Questo utente si è disattivato

La possessione demoniaca non è nè una "semplice suggestione", nè un "malfunzionamento di aree cerebrali".


Si tratta di attività straordinaria del demonio, come lo sono le infestazioni, le ossessioni, le vessazioni e, appunto, le possessioni.  


La possessione diabolica è la più grave attività demoniaca straordinaria. 


L'attività cosiddetta ordinaria del diavolo, invece, è rappresentata dalla tentazione. La tentazione è ciò che poi spiana la strada a fenomeni più gravi.

 25/12/2014 17:28:02
Questo utente si è disattivato
Principessa, già, ben detto, ma anche se vessazioni costituiscono un grosso problema. di fatto attacca sempre e solo i migliori.
 25/12/2014 17:34:27
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑ Saburosakai1, vero!
 25/12/2014 17:43:59
lordmax

lordmax40406

T&P; DBA, Tech coach per scrittori, game designer

Principessa,


MI spiegate allora perché i migliori sono sempre gli scarti della società?

 26/12/2014 20:35:40
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑ lordmax, non è che i migliori sono gli scarti della società, diciamo che fanno più fatica ad emergere, devono lottare di più e soffrono anche maggiormente rispetto ad altri. Secondo me, ed è solo un mio modesto parere, i migliori sono oggetto di invidia da parte delle persone che li circondano e questo sentimento, se provato con profonda cattiveria, causa davvero molti problemi e danni al destinatario. 

@Saburosakai1 dice bene, infatti, quando parla di vessazioni. 

Le vessazioni sono  disturbi che possono colpire il singolo o interi gruppi di persone.

Le tipologie di disturbi sono le più svariate: si va dai disturbi dell'umore (arrabbiature improvvise ed immotivate, etc.) a quelli degli affetti, nei rapporti con gli altri, a problemi sul lavoro, disfunzioni nella sfera sentimentale, tendenze ad isolarsi, fino a manie suicide.  

Le vessazioni alla lunga possono tramutarsi anche in possessione. 

Spero di essere stata utile nella spiegazione ma se vuoi ne possiamo ancora parlare. 

 28/12/2014 07:06:05
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑

lordmax, aggiungo un'informazione che credo sia utile oltre che interessante per tutti. 


Durante una visione del 1820, fu rivelato alla beata Anna Caterina Emmerick che satana sarebbe stato liberato dalla catene circa ottanta anni  prima dell’anno 2000 (quindi nel 1917) e che tale periodo di libertà per l’Angelo decaduto sarebbe durato un secolo (fino al 2017).

Questo viene confermato da un messaggio della Madonna di Medjugorje dato ai veggenti il 24 aprile 1982.  Il messaggio dice: "Cari Figli dovete sapere che satana esiste. Egli si è presentato davanti al trono di Dio e ha chiesto il permesso di tentare la Chiesa per un certo periodo con l’intenzione di distruggerla. Dio ha permesso a satana di mettere la chiesa alla prova per un secolo, ma ha aggiunto: non la distruggerai. Questo secolo in cui vivete è sotto il potere di satana (1900), ma quando saranno realizzati i Segreti che vi sono stati affidati il suo potere verrà infranto." 

Già ora comincia a perdere il suo potere, perciò e diventato più aggressivo distrugge i matrimoni, solleva discordie anche tra le anime consacrate, causa ossessioni, provoca omicidi. 

Proteggetevi dunque con la Preghiera e col Digiuno, soprattutto con la Preghiera Comunitaria, portate addosso oggetti benedetti e poneteli anche nelle vostre case e riprendete l’uso dell’ acqua benedetta. 


Una ulteriore conferma arriva da una visione avuta da Papa Leone Xlll  così descritta :

La mattina del 13 ottobre 1884, al termine della Santa Messa, papa Leone XIII rimase immobile davanti al Tabernacolo per circa 10 minuti. Quando si “riprese”, il suo volto era preoccupato e angosciato. Raccontò ai suoi collaboratori che aveva assistito ad un “colloquio” tra Nostro Signore e Satana. Quest’ultimo dichiarava con orgoglio che avrebbe potuto facilmente distruggere la Chiesa, se avesse avuto maggiore potere su coloro che si mettono al suo servizio, e più libertà per circa 100 anni. Il Signore rispose a Satana che gli avrebbe concesso sia più libertà che i cento anni necessari. 

Leone XIII rimase così sconvolto da questo “colloquio” che scrisse la famosa preghiera a San Michele Arcangelo per la protezione della Chiesa e volle che fosse recitata, in ginocchio, dopo ogni Santa Messa. Purtroppo, però, con la riforma liturgica post-conciliare, questo dono che Cristo ci fece tramite il suo Vicario, fu messo nel cassetto. La preghiera non è stata più recitata e la stragrande maggioranza dei fedeli nati dagli anni ’70 in poi del secolo scorso non ne conoscono neppure l’esistenza.


Leone XIII vide quell’insolito “dialogo” un 13 ottobre e pensandoci   bene  satana potrebbe essere stato liberato dalle catene il 13 ottobre del 1917, giorno dell’ultima apparizione mariana a Fatima, quando ci fu il “miracolo del sole”, e la Madonna promise che «il mio Cuore Immacolato trionferà».


Concludendo i cento anni dovrebbero terminare con il centenario delle apparizioni di Fatima cioè il (2017 ) con molta probabilità nel frattempo  inizieranno a essere svelati i 10 segreti di medjugorje , il trionfo del cuore immacolato di Maria promesso a Fatima è paragonabile al tempo di pace e giustizia promesso a Medjugorje.

 28/12/2014 07:33:23
lordmax

lordmax40406

T&P; DBA, Tech coach per scrittori, game designer

in risposta a ↑

Principessa,


Dicendo "i migliori" ero ironico.


Pare che Satana ami solo persone con una cultura nettamente inferiore alla media, con situazioni familiari a dir poco ai limiti della sopravvivenza e con famiglie disfunzionali, sono per lo più di estrazione sociale molto bassa e generalmente poveri, alla soglia della sopravvivenza.


 28/12/2014 20:44:59
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑

lordmax, ciao. Che io sappia non ci sono statistiche in merito a chi colpisce satana. 

Posso riportarti quanto segue:

Partendo dalla tentazione che rappresenta  l'attività ordinaria del demonio, questa  "colpisce tutti gli uomini quotidianamente, ed indistintamente (il diavolo non dorme!) e mira all'allontanamento dell'uomo da Dio mediante il peccato, che lo porti alla dannazione eterna.

Normalmente il diavolo e i suoi strumenti per tentarci agiscono sulla tendenza al peccato che è radicata in noi stessi per la colpa di Adamo ed Eva, agiscono quindi sul disordine interiore causato in noi dai nostri peccati. S. Ignazio di Loyola dice a riguardo nei suoi “Esercizi spirituali” che

[327] Quattordicesima regola. Così pure il demonio si comporta come un condottiero che vuole vincere e fare bottino. Infatti un capitano, che è capo di un esercito, pianta il campo ed esamina le difese o la disposizione di un castello, e poi lo attacca dalla parte più debole. Allo stesso modo il nemico della natura umana ci gira attorno ed esamina tutte le nostre virtù teologali, cardinali e morali, e poi ci attacca e cerca di prenderci dove ci trova più deboli e più sprovveduti per la nostra salvezza eterna. ”


A giudizio degli esorcisti, sono quattro le cause per cui una persona può cadere nella possessione diabolica o in disturbi di origine malefica. 

- Può trattarsi di semplice permissione di Dio, così come Dio può permettere una malattia, allo scopo di dare alla persona un’occasione di purificazione e di meriti. L’hanno subita santi, come Angela da Foligno, Gemma Galgani, Giovanni Calabria. 

Altri sono stati vittime di disturbi malefici con percosse e cadute: Curato d’Ars e padre Pio.

- Può essere data da un maleficio che si subisce: fattura, maledizione, malocchio (e quì non c'entra l'estrazione sociale di una persona). 

- Si espone al rischio di influenze malefiche o di possessione chi si rivolge a maghi, cartomanti, stregoni; chi partecipa a sedute spiritiche o a sette sataniche, chi si dedica all’occultismo e alla negromanzia (anche quì non c'entra l'estrazione sociale di un individuo). 

- Si può cadere in mali malefici per il persistere di colpe gravi e multiple (lo stesso dicasi come sopra, l'estrazione sociale non c'entra). 

 29/12/2014 06:01:08
in risposta a ↑

Principessa, a me sembra una cosa imparata a memoria. Ci viene mai il dubbio o l incertezza del perché il male viene giustificato da "non è colpa di Dio non è colpa degli uomini è colpa del diavolo" io penso che ognuno è causa del suo male e se il dio di cui tu parli esistesse davvero sarebbe un dio ingiusto. Ti ringrazio per la tua risposta ma non mi sento di condividerla.

 29/12/2014 06:53:33
in risposta a ↑

lordmax, e questo non ci fa pensare che forse il tutto è solo un ingiustizia sociale che si può combattere con un po meno egoismo da parte di tutti? Utopico vero? Ma forse meno paranormale di satana che si impossessa delle persone.

 29/12/2014 06:57:49
lordmax

lordmax40406

T&P; DBA, Tech coach per scrittori, game designer

in risposta a ↑

Principessa,


"Che io sappia non ci sono statistiche in merito a chi colpisce satana. "


No, non ci sono statistiche pubbliche... non che io sappia, hai ragione.

Sono però certo che la santa inquisizione le abbia eccome. ^__^


Resta però il fatto che non si sente mai parlar di persone famose, di estrazione sociale elevata e di cultura alta essere esorcizzate.


 29/12/2014 07:31:51
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑ lordmax, tieni presente che l'esorcista,cosí come chi lo coadiuva durante l'esorcismo, é tenuto ad osservare la massima segretezza a meno che nn sia il malcapitato a volerne parlare. Quest'ultimo,a prescindere dalla sua estrazione sociale,nn credo trovi molto entusiasmante rendere pubblica un'esperienza del genere per giunta cosí dolorosa e tormentata. L'esorcismo nn é un argomento molto conosciuto,neanche dai preti stessi e nn é facile parlarne.
 29/12/2014 13:21:30
Questo utente si è disattivato
un pò tutto...
 28/12/2014 21:01:01

Questo deve essere un dialogo fra persone intelligenti ognuno dice la sua ma facciamolo nel rispetto di chi la pensa diversamente da noi. Per me qualsiasi religione è una gabbia mentale ma se uno ci crede qualsiasi sia il dio per cui si mette in adorazione se non fa del male ad altri o a se stesso è libero di farlo.

 02/01/2015 06:47:56
lordmax

lordmax40406

T&P; DBA, Tech coach per scrittori, game designer

arbora,


Il problema è che qualsiasi sia la religione a cui uno si rifà alla fine dei conti fa del male a se stesso e agli altri.

 02/01/2015 09:23:39
in risposta a ↑

lordmax, spero non sia così se sei una persona vera il tuo benessere "spirituale" non può che accrescere te e chi ti sta accanto. Voglio ancora sognare...

 02/01/2015 14:41:37
lordmax

lordmax40406

T&P; DBA, Tech coach per scrittori, game designer

in risposta a ↑

arbora,


Hai perfettamente ragione.
Il problema è che il tuo benessere spirituale NON può venire da una religione organizzata e/o rivelata ma solo da un tuo personale percorso spirituale esterno alle imposizioni religiose.

 04/01/2015 18:04:11
in risposta a ↑

lordmax, sono D accordo ma quella sensazione di benessere quando sei in adorazione di qualcosa in cui credi va al di là di schemi e organizzazioni. Io parlo di sentire e no seguire regole preimpostate.

 05/01/2015 07:16:06
lordmax

lordmax40406

T&P; DBA, Tech coach per scrittori, game designer

in risposta a ↑

arbora,


Ma quello di cui parli non ha nulla a che fare con le religioni è quello il problema.

 05/01/2015 10:45:29
in risposta a ↑

lordmax, vero

 06/01/2015 20:22:43

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader