Perché non si riconosce che l'omossessualità è disordine?

Perché non si riconosce che l'omossessualità è disordine?

Gli organi sessuali dell'uomo e della donna parlano chiaro di cosa si debba intendere per ordine in natura.  

Con questo non intendo fare discriminazione. Vorrei solo che si incominciasse a chiamare il pane pane e il vino vino.
 24/08/2014 19:45:30
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
159 commenti
ticonzero

ticonzero48838

Fantasma [ tra non molto ]

 Pane pane e vino al vino.

I gay allora non sarebbero un prodotto della natura, ma fuorvianti esseri immondi dediti a proprie innaturali perversioni ?

La natura che è in noi, mica la puoi togliere o mettere a seconda se ti piaccia o meno,

Gay e Lesbiche sarebbero 'fuori' natura': ho capito bene ?

Insomma una 'nostra' invenzione.

Ok.

Anzi tutto OK

Per NON-SENSO va bene....

P.S. Io non sono gay

 24/08/2014 20:01:24
ticonzero, non è 'nostra' l'invenzione ma della natura che ogni tanto fa cilecca.
 24/08/2014 20:06:30
ticonzero

ticonzero48838

Fantasma [ tra non molto ]

in risposta a ↑

NON-SENSO, 

Allora è semplice.

Si sopprimano gli errori magari 'umanamente'

[ costi permettendo]

[ con un iniezione letale che sia efficace, mica come fanno in america..]

..........

Si potrebbe, col tempo, estendere anche il concetto ai vecchi, ai malati, ai dementi, agli avversi .....

Ci sarebbe un ordine perfetto.

 

 24/08/2014 20:12:12
in risposta a ↑ ticonzero, non ho detto che si deve sopprimere il disordine.
 24/08/2014 20:13:22
ticonzero

ticonzero48838

Fantasma [ tra non molto ]

in risposta a ↑

NON-SENSO, 

ma qui tu cosa fai ?

Vuoi solo passare il tempo ?

Solo provocare ?

Lanci pietre e poi nascondi la mano....

La tua logica è senza dubbio coerente.

Infatti non è logica

Solo costante

NON-SENSO

Ti assicuro che ci riesci.

Ma a cosa serve ??



 24/08/2014 20:18:09
in risposta a ↑ ticonzero, intendo solo effettuare un ragionamento costruttivo ai fini di un confronto di idee. Forse non mi rendo conto del modo in cui mi esprimo. Non mi pare sia provocatorio.
 24/08/2014 20:31:09
in risposta a ↑ NON-SENSO, Tante grazie!
 24/08/2014 20:31:49
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑

NON-SENSO, attenzione, perchè se vogliamo affrontare la cosa in da un punto di vista scientifico, oggettivo, da "pane al pane e vino al vino", la tua domanda è viziata in partenza da un grave errore metodologico: non è scientifico sostenere che la natura abbia un "piano", un progetto, rispetto al quale i fenomeni siano "corretti" o "deviati";

la natura, da un punto di vista scientifico, "è" e basta, rintracciare in essa una forma di "intenzionalità" costituisce quello che Monod definiva "pensiero animistico", che esula dall'indagine scientifica e quindi riconducibile a nè più nè meno che un'opinione, una proiezione dell'osservatore.

banalizzando un po', è metodologicamente errato supporre che dalla forma degli organi riproduttivi discenda necessariamente un certo modo di riprodursi (in certi animali filogneticamente più lontani da noi, non sempre gli scienziati riuscivano ad immaginare come si svolgesse l'atto dall'osservazione immediata degli organi sessuali).

 25/08/2014 17:03:38
SaraNobis

SaraNobis480

cantante, musicoterapeuta, insegnante

in risposta a ↑ Myrmecos, mi è piaciuta molto la tua risposta!
 27/08/2014 13:28:09
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑ ti ringrazio SaraNobis, :)
 27/08/2014 13:32:45
ticonzero, questa risposta non esprime nulla ed è incomprensibile
 29/08/2014 11:17:10
LiarLiar

LiarLiar3079

Studentessa

Ammettiamolo, oggi si tende a definire normale qualsiasi stravaganza. Non intendo dire che essere gay è una stravaganza, ma è di certo una cosa fuori dall'ordinario. Detto ciò, le cose straordinarie fanno parte della natura...la natura stessa è straordinaria. Se al mondo ci fossero solo cose "normali" ci annoieremmo. Due uomini che si amano, due donne che si amano. La natura non è amore?
 24/08/2014 20:04:27
SuperTramp, non ho detto che non si possa amare il disordine.
 24/08/2014 20:07:17
SuperTramp, Non mi è chiaro il tuo pensiero. Se la Natura della vita è straordinaria, perché dovremmo essere fuori dall'ordinario da momento che ne facciamo parte, anche se fossimo nati sotto i cavoli anziché nell'ordinaria società? Forse dovresti chiarire cosa intendi per "essere gay è una stravaganza, ma è di certo una cosa fuori dall'ordinario. " Già che ci sei, chiarisci anche "stravaganza" per favore. Ti garantisco che (nel suo crescere) la vita gay è tutto fuorché stravagante. Al più, lo è quando vuole esserlo esteriormente. Non che sia obbligatorio fare quanto ti chiedo, però, aiuta. :)
 24/08/2014 20:28:56
in risposta a ↑ NON-SENSO, Ad amare il disordine, sono i disordinati. Il mondo è pieno di disordine e di disordinati che si amano. Tutti gay?
 24/08/2014 20:31:05
in risposta a ↑ perdamasco, Volevo dire che essere gay è un disordine oggettivo. E quindi? E quindi niente. Vorrei solo che siate d'accordo su questo fatto.
 24/08/2014 20:35:52
in risposta a ↑ NON-SENSO, Oggettivo ha più di un significato. Mi chiarisci quello che gli hai dato tu?
 24/08/2014 20:44:01
LiarLiar

LiarLiar3079

Studentessa

in risposta a ↑ perdamasco, Non ho scritto che essere gay è una stravaganza, ma che non lo è. Rileggi bene.
 24/08/2014 21:09:20
LiarLiar

LiarLiar3079

Studentessa

in risposta a ↑ NON-SENSO, E io non ho detto che tu hai detto che non si può amare il disordine...
 24/08/2014 21:10:13
in risposta a ↑ SuperTramp, Siccome hai detto "La natura non è amore?" pensavo che volessi dire che io non amassi il disordine.
 24/08/2014 21:13:08
LiarLiar

LiarLiar3079

Studentessa

in risposta a ↑ NON-SENSO, No no, era una mia affermazione sottoforma di domanda. Cioè: in fin dei conti, la natura è amore.
 24/08/2014 21:19:48
in risposta a ↑ SuperTramp, La Cultura è amore. La Natura è vita.
 24/08/2014 21:21:46
in risposta a ↑ SuperTramp, non ce la faccio più!!!!!!!!!!!!!!!!!! :)))) Ok, la natura (fatta di disordine e ordine) è amore. Non replicare ti prego!
 24/08/2014 21:23:43
in risposta a ↑ NON-SENSO, :) :) :) In analoga occasione, un mio amico napoletano ebbe a dirmi: hai voluto la bicicletta? Pedala! 
 24/08/2014 21:28:03
LiarLiar

LiarLiar3079

Studentessa

in risposta a ↑ perdamasco, Penso che queste affermazione siano abbastanza soggettive.
 24/08/2014 22:17:14
in risposta a ↑ SuperTramp, Se ti riferisci alla storia del pedala, voleva solo farti sorridere, se non questa, quale affermaziome?
 25/08/2014 02:02:27
LiarLiar, decisamente non riesco a capire in che cosa l'essere gay sia qualcosa di straordinario...
 25/08/2014 17:25:24
LiarLiar

LiarLiar3079

Studentessa

in risposta a ↑ gloria666, Straordinario significa fuori dall'ordinario...non dirmi che essere gay è una cosa ordinaria.
 25/08/2014 19:11:27
in risposta a ↑ LiarLiar, considerando la percentuale di omosessuali, dichiarati e non, mi verrebbe quasi da pensare che sia l'eterosessualità a essere straordinaria. Dire che l'omosessualità è fuori dall'ordinario significa solo non conoscerne la reale entità!
 26/08/2014 13:28:43
LiarLiar

LiarLiar3079

Studentessa

in risposta a ↑ gloria666, Gli omosessuali sono comunque in minoranza rispetto agli eterosessuali. Arriverà il giorno in cui saranno in pari quantità, e chissà, forse in maggiore quantità, ma quel giorno non è ancora arrivato. Quindi io mi riferisco ai nostri giorni. 
 26/08/2014 13:31:37
in risposta a ↑ LiarLiar, ah, se sei in possesso di statistiche particolari... perché io non sono sicura che siano veramente una minoranza, ma se hai dei dati in mano da mostrarmi ti credo! altrimenti dovrò credere alla mia esperienza! ;)
 26/08/2014 13:35:11
Gli organi sessuali dell'uomo e della donna non  sono mai stati deputati alla parola, così come le scimmie dalle quali discendiamo, pare, anche se ci sono molti pensieri (e pensatori) che lo fanno dubitare.
 24/08/2014 20:05:25
Questo utente si è disattivato
C'è una cosa chiamata amore che prescinde dal sesso. Pensare che i greci consideravano l'amore omosessuale un amore superiore e più sentito, in quanto non finalizzato alla procreazione.
 24/08/2014 20:06:28
Anonimo, non ho detto che non si possa amare il disordine.
 24/08/2014 20:14:03
in risposta a ↑ NON-SENSO, Ad amare il disordine, sono i disordinati. Il mondo è pieno di disordine e di disordinati che si amano. Tutti gay?
 24/08/2014 20:33:03
eleuteria0

eleuteria05453

Regista teatrale

Anonimo, esisteva durante il periodo degli antichi greci la pedagogia della "pederastia", cioè veniva insegnato agli allievi a diventare pederasti, come sistema educativo. Diciamo che secondo il periodo storico gli esseri umani decidono in un modo o nell'altro secondo il pensiero di chi governa. Hitler, ad esempio, era uno che amava "l'ordine" e gli omosessuali li faceva eliminare. La psicologia anni fa tentava di curare questo disturbo, mentre oggi si tende a considerarlo una caratteristica di cui in teoria non ci si dovrebbe vergognare, anche se in pratica ci sono ancora tante remore e persone che si sentono ancora turbate dalla "diversità". Se un giorno tuo/a figlio/a dovesse essere gay, tu come reagiresti? Immagina di avere il problema a casa tua e poi prova a mettere "ordine" se ti vien bene.
 24/08/2014 21:33:11
in risposta a ↑

eleuteria0, "esisteva durante il periodo degli antichi greci la pedagogia della "pederastia", cioè veniva insegnato agli allievi a diventare pederasti, come sistema educativo."

Prego?! Insegnato?! Pedagogia?! 

All'epoca, era uso comune che l'adulto amasse il crescente (in questo momento non mi ricordo i termini precisi) sino a che questi spuntasse il primo pelo. Se era pederastia, allora, era chiaramente a termine. Chissà come hanno fatto a guarirsi senza l'aiuto degli psichiatri! :) :) :)

Dettaglio a parte, non si dovrebbero usare dei termini culturalmente odierni, per etichettare situazioni culturali ed esistenziali antiche.  Pederasta per i greci significava amare il ragazzo. Pederasta oggi, invece, significa amare il bambino. Il caso greco, allora, ci dice che la funzione pederastica serviva a formare l'uomo, non il pederasta. Certamente ci può essere stato anche il rapporto sessuale fra uomo e ragazzo, ma in tutti i casi non è scritto da nessuna parte, e come atto debitamente formante, neanche! 

Questo pensiero a parte, condivido il restante tuo.

 24/08/2014 22:00:18
eleuteria0

eleuteria05453

Regista teatrale

in risposta a ↑ perdamasco, grazie, ho inserito delle informazioni che ho ricevuto l'altra sera ad un convegno. Non sono stata ad approfondire, quindi, ho scritto quello che ho colto, diciamo, ciò che mi è rimasto impresso.
 24/08/2014 22:12:19
in risposta a ↑ eleuteria0, Toglimi una curiosità: convegno organizzato da chi? 
 25/08/2014 02:05:29
HEISENBERG73

HEISENBERG7320696

Imbiancatrulli moderno

A me sembra proprio discriminazione quella che stai facendo.

In ogni caso tutti abbiamo le proprie opinioni sull'argomento, molti sono influenzati da una cultura cattolica e dai pregiudizi, che inevitabilmente tutti abbiamo, chi più chi meno.

Ma arrivare a dire che sono contro natura è un po' esagerato... 

Nonsenso, per quale ragione senti il bisogno di puntualizzare questa cosa? Perché ti irrita tanto il "problema"? 

 24/08/2014 20:32:20 (modificato)
HEISENBERG73, ma io non parlo di una scelta personale. In natura c'è l'ordine e il disordine. L'omosessualità rientra nel disordine. Tutto qui. Dov'è la discriminazione?
 24/08/2014 20:39:11
HEISENBERG73

HEISENBERG7320696

Imbiancatrulli moderno

in risposta a ↑

NON-SENSO, 

Seguo il tuo discorso... se escludi che sia una cosa naturale, di conseguenza (nel migliore dei casi possibili) dovrebbe essere una scelta... 


 25/08/2014 01:08:31
HEISENBERG73, Non credo che porsi un interrogativo abbia connotati discriminatori. 
 29/08/2014 11:22:35
in risposta a ↑ HEISENBERG73, non ho capito cosa vuoi dire.
 29/08/2014 11:25:36
HEISENBERG73

HEISENBERG7320696

Imbiancatrulli moderno

in risposta a ↑

davide88, 


Perchè NON-SENSO nella domanda che ha posto, non sta chiedendosi se l'omosessualità sia o non sia un disordine, sembra avere le idee chiare: l'omosessualità è disordine per cui perchè non riconoscerlo? 

Io la intendo così. E allora mi chiedo chi può dire se l'omosessualità possa essere un disordine, la biologia? Poi disordine che vuol dire?

Due. Perché avverte così impellente il bisogno di classificare l'omosessualità come disordine?

Non sarà mica discriminazione? Perché porsi questo problema?


NON-SENSO avevo capito che secondo te il disordine (e quindi l'omosessualità) era una cosa innaturale, fuori natura. Il che comunque non cambia la mia opinione, semplicemente perché se non vuoi discriminare (ripeto) perché porsi il problema di dividere in categorie...

 29/08/2014 19:11:39
in risposta a ↑ HEISENBERG73, la mia è solo una constatazione oggettiva. In natura secondo me c'è oridine e disordine. Tra le cose disordinate c'è l'omosessualità. Ciò non vuol dire che l'omosessualità sia contronatura perchè il disordine fa parte della natura. Perché dividere in categorie? Allora scusa il giorno e la notte, il freddo e il caldo, la mia scrivania disordinata e la mia scrivania ordinata non sono forse tutte categorie?
 29/08/2014 19:18:54

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader