pjpass

pjpass23325

Mistress e uomini sottomessi.

Ammetto che, ultimamente, mi sento attratto dalla figura della donna dominante e ho girovagato per le varie pagine sui vari social network per cercare di conoscere questo mondo. La sorpresa è stata che, a quanto mi è sembrato, è un fenomeno molto diffuso e che ci sono uomini che sono disposti a subire le peggiori umiliazioni (anche in pubblico). Addirittura esistono quelli che vengono definiti "uomini bancomat", persone che, pur di rendere felici le proprie Padrone, pagano i loro conti o che cedono i dati della loro carta di credito, acconsentendo a qualunque spesa. A questo punto mi chiedevo, cosa porta un uomo a sottostare a certe cose? E' solo una forma di curiosità di provare cose nuove (visto che la scoperta del sesso ormai arriva in età molto precoce e quindi, magari, ci si annoia prima... non come quando ero adolescente io, che mi dovevo limitare a guardare le pagine dell'intimo del catalogo di "Postalmarket"), si può etichettare semplicemente come depravazione, o è qualcosa di più profondo, tipo un malessere psicologico dell'uomo?

 29/07/2014 16:25:30
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
16 commenti
Nessun malessere, solo che il sesso è un 10% di fisico e un 99% di testa e nella testa c'è posto per praticamente ogni fantasia....
 29/07/2014 16:34:28
pjpass

pjpass23325

furiodetti, sono d'accordo con te. Ma da quello che ho visto io, di fantasia c'è ben poco.
E' molto meno virtuale di quello che possa sembrare, anche se avviene tramite internet. Ci sono foto di persone che vengono portate a guinzaglio per strada (giusto per fare un esempio) e, quando non c'è incontro, spesso svuotano il conto corrente dello schiavo di turno, senza neanche ringraziare (visto che uno schiavo non ha diritti, ma solo doveri). Anzi, è lo "slave" che ringrazia per essere stato usato! Capisci perchè penso che sia qualcosa che vada oltre?

 29/07/2014 16:48:24
in risposta a ↑

pjpass, guarda che ho usato la parola "fantasia" per indicare anche cose molto concrete. Ti ripeto, il BDSM inizia appena con un guinzaglio e delle sberle, ma il vero spettacolo - nonostante ci possa stupire la condotta reale di due persone - è tutto nella testa del Master e dello Slave.


Non dobbiamo basarci sulla nostra percezione delle cose, in questo ambito quello che per noi è umiliante e intollerabile non lo è più per altri che pienamente consenzienti accettano le regole di un gioco sessuale.

 29/07/2014 20:57:24
pjpass

pjpass23325

in risposta a ↑

furiodetti, se ho posto questa domanda è proprio perchè voglio cercare di entrare in questa mentalità... cercare di capirla... Ripeto, anche io sono attratto da questo mondo... vorrei provare a vedere cosa significa mettermi nelle mani di una Mistress... sottostare ai suoi voleri e soddisfarla nei suoi desideri (ovviamente non mi riferisco solo al discorso sessuale). Ma questa molla, mi è scattata per noia? Per curiosità di provare cose nuove? O c'è stato un avvenimento nella mia vita che mi ha portato a desiderare di essere guidato da una Padrona? C'è un limite che la Padrona non deve superare? Capisci... ho mille domande e ho trovato poche risposte.

L'unica forma di sottomissione che non riesco a concepire, è quella dell'uomo carta di credito. Uomini che danno il numero della loro carta di credito a donne che non conoscono e che, al massimo, hanno incontrato attraverso una cam. Sembra quasi una circonvenzione di incapace. 
Non so se sono riuscito a spiegarmi,

 29/07/2014 23:53:12
in risposta a ↑

pjpass, penso che sia chiaro il senso della tua domanda. Posso dirti chiaramente che nel BDSM serio il limite c'è e è sancito dalla "safeword", una parola (o gesto non equivocabile) di sicurezza concordata fra Master e Sub per finire il gioco. Quando una delle parti non desidera più giocare, usa la safeword e la situazione finisce.


Quanto alle tue ragioni che ti portano a essere curioso verso il BDSM può esserci di tutto, noia, interesse, semplice curiosità appunto. L'unico consiglio sensato che ti darei è: prova.


Il BDSM come il sesso presuppone ovviamente una quota minima di fiducia verso il prossimo. Se sei paranoico, timoroso o eccessivamente ansioso o facilmente messo in ansia sconsiglio. Chiaro che per il BDSM valgono le regole buone per qualunque tipo di relazione sessuale/personale, più alcune specifiche:


1. Le persone sono persone, non oggetti. Hanno dei sentimenti, dei desideri, dei bisogni; se non sei pronto a tenerne conto onestamente, rinuncia.


2. Il sesso si fa tra adulti (18 anni o +, almeno in Italia e in molti paesi) consenzienti, se viene meno il consenso per qualunque motivo da qualunque parte, si finisce.


3. Cerca di frequentare almeno un po', in territorio e situazioni sicure, il tuo potenziale partner. Mettersi nelle mani - emotivamente, fisicamente, sessualmente - di sconosciuti può essere molto rischioso, anche se adrenalinico e devi esserne consapevole.


4. se fai BDSM usa una safeword e stabilisci con chiarezza e senza timore né pudore il tipo di gioco che vuoi sperimentare. scendi nel dettaglio, meglio lo fai e più chiaramente definisci meglio è.


Come consiglio extra puoi iniziare a sondare fra amici e persone fidate se qualcuno pratica il BDSM e se è disposto a "presentarti" a un giro di persone utili.

 30/07/2014 00:18:10
Credo che il BDSM abbia la capacità di stimolare aree profonde del nostro mondo emotivo e sessuale, in modo particolarmente intenso. Esiste probabilmente - presumo - un piacere legato al trovarsi in balia completa di u potere, o legato a esercitare un potere (teoricamente) assoluto sulla controparte.
 30/07/2014 00:20:35
pjpass

pjpass23325

in risposta a ↑ furiodetti, ti ringrazio...  Farò tesoro dei tuoi consigli.
 30/07/2014 00:37:05
Questo utente si è disattivato

Ci sono motivazioni ben precise, consapevoli e non, che molto spesso derivano dalla natura del rapporto -madre/figlio- e dai danni, consapevoli e non, che la madre riesce a produrre al figlio soprattutto nel delicatissimo periodo puberale.

Un rapporto di sottomissione, oppure poco sereno, oppure morboso, per assurdo con un eccessivo senso di protezione e di "annullamento", può condurre il figlio a vivere la propria sessualità in forma decisamente passiva. 

La tendenza, la preferenza a maturare la forma passiva porta l'individuo a intendere la sessualità come una forma di "punizione" con tutti i suoi derivati. Può accadere che l'individuo non sia neanche interessato al rapporto sessuale tradizionale, rifiutando la penetrazione, accettando il suo piacere sessuale, indotto dalla sua "padrona", come unica sorgente sessuale appagante. 

Un individuo, però, può nascere con precise caratteristiche e sebbene abbia il privilegio di aver vissuto una infanzia bellissima, la sua sessualità deve contemplare una "madre-padrona" cui obbedire. La sessualità non può essere scritta in 10 capitoli, ma si vive in divenire, ogni giorno, in ogni esperienza, in tutto il Mondo, NEL TEMPO. Quindi non ci si deve meravigliare delle "tendenze" oppure pontificare, oppure scandalizzarsi, oppure criticare. Finché la sessualità non contempla VIOLENZA coercitiva, ovvero in assenza di reciproco complice assenso, allora è tutto NORMALE e se poi ci si diverte, reciprocamente per un reciproco fine sessuale, allora ben "venga"...

Tuttavia, porsi nella condizione di concedere alla "padrona" la facoltà di estinguere la carta di credito... a me sembra un problema decisamente grave, patologico, in cui il sottomesso è da considerarsi incapace di intendere e di volere.

 30/07/2014 15:30:35
pjpass

pjpass23325

Esserci, mi sembra "azzeccato" quello che dici.

Io sono stato cresciuto da mia madre, rimasta vedova molto presto (io avevo 12 anni) e che doveva tenere a bada altri 3 fratelli. Ovviamente è stata, per forza di cose, abbastanza autoritaria e questa cosa mi è rimasta dentro in maniera abbastanza latente e adesso sta emergendo.

 30/07/2014 16:24:57
Questo utente si è disattivato
in risposta a ↑

pjpass, Ho scritto -su di me- ;) ma adoro essere utile al prossimo.
Grazie per avermi letto.

 30/07/2014 18:12:06
pjpass

pjpass23325

in risposta a ↑ Esserci, Grazie a te x aver condiviso
 31/07/2014 05:39:54
ilgidede

ilgidede5822

Studente

Quoto @fuoriodetti, aggiungo che secondo me questo fenomeno deriva solamente dalla condizione di benessere attuale. Sarei curioso di sapere se nel medioevo  (quando la gente zappava nei campi tutto il giorno per intenderci) sarebbero mai potute esistere  tutte queste parafilie.
 21/09/2014 17:31:19
bobpegging

bobpegging91

impiegato

Sicuro ci sta anche qualcosa di psicologico... Credo molta sia curiosità ma certi comportamenti estremi sono sicuramente figli di qualcosa di psicologicamente profondo!


 18/06/2015 16:09:44

Ci sono tanti uomini annoiati e privi d'emozione che pensano che fare certe cose dia loro qualche stimolo. Poi esistono anche uomini con una personalità veramente masochista e quindi questi sono slave perfetti. Le Mistress a pagamento prendono tutti perchè per loro è solo un lavoro. Le altre invece fanno molta distinzione. Il più delle volte comunque chi si ritiene di poter essere uno schiavo ideale non lo è affatto già nel momento in cui esprime quel suo egoistico desiderio.

 30/12/2017 14:01:13

Amletabloom, e c'è chi è zerbino nella vita e si riscatta con la dominazione. 

 30/12/2017 14:13:45

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader