Nuova Discussione

Titolo

Carica un'immagine
Condividi video Youtube o Vimeo

Coinvolgi chi è interessato a

captcha
Giovanni

Giovanni 15466

Aziendalista

Qual è il periodo migliore per una vacanza in India?

Qual è il periodo dell'anno migliore per una vacanza in India, quali le zone più belle per una vacanza che sposi curiosità culturali e natura?

Commenta la discussione
 19/03/2013 09:24:12
+2
utente anonimo
Aggiungi il tuo intervento

captcha
hachy

hachy 59

il periodo migliore per andare in india è da aprile a maggio http://www.viaggitourindia.com/
e qua si trovano i posti migliori da visitare in India

 19/03/2013 10:46:08
+2
viviana

viviana 49

In India i fattori climatici sono talmente diversificati che è impossibile scegliere un periodo meteorologicamente migliore di altri per il viaggio, ma, in linea di massima, in buona parte del paese, i mesi più piacevoli sono quelli che vanno da ottobre a marzo.
Nell'estremo sud i monsoni fanno sì che, tendenzialmente, il periodo migliore vada da gennaio a settembre, mentre il Sikkim e l'India nordorientale sono più appetibili da marzo ad agosto e il Kashmir e le regioni montagnose dell'Himachal Pradesh sono più praticabili tra maggio e settembre. I deserti del Rajasthan e la regione himalayana nordoccidentale offrono il meglio di sé nella stagione dei monsoni.
La stagione del trekking nell'Himalaya indiano dura pressappoco da aprile a novembre, anche se varia molto a seconda del percorso, dell'altitudine e della regione. La stagione sciistica è da gennaio a marzo. Le date delle feste particolari che possono aiutarvi a scegliere il periodo del viaggio sono elencate nel paragrafo 'Feste e manifestazioni'.

 19/03/2013 11:31:37
+3
Bruna

Bruna 1390

Editor, web writer

Nel mio viaggio in India settentrionale tra ottobre e novembre mi sono trovata molto bene. Lo consiglio.

 22/03/2013 09:58:26
+1
stylisttravel

stylisttravel 2612

consulente professionale per viaggi in oriente

L'india è una paese estremamente immenso, quindi definire un periodo specifico è abbastanza difficile. A grandi linee possiamo dire che: da aprile a settembre il tasso di umidità è altissimo, fa molto caldo e da sud a nord si verificano spesso piogge monsoniche. Da ottobre a marzo il clima è più piacevole,  l'umidità non è così soffocante e le piogge sono meno frequenti. Quanto detto esclude la fascia Himalayana: Ladakh, Sikkim, Kashmir e Jammu .. per intenderci, che sono influenzati, appunto, dalla presenza delle altissime montagne e quindi da ottobre a maggio/giugno le temperature scendono vertiginosamente anche sotto lo zero e le nevicate sono abbondanti. Da giugno a settembre il clima è fresco e ventilato ed è possibile raggiungerli anche via terra controllando preventivamente le condizioni delle strade che possono essere inagibili a causa delle slavine dei mesi precedenti ( alcune volte anche a giugno è impossibile guidare). Detto questo passiamo alla seconda parte della tua domanda: bellezze culturali e naturali del paese. In questo caso dipende molto da quanto tempo hai a disposizione, se si tratta di un paio di settimane, dovrai accontentarti e limitare le visite perchè in India le distanze si percorrono in molto più tempo, (200km 5/6 ore ca.) a causa delle condizioni delle strade e autostrade, la precedenza obbligatoria alle mucche ( sacre) e alla possibilità di raggiungere al massimo gli 80km/h.  Il nord dell'India è molto affascinante dal Kashmir al Rajasthan, le bellezze storico- culturali (compreso il Taj Mahal di Agra) lasciano senza fiato, i templi jainisti sono dei gioielli scolpiti e dipinti, i palazzi e le cittadelle sono maestosi e incredibilemente vasti con i loro labirinti di stanze e sale guarnite all'esterno da rigogliosi giardini e ampi cortili. All'estremo nord (ladakh) da non perdere, i templi buddhisti o gompa, dall'alto di molti i panorami sono stupendi. I capolavori ad opera dell'uomo sono solo una porzione delle bellezza di questo paese, la natura recita la sua parte alla perfezione, la regione dell'Uttarakhand è incantevole (purtroppo da poco colpita da un'alluvione) ed anche meta di relax per gli indiani durante i week end. Il Corbett National Park o il Rathambore sono giusto un paio di esempi, per trascorrere qualche giorno a "caccia" fotografica di animali selvatici, tigre compresa. Scendendo verso sud la città di Goa è molto apprezzata per le sue spiagge e per l' aspetto un po' coloniale dovuto alle sue origini portoghesi. L'estremo sud come la regione del Kerala offre molto dal punto di vista naturalistico, parchi, le belissime backwaters e le spiagge. I templi e i palazzi cambiano faccia rispetto al nord dove l'impronta musulmana nell'arte è presente e spesso si mescola con quella hindu. Il sud è stato invaso da francesi, portoghesi ecc quindi l'aspetto delle città ha un sapore molto più coloniale e i templi sono un groviglio di figure colorate che richiamano fatti storici o vita quotidiana del passato. Arte di origine dravidica, i dravidi, infatti, hanno trovato dimora in queste terre durante i 400 anni di dominio musulmano al nord. Infine, le isole: Laccadive di fronte alle coste del Kerala, e le Andamane verso il Myanmar godono di spiagge incantevoli e mare color dello smeraldo, poco frequentate e perfette per un soggiorno modello robinson crusoe.

Spero di esserti stata utile...
Ciaoo
Stylist Travel
www.stylisttravel.com

 15/07/2013 16:28:33
+3
donatella

Che dire? Non è che mi occorra una grande spinta, ma devo dire che dopo le tue risposte sono sempre pronta a partire. :D

 15/07/2013 16:45:58
0
stylisttravel

Grazie donatella, sempre molto gentile!! :D

 15/07/2013 16:50:37
0
donatella

Di niente, figurati, grazie a te. Viaggiare e parlare di viaggi è un piacere... una droga, direi. ;-)

 15/07/2013 16:56:05
0
donatella
@stylisttravel, rileggo oggi questa tua risposta e ci trovo indicazioni mooolto interessanti, in linea con le mie ultime idee di viaggio. Nel Kerala l'aeroporto piu importante credo sia Trivandum, correggimi se sbaglio. Ce ne sono altri, raggiungibili dall'Italia, sempre nel Kerala? :-)
 07/01/2014 15:24:18
0
stylisttravel

trivandrum oppure cochin, comunque, tranquilla sto lavorando per te.. :)


 13/01/2014 12:26:57
+1
donatella
Grazie cara, aspetto con ansia e tengo le dita incrociate, quelle dei piedi, naturalmente. ;-)
 13/01/2014 12:45:00
+1
IViaggiDiAle

IViaggiDiAle 1881

Viaggiatore - Videomaker


@Giovanni L' India è una nazione molto grande e il clima è molto diverso da zona a zona. Non è facile dire un periodo meteorologicamente migliore degli altri. Comunque la gran parte della nazione da il suo meglio nei mesi che vanno da ottobre a marzo. Se vuoi andare nel sud invece bisogna fare i conti con i monsoni che dettano il periodo migliore, ossia da gennaio a settembre.


Se ami fare trekking sull' Himalaya non c'è periodo migliore dei mesi che vanno da aprile a novembre, anche se bisogna fare sempre i conti con l'altitudine. Se invece sei uno sciatore, la stagione sciistica parte da gennaio ed arriva a marzo. 

Per quanto riguarda invece il Sikkim e l' India nordorientale i periodi migliori vanno da marzo ad agosto mentre per il Kashmir e le regioni dove ci sono grandi montagne come l'Himachal Pradesh è consigliabile viaggiare tra maggio e settembre.


Infine se vuoi esplorare i deserti del Rajasthan e la regione himalayana nordoccidentale devi scegliere il periodo della stagione dei monsoni.


Buon viaggio in India. Ale :-)
 26/05/2014 22:03:59
0

dipende da dove vuoi andare in india..è grande e quindi ci sono variazioni notevolissime.

se vuoi il nome di un tour operator indiano bravo e serissimo, www.odintour.com

ti puoi fidare

buon viaggio!!

 27/05/2014 07:02:20
0

Invita un tuo amico a partecipare

Invia il link con