni volta che m’accorgo di atteggiare le labbra al torvo, ogni volta che nell’anima mi scende come un novembre umido e piovigginoso, ogni volta che mi accorgo di fermarmi involontariamente dinanzi alle agenzie di pompe funebri e di andar dietro a tutti i funerali che incontro, e specialmente ogni volta che il malumore si fa tanto forte in me che mi occorre un robusto principio morale per impedirmi di scendere risoluto in istrada e gettare metodicamente per terra il cappello alla gente, allora decido che è tempo di mettermi in mare al più presto.


[Moby Dick. Herman Melville. 1851]


Lessi Moby Dick tanti anni fa, non ricordo quanti. Mi colpì moltissimo come trama e come personaggi. Ismaele, Quiqeg e, ovviamente Achab la nave Pequod e Moby Dick! Il rancore distruttivo del capitano, l'attesa, la ricerca e poi l'apparizione della Balena Bianca, imbattibile ed indistruttibile. Metafora dell'impossibilità dell'uomo di sopraffare la natura, di superare i propri limiti e dell'erosione che il rancore scava nell'anima. Insomma finito il libro rimasi senza fiato.

Nomino: [@albival71], [@almass], [@Anticoguardiano], [@smanagramderossi] e [@Greis].

 21/01/2015 18:12:45 (modificato)
Questo utente si è disattivato

robertoazzara9,

aaaaaaaaaaah, noooo! :( mi hai bruciato l'incipit :,(

su Quag ho decantato ad ogni piè sospinto il mio amore per questo CAPOLAVORO, e questo incipit Elemire Zolla lo definì come una "dichiarazione non umana, ma angelica".

ottima scelta, la migliore secondo me ;)

 21/01/2015 18:23:10
in risposta a ↑ Myrmecos, come ho scritto sopra, ho letto la parola "incipit" sul post e mi è venuto subito in mente questo... ;)
 21/01/2015 18:43:23
donatella

donatella210783

ex traghettatrice di Quaggers

robertoazzara9, bellissimo, anche io ho avuto la tentazione di scrivere solo quel "Chiamatemi Ismaele", così identificabile, ma ho deciso di lasciartelo. Ottima scelta, anche se adesso @Myrmecos dovrà inventare qualche altro incipit da inserire... aspetto di leggerlo :-)

 21/01/2015 19:56:07
in risposta a ↑ donatella, si aspetto anch'io, dopo avergli inflitto questo duro colpo :)
 21/01/2015 20:01:59
donatella

donatella210783

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑ robertoazzara9, non ti preoccupare, @Myrmecos ha mille risorse ;-)
 21/01/2015 21:12:41
Veramente bello questo post. Appena capisco come inserire l'incipit sarei lieto di contribuire.
 21/01/2015 18:20:06
Greis

Greis16258

User Experience Designer

albival71, devi usare il tasto "rientro" nel menu sopra il box dove inserisci il testo. Oppure il tasto "tab" della tua tastiera.

 21/01/2015 18:41:23
albival71, puoi anche semplicemente copiarlo e incollarlo col tasto dx del mouse. Quale è il problema che ti impedisce di postarlo?
 21/01/2015 18:45:37
in risposta a ↑ robertoazzara9, ok. Ma io scrivo sempre dal cellulare.
 21/01/2015 18:57:43
in risposta a ↑ albival71, ah ok, questo complica un po le cose, ma non troppo.
 21/01/2015 18:59:20

 Il mio incipit non ha bisogno di presentazione :

In quel ramo del lago di Como , che volge a mezzogiorno , tra due catene non interrotte di monti , tutto a seni e a golfi , a seconda dello sporgere del rientrare di quelli , vien , quasi un tratto , a restringersi , e a prender corso e figura di fiume ,tra un promontorio a destra , e un ampia costiera dall'altra parte :  e il ponte che ivi congiunge le due rive , par che renda ancor più sensibile all'occhio questa trasformazione , e segni il punto in cui il lago cessa , e l'Adda ricomincia , per ripigliar poi nome di lago dove le rive , allontanandosi di nuovo , lascian l'acqua distendersi e rallentarsi in nuovi golfi e in nuovi seni

Credo si capisca da dove arriva e chi ne sia l'autore , ho riscoperto questo grande classico circa 8 mesi fa ; l'ho quasi odiato hai tempi della scuola e oggi l'adoro.


Nomino :@rougefree@giovannibattistagalimberti@oliol18@costedda@albival71 




 21/01/2015 18:55:23
christianlucchi, anch'io l'ho odiato, non l'ho più riletto e quindi non l'ho rivalutato come hai fatto tu :)
 21/01/2015 18:58:09
in risposta a ↑ robertoazzara9,  rileggilo vala la pena scoprire tutta la semplice bellezza di un grande classico italiano.
 21/01/2015 18:59:51
RobertoMontanari

RobertoMontanari100329

Naufrago

christianlucchi, credo che sia un bel l'esempio di come sia naturale cambiare idea (questo a proposito di un altro post sulla coerenza).

È un testo ricchissimo. Da ragazzo ne feci una versione a fumetti, tanto mi aveva appassionato....

 21/01/2015 19:53:13
in risposta a ↑

christianlucchi, era tutta la questione della provvidenza e della conversione che mi lasciava perplesso già allora. Ma ammetto che la mia avversione è anche stata influenzata da un professore di italiano che non amava Manzoni in generale e I promessi sposi nello specifico.

 21/01/2015 19:56:49 (modificato)
donatella

donatella210783

ex traghettatrice di Quaggers

christianlucchi, anche io l'ho apprezzato a distanza. Devo proprio pensare che a scuola non siano in grado di farci amare la bellezza della letteratura, che peccato.
 21/01/2015 21:14:12
Questo utente si è disattivato

christianlucchi, è bellissima questa descrizione del paesaggio, così precisa in ogni singolo dettaglio che si possa immaginare di essere lì in quel momento, o vederne una fotografia. Però, devo dire, che Manzoni si dilegua un pò troppo sulle descrizioni, e per questo mi ha reso il romanzo un pò pesante, sarà anche per il fatto che fossi costretta a leggerlo per la scuola, quando mi costringono di leggere un libro, parto sempre col piede sbagliato.

 22/01/2015 07:07:21
RobertoMontanari

RobertoMontanari100329

Naufrago

in risposta a ↑

costedda, bellissimo quel "dilegua" (lapsus di "dilunga") che rappresenta perfettamente la scomparsa... dell'interesse.


Sai, devi considerare che quei tempi erano un po' meno forsennati dei nostri, ed il tempo per leggere con calma, ed assaporare un testo "lungo" probabilmente c'era...

 22/01/2015 09:13:59
in risposta a ↑

robertoazzara9,  be io ho avuto una grande prof di letteratura eppure  I Promessi Sposi non mi piacevano , leggere per forza un libro non è mai piacevole.

Il romanzo racconta di come non bisogna mai arrendersi ai soprusi anche se poi tutto sembra perduto e non ci sia speranza. Era un messaggio all'Italia di quel periodo non arrendetevi chi si arrende è perduto.



 22/01/2015 10:45:01
in risposta a ↑

costedda,   Esatto sta li il problema  se ti costringono a leggere e a studiare un testo non l'apprezzerai mai .

Le descrizioni dei luoghi sono un modo per celebrare i luoghi in cui Manzoni visse e per trasmettere l'amore per la sua terra.

 22/01/2015 10:48:33
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑

RobertoMontanari, ahahah, si scusate, a volte sbaglio le parole, ma non è questione di disinteresse, è un deficit lessicale, non ho un vocabolario personale molto ampio. non è il tempo di leggere che mi manca, ma la voglia di leggere un capitolo intero sulla descrizione di un personaggio o di un paesaggio, preferisco la storia del romanzo.

 22/01/2015 11:17:25
MajinVegeta

MajinVegeta44222

Otaku a tempo pieno

@donatella post molto bello complimenti!:)


non sto a rinominare quagger già internvenuti,mi limito a @RobertoMontanari e @birillone


il libro che preferisco è il signore degli anelli, o meglio l'intera trilogia,letta da piccolo ben prima dell'opera cinematografica:


"

Sam: "È come nelle grandi storie, padron Frodo, quelle che contano davvero, erano piene di oscurità e pericolo, e a volte non volevi sapere il finale, perchè come poteva esserci un finale allegro, come poteva il mondo tornare com'era dopo che erano successe tante cose brutte, ma alla fine è solo una cosa passeggera, quest'ombra, anche l'oscurità deve passare, arriverà un nuovo giorno, e quando il sole splenderà sarà ancora più luminoso, quelle erano le storie che ti restavano dentro, anche se eri troppo piccolo per capire il perchè, ma credo, padron Frodo, di capire ora, adesso so, la persone di quelle storie avevano molte occasioni di tornare indietro e non l'hanno fatto... andavano avanti, perchè loro erano aggrappati a qualcosa."
Frodo: "Noi a cosa siamo aggrappati Sam?"
Sam: "C'è del buono in questo mondo, padron Frodo... è giusto combattere per questo!"

Samwise Gamgee a Frodo Baggins 



 21/01/2015 18:59:56
MajinVegeta, bel monologo, quello di Sam, ma non è l'incipit de II signore degli anelli ;)
 21/01/2015 19:04:54
MajinVegeta

MajinVegeta44222

Otaku a tempo pieno

in risposta a ↑ robertoazzara9, ho allargato gli orrizonti!:) solo gli incipit lo trovo riduttivo, e inoltre non avrei postato nulla, cosa da fare dopo essere stato nominato no?
 21/01/2015 19:15:22
in risposta a ↑ MajinVegeta, beh, anche l'incipit de Il signore degli anelli non è male anche se forse meno significativo delle parole di Sam :)
 21/01/2015 19:17:59
RobertoMontanari

RobertoMontanari100329

Naufrago

MajinVegeta, tanto per curiosità: tu ti senti più vicino a Frodo o a Sam ?
 22/01/2015 09:30:53
donatella

donatella210783

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑ MajinVegeta, sarebbe stato meglio rimanere sul tema. E' comunque un piacere rileggere il monologo da te citato.
 22/01/2015 09:38:29
MajinVegeta

MajinVegeta44222

Otaku a tempo pieno

in risposta a ↑ donatella, ci tenevo a rispondere visto che ero stato citato, la prossima volta non interverrò, sempre che sia ancora iscritto al sito.
 22/01/2015 20:28:51
MajinVegeta

MajinVegeta44222

Otaku a tempo pieno

in risposta a ↑ RobertoMontanari, al momento, a sauron
 22/01/2015 20:29:25
donatella

donatella210783

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑ MajinVegeta, non essere prevenuto. Ti ho ringraziato, ho detto che è stato un piacere leggere quello che hai pubblicato e ti ho anche dato il voto positivo. No mi pare di essere stata sgarbata. Ho solo detto che sarebbe stato meglio rispettare le regole del gioco, ma non sono nessuno per sgridarti... non partire in quarta, dai.
 22/01/2015 20:33:53
MajinVegeta

MajinVegeta44222

Otaku a tempo pieno

in risposta a ↑

donatella, hai frainteso,il mio tono è irritato ma non c'è l'ho con te. intendevo cmq dire che visto avresti preferito coerenza, l'avessi saputo evitavo,in quanto non ho incipit da postare.

al contrario,tu sei una delle poche persone veramente corrette qui.

 22/01/2015 20:41:53
MajinVegeta

MajinVegeta44222

Otaku a tempo pieno

in risposta a ↑

RobertoMontanari certo, sei però caldamente invitato a non rivolgermi la parola, ne ha intervenire in miei post! evidentemente,non hai compreso la mia natura. le tue battute falle con gilpow

 23/01/2015 02:36:04
MajinVegeta

MajinVegeta44222

Otaku a tempo pieno

in risposta a ↑

donatella, scusa ma non c'è proprio nessun modo per bloccare utenti sgraditi su quag,così come è possibile fare in altri social?la funzione nascondi è scarsa

 23/01/2015 02:37:51
donatella

donatella210783

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

MajinVegeta,credo che la funzione "ignora utente" o "ignora post" funzioni in interessanti. Cerchiamo, se possibile, di non andare troppo fuori tema nei post però, che ne dici?


 23/01/2015 08:40:57
MajinVegeta

MajinVegeta44222

Otaku a tempo pieno

in risposta a ↑

donatella, ho capito grazie. certo,potrebbe essere più incisivo. mi dispiace per i fuoritema,ma non ho iniziato io e mi sono lasciato trascinare

 23/01/2015 09:04:30

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader