kisio7

kisio7171

Studente di Giurisprudenza

Bisogno di apparire

Perché secondo voi l'essere umano ha questo bisogno di apparire, di mostrarsi superiore in un certo qual modo? Cosa fa "scattare" questo meccanismo?

 27/10/2014 10:27:49
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
14 commenti
Secondo me, è il bisogno di sentirsi accettati, la mancanza di sicurezza, oppure l'egocentrismo che spingono uomini e donne a concentrarsi solo sull'apparire. Una persona matura e sicura di sé non ha bisogno di farlo.
 27/10/2014 10:44:53
Concordo con te...
 27/10/2014 11:03:29
Questo utente si è disattivato
Io credo dipenda dal fatto che in una società in cui si è massificati e anonimi si avverta, almeno a livello inconscio, di essere nulla più di un volto anonimo in una folla eterogenea e che questo faccia scattare inevitabilmente un meccanismo che porta a volersi creare un'identità attraverso cui elevarsi al di sopra della massa.
 27/10/2014 10:57:16

E il nostro naturale istinto animale. Non dimenticare che la società è un meccanismo inventato per addomesticare l animale uomo e renderlo più prevedibile nei comportamenti

 29/10/2014 19:36:00
abc12345

abc1234558036

Probitas

È una storiella vecchia come il mondo; “O quanta species - cerebrum non habet”. Quanta apparenza, ma non ha cervello. È l'esclamazione della volpe che, avendo trovata una maschera tragica, si meraviglia di vederla così bella, ma...priva di cervello. Fedro

Riferito spesso a chi ha avuto fortuna e gloria nella vita ma manca di buon senso (cervello vuoto). 


La nostra, è una società alquanto strana; è importante quanto una persona guadagna e non “come”. Quanti personaggi osannati sulle riviste patinate, son finiti in galera; e sapete chi ha favorito quella fine, proprio chi li osannava. E quando uno si sente acclamato e incensato, difficilmente riesce a tenere a freno il “vizietto” o i suoi desiderata.


Si sente spesso dire dopo fatti eclatanti: “Non riesco a capire come mai sia finito così”...son proprio loro stessi che hanno assecondato l’accaduto. Nelle vicende della vita c’è sempre una consequenzialità; tutte le peripezie umane sono correlate e si influenzano a vicenda e non solo in ambito sociale ma anche nel campo della salute; un solo esempio. Un crapulone difficilmente diventerà un S. Francesco; sarà facilmente attratto da salsicce, cotechini e barbera e a quel punto anche la salute va a farsi benedire.


Il tutto significa che ciò che importa non è tanto la persona, quanto la posizione che occupa nella società, la sua influenza, il denaro che possiede; un uomo così, è identificato non dal suo essere ma dalla sua funzione sociale. Se non possiede niente o è in basso nei gradini sociali, non conta nulla. Ecco che la domanda che la gente in genere si pone non è: “chi è” o “quanto è corente con quanto professa”, ma: “come posso servirmene per scopi personali”. 


Ti regalo un sonetto, roba vecchia e datata; è del poeta toscanaccio Giuseppe Giusti (1800) il quale già ai suoi tempi amava mettere alla berlina personaggi pieni di boria – l’ho annotato nel mio diario ai tempi del Ginnasio, negli anni ’50 del secolo scorso:

“Le apparenze ingannano”.

In questo secolo

vano e banchiere,

che più dell'essere

conta il parere.


Senti come il monaco trappista Thomas Merton (l’autore del bestseller mondiale: “La montagna delle sette balze”) espone il busillis:


“È incredibile come la logica del successo mondano si basi su di un equivoco, sullo strano terrore che la nostra perfezione dipenda dai pensieri, dalle opinioni e dagli applausi degli altri! È davvero una ben strana vita quella che si conduce continuamente nell’immaginazione altrui, quasi fosse quello l’unico luogo in cui ci si possa finalmente sentire veri!” Chiudo con un aneddoto, tirando in ballo i bambini che han sempre qualcosa da insegnarci.


Un bambino di sei anni, non era stato scelto nella scuola che frequentava per la recita di fine anno, alla quale teneva moltissimo; al momento del rientro a casa, la mamma, anziché mortificato, trovò il bambino tutto allegro per “l’orgoglio” e l’emozione; le corse incontro e le disse: “Mamma, sono stato scelto per applaudire!” Quante cose ci possono insegnare i bambini!

 10/01/2019 16:41:50
Robbins

Robbins69046

8x8

Un po Come gli uccelli 

 10/01/2019 16:50:54

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader