Alexia93

Alexia9310841

...

Stare da soli aiuta?

Stare da soli aiuta?
L'essere umano è sempre alla ricerca di qualcuno con cui parlare e con cui passare del tempo insieme raccontandosi storie o semplicemente passando una bella giornata in compagnia. Questo spesso ci aiuta, per esempio, a distrarci dai problemi, ma anche stare da soli ha i suoi pregi? Secondo voi quali sono?
 12/09/2014 00:06:35
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
51 commenti
VerticalSea

VerticalSea231

Studente universitario

Sicuramente l'uomo,avendo la parola come mezzo per comunicare, al contrario di altre specie viventi e non, è fatto per stare in compagnia. Il voler star soli andrebbe quindi contro il nostro essere ma non è sempre così.  Infatti nel momento in cui si sta con se stessi ( non si è mai soli)  si guarda il mondo con un'altra prospettiva, si comprendono,forse, gli errori che si sono fatti e successivamente si riviene attratti dalla calamita della comunicazione con gli altri esseri viventi. Bisogna trovare i momenti di solitudine in questo mondo, spesso, avvolto da una carta trasparente di false relazioni per capire in che direzione si sta andando e chissà, magari, anche voltare strada verso qualcosa di meglio. 
 12/09/2014 06:01:13
Ciao Alexia Io personalmente amo stare a volte da solo. Io penso che ognuno di noi dovrebbe imparare a star con se stesso, e' benefico per molti aspetti ,ti aiuta a riflettere meglio, e ad occoparti di tutte quelle cose che generalmente in compagnia difficilmente saresti portato a fare. Aiuta molto a ritrovare un' equilibrio e un'armonia, un senso del proprio  spazio. Tutto questo e' molto bello se una persona lo vede in senso positivo che non vuol dire isolarsi dal resto del mondo. In fondo in questa vita almeno un po' ci sentiamo tutti soli quindi volendo o meno la dobbiamo tutti sperimentare.
 12/09/2014 06:19:38
RebeccaModli

RebeccaModli759

Artista

La solitudine é altrettanto o anche più importante che stare con gli altri. L'equilibrio come sempre é la cosa migliore. Ci sono questioni intime e profonde che non si possono riconoscere stando in mezzo alla gente, quando si é soli si é veramente se stessi, si trova la pace e lo spazio per riflettere, integrare e capire pazientemente il nostro universo interiore e le energie che assorbiamo dall'esterno. 

Con la gente si tende sempre a mettere su qualche maschera e a impersonare qualche ruolo per ragioni di sottofondo come l'accettazione e il giudizio. Il fatto di passare tempo in solitudine conoscendo meglio se stessi e apprezzandosi in propria compagnia é fondamentale per poter essere più autentici anche con gli altri apprezzando la loro compagnia e aiuta a capire chi si mette una maschera di circostanza o chi é davvero spontaneo. Siamo lo specchio l'uno dell'altro e solo imparando a specchiarci con noi stessi possiamo offrire e trovare uno specchio trasparente da condividere.

 12/09/2014 06:54:17 (modificato)
utente anonimo

Anonimo

 Alcuni porcospini, in una fredda giornata d'inverno, si strinsero vicini, vicini, per proteggersi, col calore reciproco, dal rimanere assiderati. Ben presto, però, sentirono le spine reciproche; il dolore li costrinse ad allontanarsi di nuovo l'uno dall'altro. Quando poi il bisogno di riscaldarsi li portò nuovamente a stare insieme, si ripeté quell'altro malanno; di modo che venivano sballottati avanti e indietro fra due mali. finché non ebbero trovato una moderata distanza reciproca, che rappresentava per loro la migliore posizione.

Così il bisogno di società, che scaturisce dal vuoto e dalla monotonia della propria interiorità, spinge gli uomini l'uno verso l'altro; le loro molteplici repellenti qualità e i loro difetti insopportabili, però, li respingono di nuovo l'uno lontano dall'altro. La distanza media, che essi riescono finalmente a trovare e grazie alla quale è possibile una coesistenza, si trova nella cortesia e nelle buone maniere.

A colui che non mantiene quella distanza, si dice in Inghilterra: keep your distance! − Con essa il bisogno del calore reciproco è soddisfatto in modo incompleto, in compenso però non si soffre delle spine altrui. − Colui, però, che possiede molto calore interno preferisce rinunciare alla società, per non dare né ricevere sensazioni sgradevoli.

A. Schopenhauer

 12/09/2014 06:58:43
Alexia93

Alexia9310841

...

Anonimo, Molto bella la metafora dei porcospini, l'avevo già sentita ma la ricordavo poco :) Grazie per il tuo contributo :)
 12/09/2014 13:47:59
dominickleiweke

dominickleiweke131

Consulente Manageriale / IT

Secondo me dipende un po' dalla persona, c'è chi non può fare a meno di stare con i propri amici e chi preferisce perseguire i propri interessi nel privato. Poi dipende dal periodo della propria vita... Fino adesso non mi ha sfiorato il pensiero di stare da solo e avevo sempre qualcuno con cui stare tra coinquilini, fidanzate e amici. Ma quest'anno mi sono ritrovato con la possibilità/necessità di passare tempo da solo e dalla mia esperienza:


Riuscire a star bene quando si è da soli è più un test, perchè ti costringe ad affrontare te stesso, come dice Rebecca, quello vero, e non è scontato piacersi. Ma ti da la direzione per migliorarti.

Ti rende più indipendente e ti permette di apprezzare di più i momenti di compagnia.

Ti da una prospettiva nuova sul mondo, e cambiare prospettiva fa sempre bene! :)


Quindi dovrebbe far parte del percorso di ogni persona il periodo di riflessione individuale per scoprire chi si è davvero e cosa piace davvero. 


Ma gli amici sono gli amici e non riesco a immaginare di stare senza di loro per troppo tempo, so find the balance. Prendi il buono di quel che gli altri condividono con te, rielaboralo e rendilo tuo nel privato e poi torna nel mondo e dai il meglio di te stessa!

 12/09/2014 08:13:41
Alexia93

Alexia9310841

...

dominickleiweke, A una mia amica è successo proprio questo: è andata a vivere da sola per un paio di settimane e dice che è stato un modo per capire meglio se stessa :)
 12/09/2014 13:53:46

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader