birillone

birillone155771

Perchè dovrei vergognarmi se mi piace mangiare carne e pesce?

Perchè dovrei vergognarmi se mi piace mangiare carne e pesce?

Mi piace la carne sia cruda ( carpaccio e tartare son una delizia per il mio palato )




che cotta ( in tutte le sue forme e temperature )





mi piace anche il pesce sia crudo




che cotto




ed addirittura ancora vivo ( cozze, ostriche, cannolicchi, ricci, granchi etc ) 







La verdura è un gradevole contorno di queste prelibatezze 



e ricordiamoci che anche le piante soffrono ( ne abiamo parlato con @icowin che si chiese se anche le piante soffrissero ed io gli risposi rilanciando anche con un successivo post in cui ho chiesto se potessimo davvero imparare il linguaggio delle piante  


in attesa di assaporare un bel dolce creato magari con uova e gelatina di pesce.


Perchè queste mie passioni ed amori per il cibo devono essere marchiate come un'offesa e ci si deve quasi vergognare di ciò?


Leggo sempre più sovente discussioni accese, sempre da parte di vegani integralisti ( che Dio ce ne scampi ) che inneggiano alla tolleranza quando sono loro i primi a non conoscere il significato di tale termine.


Voi cosa ne pensate? si tratta di una nuova categoria sociale intoccabile nei confronti della quale, in nome della politically correctness ( di cui stiamo parlando qui ), bisogna temere di proferire alcuna parola oppure è solo una briciola modaiola nello spazio temporale dell'umanità?


[ fonte immagine ]

 24/11/2014 09:32:56 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
467 commenti
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209301

Distributore di pillole rosse.

Per prima cosa ti dico che mi hai fatto venire una fame pazzesca con queste foto :) Credo che il diffondersi di abitudini alimentari particolari come la dieta vegana, fruttariana ecc. siano figli del benessere moderno. Fino a pochi decenni fa nessuno si sarebbe sognato di rifiutare una bistecca per motivi etici, sarebbe stata una fortuna solo il fatto di potersi permettere una bistecca. Personalmente non condivido le posizioni dei vegani, la vita è un ciclo di creazione-distruzione, noi ci nutriamo di esseri viventi ed uccidiamo per sopravvivere, molti di noi saranno uccisi da altri esseri viventi (batteri principalmente) ed il nostro corpo darà nutrimento a piante ed animali. L'Universo è regolato da un'unica regola primordiale: mors tua, vita mea.

 24/11/2014 09:52:39
birillone

birillone155771

Harry_Vandenpost, appartieni anche tu alla categoria di persone, come me, che anche di primo mattino divorererbbero una bistecca o una pizza? :)


Pensa che leggendo il tuo commento mi stavo chiedendo chi è che potesse uccidere noi per nutrirsi della nostra carcassa senza assolutamente pensare al ciclo della vita in senso ampio ed ai batteri che effettivamente si ciberanno di noi.


Mi annoto cerebralmente questo episodio ed esempio perchè mi sarà molto utile quando avrà da disquisisre con qualche vegetariano/vegano intelligente e non integralista come mi capita, ahimè, spesso di leggere.


Ebbene si... per fortuna non sono tutti così esaltati come certi estremisti che mi è capitato di leggere ultimamente anche qui su Quag.


ben vengano i confronti e le discussioni ma a volte è davvero impossibile cavare sangue da una rapa ( giusto per rimanere in ambito vegetariano XD ) .



 24/11/2014 09:58:50
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209301

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

birillone, mi sveglio presto e quindi alle 11 ho già un certo languorino, poi con le foto hai dato un colpo micidiale XD

 24/11/2014 10:07:28
in risposta a ↑

birillone, io adoro la colazione "salata", altro che cappuccino e cornetto...

 24/11/2014 10:12:08
in risposta a ↑ birillone, io faccio colazione con sole proteine e condimenti grassi (a volte anche verdure), stamattina a colazione ho mangiato salmone crudo condito con olio, spero ti sia d'ispirazione.
 24/11/2014 10:20:03
Greis

Greis16258

User Experience Designer

in risposta a ↑ francisleo, anch'io, quando ho tempo, lo faccio. Ad es. insalata e sgombro. E quando lo faccio, la giornata va in modo diverso. Certo, se fai una colazione proteica la mattina verso le 8, poi alle 11 hai già fame. E non sarebbe un problema pranzare a quell'ora se colleghi e famigliari non lo trovassero scandaloso. Anche perché poi la cena verrebbe naturale farla verso le 18, orario perfetto perché lasci il tempo di digerire prima di coricarsi. Per farla in breve, bravo continua così.
 24/11/2014 10:41:01
in risposta a ↑

Greis, sai che io prima facevo una colazione con proteine e qualche frutto e mangiavo a mezzogiorno, ora mangio solo proteine e grassi la mattina e faccio 2 pasti al giorno, colazione e sera.

Poi si la sera verso le 7 mangio finchè riesco, con una certa quota di carboidrati che di solito non supera le 500 calorie, credo che il fatto che non mi venga fame anche dopo poco la colazione con sole proteine e perchè faccio una dieta che prepondera in grassi.

 24/11/2014 11:07:33
Greis

Greis16258

User Experience Designer

in risposta a ↑

francisleo, interessante. Assumi prevalentemente grassi animali?

 24/11/2014 11:18:30
in risposta a ↑

Greis, vado un pò a giorni alterni, secondo cosa capita da mangiare, ma credo siano in maggioranza quelli vegetali, ma solo per il semplice fatto che son quelli più facili da reperire, se c'è il lardo ogni tanto lo mangio, il burro magari lo spalmo sul salmone crudo, magari qualche tuorlo ogni tanto ma è poco,  poi io amo la maionese e alla fine la uso un pò dappertutto, i latticini non li mangio quasi mai.

Mi piace troppo mangiare così :D, non credo che ritornerò mai a fare una dieta da piramide alimentare, alla fine mi son accorto di quanto non avessero un buon sapore i cereali per me.

 24/11/2014 11:34:13
Greis

Greis16258

User Experience Designer

in risposta a ↑

francisleo, d'accordo pienamente. Il cereale uccide, almeno per quanto mi riguarda.

 24/11/2014 11:35:42
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, anche io m sveglio presto e pranzerei con piacere verso le 11 per poi cenare alle 18 ma troppo spesso non è possibile e capita di fare il pranzo al salto ( nel senso che lo si salta proprio oppure che si limita ad un panino veloce al volo ).



 25/11/2014 07:23:07
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

robertoazzara9, fantastica davvero, quando andavo in vancanza all'estero spazzolavo il buffet con bis e tris tra uova salsiccia prosciutti e chi più ne ha più ne metta.


Preferisco anche io il salato ma non è facile far accettare odore di aglio e olio al mattino ( ebbene si, ho passato un periodo mangiando spaghetti aglio olio e peperoncino al mattino insieme ai resti della pizza della sera prima - solitamente marinara  o quel che capitava ).


Credo di non ricordare l'ultima volta che ho fatto na colazione "normale" intesa come cappuccino e brioche ed attualmente ( da svariati anni ) mangio sempr del lievito di birra in cubetti con un bicchiere di acqua e del pane.


In primavera estate inizio con centrifugati di varia natura, sempre senza abbandondare il quarto du cubetto di lievito.

 25/11/2014 07:23:13
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

francisleo, mi è di grande ispirazione davvero, in particolare il salmone che adoro letteralmente ma non mangio da molto tempo e non ho mai pensato di inserirlo nella colazione.


Quando sarà il momento di mangiarlo nuovamente me lo ricorderò :)



 25/11/2014 07:23:16
lorenzoguaia7

lorenzoguaia71041

scrittore - ricercatore libero

Harry_Vandenpost, Ciao. Non credo assolutamente che la "moda vegetariana" sia esclusivamente un prodotto del benessere. Piuttosto di un modo diverso di essere, che significa cercare di vivere in modo consapevole..
 26/11/2014 09:22:20

Però, cavolo, con queste foto sei un vero provocatore...;)

 24/11/2014 10:01:03
birillone

birillone155771

robertoazzara9, suvvia... che provocazione può essere pubblicare qualche foto? XD


Al massimo ci troveremo a spintonarci per strapparci la costina di bocca mentre con l'altra mano cerchiamo di arraffare una fila di salamini :)


Mangiare è uno dei piaceri della vita e queste immagini sono un piacere per l'occhio ( almeno il mio )

 25/11/2014 07:23:04
in risposta a ↑

birillone, provocazione per qualcuno, non per me...;)

 25/11/2014 09:26:19
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

robertoazzara9, ne sono lieto perchè non era questo l'intento anche se posso immaginare che qualcuno veda in esse solo dei cadaveri ma allo stesso tempo potrei vederli anche io in un piatto di insalata o in povere melanzane e zucchine arse vive sul fuoco e così via.


Vivi e lascia vivere :)

 25/11/2014 09:42:44
Sinceramente non capisco perchè aprire una discussione su questo argomento....aspetti che qualche vegano abbocchi alla tua provocazione? Probabilmente succederà ma sarai stato tu ad iniziare il dibattito, quindi non lamentarti poi che i vegani ti giudicano! ;) 
 24/11/2014 10:07:34
birillone

birillone155771

kostja, io non la vedo come provocazione ma come semplice e doverosa manifestazione di desiderio di dire liberamente che mi piace la carne ed il pesce e che è divenuto "stancante" provare una sorta di sensazione di vergogna per qualcosa che è naturale e normale e che rientra nella sfera dele decisioni personali.


A furia di essere politically correct è diventato un problema dire pane al pane e vino al vino e l'agressività non parte certo da questo post così come nemmeno il giudizio nei confronti dei vegano che sono liberissimi di fare quello che vogliono ma, per cortesia, è gradito che non vengano a "sfruculiare" ove qualcuno non si comporta come desiderano.


Si potrà discutere quanto si vuole e potrannno giudicare allo stesso modo ma il tutto si deve fermare li ed invece è da parecchio tempo che continuo a leggere post che sono tutt'altro che discorsivi o di confronto per cui ecco che anche io espongo il mio pensiero e desiderio per dare spazio anche a coloro che in tutto questo tempo si son sentiti aggrediti ed hanno avuto l'istintiva sensazione di doversi "nascondere" a causa della loro scelta di vita.


Spero di essere stato chiaro ed esaustivo e buo9n cibo a tutti :)

 25/11/2014 07:23:01
in risposta a ↑ birillone, io mangio carne ma non posso bere latte per problemi di salute. I vegani per scelta etica. Tu puoi e ne rivendichi il diritto. Per me questo tuo rivendicare non ha senso se non per fini provocatori.

Siamo davvero arrivati a questo punto? Hai schiere di vegani che ti aspettano sul pianerottolo di casa e limitano la tua libertà?

Oppure il tuo “provare una sorta di sensazione di vergogna per qualcosa che è naturale e normale” si traduce in veganofobia? (si dirà così?)

E come se aprissi un dibattito sul cristianesimo solo perché esistono i musulmani!

Perdonami ma per me continua ha non avere senso poter dire al mondo che mi piacciono le polpette al sugo.

Mi scuso se sono offensivo (o politicamente scorretto) ma credo fortemente che questo rivendicare sia inutile e dannoso anche se porta alla luce il vero problema. Quello delle scelte di vita individuali. Sono intoccabili e ingiudicabili. Le tue hanno lo stesso valore di quelle di chiunque altro.

SEMPRE

Anzi...i vegetariani e/o vegani una scelta alimentare l'hanno fatta, noi no. Noi continuiamo a fare quello che abbiamo sempre fatto senza porci nessun problema se non quello del fastidio che può provocarci qualcuno che la pensa diversamente da noi.

Detto questo ti auguro Buon Pranzo!

 25/11/2014 10:52:03
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

kostja, mi spiace ma stai stabilendo arbitrariamente e personalmente che tale diritto che rivendico sia per fini provocatori.


Credevo di aver spiegato le motivazioni di tale post e mi spiace non essere stato chiaro ma non saprei come spiegarlo meglio però proverò certamente a trovare qualche altro metodo espositivo.


Siamo arrivati al punto che se leggi dei post, anche qui su Quag, chi non rispetta e segue tale filosofia è definito ottuso o addiritura gli viene imputata una genetica aggressività a causa dell'alimentazione carnivora ma. come ho già detto, non ho mai visto un carnivoro aggredire una vetrina di un ristorante vegetariano o dire ad un vegano che è un assassino di piante per cui traine tu le tue conclusioni :)


Io non mi vergogno ma è ciò che, determinate schiere di benpensanti vogliono generare ed io a questo "gioco" non ci sto e da qui nasce il mio post ( per te provocatorio ).


Io non ho alcun fastidio se un vegano si mette a mangiare al mio fianco la sua porzione di cibo preferito ma rivendico il mio sacrosanto diritto di mangiare anche io la mia bistecca al sangue al suo fianco.


Se prova repulsione o fastidio per tale arcaico e preistorico gesto può gentilmente allontanarsi senza inveire o tacciare di assassinio il povero commensale.


Questo è ciò che accade e che sta accadendo e che in nome della politically correctness si si esime dal segnalarlo e difendersi perchè sarebbe un guaio "attaccare" coloro che vogliono il bene degli animali e del pianeta etc etc.


Detto ciò auguro buon pranzo anche a te e se ti avanza un po di carne sai dove inviarla XD

 25/11/2014 11:10:42
in risposta a ↑

birillone, frequento vegetariani e vegani...con molti di loro ho discusso dell' argomento, con altri no. Con i più estremisti si evita semplicemente di parlare dell'argomento, ma mai e ripeto mai, qualcuno si è permesso di giudicarmi o riprendermi sulle mie abitudini alimentari; forse perchè io non lo faccio con loro.....

Con i più aperti siamo arrivati alla conclusione che è bene preoccuparsi (ognuno secondo la propria sensibilità) dell'industria alimentare nel momento in cui questa non è più sostenibile e ci costringe a mangiare spazzatura perchè risponde alla sola logica del profitto; come non si può essere d'accordo su questo?

in sintesi bisogna fare attenzione a ciò che mangiamo e scegliere ciò che arreca minor danno in generale.

Il discorso si ferma qui.

Senza false ipocrisie ammettiamo, quindi, che della sofferenza altrui (animale, vegetale, minerale, aliena) a noi non ci importa granchè. Se ci ponessimo il problema saremmo vegani, non ti pare?

 25/11/2014 12:45:28
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

kostja, 


Senza false ipocrisie ammettiamo, quindi, che della sofferenza altrui (animale, vegetale, minerale, aliena) a noi non ci importa granchè. Se ci ponessimo il problema saremmo vegani, non ti pare?


ciò che dici non è corretto dato che se ci dovesse importare della sofferenza altrui 


  • animale
  • vegetale
  • minerale
  • aliena


Per cui no assolutamente non saremmmo vegani ma saremmo semplicemente morti XD


In alternativa si puoi pensare di essere un Brethariano oppure, se proprio ci si vuole credere, si può provare ad imitare Prahlad Jani che è un uomo che non mangia e non beve da 70 anni ( nel 2010 ) quindi adesso saranno 74 anni se è ancora vivo.  





 25/11/2014 13:05:02
lorenzoguaia7

lorenzoguaia71041

scrittore - ricercatore libero

kostja, hai abbastanza ragione. Noi vegetariani "vigiliamo"    : ))
 26/11/2014 09:17:08

Ma è necessario questionare anche su cosa si mangia? Tu mangi carne e io no... non mi pare proprio una cosa che possa impedire il reciproco rispetto :)

 24/11/2014 10:11:55
birillone

birillone155771

Ember, infatti io non nego il rispetto a nessuno anzi.. ben diversa è la situazione che si legge sin troppo spesso e ti basterà fare na rapidissima ricerca per leggere che i carnivori sono ottusi o aggressivi o degli assassini etc etc..


Diciamo che non ci sto più a questo "gioco" e dico semplicemente che non mi vergogno di amare la carne e di mangiare con estremo piacere animali di qualsiasi specie :)

 25/11/2014 07:22:58
in risposta a ↑

birillone, l'intolleranza, credimi, è reciproca... io ad esempio sono vegetariana e non sai quante prese in giro devo subire ogni giorno (se va bene, altrimenti critiche sulla mia scelta e persino insulti). Sono cose alle quali con gli anni ti abitui, ma non è mica tanto giusto come trattamento! 


Quindi, secondo me questi confronti non fanno che fomentare intolleranze tra due categorie che dovrebbero invece cooperare e convivere pacificamente... per me non ti devi vergognare di mangiare carne, così come io non devo vergognarmi di non mangiarne ;)

 25/11/2014 10:41:52
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Ember, fatico a crederti perchè, come si sarà ben compreso. appartengo alla categoria dei carnivori e non ho mai avuto alcun problema nella vita reale come in quella virtuale con chi non condivide la mia scelta.


Al contratio, specie nella vita virtuale, gli scontri con gli integralisti sono all'ordine del giorno e non sono affatto "tolleranti" anzi....


Conosco vegetariani e vegano e questa storia delle critiche e degli insulti non l'ho mai vista nei loro confronti anzi.. al massimo vi è una eccessiva attenzione anche ridicola nei loro confronti quasi come se presentare a tavola un piatto di carne o pesce se vi è un vegetariano potesse essere un disturbo nei suoi confronti.


Per cui io, se fossi vegano e mi recassi in un ristorante non vegetariano sarei infastidito da tale atteggiamento dato che sono perfettamente conscio del fatto che se mi siedo a quel tavolo mi passeranno dinanzi cadaverio di varie specie animali ma è stata una mia scelta per cui me ne devo assumere le responsabilità e le conseguenze.


Anche io sono dell'idea che nessuno debba vergognarsi di fare ciò che fa se non fa male a nessuno e non limita la libertà del prossimo ma purtroppo. come ho già detto, non mi è mai capitato di vedere dei carnivori imbrattare di vernice verde vetrine di fiorai o ristoranti oppure scaraventare a terra i banchi della verdura al mercato e così via..


ben diverso è l'atteggiamento di una certa fazione di integralisti che esagera e fa marcire tutto il resto del gruppo.


Le due categorie esistono e no si possono nascondere ma, per qunto mi riguarda, possiamo sederci a tavola io e te con un bel piatto di hamburger con insalata patatine verdure ed una bella birra e succo di frutta e centrifugato di verdura..


Tu scegli quel che vuoi mangiare ed io mi mangio il resto senza alcun problema e senza rimanere in alcun modo turnato dale tue scelte :)

 25/11/2014 11:10:45
in risposta a ↑

birillone, tu ti riferisci a una categoria, gli animalisti, di cui io non faccio parte ma coi quali vengo costantemente paragonata soltanto per il mio stile di vita.


Comunque dato che ti interessi di sociologia (almeno a giudicare dagli argomenti a cui hai legato questo post) fai un esperimento: passa un mese fingendoti vegano e poi mi saprai ridire come ti sei sentito :D ovviamente è una provocazione e so che non lo farai (è già difficile diventarlo se ci si crede fermamente), però sarebbe davvero curioso. E comunque magari non essendo davvero vegano non ti darebbe fastidio vedere scritte sui muri contro la tua categoria o sentirti dire che sei malato, pazzo o idiota ogni tre per due. Però forse ti darebbe fastidio quando qualcuno invita tutti a cena tranne te perché non sa cosa prepararti (e io che pensavo che fosse la compagnia la cosa più importante del mangiare assieme!)... mi è stato anche detto: "non saprei come spiegare ai miei figli perché non mangi le nostre stesse cose"! La mia scelta è vista come un capriccio, è diseducativo mostrarlo ai bambini (eppure quelli con cui ho a che fare io sanno che sono vegetariana e non sono affatto turbati dalla cosa... i bambini sono più tolleranti degli adulti!).


Certo, se a un vegano danno fastidio i cadaveri basta che non frequenti certi ristoranti (posto che ristoranti vegani, se si trovano, sono in genere troppo costosi) ma se tollera di frequentarli perché si pensa che la cosa più importante in fondo sia stare insieme e divertirsinon è carino sventolargli davanti al naso brandelli di tagliata per prenderlo in giro. Cosa che mi accade molto spesso (e poi a me non da fastidio la carne, dato che la maneggio tutti i giorni, ma se a qualcuno da fastidio perché bisogna sempre fare i prepotenti e prendere come un gioco una scelta di vita?).


In sostanza, come dici anche tu, ci vuole più rispetto da entrambe le parti :)

 27/11/2014 11:25:17
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Ember, quell'esperimento, anche se non quello specifico, l'ho fatto e lo vivo quotidianamente in altre forme legate per esempio :


  • al fumo 
  • all'alcol 
  • alle abitudini classiche di fare un aperitivo 
  • andare in un locale
  • varie altre "amenità" ( per me ) che non condivido

A parte sentirmi escluso da determinati riti come il caffè ( che non bevo ) o bere un super alcolico in un bar ( nel quel, se posso, solitamente non entro nemmeno )  e/o partecipare a serate in discoteche e similari, preferendo invece una bella sveglia all'alba per andare a fare un giro in bici oppure una corsetta serale al parco, non accuso alcun problema sociale o personale anzi ho apprezato ed apprezzo ancora più il valore delle cose che mi piacciono e me le godo per i fattimiei dato che ho imparato che se devo aspettare sempre qualcuno per fare qualcosa  rimango sempre fermo.


Ti garantisco che sono in grado di capire ciò a cui fai riferimento ma non mi è mai passato per la testa di andare fuori da una discoteca a lanciare degli anatemi contro coloro che vi si recano o dire che chi beve il caffè al mattino è malato oppure che chi dorme sino a mezzogiorno è un ottuso perchè non capisce quanto lo sport al mattino faccia bene al proprio corpo ed allunga la vita etc etc.


Penso che tu stia esagerando con addirittura la descrizione delle scritte sui muri ( ne leggo invece a bizzeffe contro chi uccide animali o li usa per test scientifici etc ma sinceramente non ho mai visto una scritta su un muro contro i vegani ) 


In quanto alla tua esperienza dugli inviti a cena direi che devi ragionare più sui tuoi conoscenti che sul concetto di veganesimo perchè, a mio avviso, se qualcuno non ti invita a cena dato che non sa cosa prepararti son due le cose :


  • è un suo gesto di educazione nei tuoi confronti, preferiresti forse che ti invitasse mentre gli altri commensali al tuo fianco sono intenti nello sventrare carcasse di cadaveri cotti o addentare bocconi sanguinolenti?  
  • oppure non ha piacere ad averti a cena con loro dato che per presentare a tavola un piatto di insalata e mozzarella con dei formaggi ( sempre che i latticini siano concessi ) ci vuole molto meno che ad allestire una tavola imbastita con grigliata arrosti e così via

La compagnia è certamente una componente gradevole ma a stomaco vuoto si è anche antipatici per cui,  se dopop aver detto che ti va benissimo una bella insalata e formaggioppure delle verdure cotte ed alla griglia i tuoi amici non ti invitano ugualmente con, addirittura, la scusa di non sapere cosa dire ai loro figli sul fatto che non mangi la carne beh forse forse il secondo punto precedente lo prenderei in considerazione ( o almeno io ci penserei certamente )


Se i ristoranti vegani sono costosi non è e non può essereun problema dei non vegani non trovi? evidentemente è una moda e come tale vi accede solo chi può permettersela e decide di seguire quello stile ed ancor meglio mi verrebbe da dire che non è necessario/obbligatorio andare in un ristorante per forza dato che,a conti fatti. un vero vegano non dovrebbe andare assolutamente in alcun locale che non gli garantisca con assoluta certezza che non vi siano contatti con carne animale.


In quanto al rispetto sono assolutamente in linea con te però oltre a pretenderlo bisogna anche darlo ed io, da carnivoro. ti dico che lo concedo a chi me lo da e di certo non mi sento in dovere di donarlo a chi mi ha prima detto che sono un assassino e così' via.


Per quanto mi riguarda puoi venire a casa mia a mangiare quel che preferisci mentre io mi sbrano una fiorenitina con @giovanni@apocrifo @christianlucchi@nlongobardo@dario_serpico59@ticonzero@fucrem  @marilenabergamaschi@fuocofatuo@-k-@renyguido@robertoazzara9  @harry_vandenpost @giovannibattistagalimberti e @spotlessmind1975 si dedica al sushi .


Spero di non aver dimenticato nessuno per i posti a tavola anche perchè temo che non ci stiamo in casa ma al massimo ho il terrazzo e garage per cui le bistecche si possono passare sia dalle finestre che dal balcone. 

 27/11/2014 12:13:25
in risposta a ↑@birillone, io ti prendo in parola, aspetto una tua chiamata, però la fiorentina non la apprezzo molto, tutto il resto delle foto mi va bene, anche il sushi, e sugli animali vivi soprassederei ;)
 27/11/2014 12:24:21
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

robertoazzara9, guarda che per Fiorentina intendevo un'abitante di una specifica regione italiana, appartenente al sesso femminile :)


Soprassiedi ancora? XD


P.s. trattasi di battuta onde evitare che oltre alle eventuali offese vegane possano subentrare anche quelle femministe :)


 27/11/2014 12:36:30
in risposta a ↑ birillone, io ci sono,dove hai detto che abiti?Io porto del negroamaro e orecchiette
 27/11/2014 12:55:07 (modificato)
in risposta a ↑

birillone, aaahh, allora puoi aggiungere una foto anche della Fiorentina che intendi tu?

Ps mi piace che alla fine di ogni post devi mettere una postilla per specificare che stai solo scherzando ; ) Mi sembano come quelle scritte alla fine di un film che dicono "nessun animale è stato maltrattato per la realizzazione di questo film" Anche se forse questo non si può applicare per le foto del post...;)

 27/11/2014 13:08:26
ticonzero

ticonzero49408

Fantasma [ tra non molto ]

in risposta a ↑

birillone, grazie tantissimo per l'invito !

Quando ?

Dove ?

A che ora ?

Ahem....

Io porto il vino

Brunello di Montalcino

Quanti i litri ?

Fammi sapere... please



 27/11/2014 13:35:19
in risposta a ↑

birillone, ma non fumare/bere/andare in discoteca sono cose normali, anche apprezzabili direi (vabbè, per me anche il veganesimo lo è), puoi comunque stare in compagnia senza bere o fumare e non credo che la gente ti criticherebbe (o se si, frequenti persone un po' particolari) :D


Io non lancio anatemi contro chi mangia carne! Il mio compagno la mangia eppure viviamo insieme e non è mai sorto nessun problema... il nostro cane -ovviamente- mangia carne... chiaro che non mi verrà mai in mente di invitare gli amici per una grigliata di carne, ma quando viene in mente a loro, metto volentieri a disposizione lo spazio!


Beh certo i conoscenti che non mi invitano a cena non sono affezionati a me, altrimenti mi inviterebbero... però non penso che la mia compagnia sia sgradita dato che non hanno mai dimostrato ostilità nei miei confronti (anzi)... solo che per loro pensare a cosa prepararmi è un enorme problema. Francamente dello stomaco vuoto non mi importa poi molto, posso mangiare anche un'insalata se proprio uno manca di fantasia (e poi a casa mi cucino un piatto di pasta!), la cosa che odio è che anche quando sono invitata, durante tutta la cena piovono i: "non sai cosa ti perdi", "non posso guardarti, mi fai tristezza", "perché devi creare tutti questi problemi a chi cucina?" e via dicendo... non lo trovo rispettoso. I miei amici intimi non hanno mai detto niente sul fatto che al ristorante io ordini cibo vegetariano e quando vado a cena da loro cucinano per me (o addirittura si cimentano nella cucina vegetariana per tutti gli invitati, per non fare distinzioni... e mangiano sempre tutti benissimo).


Che il ristorante solo vegano sia proibitivo è un peccato anche per gli onnivori credo (dato che innegabilmente ci si mangia bene). Comunque che in Italia (secondo paese più vegetariano al mondo e patria -almeno a mio avviso- della buona cucina) non si trovi un piatto vegetariano che non sia pasta col pomodoro o verdure grigliate è assurdo :D ovviamente esagero, io al ristorante mangio quasi sempre bene, però un minimo di fantasia potrebbero averla, ormai siamo nel 2015! In fondo veniamo da una tradizione, quella mediterranea, che è molto vicina a quella vegetariana.

 27/11/2014 13:44:26
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑ birillone, visto il periodo direi.... Grigliata delle feste!!! :-D evviva le fiorentine... entrambe le fiorentine... ;-)
 27/11/2014 17:36:55
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

apocrifo, sai che a pensarci bene no ho mai fatto una grigliata invernale?.. sempre e solo estive/primaverili e mi piacerebbe provare questa esperienza anche se in Lombardia la trovo una pratica abbastanza probitiva purtroppo :(


P,s, evvive eccome ad entrambe le fiorenitne XD 

 28/11/2014 07:40:40
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Ember, il mio confronto era riferito non tanto al fatto che si trattasse di azioni salutari omeno ma piuttostoche fossero della azioni comuni e di consuetudine a cui tutti pià o meno sono abituati come per esempio bere il caffè o fare la colazione al bar o apprezzare di fare la nottata in un locale e così via, se poi sono anche salutari ben venga  :)


La gente no mi etichetta come non etichetta te che non mangi carne, si tratta solo di come la si vive sulla propria pelle perchè le battute che ricevi tu sono le medesime che riceve una persona che non fuma alla quale viene proposto di "fare un tiro" ( con la differenza/aggravante ch il fumo passivo ti porta addirittura a subirlo ) oppure che non accettare di uscire una sera perchè al mattino preferisci alzarti presto per andare a correre o in bici viene percepito come essere uno "sfigato" oppure anche "asociale".


La differenza sta nel fatto che io non me ne faccio un problema per il semplice fatto che ritengo le mie scelte e decisioni più importanti delle sciocceh motivazioni d chi ha qualcosa da ridire a riguardo :)


SUl ristorante vegano torno a dire che, dato che siete numerosi e tendenzialmente danarosi ( stereotipo che mi permetto di utilizzare  ) forse è buona cosa che iniziate ad aprire dei locali vegan che permettano maggiormente la diffusione del vostro credo e della vostra fede/filosofia non trovi?


Dire che la cucina mediterranea sia vicina a quella vegana mi pare un azzardo ma se per te cucina mediterrane equivale a pasta e pomodoro e pizza allora potresti avere ragione, per me equivale a tutt'altro con tutte le peculiarità e sfaccettature tipiche della nostra ricca penisola ( in ambito culinario ) che non disdegna certamente carne e pesce anzi......

 28/11/2014 07:40:44
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

ticonzero, ottimo, quindi dopo il negramaro di @fuocofatuo abbiamo anche il brunello di montalcino. 


Per i litri bisogna conoscere la capacità bevitoria dei partecipanti XD


Io mi accontento di un bel bicchiere durante il pasto o al massimo due ( per la degustazione delle pietanze e del vino ), 

 28/11/2014 07:40:49
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

robertoazzara9, per la foto di quella fiorenitna sto attendendo che qualche fanciulla si candidi per cui porta pazienza ma spero che arrivi :)


In quanto ai P.s. finali sono ahimè una pratica necessaria e che è divenuta quasi abitudine come conseguenza di continue e ripetute manipolazioni delle parole usate.


Si rischia di essere logorroici ma l'ho ritenuta la pratica migliore per "tappare la bocca" a troll e provocatori genetici ( o almeno ci provo dato che spesso, pur usufruendo di queste postille, si riesce ugualmente a manipolare le parole ) 

 28/11/2014 07:40:53
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Fuocofatuo, ottima idea portare qualcosa per arricchire l'abbuffata :)


 28/11/2014 07:41:03
in risposta a ↑

birillone, la cucina mediterranea prevede consumo di carne rossa una volta al mese e bianca/pesce una volta alla settimana... quindi è molto diversa dalla dieta che conduce l'italiano medio, è più povera e molto più simile a quella del vegetariano, tutto qui.


Comunque la regola per cui i vegetariani siano danarosi non credo proprio abbia un fondamento, perché dovrebbero esserlo? Anzi, io anche se non fossi vegetariana per motivi ideologici lo dovrei essere per motivi di portafogli :D al momento non ho un lavoro stabile e quindi in casa ci nutriamo prevalentemente di verdura, frutta, legumi e cereali (anche il mio compagno che non è vegetariano). Dovessimo comprare frequentemente carne, affettati o simili sarebbe un bel problema per le finanze di casa!


Forse tu ti riferisci a quelli che comprano prodotti confezionati... ma secondo me quella della soia è più una moda, non c'entra l'essere vegano. Se ne può fare a meno!

 29/11/2014 11:25:47
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Ember, 


 la cucina mediterranea prevede consumo di carne rossa una volta al mese e bianca/pesce una volta alla settimana... quindi è molto diversa dalla dieta che conduce l'italiano medio, è più povera e molto più simile a quella del vegetariano, tutto qui.


Non conoscevo questi parametri che mi indichi, mi sapresti dare qualche fonte a quetso riguardo?


Per un vegano, correggimi se sbaglio, non può essere contemplata l'ingestione di carne rossa o pesce nemmeno una volta all'anno per cui, la similitudine in campo alimentare è un concetto che non credo possa essere molto corretto perchè sarebbe come indicare che due alimenti sono praticamente identico ma in uno ci sono le nocciole ed in un altro no ( però se sei allergico alle nocciole tale differenza è importante anzi a volte vitale ;) )   


Quando dico che i vegetariano sono tendenzialmente danarosi mi riferisco al fatto che :


  • cibi biologici
  • ristoranti
  • alimenti che comprendano determinati fattori nutritivi
  • etc


sono certamente fuori portata per il portafogli normali.


Ragionando nei termini economici allora sarei anche io "vegetariano" dato che di carne ne vedo gran poca :)


Chi è costretto ad alimentarsi :


 di verdura, frutta, legumi e cereali


alla lunga avrà dei problemi di salute e necessita di integrazioni alimentari che non costano affatto poco.


Inoltre, non so dove vivi, ma comprare frutta verdura legumi e cereali non è affatto economico dato che ogni volta che mi avvicino ad un fruttivendolo mi gira la testa ma per fortuna ho l'orto ed almeno in estate tale problema non si pone.


Legumi e cereali me la cavo con le scatolette che costano oggettivamente "poco" come però potrebbe essere anche per l'acquisto di affettati in occasione ( magari in prossimitò della scadenza ) o dei ritagli che la sera vengono messi in vednita nei supermercati come scarti ( ma che sono buoni ugualmente ) oppure confezioni famiglia di bistecche in offerta che provvedo a surgelare ed utilizzo all'occasione :)


per questi motivo dico che "la moda dell'essere vegani" è qualcosa che richiede denaro e non poco.



 01/12/2014 08:49:06
spotlessmind1975

spotlessmind197538315

Software Problem Solver / Libero Professionista

in risposta a ↑

@birillone, in un mercato libero ideale, il prezzo aumenta con il diminuire della offerta o con l'aumento della domanda.


Nel caso del mercato alimentare, che non è un mercato ideale a causa di molti vincoli sulla distribuzione e di specificità tutte italiane, un prezzo troppo basso rende antieconomico realizzare certi prodotti, mentre un prezzo troppo alto determina l'acquisto del prodotto complementare (es carne e pesce al posto dei cibi vegetariani, legumi al posto di carne, e così via...).


Pertanto, il motivo per cui adesso costano molto i cibi biologici oppure gli alimenti specifici per un certo tipo di alimentazione è solo perché non vi è sufficiente domanda da generare la nascita di una vera concorrenza tra produttori, che rimangono pochi e si guardano bene dal far pagare poco.

 01/12/2014 09:43:02
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

spotlessmind1975, indubbiamente il mercato è sempre il padrone di questi contesti commerciali.


Essere vegetariani per te è quindi una scelta anche "costosa" come ho pensato e detto io oppure ritieni che non sia corretto pensare ciò?


Io la vedo e percepisco come moda per cui di conseguenza le mode si pagano e non sono accessibili a tutti.


Ovviamente è naturale che vi possano essere adepti di tale fede per motivi ben più profondi che la sola moda legata al fatto che il loro idolo è vegano o che "fa figo" esserlo e così via.


A conti fatti però, magari con estrema superificalità da parte mia, mi pare che vivere da vegano sia decisamente più caro che una vita da carnivoro/onnivoro  e da ciò ne è derivato il mio commento @ember 

 01/12/2014 09:57:58
in risposta a ↑

birillone, che i vegetariani abbiano problemi di salute è falso (basta leggere la letteratura medica e scientifica in merito), quindi la teoria delle spese mediche non regge... a dire il vero il mio medico (non vegetariano) mi suggerisce di continuare come sto facendo perché sono in perfetta salute, e sono molti anni che non mangio carne. Ho analisi splendide e dono i miei fluidi corporei a destra e a manca! :D


Riguardo ai parametri della dieta Mediterranea, io li conosco tramite nutrizionisti e non so darti fonti precise ma puoi trovare facilmente la "piramide" alimentare di questa dieta (oppure usare Wikipedia se vuoi farti un'idea). In pratica è la dieta che seguivano i nostri nonni :) la dieta onnivora "moderna" prevede il consumo di carne praticamente ogni giorno ed è tendenzialmente meno varia. Quindi a livello nutritivo somiglia di più a quella vegetariana (non vegana ovviamente).

 04/12/2014 10:06:53
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Ember, ,mangiare solo determinati alimenti, privandosi del supporto nutrizionale di tutti i componenti che la natura ci rende disponibili porta a degli scompensi.


Si tratta sempre di eccessi per cui, quella che è la dieta mediterranea dei nostri nonni ben venga,ma come vedi non priva certamente di carne o pesce.


Che poi oggi vi siano degli eccessi è indubbio ed infatti non mi sono mai permesso di dire o pensare che "sconfanarsi" un maialino al giorno o ingurgitare hamburger e slasicce in stile Poldo Sbaffini sia salutare anzi..






 04/12/2014 10:14:26
in risposta a ↑ birillone, ma la scienza e la medicina dimostrano che non è come dici (l'importante è avere una dieta variata, ma questo vale anche per gli onnivori). Se poi tu ti sei incaponito nella tua convinzione non posso farci niente :D ma se non credi a me (dato che l'hai affermato diverse volte) credi almeno alle pubblicazioni scientifiche :)
 04/12/2014 10:21:58
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Ember, la scienza e la medicina non hanno dimostrato che mangiare carne, in maniera moderata e non eccessiva, sia causa di alcun male ..


La scienza e la medicina hanno dimostrato appunto che è necessaria una dieta varia ed è appunto nella varietà che vi sono tutti i cibi e gli alimenti disponibili che comprendono anche carne pesce e derivati..


Io non è che non credo a te ma, come ti ho detto, le pubblicazioni scienifiche non dimostrano che mangiare carne, normalmente, fa male e vi sono altrettante pubblicazioni scientifiche che trattano i mali che generano gli alimenti vegetali per cui, come sempre, la verità sta nel mezzo e nessun eccesso porta a nulla di buono.


 04/12/2014 10:29:48
in risposta a ↑ birillone, ma non ho mica detto che mangiare carne faccia male! Non hai letto bene.
 04/12/2014 10:49:25
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Ember, ho letto e nemmeno io ho detto che mangiare verdura faccia male ma solo che privarsi di determinati nutrimenit porta a delle mancanze e basta.


per cui mangiamo e godiamoci la vita che è breve ed il cibo è uno dei pochi piaceri che vi sono ancora 

 04/12/2014 11:08:52
renyguido

renyguido4376

ArtistaPoliedrica

la vita già ci sta togliendo molto..... io non potrei mai rinunciare a questo che hai pubblicato. Mangiando solo verdura si campa fino a 150 anni? bene, che campino loro fino a questa età, a me basta e avanza quello che vivo. Penso che uno sia libero di mangiare ciò che gli più aggrada. 
 24/11/2014 10:51:20
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209301

Distributore di pillole rosse.

renyguido, "Se per vivere devo mangiare 8 volte al giorno frutta e verdura, io non voglio vivere" (Basta che funzioni-Woody Allen)

 24/11/2014 10:53:41
birillone

birillone155771

renyguido, se mangiando solo verdura si vivesse fino a 150 anni e fosse scientificamente ed incofutabilmente provato vi sarebbe forse una concreta e maggiore motivazione per scegliere quello stile di vita non per soli motivi personali.


Sino ad ora si tratta di una scelta personale e basta e come tale deve essere rispettata ed allo stesso devono dare il loro rispetto a chi non la segue o non la capisce o ancor meglio non gli interessa nulla di capirla perchè stanno bene mangiando carne etc etc

 25/11/2014 07:22:54
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, questa non l'avevo mai sentita prima :)


Dal soggetto che citi mi sarei aspettato un'espressione pro vegan ed invece leggo un'espressione molto simpatica anche se non credo che si debbano mangiare 8 volte al giorno fruta e verdura.


Nel caso di un culturista o sportivo a certi livelli mangia anch'esso svariate volte al giorno :)

 25/11/2014 07:23:19
in risposta a ↑

birillone, non è provato che l'essere vegani ti fa campare fino a 150 anni, ma è provato che mangiare troppa carne ti accorcia la vita. E se non credi ai fanatici vegani, c'è la scienza a dimostrarlo.

http://www.linkiesta.it/vegetariani-vegani

 25/11/2014 07:57:49
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

nikoladifiore, hai detto bene ... TROPPA carne :)


Il troppo stroppia ovunque e comunque per cui mi auguro che si eviti di continuare a generare allarmismi raffrontando chi si nutre dell'insalatina e di cibi biologici raffrontandolo ad un soggetto che si smaiala un quintalata di carne ogni giorno per tutta la sua vita.


Gli eccessi sono sempre dannosi a prescindere ed in qualunque loro forma :)

 25/11/2014 08:19:57
in risposta a ↑ birillone, esattamente quello che intendo, molte diete vegane fai da te, provocano danni all'organismo altrettanto seri di quelli provocati da una dieta carnivora, questo è un argomento di discussione valido. L'organismo ha bisogno di proteine per il rinnovamento cellulare, nutrirsi di insalatine ammazza quanto mangiare hamburger e patatine tutti i giorni. 
 25/11/2014 08:38:35
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

nikoladifiore, e su questo, per fortuna, non vi è nulla da discutere :)


Ci facciamo un bell'hamburger con birra patatie ed insalata?


Scegli cosa vuoi mangiare che io mi pappo con piacere quello che resta ;)

 25/11/2014 09:00:12

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader