loca76

loca762692

alieno

Il problema di queste domande è la loro contestualizzazione, ovvero a cosa servirebbe un prelievo forzoso? Chi ne beneficierebbe? Davvero abbiamo "rovistato" da tutte le parti per arrivare alla conclusione che l'ultima soluzione siano ancora i cittadini? Tassati oramai all'inverosimile, anche con presunte tasse che prima di tolgono ( fintamente) vedi l'I.M.U, e poi te le ritrovi sotto mentite spoglie ? Partiamo da un presupposto ovvero che le tasse , come si dice, in un paese democratico  vanno pagate , ma allo stesso modo in un paese democratico ( che si rispetti)  i servizi offerti devono essere pari alle tasse che pago. Oramai il motivo per cui si paghino le tasse è pura chimera. Sostentamento sociale? Servizi? Uno dei punti nodali che lo stato non capisce ( ma non credo che non lo sappia) è che  che uno degli elementi principi dell'evasione fiscale ( per la quasi totalità) non è per fare la bella vita , ma sopravvivere . Finmeccanica ( principale azionista , lo stato) và all'estero per pagare meno tasse, non credo serva altro per capire cos'è che non funzioni in Italia.
 29/11/2014 09:02:00
Questo utente si è disattivato
loca76, per combattere l'evasione fiscale la prima regola è abbassare la pressione fiscale.... E' lampante. Più la tassazione é iniqua, sproporzionata in rapporto ai servizi e vissuta come oppressione statale più i contribuenti si sentono autorizzati ad evadere per il semplice fatto che non lo avvertono come reato verso lo stato ma come difesa dallo stato.  Stà allo stato italiano e alle sue istituzione fare in modo di non essere nemici del popolo italiano.
 29/11/2014 10:19:08
Giovanni

Giovanni28876

Aziendalista

in risposta a ↑

apocrifo, quoto. Aggiungo che il fenomeno evasivo a mio avviso e' alimentato dalla percezione che ormai abbiamo dello stato e delle leggi: ingiusto, vessatorio, iniquo, a volte il primo a disapplicare le regole reinterpretandole a proprio favore.

 29/11/2014 10:32:07
Questo utente si è disattivato
loca76, 2500 miliardi di debito e in continuo aumento ,basta come ragione?
 29/11/2014 14:09:14
Giovanni

Giovanni28876

Aziendalista

in risposta a ↑

mauriziopanebianco, giusto punto. Altro punto e' spostare la tassazione verso la ricchezza e non verso il reddito. Tuo punto di vista?

 29/11/2014 15:34:33
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑

Giovanni, non e' un problema di dove spostare la tassazione ,e' un problema di prendere i soldi in breve tempo

dove esiste liquidita' si fa cash dove sono immobilizzati bisogna inventarsi i meccanismi e il tempo passa....un anno e mezzo dal decreto monti alla tassazione dei conti correnti e libretti di risparmio

 29/11/2014 16:09:59
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑ Giovanni, poi tutti abbiamo usufruito di quel immenso debito
 29/11/2014 16:12:49
Giovanni

Giovanni28876

Aziendalista

in risposta a ↑

mauriziopanebianco, vero.

 29/11/2014 16:26:46
loca76

loca762692

alieno

in risposta a ↑ mauriziopanebianco, a me personalmente no, poi è un argomento di una tale complessità che va a toccare vari campi che sarebbe troppo complicato da stare a spiegare , tanto poi come sempre ogniuno di noi ha le proprie convinzioni.
 29/11/2014 19:49:19
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑ loca76, e allora che ci fai qui?
 30/11/2014 09:02:16
loca76

loca762692

alieno

in risposta a ↑ mauriziopanebianco, discuto e mi confronto con le persone, ma vedo che hai un'idea ben formata che non condivido "e' un problema di prendere i soldi in breve tempo dove esiste liquidita' " che non presuppone la considerazione di valutare le reali motivazion del debito che abbiamo, da chi è stato generato e se la liquidità  per risolvere il problema è nei conti correnti dei cittadini. Mancano i soldi , sperperati in ogni dove ,  apparati statali e para statali che  spendono e spandono, acquisto F35 ( dichiaratamente un pessimo aereo)  nazione che spende 7 volte in più della media europea per fare un'opera pubblica e che non si decide ancora a fare una legge contro la corruzione ed il conflitto di interesse ecc . ecc, uniti a questi ci sono ancora un'altra infinità di argomenti , pareggio di bilancio , non sforamento del 3 %  ecc ecc.  Però come sempre quando si toccano questi argomenti la prima parola che viene utilizzata è demagogia e populisimo . Magari se ti serve liquidità subito puoi anche fare un prelievo forzoso ( e non sono assolutamente daccordo)  , ma devi dare al cittadino la certezza matematica che devi risolvere realmente i problemi di cui sopra e poi restituire ( in tempi certi ) i soldi presi , altrimenti io lo considero , per tutti i motivi sopra enunciati, un furto .
 01/12/2014 09:14:26
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑

loca76, puoi dare tutte le ragioni passate che vuoi ,quando hai un debito lo devi onorare punto,le scelte le hanno fatte i nostri politici che in una democrazia rappresentativa sono espressione del popolo percio' le scelte che sopra hai indicato sono del popolo

aggiungerei una sanita' cosi come e'  organizzata insostenibile ,un sistema pensionistico sbagliato e una organizzazione statale elefantesca e tutto questo e' vuluto dal popolo che deve onorare il debito contratto 

 01/12/2014 09:22:59
Giovanni

Giovanni28876

Aziendalista

in risposta a ↑ mauriziopanebianco, il fatto che il debito debba essere onorato non è in discussione. Il come pagarlo e con quale ripartizione del carico e' suscettibile di differenti approcci e valutazioni. Non è indifferente, contrariamente a quanto sostieni, parlare di ricchezza o di reddito.
 01/12/2014 10:48:15
loca76

loca762692

alieno

in risposta a ↑ mauriziopanebianco, come ti dicevo , argomento troppo lungo per essere affrontato in un semplice botta e risposta e due righe scritte. Come vedi era quello che sostenevo in precedenza , la tua idea e considerazione è categorica , che non prevede discussione ed approfondimento del tema ( è una sentenza, debito , democrazia , onoramento del debito) . Un processo democratico prevederebbe un'elezione di un premier mediante voto , in delle elezioni politiche nazionali, Renzi al momento non ha questa investitura democratica . Vedi questa discussione ha basi troppo lontane e troppo opinabili ( democrazia rappresentativa) per essere considerata in maniera così riassuntiva.
 01/12/2014 11:45:12
ilopan

ilopan456

disoccupato

potremmo sempre fare come si faceva una volta nascondiamo sti quattro soldi che abbiamo sotto le mattonelle sperando che almeno li siano al sicuro

 16/08/2015 17:11:24
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

il prelievo ultimo è stato del 6 per mille...il 10 % è un'assurdità, ma a quel livello non c'è investimento scevro da tassazione.

 28/09/2018 17:01:14
Robbins

Robbins91426

By ,by

Rosa_dei_Venti, ahi ahi ahi cara @Rosa_dei_Venti  mi caschi sul prelievo .

Dal 2012 si è fatto 0,2 % su tutti gli investimenti 

Fino adesso 1% è andato in tasse .

E si continua a parlare di quello di Amato



 28/09/2018 17:04:46
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

in risposta a ↑

Robbins, lo 0.2 % è imposta di bollo sui depositi amministrati è non "una tantum" ma annuale (meglio definito furto di stato ndr). tranquillo quello non me lo posso sccordare...

 28/09/2018 17:10:22
Robbins

Robbins91426

By ,by

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, scherzavo naturalmente

Non è solo suoi depositi amninistrati

 28/09/2018 17:17:12
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

in risposta a ↑

Robbins, Nettista   

 28/09/2018 17:25:56
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

in risposta a ↑

Robbins, ce la metti tutta per provarci eh mon chèr ami   

 28/09/2018 17:35:43

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader