LuponeMariano

LuponeMariano28704

esploratore...

L’esercito dei “no sex” cresce. Sempre più persone vanno in bianco per scelta. Cosa ne pensate di una vita senza sesso?

"Il fenomeno, nato negli Usa, fa proseliti anche nel nostro Paese. Niente rapporti sessuali dunque, ma non perché non si trova un partner con cui farlo, bensì perché non interessa l’argomento. Il fenomeno al momento riguarderebbe un 3% della popolazione, sebbene c’è chi azzarda anche un 5%. Come spiega Nino Materi sulGiornale"

ecco il link :

http://www.ladyblitz.it/life-style/lesercito-no-sex-cresce-sempre-piu-persone-in-bianco-scelta-1543029/

 23/08/2014 16:06:28
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
173 commenti
Alerage

Alerage24894

musicista fallito e programmatore svogliato

si chiama asessualità . . . ne sono un esponente.

La definizione riportata nell'articolo non è del tutto corretta, " l’asessualità stessa è definita come “la mancanza di attrazione e l’assenza di interesse o desiderio", non è completamente vero, infatti ci sono 4 categorie di asessuali:

  • Chi non prova nè attrazione fisica (nè desiderio, nè interesse) nè attrazione affettiva (non so sia il termine giusto, comunque il fatto sta che non si riesce a provare quel tipo di amore per un'altro individuo).
  • chi non prova attrazione fisica, ma ne prova di affettiva, quindi non è interessato al sesso come atto pratico.
  • chi prova attrazione fisica, ma non ne prova di affettiva, ma non è interessato al sesso come atto pratico.
  • chi prova entrambe le attrazione, ma forse per morale, sovrastrutture mentali, scelta o non interesse, è asessuale.

Ad ogni modo, il massimo comune divisore, è il non interesse nel farlo, probabilmente non è una buona cosa per la salute mentale . . .
"la gente che ne fa abbastanza di solito non ha i problemi di chi non ne fa abbastanza" (citazione Dottor Michael Kauffman di Silent Hill: Shattered Memories)

 23/08/2014 16:35:47
LuponeMariano

LuponeMariano28704

esploratore...

Alerage, ciao come è nata questa tua scelta?
 23/08/2014 16:40:10
Alerage

Alerage24894

musicista fallito e programmatore svogliato

in risposta a ↑ LuponeMariano, come ho già detto il massimo comune divisore è il non interesse nel farlo, perchè dovrei spendere del tempo a fare qualcosa che non m'interessa? riesco solo a vedere tutto come una perdità di tempo.
 23/08/2014 16:49:04 (modificato)
LuponeMariano

LuponeMariano28704

esploratore...

in risposta a ↑ Alerage, capisco.
 23/08/2014 16:51:10
ticonzero

ticonzero49408

Fantasma [ tra non molto ]

Alerage, io non capisco come tu possa conciliare queste tue due affermazioni:


si chiama asessualità . . . ne sono un esponente.


Ad ogni modo, il massimo comune divisore, è il non interesse nel farlo, probabilmente non è una buona cosa per la salute mentale . . .


Domanda: ritieni di non avere una buona salute mentale ??


No, solo per sapere....

 26/08/2014 18:05:26
Alerage

Alerage24894

musicista fallito e programmatore svogliato

in risposta a ↑

ticonzero, l'ho spiegato nella frase successiva con quella citazione, ma vista la tua età non credo tu sappia cosa sia silent hill, ergo eccoti una breve spiegazione:



Il dottor kauffman è lo psicologo del protagonista di quel silent hill, il protagonista narra la sua vita e si giocano i flashback, quando si arriva alla vita al liceo, s'inizia a parlare della vita sessuale del paziente e per via dell'educazione religiosa e dei pregiudizi si scopre che era sessualmente repressa (ovviamente il gioco non fiinisce lì, è solo una delle tante tematiche) da qui lo psicologo, fa un monologo sulla sessualità . . . il succo del discorso è che il sesso rende più accettabile la vita(e anche la morte), grazie a quell'istante di annichilimento dell'individuo, mentre chi non fa sesso o non ne fa abbastanza, è nevrotico, perchè pensa di più e si ritrova automaticamente ad avere più problemi (psicologici), ovviamente non so e non credo che questa teoria sia vera, però il concetto di fondo è condivisibile.


Di base non credo esista un individuo mentalmente sano, la mia era solo autoironia, visto il fatto che vengo spesso reputato "strambo".


 26/08/2014 20:38:40
ticonzero

ticonzero49408

Fantasma [ tra non molto ]

in risposta a ↑

Alerage, non conoscevo cosa fosse il "silent hill" e detesto i termini in inglese.

Non era più semplice chiamarla terapia -o gioco- di gruppo ?

Cosa poi c'entri la mia età è un altro mistero...

Mi sa che con il tuo essere 'strambo' sia una facile copertura nella quale ti avvolgi cosciente di avvolgerti....

Che non esista un riferimento assoluto e certo sulla sanità psichica di una persona concordo, ma non mi torna come vera la tua millantata auto-ironia...

Ti percepisco cosi....

...........

 


 26/08/2014 20:46:22
Alerage

Alerage24894

musicista fallito e programmatore svogliato

in risposta a ↑

ticonzero, ora non voglio cadere in un discorso generazionale, ma di solito la gente della tua età (il tuo profilo dice 69) non è propensa a prendere un controller in mano e giocare a un videogioco, ovviamente ci sono delle eccezioni, ma mi pare di capire che non ne fai parte.



hai ragione, io mi avvolgo nella mia strambezza, come un certo genere di musica si ricopriva di pericolo per sembrare pericoloso ai più, io mi avvolgo nella mia presunta strambezza per allontanare chi ha dei "limiti" u.u

 26/08/2014 21:07:12
ticonzero

ticonzero49408

Fantasma [ tra non molto ]

in risposta a ↑

Alerage, 

Si di anni ne ho 69 che come saprai è proprio un bel numero....

Ero un buon giocatore ai videogiochi, invece, e a volte riuscivo a battere anche mio figlio [ sino a qualche anno fa..]

Comunque tra sapere smanettare su di una consolle e rimbambirsi di suoni e colori e esplosioni preferisco un buon libro, o ascoltare bella musica degna di questo nome...

Che vuoi farci sono in disarmo... sono in pensione.....

Ad majora...


 26/08/2014 21:15:00
Alerage

Alerage24894

musicista fallito e programmatore svogliato

in risposta a ↑

ticonzero, siamo decisamente off-topic, ma 'sto parlando di una delle mie passione quindi me la prendo libera e faccio decidere allo staff di quag sul da farsi. . .

il concetto di battere qualcuno a un videogioco, è un concetto vecchio di 20 anni e ormai usato solo in ambito Multiplayer, faccio queste distinzione perchè da 20 anni a questa parte si gioca sopratutto in singolo, infatti i titoli non di moda e che si focalizzano sull'aspetto single player, hanno raggiunto livelli artistici non indifferenti, livelli tali che da una una quindicina di anni i videogiochi hanno anche l'onore di soddisfare il giocatore intelletualmente, ormai un videgioco non ha nulla da invidiare a un libro o a un film . . .

quindi capisco che il tuo giudizio sui videogiochi sia tale a causa di una mentalità risalente ai primi 90', dove si diceva "la parola videogioco contiene la parola gioco, quindi DEVE essere un gioco ed è una cosa che va in mano a persone non adulte", ma ahimè lo strumento si è evoluto fino allo status di arte e completamente libero dalla definizione di gioco, quindi per favore, non sminuire così una delle più giovani e promettenti forme d'arte, le esplosioni lasciamole al mercato "di moda" e ai film di Michael Bay.

 26/08/2014 21:34:49
ticonzero

ticonzero49408

Fantasma [ tra non molto ]

in risposta a ↑

Alerage, lungi da me non considerarla una possibile arte [ mi passi il possibile ?]

Aspetto soltanto che si consolidi un pochino e che qualche serio critico si esprima davvero...

Te lo vedi Philippe Daverio che recensisce un videogioco ?

Io NO !

Ma tutto deriva dal concetto di arte, per il quale -intuisco- saremmo in forte disaccordo....

Lascio perdere anche perché off di brutto...

Comunque, giusto per dare alla questione un certo senso [ che qui chiudo] vi era un certo scrittore di fantascienza molto famoso di cui purtroppo non ricordo il nome benché lo abbia cercato sul web che scrisse un bel libro "la stanza dei giochi" nel quale si prevedeva parecchio di quello che allora era solo futuro...

Conosco anche un pochino l'evoluzione dei videogiochi....essere vecchi non sempre significa essere cretini o non sapere del mondo nel quale si vive....

Che posso dire, se ti piacciono tanto giocaci pure.....

Un saluto....


 26/08/2014 21:51:05
MileFil

MileFil314

In cerca

in risposta a ↑

Alerage, molte nevrosi sono causate dalla repressione sessuale e dalla solitudine da console. Non è bello considerarsi una persona che solo perché non fa sesso ha uno sguardo più lucido e disincantato sul mondo in quanto più propensa alla riflessione. Questa mi sembra una scusa per motivare i propri problemi con un classicissimo: "sono troppo strambo e profondo perché voi possiate capirmi".

Tornando all'argomento, che io sappia gli asessuali, in particolare in America,stanno cominciando a rivendicare il proprio posto nel mondo come altro orientamento sessuale, al pari dell'omosessualità e dell'eterosessualità e questo va ad escludere l'ultima categoria che inserisci, Alerage, ossia quella riconducibile alla repressione dell'istinto sessuale dovuto a morale e religione o sovrastrutture mentali. E quest'ultima, diciamo, categoria, a mio avviso, è davvero pericolosa, perché è repressione e non assenza. 

Per il resto se c'è chi rivendica un riconoscimento del proprio orientamento sessuale, ben venga. 


 05/09/2014 07:05:18
Alerage

Alerage24894

musicista fallito e programmatore svogliato

in risposta a ↑

MileFil,

"Non è bello considerarsi una persona che solo perché non fa sesso ha uno sguardo più lucido e disincantato sul mondo in quanto più propensa alla riflessione.Questa mi sembra una scusa per motivare i propri problemi [...]"

non ho detto che sia bello, anche perchè ci sarebbe da discutere sulla bellezza in sè, ho solo detto che il pensiero "chi copula ha meno problemi e chi no, ha più nevrosi" è abbastanza condivisibile e seguendo questo ragionamento, ho solo scelto di non annichilire quella parte che viene meno durante un rapporto.

Che poi questa sia la parte razionale, è un'altro conto, non tutti i problemi che scaturiscono dal riflettere sono problemi profondi o minimamente intelligenti.

profondo? nah, ingarbuiato? probabile.


Per me si è liberi di fare ciò che si vuole del proprio corpo e quindi della propria sessualità, non m'interessa che sia repressione, disfunzione ormonale, disinteresse o che-ne-sò, ognuno come ho già detto fa quel che vuole, l'importante che non mi vengano a dire di essere asessuali, quando i loro desideri (non corporali, ma desideri "mentali") vanno all'opposto di questo non-orientamento.



 05/09/2014 10:11:27
MileFil

MileFil314

In cerca

in risposta a ↑

Alerage, 

1. per favore....non facciamo retorica su "ci sarebbe da discutere del concetto di bellezza". Spero tu abbia ben capito cosa voglio dire con quel "non è bello" e se non l'hai capito cambio formula e ti dico "E' da arroganti". 

2. Spiegami sta cosa che non mi è per nulla chiara: " ho solo scelto di non annichilire quella parte che viene meno durante un rapporto."

3. "Per me si è liberi di fare ciò che si vuole del proprio corpo e quindi della propria sessualità, non m'interessa che sia repressione, disfunzione ormonale, disinteresse o che-ne-sò, ognuno come ho già detto fa quel che vuole," scusami ma un conto è se sussiste una disfunzione o repressione, un conto è la scelta di essere, un altro conto è qualcosa di istintivo. Ripeto che l'asessualità dal mio punto di vista è uno dei possibili orientamenti sessuali presenti. Però non posso che pormi questa domanda: ponendo che consideriamo la sessualità un istinto, a cui l'omosessualità, la bisessualità e l'eterosessualità rispondono e danno soddisfazione, la stessa cosa non avviene con l'asessualità. Al pari del mangiare che è un istinto che viene meno nell'anoressia. Come posso sciogliere questo dubbio?

4. una curiosità: sei felice? Ti accetti ? ti ami? Perché da ciò che scrivi ho la perenne sensazione che non sia così... 

 05/09/2014 12:49:49
Alerage

Alerage24894

musicista fallito e programmatore svogliato

in risposta a ↑

MileFil,

1. per me va bene anche essere arroganti, non ho mai nascosto di esserlo, se non fossi un panzone arrogante, semplicemente non sarei Alerage.

2. è un discorso riferito a quella citazione: "[...] il succo del discorso è che il sesso rende più accettabile la vita(e anche la morte), grazie a quell'istante di annichilimento dell'individuo[...]" non a caso i francesi chimano l'orgasmo "piccola morte", perchè l'annichilimento temporaneo di una parte di noi (appunto la parte più razionale, si chiamava super io?).

3. su questo punto mi sono decisamente spiegato male, ho detto che chi si reprime o soffre di qualche disfunzione, se ha dei pensieri che fanno a pugni con l'asessualità, semplicemente non dovrebbe dichiararsi asessuale, è come se un etero si dichiarasse omosessuale perchè ha poco successo con le donne (mmm, forse non ho fatto l'esempio giusto, ma non ne ho altri in mente), per quanto riguarda il tuo discorso sulla sessualità come istinto, la base è del tutto giusta, ma grazie al fatto di essere umani, ognuno vive la sessualità in modo diverso e con diversa priorità, nel caso di un asessuale la priorità è nulla (il disinteresse che accomuna tutti gli asessuali) ergo vive la sua (non)sessualità in quel modo, di solito questo non comporta nessuna privazione, come al solito sto parlando di 2 livelli differenti: quello degli stimoli e quello mentale, sentire la fame è una cosa del tutto differente dal volere mangiare (monaci shaolin docet xD ).

4.felice? da soggetto bipolare di primo tipo, lo ero poco fa e lo sarò tra 5 minuti, ma non ora xD scherzi a parte oscillo, ma in linea di massima posso dire di essere abbastanza felice.

accettazione? anche troppo.

Amarsi? non nello stesso modo degli altri, ma si.

 05/09/2014 18:56:04
MileFil

MileFil314

In cerca

in risposta a ↑

Alerage, ok! Grazie!

 05/09/2014 19:51:23
neverus

neverus31

tutto

in risposta a ↑ Alerage, scusa la mia banalità(a parte che da quello che scrivi traspare una personalità molto interessante....) ma se non sei interessato al sesso perchè segui l'argomento "sessualità"?
 27/10/2014 12:28:19
Alerage

Alerage24894

musicista fallito e programmatore svogliato

in risposta a ↑ neverus, detto in tutta onesta, i miei interessi qui su quag sono un po' un "calderone", perchè ho sessualità tra gli interessi? perchè sono un sostenitore della libertà di avere/non avere un proprio pensiero, perchè gli asessuali sono ostracizzati alla pari degli altri orientamenti sessuali, perchè il non avere un orientamento non mi interdice da non poter dire la mia sull'argomento come l'essere ateo non m'interdisce dal poter discorrere su un ipotetico Dio.
 27/10/2014 16:46:34
neverus

neverus31

tutto

in risposta a ↑ Alerage, concordo con te, volevo solo sollecitare le tue riflessioni. Per quanto mi riguarda, io credo che la sessualità sia una componente importante della vita di un essere umano, ma attualmente è considerata la componente più importante; non c'è nulla che non faccia riferimento alla sessualità in maniera più o meno esplicita...La nostra è un epoca essenzialmente pornografica perciò (alcuni) ci rifiutiamo di viverla pornograficamente.
 28/10/2014 12:17:27
LuponeMariano

LuponeMariano28704

esploratore...

Alerage, tu in quale delle categorie da te descritte ti riconosci?

 02/04/2015 20:03:20
Alerage

Alerage24894

musicista fallito e programmatore svogliato

in risposta a ↑

LuponeMariano, ultima . . .

 02/04/2015 20:21:57
m-marzocchi

m-marzocchi1119

Corridore professionista

La vita per essere felice deve avere il suo scopo. Su quello che ognuno identifica come il proprio scopo non si deve sindacare perchè ogni scopo soddisfa il requisito ma sicuramente uno scopo bisogna trovarlo per essere felici.

La piattezza delle grandi masse, il retaggio storico della famiglia basata sull'amore, la poco creatività media e la poca fantasia fa si che famiglia e amore siano gli scopi che molti si danno per giustificare il loro percorso.

Il sesso è lo strumento in cui l'amore si magnifica per eccellenza e privarsene rischia di ledere il fine dell'amore portato a scopo di vita.

Mi piacerebbe poter parlare con qualche no sex per capire quale è lo scopo della sua vita.

Spero di non essere frainteso e banalmente classificato come un propugnatore del sesso come scopo della vita ... Il sesso è il mezzo dell'amore che, quello si, è il più comune scopo della vita.

 23/08/2014 17:00:17
LuponeMariano

LuponeMariano28704

esploratore...

m-marzocchi, parla con Alerage che ha dichiarato di esserne un esponente.
 23/08/2014 17:08:38
Artemis

Artemis608

Studentessa

m-marzocchi, 

L’amore potrebbe essere benissimo lo scopo di vita di un asex (il termine no-sex usato nell’articolo credo sia il primo di una lunga serie di errori commessi nel scriverlo); Ci sono asessuali che accettano di fare sesso per amore del proprio compagno, ce ne stanno altri che sono disposti a farlo a scopo procreativo, altri ancora che non scenderebbero a tali compromessi, e forse per loro trovare un partner compatibile sarà più difficile, ma ciò non significa che l’amore che proveranno per esso, una volta trovato, sarà meno intenso di altri.

L’amore è un sentimento dalle mille sfumature,  m-marzocchi, e può abbracciare diversi aspetti della vita.

Ora, qual è lo scopo della mia? Viverla,e arrivare alla fine di essa soddisfatta del mio percorso.

Tenermi stretto, anche nei momenti di noia, apatia e tristezza, il bambino capace di meravigliarsi delle piccole cose che è in me, per evitare che scappi via. Viverla coltivando l’amore che provo per le mie passioni che sono l’arte, la scrittura, la cinematografia e tutte quelle cose che mi permettono di evadere dalla realtà. Viverla anche quando tutto quello che credo di riuscire a fare è sopravvivere.
Qual è Il mio scopo adesso? Per il momento è continuare a studiare, a conoscere, e trovare un giorno un lavoro che mi realizzi.

Quale sarà lo scopo della mia vita domani? Probabilmente continuare a trovare sempre un nuovo obbiettivo e un nuovo scopo… ed avere sempre la forza e la voglia di sognare di poterlo raggiungere.

 

Spero che la mia risposta corrisponda a ciò che volevi sapere
 24/08/2014 13:00:59
francescopandolfibalbi

francescopandolfibalbi1296

Scrittore, webmaster, distributor tecnologia Keshe

m-marzocchi, se l'amore non fosse lo scopo della vita? Per me è vivere, sperimentare, collezionare esperienze, reazioni, pensieri, dialoghi. E poi progettare, creare, condividere (e qui l'amore può certo entrarci). L'amore secondo me nasce dal riconoscimento di una parte di se stessi nell'altro.
 28/10/2014 21:07:44

Al giorno d'oggi si tende a catalogare e stilare statistiche su tutto. Eppure, sono convinto che una certa percentuale di astinenti ci sia sempre stata... Forse un tempo, i disinteressati erano più propensi ad inventarsi delle scuse, magari si ritiravano a vita monastica, mentre oggi, semplicemente si manifestano.


Che sia il 3 od il 5%, si tratta comunque di una cifra modesta. Non sarebbe, quindi, una nuova tendenza, ma solo una minoranza che, in qualche maniera e per puro sensazionalismo, è stata messa sotto al riflettore.


Ma la domanda è diversa, la domanda è: cosa ne pensate di una vita senza sesso?


Per me, da intendere sia come "a mia opinione" che "per quel che mi riguarda", sarebbe improponibile. Il sesso, specialmente se dettato da qualcosa che va oltre alla pura pulsione animale, è uno dei pochi piaceri della vita condivisibili.


Poi, se dovessi parlarne come in uno spot pubblicitario, aggiungerei che, a differenza di molti altri piaceri, è gratis e ad impatto zero sull'ambiente... :P



 23/08/2014 17:40:59
alexandros

alexandros561

docente biologia

Lo sapete che l'Italia è il Paese più depresso, moralista e pieno di tabù di tutta Eur0pa?
 23/08/2014 17:43:58
m-marzocchi

m-marzocchi1119

Corridore professionista

alexandros, noi abbiamo il retaggio storico del vaticano e in più i paesi del Sud europa sono storicamente molto conservatori se comparati a quelli del nord. Deriva tutto da li. Tieni comunque presente che come noi anche Est europa, ex jugoslavia Grecia e Spagna hanno fortissime resistenze al pari nostro.

 24/08/2014 07:07:22

alexandros, di tutta Europa non so, comunque represso, qualunquista, ottuso si

 03/04/2015 01:50:59
danielePL4STiCB0N3basta

danielePL4STiCB0N3basta640

Disoccupato per ora

per essere alla moda si fa anche questo. Il mondo è nato con l'uomo e la donna e ora ci troviamo con donna e donna, uomo e uomo, ora il no sex... non riesco nemmeno ad esprimere quanto tutto questo sia ridicolo.
 23/08/2014 19:06:13
Alerage

Alerage24894

musicista fallito e programmatore svogliato

danielePL4STiCB0N3basta, gli omosessuali, non sono mai stati alla moda e intanto restano comunque omosessuali . . . l'orientamento sessuale non è una moda.
 23/08/2014 19:18:51
danielePL4STiCB0N3basta

danielePL4STiCB0N3basta640

Disoccupato per ora

in risposta a ↑ L'orientamento no, il problema sono le persone che per la maggior parte lo scelgono perche' sono trasgressivi o diversi, al massimo per una delusione d'amore.
 23/08/2014 20:14:10
danielePL4STiCB0N3basta, ah. il mondo è nato con uomo e donna, certo, ma già Platone sapeva che gli abbinamenti possono essere multipli, e Saffo non si innamorava delle donne perché era di moda. i sentimenti e l'attrazione non sono una moda e chi "sceglie" di cambiare sponda solo per una delusione d'amore, come dici tu, non va lontano, per cui io non me ne preoccuperei troppo, se fossi in te! ;)
 25/08/2014 17:18:45
danielePL4STiCB0N3basta

danielePL4STiCB0N3basta640

Disoccupato per ora

in risposta a ↑ un conto è parlare con argomenti tratti da "terze parti" e un conto è parlare di questo "problema" REALE. Hai detto che chi "sceglie" di cambiare sponda SOLO per una delusione d'amore... solo? hai idea di che impatto ha in alcuni individui fragili? su alcuni è devastante. L' auto convincimento è una bruttissima bestia, mi è già capitato di parlare con 2 ragazze lesbiche e mi hanno detto che sono cosi' perchè da bambine piaceva zorro o giocava con giochini per maschietti. Ovviamente ho storto il naso e sotto sotto era stata (per entrambi i casi) una delusione d'amore atroce. Si nasce femmina o maschio, il cambiamento radicale esce dopo ma esiste sempre un motivo e non solo di ormoni.
 25/08/2014 18:25:53
ticonzero

ticonzero49408

Fantasma [ tra non molto ]

danielePL4STiCB0N3basta, lasciando in pace gli omosessuali, più che ridicola la cosa è tragica come non mai.

[ Parlo del no sex ]

.............

 25/08/2014 22:16:57
Alerage

Alerage24894

musicista fallito e programmatore svogliato

in risposta a ↑ ticonzero, addirittura tragica xD suvvia, se uno non prova interesse nel sesso, non è detto che non sia capace di amare (ribadisco, come al solito, il mio pensiero Sesso =/= amore).
 25/08/2014 22:20:19
ticonzero

ticonzero49408

Fantasma [ tra non molto ]

in risposta a ↑

Alerage, sono in accordo con questa tua affermazione [ la capacità di amare ].

Non so che senso dai alla separazione sesso/amore.

Si può amare anche senza fare sesso [ e qui convengo]

Che si possa fare sesso senza amare non ne convengo per niente.

Che vuoi farci, sono un tipo un poco strano, ma non sono bigotto e neppure credente, tanto per non equivocare....

 

 25/08/2014 22:25:14

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader